Vivo registra il nome di 14 nuovi smartphone

23 Febbraio 2019 3

Il produttore cinese Vivo ultimamente sta facendo parlare molto di sè. Dopo aver presentato il V15 Pro, uno smartphone midrange tutto schermo con cam frontale a scomparsa, ed aver creato il sub-brand iQOO, Vivo potrebbe avere ancora una ricca roadmap di dispositivi da annunciare.

Il portale tedesco LetsGoDigital ha infatti svelato che il produttore cinese avrebbe registrato presso la European Union Intellectual Property Office ben 14 nuovi smartphone, divisi nelle serie X, V e Y.

  • Vivo X series: X31, X33, X35, X37
  • Vivo V series: V17, V19, V21, V23, V25
  • Vivo Y series: Y40, Y50, Y60, Y80, Y90

Così come è successo anche con Honor la EUIPO si è limitata a registrare esclusivamente i nomi degli smartphone, senza quindi anticipare un minimo dettaglio sulle specifiche tecniche.

Per quanto riguarda la Serie V è difficile capire quale sarà la strategia di Vivo. Le informazioni raccolte non possono neanche dare un'idea su quando i nuovi prodotti saranno immessi sul mercato e, inoltre, il V15 Pro rappresenta al momento per l'azienda la sua migliore scelta nel mercato della fascia media.

La Serie Y dovrebbe invece rappresentare smartphone di fascia più economica, mentre la Serie X, considerando anche l'X21 presentato lo scorso novembre, potrebbe offrire prodotti in qualche modo più pregiati.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS è in offerta oggi su a 850 euro oppure da Amazon a 990 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jezuuz

...

marco

Di cui 10 inutili e solo 4 da prendere, come sempre

Raffaele Santoro

EvvivO!... Ah no...

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO

24 ore con Samsung Galaxy S10e: difficile tornare indietro...

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti