Google pensa a Play Pass, il "Netflix" per app e giochi su Play Store

26 Ottobre 2018 22

Google starebbe valutando l'introduzione di un nuovo servizio in abbonamento, denominato Play Pass, sul Play Store di Android. Un primo riferimento in tal senso si era avuto a fine giugno quando, durante la decompilazione di una delle versioni dell'APK realizzata utilizzando Xposed Framework, lo sviluppatore XDA Quinny899 aveva individuato proprio tale termine in alcune stringhe di codice.

Sebbene qualche mese fa non si riuscisse a trovare un nesso tra Play Pass e il Google Play Store, appunto, un recente screenshot catturato dall'app Google Opinione Rewards sembra svelare il mistero. Durante i classici sondaggi inviati casualmente dall'azienda di Mountain View, infatti, è stato chiesto agli utenti:

Immagina che il tuo app store proponga un abbonamento che offre centinaia di dollari di app e giochi a pagamento a fronte di un canone mensile. Quanto efficacemente "Pass" descrive questo servizio?


Per farla breve, Google starebbe valutando la creazione di un servizio a pagamento mensile in grado di offrire - possibilmente al medesimo prezzo ogni mese come già disponibile con altri servizi come Spotify o Netflix - centinaia di dollari di app a pagamento disponibili sul Play Store.

Il sondaggio, sfortunatamente, non fa riferimento alle possibili tempistiche di approdo (o meno) di tale funzionalità sui dispositivi del robottino verde.

E voi, sareste felici di pagare un canone mensile per poter essere liberi di scaricare tutte le app a pagamento che vorrete? Fatecelo sapere nei commenti.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro è in offerta oggi su a 459 euro oppure da Amazon a 514 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Kinto

SOLO se così facendo spariranno tutte le app con ads (anche se con adguard premium, me ne infischio) e ho risorse illimitate nei giochi p2win. Quindi MAI

Maschio 90

Io ho so ancora come spendere circa 17 da Google opinion rewards

virtual

No! Odio i canoni.

Federico

Mi pare tu non abbia colto lo spirito del post: spendo comunque una cifra mensile perché gli sviluppatori vanni sostenuti, però sono io e non altri a decidere quali siano meritevoli di sostegno.

Capita che io acquisti software totalmente inutile, perché nel mio giudizio anche il modo in cui il software viene scritto è importante.

maffo

La sostenibilità sarebbe difficile in effetti per le software house che devono già pagare una quota a Google, più che altro per le pubblicità o qualche altro servizio

maffo

Da quel punto di vista hai ragione, dopo quelle poche app che ti servono non te ne fai nulla di un abbonamento

DKDIB

Una possibile formulazione potrebbe essere quella della semi-flat.
Per esempio (i numeri sono a caso), si potrebbe far pagare un canone di 10 €/mese, per erogare 100 € di credito spendibili in quello stesso mese.

Per poter parlare di "abbonamento", le proporzioni dovrebbero essere simili a queste, ma in questo modo non vedo come l'iniziativa potrebbe essere sostenibile: a fine mese, le software house si aspettaranno da Google una quota rilevante, di quei 100 € "virtuali".

DKDIB

Un abbonamento prevede di accedere ad un servizio con limitazioni molto ampie (o senza alcuna limitazione), con un costo che non è proporzionale al servizio che ti viene erogato.
Tu invece stai pagando a consumo, imponendoti un tetto di spesa.

Ciò che stai facendo ora non è simile ad un abbonamento, ma è il suo opposto.

asd555

"Il Netflix", perché chiamarlo "abbonamento" era troppo italiano.

Andrea65485

Nessuno tranne chi fa esercizi di stile, chi lavora pro bono, gli stagisti e chi non ha di meglio da fare

qandrav

eh ma nessuno lavora gratis....

Federico

Fin dal 2009, anno in cui presi il mio primo smartphone, BlackBerry 8900, ho un budget mensile di 10€ da spendere in app prese dallo Store che in quel momento utilizzo maggiormente (prima BlackBerry, poi Windows e da alcuni anni Google), quindi in un certo senso pago già un abbonamento.
Però non credo che aderirei all'iniziativa Google perchè voglio essere io a decidere quali autori premiare acquistando i loro prodotti.

dicolamiasisi

quali sarebbero queste app che messe insieme valgono centinaia di dollari?

scrofalo

Se qualcuno ha bisogno di un'abbonamento per installare e disinstallare applicazioni sul telefono di continuo forse è il caso di prendesi cura di lui e disintossicarlo.

scrofalo

Ma 10 euro al mese per installare e disinstallare applicazioni sul povero telefono di continuo ? Va al di ladwl prezzo, pee me euna stupidata, non è come guardare film su netflix.

Lino Torvaldi

Le faremo sapere.
Cordiali saluti.

- Picio Sondaragio

Andrea65485

Questa cosa potrebbe farla un programmatore qualsiasi, creando un web wrapper del play store con i filtri pre impostati

Andrea65485

Se iniziano a uscire giochi fatti come si deve potrebbe avere anche un senso, se offrissero anche una sponsorizzazione ad un account youtube inclusa (come fa amazon con tiwtch), potrebbero anche attirare molta più attenzione da parte dei creatori di contenuti e contrastare la cresicta di twitch

ghost

Sono d'accordo, se le usi sempre le compri altrimenti cerchi un'alternativa gratuita. Gli esempi come netflix e amazon non calzano perché Netflix e Spotify danno una fruizione di contenuti "sempre" diversa

Frà

ma solo io uso le solite app da una vita? per usufruire di qualche servizio (poste, car sharing ecc) i fornitori hanno sempre la loro app gratuite.
Se mi serve fare qualcosa c'è quasi sempre un app gratis.
Avrò comprato 4-5 app in tutta la mia vita, quando ancora non si trovava l'equivalente gratuito.

Per i giochi forse? ma tanto quelli sono tutti con pagamenti interni per comprare cose.

maffo

Un canone di accesso a 5€ al mese (con mettiamo 10 app a pagamento) e la totalita delle app a 10€ al mese. In questo canone si è esonerati dalla pubblicità nelle app Google ed in quelle disponibili all'utilizzo. Cosi mi sembra un buon compromesso, che ne dite?

qandrav

No grazie, manco morto.

Dateci uno store senza app con nomi tipo torcia/clan/clash/pro/cleaner/2018/ultra e con app che abbiano target marshmallow (come limite inferiore) poi ne riparliamo

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO

24 ore con Samsung Galaxy S10e: difficile tornare indietro...

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti