Google Play Music sempre più vicino alla chiusura, a partire da Artist Hub

04 Aprile 2019 94

Google Play Music si avvia verso la chiusura: a confermarlo, questa volta, è la dismissione di Artist Hub, strumento che permetteva agli artisti indipendenti di promuovere e vendere la propria musica su Play Music e Play Store senza la necessità di legarsi a un'etichetta di terze parti.

Artist Hub, ha annunciato oggi Google, chiuderà i battenti il prossimo 30 aprile. Come recita la mail inviata da Google agli artisti iscritti: "con il lancio di YouTube Music avvenuto lo scorso anno, abbiamo intenzione di sostituire Google Play Music con YouTube Music. In vista di questo cambiamento, chiuderemo Artist Hub".

Dunque, arriva ancora una volta direttamente dall'azienda di Mountain View la conferma della volontà di abbandonare Play Music a favore di Youtube Music, come già si era intuito nell'aggiornamento alla versione 2.59 di quest'ultima applicazione. Nello specifico, il portale di Artist Hub permetteva ai piccoli artisti di interagire direttamente con Google per consultare statistiche e farsi pagare per lo streaming o le vendite dei propri pezzi.


Cosa ne sarà degli utenti del servizio? Mentre le major e gli artisti molto conosciuti non subiranno ripercussioni, lo stesso non si può dire degli artisti indipendenti che si affidavano a questo portale. Dalla fine di aprile in poi, tutte le canzoni e gli album finora caricati su Play Store o Google Play Music non saranno più disponibili. Per continuare a vendere i propri contenuti su queste due piattaforme, i musicisti dovranno rivolgersi a un distributore di terze parti; tra questi, Google suggerisce ad esempio AWAL, Tunecore, DistroKid e altri simili.

Come fa notare 9 to 5 Google, la transizione lascia aperte delle questioni non indifferenti: il Play Store continuerà a vendere musica o tale funzione sarà riservata solo a YouTube Music? Google non ha ancora diffuso un piano di transizione dettagliato: che cosa accadrà agli acquisti già effettuati su Google Play?


94

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
vfrtghyyj

Google è cosi, prendere o lasciare

Cristian Zaccaria

Ma perché siete così affezionati ad Inbox? Gmail supporta anche le caselle di altri servizi oltre Gmail, e ha tutte le funzioni di inbox...

DjMarvel

Se si creano concorrenza interna però sono cretini loro, potevano semplicemente cambiare nome. Anche Play Music ha il suo lato economico, ti lascia spazio per i brani privati ma li vende anche sempre sulla stessa piattaforma.

ameft

Beh ma che c'entra. Google Drive ha un piano a pagamento per chi lo vuole, è usato da milioni di utenti e non è in conflitto con altri servizi di Google. Google Play Music è diventato in concorrenza con YouTube Music da quando quest'ultimo è nato. Per qualche ragione di branding pensano evidentemente di avere maggior fortuna con YouTube Music che con Google Play Music, ma entrambi non possono coesistere.

DjMarvel

E google Drive? ed i video di youtube privati? dove non guadagnano nulla e possono occupare giga di spazio?

Vespasianix

Nessuno ha la stadia
Nessuno sugli spalti

Vespasianix

Cloud player.

Vespasianix

È la volta buona che passo a cloud player +office 365 home.
Tanto con 40 gb di dati...

Vespasianix
Antonio Mariani

allora sarà un problema mio...in tal caso, rimarrà come lettore musicale offline

sagitt

Eh..

FuckingIdUser

Ed io sono d'accordo con te ma la stessa cosa puoi farla con Youtube.
Io amo Play Music e spero che MAI lo chiudano senza prima provvedere ad implementare al sistema di upload e trasferimento della propria collezione.

Wall-e

Ci avrò speso 500 euro su play movie... Se mi ridanno i soldi....

Stefano P

Hai provato via cavo se ha qualità maggiore o inferiore? Prima la qualità era migliore (via Bt e poi è peggiorata oppure è sempre stata "bassa" (a tuo avviso)?

Davide

Io l'ho scoperto pochissimi tempo fa, mannaggia...

Davide

Semi OT: uso Play Music come lettore multimediale in macchina, da cui mando in bluetooth gli MP3 che ho fisicamente sul telefono (niente streaming quindi). A qualcun'altro succede di sentire l'audio in qualità molto bassa, anche mettendo tutto al massimo nelle impostazioni, tipo fruscii o scoppiettii tipo vinile?
La radio non è, va che è un piacere, il telefono neppure (il bt comunica bene con le soundbar) e nemmeno gli MP3, che si sentono bene su PC... Boh

sagitt

Gia 2 mesi ma meta

Franco Fassio

Grazie, avevo letto solo quello vecchio, di settembre

Emanuele Lizzi

Ma tutte le canzoni che ho caricato sul cloud e scaricato in locale per ascoltarle quando non voglio usare Spotify dove finiranno? Non ho capito se elimineranno proprio l'app, o semplicemente rimuoveranno il piano a pagamento in favore di YouTube Music..

LAM

https: // support . google . com / youtubemusic / thread / 3007263?msgid=3234836

Franco Fassio

Non riesco a trovare questo testo, è la risposta ad una tua richiesta specifica? Grazie

daniele

Vabbè alla fine hanno cambiato nome... unificando due piattaforme che facevano la stessa cosa, mi sembra una cosa sensata!!

Odino360

fanno schifo pure quelli

Starnat

Be', effettivamente meglio spendere 1000€ per un prodotto "dittatoriale" (o iPhone o iPhone) che dopo 6 mesi ha una batteria che dura la metà ma son gusti, anche ai gatti piace leccarsi il buco del c**o sporco

macosx

Giusto perché il tutto dipende dall'app.... Gli accordi con le case discografiche e i server quelli sono gratuiti

LaVeraVerità

Che si siano accorti che la gente, gente come me, li sfuttava come fa una zecca caricando quantità pantagrueliche di file mp3 a bassissimo bitrate per poi usufruire aggratis dello streaming in buona qualità?

