Honor annuncia la tecnologia Gaming+ per View 20, giochi AR e molto altro ancora

26 Febbraio 2019 3

Al MWC 2019 Honor ha presentato una serie di novità software dedicate al suo top di gamma View 20 e alle sue capacità in ambito gaming, annunciando il nuovo aggiornamento che introdurrà la modalità Gaming+.

Non è la prima volta che la società esplora questo campo, dal momento che in passato abbiamo visto nascere la tecnologia GPU Turbo proprio in casa Honor, e quest'anno il produttore rilancia la sfida migliorando notevolmente le prestazioni della sua suite di miglioramenti dedicati ai giochi su smartphone.

Fondamentalmente Gaming+ introduce una serie di migliorie software che ottimizzano i driver della GPU Mali-G76 presente su Kirin 980. Questo permette di incrementare le prestazioni di calcolo in parallelo, grazie alla riduzione del numero di istruzioni che rende anche più efficiente lo scambio dati tra CPU e GPU. Il tutto è poi arricchito dall'utilizzo dell'Intelligenza Artificiale per la predizione dei task in entrata, delle possibili aree di input del display e dei frame che dovranno essere elaborati in successione, in modo da velocizzarne i tempi di caricamento del 30%.

Insomma, il nuovo software punta ad alleggerire i carichi di lavoro dell'hardware, liberando quindi parte della GPU da alcuni compiti in modo che la sua potenza possa essere applicata per migliorare l'antialiasing, aumentare la definizione delle immagini e per ridurre i consumi energetici durante il gaming (si parla di una riduzione del 20%). Molte di queste novità saranno presto supportate da titoli come QQ Speed e Arena of Valor, mentre Honor ha colto l'occasione per ricordare della partnership siglata con Epic Games che consente di giocare a Fortnite a 60 fps sul View 20 e dal 25 gennaio di ricevere una skin esclusiva Honor Guard.


Ma il gaming per Honor non riguarda solo i titoli tradizionali: la società spinge fortemente anche sulla Realtà Aumentata e sui titoli che sfruttano il movimento del corpo, grazie ad una serie di novità che permettono di trarre il massimo dalla fotocamera ToF presente su View 20, il quale si trasforma in un vero e proprio sistema simile al Kinect di Microsoft. Basterà infatti collegare lo smartphone a uno schermo e farsi inquadrare dal sensore ToF, per fare in modo che i nostri movimenti vengano registrati e riprodotti all'interno del gioco mostrato sul televisore.

Honor sta lavorando a stretto contatto con gli sviluppatori per realizzare giochi in grado di supportare la fotocamera di View 20 per creare un ecosistema avanzato ricco di nuovi titoli che possano sfruttare a dovere le potenzialità dell'hardware.


Tra le altre esperienze pensate da Honor ci sono diverse funzioni interattive come 3D Shaping - in grado di riconoscere con precisione i soggetti inquadrati e separarli dallo sfondo senza errori -, il conteggio delle calorie AI inquadrando il cibo con la fotocamera ToF, la quale stima il volume dell'oggetto e le calorie contenute in esso, e la nuova funzione Magic AR, che permette di ricreare un modello 3D che imita tutte le movenze fatte dal soggetto inquadrato.

Insomma tanta attenzione da parte di Honor nei confronti del mondo dei giochi su smartphone e della Realtà Aumentata, che ci dimostrano come il produttore stia cercando di valorizzare i propri dispositivi anche dopo averli portati sul mercato. Attendiamo di poter provare con mano le potenzialità di Gaming+.

VIDEO

Honor View 20 è disponibile su a 465 euro.
(aggiornamento del 21 marzo 2019, ore 10:26)

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dark!tetto

Cioè la prima applicazione serie delle nuove tecnologie (ToF+TV output) su smartphone per migliorare realmente l'esperienza di gioco e parte da HONOR. E nessun commento ?

Che ridere, Santosss! :D

kkk66

Ahahhaa

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO

24 ore con Samsung Galaxy S10e: difficile tornare indietro...

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti