Pixelbook Nocturne mostrato in un breve video | Rumor

10 Settembre 2018 20

Google presenterà le sue novità hardware esattamente tra un mese. Se per quanto riguarda i futuri smartphone Pixel 3 si conoscono ormai quasi tutti i dettagli, sugli ipotetici Pixelbook le informazioni sono davvero poche.

I Chromebook di nuova generazione marchiati Google dovrebbero essere due, nomi in codice Nocturne e Atlas, accomunati da alcune specifiche tecniche come l'iconica tastiera con tasti rotondi utilizzata esclusivamente nei precedenti modelli Pixelbook.

A tal proposito, sul Chromium Bug Tracker è stato scovato un breve filmato (visibile qui sotto) che, presumibilmente, mostra il modello Nocturne. Si può notare la presenza di un display touchscreen e di una tastiera removibile, il che lascia ipotizzare che questo dispositivo possa avere una impostazione simile a quella dei Surface Pro, quindi composto da un'unita principale (Tablet) e da una tastiera con attacco magnetico.

Ovviamente non vi è alcuna certezza che si tratti del modello Nocturne, trattandosi di un rumor che potrebbe anche rivelarsi non corrispondente alla realtà.

Il documento Chromium Bug Tracker non è più raggiungibile ed è stato oscurato a seguito della pubblicazione del video in oggetto.

La riconferma di un'azienda che cerca l'equilibrio tra prestazioni al top e prezzo competitivo? OnePlus 6T è in offerta oggi su a 479 euro.

20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rick Deckard®

Anche con Android o Chrome OS se non fai l'accesso non ti prendono dati .. tra l'altro anche con un account Google puoi limitarli e toglierli... Ovvio che non è l'opzione attivata di default.. senza parlare di chi ha integrato navigazione in incognito, tastiere a prova di privacy ecc
Io li uso e sinceramente porre dei limiti insensati in tal senso non penso mi farebbe star meglio

000

non sono completamente d'accordo e questo lo puoi vedere da 2 cose semplici: se in windows imposti la telemetria su base(ti viene proposto anche farlo nella configurazione iniziale) e lasci il PC acceso senza fare nulla, quando guardi il log (ebbene si la telemetria è tutta in chiaro e consultabile dall'utente...) scopri che invia delle info davvero basiche ogni mezz'ora. Viceversa secondo questo studio (apri il pdf in fondo):
digitalcontentnext. org/blog/2018/08/21/google-data-collection-research/
, so che è un mattoncino di 55pag ma quello che sto per dirti sta nelle prime pagine: android invia in STANDBY circa 40 log all'ora verso i server Google e questi dati contengono dei marker specifici di catalogazione. Lo studio fa anche un confronto co iOS, che ha una frequenza oraria nettamente più bassa con una mole in termini di KB decisamente inferiore.
Quindi se Windows funziona pur inviando pochi byte ogni mezz'ora e se android funziona sempre inviando pochi byte, allora forse c'è qualcosa che non va in google… Tu puoi decidere di ignorarli, per me invece sono differenze importanti e vorrei essere rispettato per questo, anche perchè credo che parlandone (magari si riuscisse a essere uniti tutti insieme) le cose possono cambiare in meglio anche per te.

Rick Deckard®

Tra Google Microsoft ecc la differenza in termini di privacy fa ridere... In parte i dati servono a far funzionare bene i servizi...

SlyAndrew

secondo me ti conviene prendere un pc windows soprattutto in prospettiva futura, non so a che anno sei! Poi se proprio sei tentato dal chromebook prendilo mal che vado hai veleggiato per un pò con un OS che risulterà essere sicuramente interessante

boosook

Allora puoi considerare tranquillamente il chromebook, anzi, potrebbe essere un'ottima soluzione. Solo, non andare troppo al risparmio! Scarta le versioni con soli 2gb di RAM e con celeron/Pentium vecchi o dualcore senza HT. E naturalmente, se vuoi sfruttarlo al massimo, prendi un modello con touch screen che sia rigirabile. È molto più comodo quando devi guardare Netflix sul divano. :) Verifica il supporto alle app Android che fanno sempre comodo.

Peppuccio Ravidà

Facoltà di economia, quindi penso che non serva un applicativo ben preciso.

Peppuccio Ravidà

La facoltà scelta è quella di Economia.
Un amico mi ha detto che non ha mai dovuto utilizzare una qualche app particolare a parte Excel e Word.
Ho un MacBook Pro ma serve alla mia ragazza per l’università, il dispositivo che andrei a prendere servirebbe più che altro per prendere appunti e navigare su internet facendo anche eventuali ricerche.

