Android 10 Q ufficiale al Google I/O: tema scuro, tutte le novità assenti nelle beta

08 Maggio 2019 135

Google ha ufficializzato Android 10 Q al Google I/O 2019, mostrando alcune delle novità che non erano ancora presenti nelle versioni Beta 1 e Beta 2, e celebrando i principali traguardi del robottino verde. Si parla infatti di ben 2,5 miliardi di dispositivi Android attivi nel mondo, realizzati da più di 180 produttori. Il 2019 sarà caratterizzato anche dal supporto ai dispositivi pieghevoli e alle reti 5G, e Android Q ricoprirà un ruolo fondamentale in entrambi i campi.


Ma cominciamo subito dalla novità più attesa: Google ha confermato che Android 10 Q porterà il tema scuro tanto richiesto dagli utenti, applicandolo ad ogni ambito del sistema operativo. Potremo provarlo già con la prossima Beta 3, già in distribuzione sui Pixel e su altri 15 dispositivi, per un totale di 21 smartphone supportati.

Passando oltre, troviamo una nuova funzione dedicata all'inserimento in tempo reale dei sottotitoli in ogni genere di filmato, grazie ad un modello vocale locale che - in appena 80MB - può essere utilizzato anche offline. Arrivano anche le Smart Reply e Suggested Actions, ovvero delle risposte predefinite e azioni contestuali che potremmo utilizzare in ogni notifica.

Tanta attenzione anche alla sicurezza e alla privacy, grazie al nuovo menù Privacy posto in un campo più accessibile all'interno delle Impostazioni. Google ha anche illustrato molte delle funzioni relative alla gestione dei dati di posizionamento, ora condivisi solo se l'app è in uso e molto altro ancora. Tutte queste novità legate al framework di Android saranno disponibili su Pie e Q anche tramite dei nuovi aggiornamenti OTA dedicati, senza che ci sia bisogno di aggiornare tutto il sistema operativo (Project Mainline), quindi Google dimostra come stia cercando di rendere sempre più modulare il suo sistema operativo.

Attenzione anche per quanto riguarda il tema del Benessere digitale, visto che ora il menù integra pure le funzioni dedicate ai controlli parentali (che permettono di limitare il tempo d'uso dello smartphone da parte dei minori) e aggiunge anche una nuova Focus Mode. Focus Mode permette di bloccare temporaneamente tutte le app che rappresentano una distrazione, permettendoci di concentrarci sullo studio o sul lavoro in maniera più efficace.

Le impostazioni per il controllo parentale e la gestione dei dispositivi della famiglia saranno integrati direttamente nel menu delle impostazioni. Sarà possibile approvare tutte le app che i figli vogliono installare, impostare limiti di tempo generali e specifici per app - con la nuova opzione di un po' di tempo bonus. Tutta l'iniziativa si chiama Family Link, e arriverà questo autunno - non solo su Android Q, ma anche su Pie.

Tra i miglioramenti più tecnici, troviamo:

  • Wi-Fi - migliora lo stack concentrandosi soprattutto su privacy e performance, e permette di collegarsi a dispositivi IoT e suggerire access point senza bisogno di accedere ai dati di geolocalizzazione. L'API Network Connection rende più facile la gestione dei device IoT attraverso Wi-Fi. Le app possono anche richiedere anche una modalità ad alte prestazioni e a bassa latenza - molto importante in scenari di gaming in tempo reale, video/audiochiamate e molto altro. Pieno supporto anche al protocollo RTT (Round Trip Time), che permette di ottenere dati di posizionamento precisi all'interno di edifici misurando la distanza dagli access point wireless disponibili.
  • Registrazione audio semplificata grazie a una nuova API che permette alle app di catturare i flussi audio di altre app in modo semplice e senza appesantire le performance generali. Google ha previsto limitazioni in caso si tratti di audio protetto da copyright.
  • Effetti bokeh in tutte le app - Le app possono richiedere un'immagine con dati sulla profondità dinamica - un file JPG arricchito con metadati e mappa di profondità.
  • AV1 e altri nuovi codec - Android Q supporterà diversi nuovi formati audio/video di nuova generazione per risparmiare spazio e banda. Il più importante è l'open-source AV1, per i video, poi ci sono quello audio ottimizzato per musica e parlato Opus e l'HDR10+ per i dispositivi con display compatibile.
  • Vulkan 1.1 e ANGLE - Vulkan 1.1 sarà un prerequisito per tutti i dispositivi a 64 bit con Android Q e più recenti, suggerito su quelli a 32 bit. È in lavorazione anche un driver OpenGL standard e aggiornabile. Infine, iniziano i lavori per l'implementazione di ANGLE (Almost Native Graphics Layer Engine), tecnologia con l'obiettivo di permettere a più sistemi operativi e piattaforme di eseguire contenuti OpenGL ES e WebGL traducendo le chiamate di queste API in chiamate API direttamente supportate dalla piattaforma operativa.
  • API per le reti neurali - Le NNAPI 1.2 includono più versatilità e molte ottimizzazioni delle prestazioni.
  • Thermal API - Le app (e soprattutto i giochi) potranno sfruttare questa nuova API per avere rilevamenti in tempo reale sulla temperatura di componenti cruciali come CPU e GPU, in modo tale da poter intervenire in anticipo se la situazione si fa troppo "calda" e si rischia il throttling.
  • Ottimizzazioni ART - Google sfrutta anche il cloud per garantire tempi di avvio più veloci, consumo di memoria ridotto e maggior fluidità per le app installate. Insieme agli APK, il Play Store invia anche dei profili ART anonimi che permettono di pre-compilare parti dell'app prima ancora che venga eseguita.
  • Supporto alla crittografia sui dispositivi di fascia bassa.

Aggiornamento 08/05

Abbiamo modificato e integrato l'articolo con tutte le novità dichiarate da Google nel post ufficiale. Precisiamo che qui si trattano le novità che arriveranno nella versione finale di Android Q: per quelle specifiche della Beta 3 abbiamo scritto articolo dedicato, che potete leggere seguendo questo link.

L'unico vero Note? Samsung Galaxy Note 9, in offerta oggi da Clicksmart a 569 euro oppure da Amazon a 649 euro.

135

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
CiKappa

C'era nelle beta, ma pare lo abbiano rimosso di recente...valli a capire.

I<3Microsoft

Mi riferisco alla funzione che come sei al centro commerciale ti faceva spuntare tutti i negozi.

I<3Microsoft

Io no però.

comatrix

Ma va, non c'è nessun accordo da fare, specialmente su prodotti per la salute, non stai vendendo un loro prodotto, ne stai elencando le specifiche, stessa cosa per le patologie.
Imfine, se la vogliamo dire tutta, se non proponi certe cose perché ci sono fattori di copyright, significa che altri ci mettono del loro sul fatto che diverse funzioni sono state implementate da altre aziende, che hanno avuto le idee per applicare certi parametri, cosa che tu non hai fatto, ergo tu usufruisci di idee altrui, in conseguenza dovresti pure far pagare di meno i tuoi prodotti visto che non puoi proporle.

P.S. Se Samsung ha introdotto il muliwindow su Android, è perché la piattaforma è in grado di poterlo fare, quindi Samsung ha il diritto di far pagare certi prodotti più cari, poiché propone novità sui suoi prodotti (anche se non sempre utili, ma almeno si impegna), mentre Google invece poi le introduce dopo anni ed anni, ma facendo pagare i suoi prodotti quasi allo stesso prezzo dei Samsung senza però aver quelle caratteristiche (le funzioni è giusto pagarle).
Inoltre sai quante funzioni sono state fatte da sviluppatori indipendenti? Non sempre sono aziende che sviluppano funzioni e/o implementazioni...
Questo vale uguale per i prodotti della mela da te tanto stimati, costano di più ,ma fanno di meno, ed a casa mia se fai di più = costi di più, se fai di meno = costi di meno...

P.S. Quando acquistai al Note 2, nel lontano 2012, avevo anche un iPhone 4s, mi sono sentito un cogl10ne nel vedere che, per lo stesso prezzo pagato, il Note 2 stracciava letteralmente iPhone su cosa potesse fare, stessa cosa vale per iPhone 5 che uscì lo stesso anno...
Dopo ancora 6 mesi scoprivo funzioni che Note poteva espletare, mentre con iPhone una settimana dopo avevi finito ...
Io mi chiedo voi come ragioniate, ecco perché parlo sempre di indottrinamento, che ti credi perché...

giorgio085

quant'è vero...

CAIO MARIOZ

per le aziende ma soprattutto per le multinazionali servono sempre accordi tra le parti, questioni di privacy, questioni legali etc.

non tutte le funzioni possono arrivare ed essere abilitate sempre e ovunque (in quel caso bisogna agire manualmente o per scorciatoie)

ad esempio le aziende farmaceutiche o l'azienda che fornisce il catalogo dovrebbe fare un accordo con Google per rendere disponibili i loro cataloghi su Assistant.

asd555

Ma che c'entra con Google Now?

Tizio Caio

Quello dei centri commerciali c'è ancora

Tizio Caio
I<3Microsoft

Bhe che cosa guardi se non per cercare qualcosa da comprare.
Ebbene, la tecnologia ti aiuta a spendere i tuoi soldi.
Semplice società consumistica.

asd555

Prego?
Spillarmi che? In che modo dovrebbe togliermi il piacere di guardare?

giorgio085

pensa, ho dovuto 2 volte comprare un auto nuova.

Redvex

Non capisco l'ostinazione di Google a fare una major version l'anno. Q potrebbe benissimo essere 9.1 visto le novità risicate

I<3Microsoft

Utilissimo per spillarti soldi e per toglierti il piacere di guardare.
Povero mondo. Ma come fate a dar credito a un'azienda del genere.
Mistero, Anzi no... ai consumatori piace si si.

Redvex

Viene menzionato invece

Albi Veruari

Basta acquistare un Samsung per vedere le prossime novità di Android.

matteventu

Google Now é la più grande cosa che Google ha ucciso.

IlFuAnd91

Probabilmente perché:
- non sarà rilasciato con Q
- sarà presentato insieme ai Pixel

I<3Microsoft

Minkia, eri messo male allora.

Vasquez84

Credo di sì. Con i Pixel 4 tale funzione verrà implementata a livello hardware e a quel punto probabilmente rilasciata a livello software.

Vasquez84

Ragazzi ma lo sfondo contenuto nella gif con il dark theme dove si può recuperare?

AndreW

Ma non ne hanno nemmeno parlato...

lore_rock

A questo giro un applauso a Google é meritato

IlFuAnd91

Potrebbe essere perché nessuno dei loro dispositivi supporta il video out però alla fine la penso come te, probabilmente sarà per la prossima release.

Lorenzo

Vorrei sottolineare che i dispositivi citati da Google non sono tutti, per esempio la beta esce anche per OnePlus 6 liscio, ma viene menzionato solo il 6t

an-cic

non credo, il fatto che sia nascosta e che bisogna scavare con il terminale per attivrla mi fa pensare che non hanno in previsione un rilascio tra 3-5 mesi. vedremo

Top Cat

Ma sono curioso per lo sfondo.
Sono per caso un paio di chiappe femminili quelle?

IlFuAnd91

Speriamo in un mega annuncio insieme ai prossimi Pixel...

giorgio085

io le ho tutte attive ma nada.

an-cic

io per ora non not grossi problemi

nutci

Ti sei svegliato :)

IlFuAnd91

Non ne hanno parlato ma è presente. Googla trovi un articolo di XDA

nutci

Se riattivate può diventare come prima?

an-cic

c'è ma è nascosta e non si sa se ci sarà sulla versione ufficiale

IlFuAnd91

C'è. Su XDA trovi qualche articolo/info.

asdlalla3

Ah sul post Twitter. Non l'avevo nemmeno letto..
Vero, bella citazione.

Stefano Bortoletto

Sicuramente c'è la possibilità di scelta ma sinceramente trovo la pillola un inutile via di mezzo, o rimane la barra di navigazione a pulsanti classica o le gesture a tutto schermo, a che serve avere le gesture se comunque lo spazio sotto viene occupato?

asd555

Sì infatti, troppo dispersivo com'è ora.
A usarlo così mi scoccio.

giorgio085

che poi le impostazioni ci sono tutte tra i vari menù, è che proprio non funzionano più.

asd555

Oppure quando entravo in un centro commerciale e usciva fuori la mappa con tutti negozi, utilissimo.
Oppure, arrivato in una piazza, i suggerimenti su ristoranti e pub in zona... Che peccato.

giorgio085

era fantastico quando mi ricordava dove avevo parcheggiato... ora niente.

asd555

Sarò un nostalgico ma mi mancano i tempi in cui c'era Google Now ed era una cosa utilissima.
Oggi è una specie di aggregatore di notizie semi-inutile.
Andrebbe rifatto tutto da capo.

gp

È più grande di un s10+...

NaXter24R

Due problemi, è ancora grande (5" è davvero il massimo che possa tollerare) e non mi piace per niente lo schermo col foro

GioCarro

Xiaomi Mi A2 ?

Non molto compatto ma nemmeno super-padella, Android One, recensioni piuttosto positive soprattutto dopo l'aggiornamento a Pie, avvenuto tra i primi.

marco

Ci sono riusciti. Alleluia.

Goose

Hello Dark Theme, our new friends.

Aizen

Gesture full screen presenti nella beta 3, ovviamente presenti anche le altre 2 modalita ( tasti classici e solo tasto gentrale/indietro)

asdlalla3

Dove, di preciso?

Holy87

La registrazione tramite numero di telefono è stata un'idea vincente per WhatsApp. Nessuna email di conferma ostica per gli utenti meno avvezzi all'informatica e la possibilità di vedere subito chi usa WA nella propria rubrica.
Quello che mi da fastidio è che non posso inviare un messaggio ad un numero di telefono senza aggiungerlo prima alla rubrica.

Recensione Xiaomi Mi 9T: spacca la fascia media e fa concorrenza in casa

Recensione Xiaomi Mi Band 4, difficile chiedere di più a 35 euro

Oppo Reno 10x VS Huawei P30 Pro: Confronto Fotografico | VIDEO

5G in Italia: Samsung Galaxy S10 vs Xiaomi Mi Mix 3 vs LG V50