Che se ne siano accorti?

Odino360

strano perchè google music non è mai stato supportato, applicazione scarna, abbandonata a se stessa in pratica

Odino360

da una settimana sono passato ad apple, sto cercando di abituarmi...
purtroppo è stata una scelta necessaria, prima inbox, poi google plus (utilissimo per i gruppi di supporto) e adesso play music. Google è un'azienda lunatica che non cerca di spingere, non riesce ad avere continuità, costruisce, demolisce e ricostruisce. Dopo 11 anni sono costretto ad abbandonare la nave...

nadir carollo

Il problema e' che ho album di gruppi locali piccoli e sconosciuti, live della metempsicosi dei tempi d' oro, concerti a cui ho partecipato, voglio tenerli online, gratis e disponibili ovunque.... non ci sono altri servizi al mondo nemmeno lontanamente simili

Gabriele Troscia

NOOOOOOOOOOOOOOOO.....

sagitt

pensa tutti i prodotti android che continueranno ad averlo tra le app di sistema senza poterlo eliminare.
w android
w i non aggiornamenti
w la frammentazione

dai che forse il root vi salva :D

sagitt

era comodo poter fare l'upload delle proprie canzoni nel suo cloud
ma vabbè..... come servizio musicale era pessimo, il prossimo secondo me è play movie anche se con le android tv può avere ancora senso

Alberto

Ho fatto dei confronti piuttosto scientifici tra la qualità della musica di Spotify e quella di Play Music, posso affermare con certezza che la differenza di definizione (testata con tecnica di sottrazione del segnale) è minima. La vera differenza tra Play Music e Spotify è che il volume di quest'ultimo sia sensibilmente più basso delle altre piattaforme di streaming e questo non l'ho capito.
Ho già scritto a loro inviando un report dei miei test ma non hanno mai risposto.

Alberto

Che sia un bloatware non è un problema di Google. io ho un Pixel 2 e posso disinstallarlo (cosa che ho fatto)
Se Samsung non ha capito un tubo e piazza tutto come app di sistema Google c'entra poco...

Starnat

ma guarda, proprio film è l'unico che terrei, mi sono noleggiato bohemian rhapsody a 1€ senza effettivamente spenderlo visto che con i sondaggi google ho in saccoccia un buon quantitativo di crediti, alla fine puoi vederti tanti film usciti da pochissimo con una spesa di 3-4€ e in casi fortunati (come il mio, fino al 30 aprile) ancora meno

macosx

Beh credo lo il principale scopo di un'azienda sia fare soldi. Se una piattaforma da più perdita che guadagno dopo 8 anni dall'apertura è abbastanza inutile continuare a tenerla aperta non trovi? Tu invece deduco che continueresti a lavorare in perdita l'importante è che i pochi paganti usufruiscono di un servizio giusto?

Google ci ha provato ma play music non ha mai spiccato il volo. YouTube è un brand molto più potente e potrebbe avere un successo nettamente superiore

Fandandi

Sì che legge dalla memoria esterna, io le canzoni le ho lì.

Bertuccio

quoto in quanto trovo il servizio quasi perfetto. Farei tranquillamente il passaggio se trasferissero automaticamente la libreria e parificassero la quantità di contenuti.

Non sono io

Segnalo che da ieri Google Home riproduce la musica da YouTubeMusic anche senza abbonamento Premium, con pubblicità stile Spotify.

Idkfa

Sinceramente spero che non decolli, ci mancherebbe la presenza di esclusive giocabili solo in streaming su abbonamento.. per me che gioco su PC una volta a settimana per un'oretta l'idea di pagare un abbonamento sarebbe assurda

Österreicher

Mi sa che da Google lavorano le classifiche persone che ogni settimana cambiano la disposizione dei mobili. Solo che loro invece dei mobili chiudono e aprono in continuo nuovi servizi. Mal di testa

Leonardo Gandini

'.. Google non ha ancora diffuso un piano..' Davvero? Strano... Che tristezza .. Da utente di lunga data di PlayMusic posso solo dire che è una porcata muovere le cose e i servizi in questo modo. Si, sicuramente questo aiuterà ad avere una posizione più dominante si assolutamente Imbecilli senza un piano aziendale decente! È incredibile....

acca

Speriamo...

sbiki85

Questo si.

Antonio Mariani

l'ho provato anche oltre i mesi gratis. Non male, ma la concorrenza è più 'viva'

comatrix

E vai, c'è lo leviamo finalmente dalle pelotas..

Antonio Mariani

verrà disattivato o il malcapitato se lo tiene come come player musicale offline, ammesso che abbia musica nella memoria interna del dispositivo (non legge nella memoria esterna).
Che poi un'ui confusionaria, roba che anni fa con gingerbread era molto comoda, proprio per l'ui intuitiva.

mruser2

Se la chiamano musica liquida un motivo ci saraaaaaaà

Fino alla fine

Finalmente

DjMarvel

Che schifo. Io lo uso tantissimo anche con Google home. Richiamo tutta la mia libreria con la voce. Non possono eliminare l'app. O fanno la stessa cosa con YouTube music o non ci siamo.

Samsung Galaxy S10+: tutte le novità di Android 10 e One UI 2.0 | Video

Recensione Google Pixel 4 XL e confronto sblocco 3D con iPhone 11

Recensione Honor Band 5: è la miglior smart band economica

Google Pixel 4 e 4 XL ufficiali: prezzo, caratteristiche, disponibilità in Italia