Google Assistant cresce e supporta più di 10000 dispositivi

07 Ottobre 2018 41

Il lavoro di sviluppo che si sta effettuando intorno a Google Assistant è sicuramente molto corposo. Dal punto di vista della compatibilità con i dispositivi smart home l'assistente di Google è infatti cresciuto tantissimo.

Ad inizio anno Google Assistant contava solamente 1500 dispositivi smart home compatibili, qualche mese dopo invece, precisamente a maggio, il numero era cresciuto ed aveva raggiunto i 5000 dispositivi. Oggi, arrivati ad ottobre, la pagina di supporto di Google Home conta più di 10000 dispositivi supportati e più di 1000 produttori in azione nell'ecosistema Google.

Il mondo dei dispositivi smart home è in continua espansione, talvolta a rischio di abuso domestico, e questo ha sicuramente aiutato la crescita dell'ecosistema Google, dato che ad oggi praticamente tutto può essere comandato con la voce da uno smartphone: da una TV, ad uno stereo e fino all'aria condizionata.

Ma se da una parte è bene sottolineare la crescita di Google Assistant, non è possibile neanche sottovalutare i numeri strepitosi di Alexa: l'assistente sviluppato da Amazon conta ad oggi più di 20000 prodotti smart home supportati.

Se volete saperne di più su smart home e sui prodotti funzionanti con Assistant vi rimandiamo all'elenco dei produttori supportati dall'ecosistema Google.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 464 euro oppure da Amazon a 514 euro.

41

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi

XD

Anto.b93
Sagitt

bhe homebrige però è una scelta dell'utente, non del produttore di accessori :D

io stesso lo ho per le prese fritz

comunque di recente hanno abbassato la sicurezza da hardware a livello massimo a software e hardware medio, quindi dovrebbe evolversi

Ricky

Si e poi aggiri le sicurezze installando homebridge sul raspberry, dai qui apple è ingiustificabile, su questo aspetto è molto indietro rispetto a google e sta perdendo il treno.

Sagitt

il discorso è che questi accessori in casa sempre connessi sono pericolosi se non usano protocolli sicuri, comprendi?

ghost

A me va solo "buongiorno" se gli dico "vado a casa" mi dice "mi fa piacere" xD

Fabulo_Ous

Io le ho da almeno due giorni e sono fatte davvero bene

MikaHakkinen

https://uploads.disquscdn.c...

Max

Appunto con Google assistant hai il top, e non giocattoli

LaVeraVerità

Che bello se fosse usanza "dell'internet" accendere il cervello prima del computer...

Gupi

No, ti sfugge semplicemente che il campo nel quale inserite il nickname, si chiama appunto nickname. E non nome e cognome. Perché appunto e usanza dell'internet...

oreo85

iPatetic semmai

oreo85

ma quando c@$$o le mettono le routine? Togliere gli shortcuts e non mettere altro è stato geniale

LaVeraVerità

Lo dimostri esprimendoti tramite un nick.

Oddio, l'ho dovuta spiegare... di nuovo!

Gupi

C'È scritto gupi perché appunto, è un nickname, cioè uno pseudonimo. Usato su internet da più di 20 anni, c'era ancora il modem 28k. Non c'è una motivazione, questione di abitudine, affezione.

Sagitt

Io sulla domotica esigo

publicenemy

ripeto: se non ci tieni alla privacy, perché ti chiami "Gupi"? evidentemente ci tieni anche tu in fondo (come tutti, penso)

Gupi

Ma, Chi ha mai detto che io tengo alla mia privacy?

Sagitt

Falle di sicurezza geave no, le c4catine al massimo

ghost

Questa mania di pagare tanto le cose e poterle usare poco non è desiderio di tutti mettitelo in testa. L'altro giorno è stato dimostrato che finchè le cose disegnate in california le produce la cina, la sicurezza è un miraggio...

Jon Snow

Mellio bicsbi

LaVeraVerità

A parte che non è provato che il nome e cognome che usi per registrarti sia quello vero e in ogni caso, se anche lo fosse, resta valida l'obiezione.

Gupi

Il tuo esempio non è esatto.
Nei dati che vengono inseriti ad ogni iscrizione il mio nome e cognome vero c'è sempre. Questo è semplicemente un Nickname.

LaVeraVerità

https://uploads.disquscdn.c...

publicenemy

bene visto che ci tieni così poco ai dati sensibili, come mai ti chiami "Gupi" e non con tuo nome e cognome e foto reale? :)
è una questione di scelte, c'è chi tiene alla privacy e chi no, tu dici di no ma poi a quanto pare ci tieni anche tu, buona domenica

~benzo

lol

Ikaro

Prese le medicine oggi?

Sagitt

Domotica e no sicurezza

Giardiniere Willy

Non mi risulta Google raccolga dati sensibili senza il consenso delle persone. A meno che per dati sensibili non intendi le ricerche su Google "miglior telefono sotto i 300€" o "clash royal mod"

Frank

le lampadine che si accendono sono sensibli sisi

Gupi

Se ci dovessimo preoccupare dei dati raccolti non usciremo piu di casa.

publicenemy

beh, il problema è che i dati che raccoglie spesso e volentieri sono dati sensibili.. però va beh, nessuno obbliga nessuno a comprare o usare prodotti o servizi google :D

publicenemy

santossssssssssssssss buona domenica

Lupo1

Ma anche no, ultimamente le falle maggiori sono in ios

Gupi

Semplicemente non pretendono soldi come Apple per applicare le loro certificazioni. Google si "accontenta" di guadagnare con i dati che raccoglie da quei prodotti. Cosa centra la sicurezza?

Sagitt

Patetic

Mako

maronn

Sagitt

marò e o spirit sant

nutci

Patetico.

Mako

marò sei pure serio

Sagitt

quando non richiedi particolari certificazioni a discapito della sicurezza è facile

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO

24 ore con Samsung Galaxy S10e: difficile tornare indietro...

Recensione Amazfit Verge, smartwatch completo e adatto a tutti