000

Credo sia abbastanza soggettivo e dipende dal tipo di lavoro. Non credo che in assoluto non possa andar bene, dipende da cosa ci deve fare, sinceramente consigliare un PC rischiando che uno poi si trovi limitato, io non lo farei mai.

Poi c'è tutta una questione sulla privacy che vale per tutti i prodotti servizi Google, che io cerco sempre di affrontare ma tanto ve ne fregate come se il mondo fosse di qualcun altro.

Rick Deckard®

Guarda io lo uso al lavoro e bene o male ci fai tutto..

Mako

questi sono solo per chi ha un chromebook di fascia bassa e ama così tanto il sistema che ne vuole uno di fascia alta, ergo ne vendono 50000 a dire tanto

Ricky

Certo, e poi io lo compro al posto del surface che parte proprio dalla cifra che ho detto.

Mako

599 questo lol, 1000 minimo, senza penna

Ricky

Con 128gb di spazio, processore intel, penna e supporto completo alle app linux più possibilità di dual boot già visto nel codice di chrome os a massimo 599 puó valerne la pena.

Emanuele Fulco

Ha il notch?

000

allora ti riporto l'esperienza di mio cognatino che ha fatto il college la...i Chromebook non ci sono e fanno tutti i fighetti con in macbook, chi non li ha, semplicemente usa vari portatili e 2in1 windows.
La verità sui Chromebook è che: oltre a scrivere dei testi, navigare su internet e regalare dati a Google non ci fai nient'altro. Persino i tanto bistrattati tablet android riescono ad essere più utili(interfaccia a parte).

boosook

E' completamente basato su cloud e senza manutenzione. Degli aggiornamenti non te ne accorgi nemmeno. Non devi preoccuparti del backup dei documenti perche' sono gia' tutti in cloud. Se ti si rompe, lo cambi, inserisci i dati del tuo account e sei subito produttivo senza dover reinstallare, aggiornare, riscaricare niente, o volendo usi un qualsiasi pc con Chrome loggandoti con il tuo account. Per lo stesso motivo, tutti i tuoi documenti sono accessibili da qualsiasi pc senza doversi preoccupare. Si integra direttamente con i servizi google come drive, photos, documents eccetera, ad esempio hai accesso diretto ai documenti su drive quando scrivi un'email eccetera. E' molto leggero e sicuro. In ambito education si usa anche perche', a causa della sua leggerezza, richiede hardware piu' economico, inoltre google ha sviluppato degli ottimi tool di amministrazione centralizzata per gestire il parco macchine della scuola (ma a un utente privato questo non interessa, comunque spiega perche' si sono diffusi). Google Documents e' ormai maturo e funziona molto bene. Su cosa sia meglio per l'universita', dipende da quale universita' e cosa devi farci girare sopra... chiaro che per le facolta' scientifiche ti servira' qualcosa su cui far girare windows o linux, mentre per le facolta' umanistiche potrebbe anche andare bene, a patto di prendere una versione che supporti le app android e di non risparmiare troppo sulle caratteristiche. Stesso discorso vale un po' per ipad a mio avviso.

Mario I/O

Belli i tasti tondi stile Olivetti.

riccardik

Sono d'accordo, da univeritario e possessore di pro 3 posso dire che lo puoi usare davvero per tutto e usarlo come unica macchina anche a casa se non necessiti di potenze particolari. Per quest'ultima cosa infatti io stó valutando l'envy x360 13z che è dotato di penna ntrig e comincia ad essere rispettabile come performance (il mio surface è base gamma)

SlyAndrew

Dipende molto dalle tue esigenze, se devi solamente prendere appunti, leggere PDF, navigare in internet va bene un Chromebook. Se agli appunti devi affiancarci una penna meglio iPad, nel caso in cui inizi a lavorare con fogli excel, o presentazioni pesanti, programmazione o quant'altro vai di Surface o di pc Windows (anche se consiglio un linux).
Ribadisco dipende quali sono le tue esigenze e il budget a disposizione per la spesa

Peppuccio Ravidà

Recensione Oppo RX17 Pro: ricarica lampo e super foto notturne

Honor Magic 2 (3.500mAh): live concluso alle 00:02

Recensione Meizu 16th: una piacevole sorpresa

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55