Recensione Honor Play: pronto a sfidare PocoPhone F1

29 Agosto 2018 514

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Sarà presentato ufficialmente domani, ma abbiamo avuto la possibilità di provarlo in anteprima e dopo alcuni giorni di utilizzo e il nostro live test batteria, siamo pronti a tirare le conclusioni su questo interessantissimo smartphone di fascia media: Honor Play.

HARDWARE

Honor Play viene venduto da Amazon a 319€, un listino molto aggressivo che rende questo prodotto ancora più desiderabile rispetto a Honor 10 e Honor 10 View. Le dimensioni non sono particolarmente contenute e il display da 6.3 pollici è decisamente grande ma, grazie al rapporto di forma 19:9, Honor Play si tiene bene in mano anche se si raggiunge con difficoltà il pannello notifiche essendo molto in alto.

Grazie all’impiego del metallo nella parte posteriore, lo smartphone non scivola, offre un buon grip e soprattutto non si ha la paura di rompere il vetro posteriore alla prima caduta. L’alluminio dissipa anche bene il calore che, in generale, è sempre basso e sale leggermente durante l’utilizzo di giochi impegnativi con dettagli al massimo per almeno 10 minuti.

BENCHMARK

A bordo troviamo la piattaforma Kirin 970, la CPU migliore ad oggi nel listino Honor/Huawei e dunque estremamente potente ed efficace. Non mancano 4GB di RAM, 64GB di memoria espandibile e slot dual SIM ibrido. Nota positiva per la presenza del jack audio e non eccessivamente limitante il notch: le notifiche si vedono e, a seconda delle vostre impostazioni, avrete un’area sufficientemente ampia per icone e informazioni.

Molto positivo il giudizio sulla velocità delle memoria interne di tipo UFS 2.1 che non hanno nulla da invidiare a quelle dei migliori device in commercio.

Più notizie
PERCHE’ HONOR PLAY NON è UN TOP GAMMA ECONOMICO

In questo 2018 stiamo iniziando ad abituarci a vedere sul mercato smartphone con processori top di gamma a prezzi da medio gamma. Ma ci sono limiti, differenze e i prezzi cosi invitanti di questi prodotti, giustificano i listini gonfiati dei modelli di riferimento delle varie aziende?

Nella recensione e soprattutto nel test live batteria ho cercato di rispondere a questa domanda con prove, test e immagini. Riassumendo in modo schematico la questione, vi posso dire quanto segue:

  • Honor Play non supporta il 4G+
  • Honor Play ha una connettività Wi-Fi inferiore per velocità rispetto ai classici top di gamma equipaggiati con lo stesso processore, compresi P20 e Mate 10 Pro (che vedete come riferimento nel video)
  • Honor Play ha una USB Type-C 2.0 che non supporta alcuna uscita video e nessuna modalità desktop. Presente comunque OTG.
  • Honor Play non ha una ricarica particolarmente rapida, sebbene sia comunque mediamente veloce.
  • Honor Play non ha certificazione IP
  • Honor Play non ha ricarica wireless
  • Honor Play ha “solo” 4GB di RAM che, per la personalizzazione Huawei, sono sufficienti nell’uso classico, ma diventano “limitanti” nell’uso intensivo dove si notano ricaricamenti di applicazioni (soprattutto nel caso in cui utilizziate la fotocamera).
  • Honor Play ha Bluetooth 4.2 e non 5.0
  • Honor Play ha un display IPS e non Amoled con polarizzazione verticale
  • Honor Play ha una fotocamera discreta ma non eccellente
  • Honor Play non ha audio stereo.

A questo elenco si aggiungo poi altre piccolezze, altri elementi che ho citato nel video e che continuerò a spiegare nel testo sotto.

Dunque, sebbene per la maggior parte delle persone gli elementi mancanti o le connettività non al top siano elementi trascurabili a fronte di un prezzo di listino molto buono, per altri avere il meglio della tecnologia potrebbe essere un vantaggio o un elemento imprescindibile.

SOFTWARE e UTILIZZO

Fatta la dovuta premessa nel paragrafo sopra, a livello software Honor Play offre tutto quello che il brand è ormai solito inserire nei sui smartphone. Personalizzazione completa su base Oreo 8.1 con EMUI 8.2 e patch di luglio nel momento della recensione (fine agosto) e un’ottima piacevolezza di uso nella gestione classica dello smartphone: social, messaggistica, chiamate e foto.

Sebbene il Kirin 970 sia presente su P20 Pro, Mate RS, Mate 10 Pro e non solo, ho comunque notato un affaticamento maggiore in Honor Play, nell’apertura applicazione e nella gestione del multitasking. Il problema non è tanto prestazionale quanto di RAM: 4GB sono sufficienti ma non sono abbondanti per chi vuole quello sprint in più. Permane purtroppo un certo astio tra Huawei e il gestore pagine di Facebook (da sempre lento sui prodotti del brand cinese) e Android Auto è ancora fermo “al benzinaio”.

La fluidità quotidiana comunque rimane ottima ma non siamo sullo stesso piano dei sui fratelli più costosi. Non vi so dire se sia solo un “problema” software e se con prossimi update possa migliorare, ma in generale qualche piccolo lag, millesimo di secondo in più nell’apertura di applicazioni e simili, si notato su Honor Play.

BATTERIA, AUDIO e RICEZIONE

Honor Play vanta una batteria da 3750mAh, capacità in linea con il mercato e con le dimensioni dello smartphone. Il test live batteria ha dimostrato come Play sia in grado di affrontare una giornata di utilizzo intenso senza particolari difficoltà con 12 ore di uso. Siamo in linea con Mate 10 Pro e P20 Pro, ma avendo 250mAh in meno, non si hanno le stesse performance. Inoltre alcuni ricaricamenti di applicazioni potrebbero incidere sull’autonomia generale.

Molto bene invece la ricezione e l’audio. La presenza dell’NFC è importante e un elemento distintivo rispetto ad altri competitor asiatici ma l’assenza del 4G+, per un prodotto europeo, non la riesco proprio a giustificare (se non per una diversificazione della gamma Honor/Huawei). Il dual sim è gestito molto bene, come consuetudine per l’azienda e lo speaker inferiore, mono ha un volume alto e forte ma non particolarmente caldo. Bene vivavoce e capsula auricolare con qualità chiamate più che soddisfacente.

Il GPS infine ha un posizionamento preciso anche in condizioni difficili, ma non prende i satelliti Galileo ad essere pignoli.

DISPLAY, NOTCH e SBLOCCO

Sebbene si tratti di un pannello IPS, la qualità è notevole con angoli di visuale ampi, nessuna perdita di colore, neri veramente molto profondi e una qualità dei bianchi interessante con pochissima tendenza all’azzurro anche con forte inclinazione.

Un display che è anche molto oleofobico, con una scorrevolezza ottima e con una polarizzazione verticale: in pratica non vedrete lo schermo solo se lo posizionerete orizzontale (vedi video).

Nelle impostazioni troverete tante opzioni, come la possibilità di tarare la temperatura e variare dimensione carattere e densità dello schermo.

Huawei inoltre conferma la bontà della sua interfaccia lasciando all’utente la scelta di visualizzare o meno una serie di icone tra cui: nome operatore, velocità rete, percentuale batteria e altri elementi gestibili dalle impostazioni avanzate.

Questo permette di avere una gestione del Notch molto buona, nonostante la dimensione importante di quest’ultimo elemento. Le notifiche si vedono, ci sono e le icone che possono entrare nella parte sinistra dello schermo sono comunque sufficienti. Bene poi la possibilità di modificare la Nav Bar con il tasto per abbassare le notifiche in modo da arrivare facilmente alla zona alta del display.

Per quanto riguarda lo sblocco, il sensore posteriore è facilissimo da trovare: incassato, posizionato su una scocca in alluminio liscio e distante dal modulo dual cam, non è possibile sbagliare a toccarlo. Ovviamente permette di sfruttare gesture selezionabili dalle impostazioni. Il sorriso, o meglio lo sblocco col volto, si conferma essere efficacissimo e funzionante anche in condizioni di luce scarsa, nonostante non vi siano sensori IR o 3D all’interno del Notch. Al buio non funziona, ma c’è l’attivazione dello schermo al sollevamento (manca il tap to wake).

FOTOCAMERA

La soluzione adottata da Honor sul Play non è la stessa di Honor 10 purtroppo. Il reparto fotografico posteriore offre si un doppio modulo, ma l’apertura F2.2 non fa miracoli e i risultati sono altalenanti per due motivi.

Il primo riguarda la gestione della AI. A seconda della scena fotografata (riconosciuta in automatico dallo scmartphone), potreste avere foto molto buone, con gestione HDR passabile e contrasti migliorati, o foto esageratamente sature, con colori innaturali e peggiori delle stesse foto senza AI. La fortuna? La AI può essere eliminata anche dopo lo scatto e quindi vi consigliamo di usarla sempre e decidere solo dopo se tenere la foto “intelligente” o quella “stupida”.

L’altro aspetto che voglio segnalarvi è la qualità stessa delle foto. Anche in condizioni di ottima luce, si nota una certa granulosità facendo un’analisi dello scatto: i dettagli non sono ben definiti, gli elementi mancano di pulizia e il rumore non è contenuto. Di notte la situazione si complica ulteriormente e la AI non serve a molto e non c’è un algoritmo o sistema che fa la differenza come su P20 Pro.

Concludo confermando ancora la presenza dell’HDR solo nella voce “altro” e citando la risoluzione video che arriva al 4K a 30fps ma con stabilizzazione, buona, solo a 1080p a 30fps (insomma, solito limite dell’azienda).

CONCLUSIONI

Siamo arrivati alla fine di questa recensione e non posso che confermare come questo Honor Play sia un ottimo medio gamma. Il listino è aggressivo, il potenziale street price sotto i 300€ lo rende molto interessante e le caratteristiche generali sono buone. Uso quotidiano promosso, ma non pensate di comprare un top gamma alla metà del prezzo e avere la stessa resa.

La fascia media è comunque ormai molto matura e per la maggior parte delle persone, un device come questo basta per qualunque evenienza (e io non ho sentito la mancanza di molte cose in questi 5 giorni di test).

COMPETITOR PRINCIPALI
74.3 x 157.9 x 7.5 mm
6.3 pollici - 2340x1080 px
75.2 x 155.5 x 8.8 mm
6.18 pollici - 2246x1080 px
75.64 x 158.38 x 7.99 mm
6 pollici - 2160x1080 px
PRO e CONTRO
DisplayNFCJack 3.5AudioSblocco
No 4G+Wi-Fi non velocissimoFotocamera solo discreta con AI non molto efficace

Voto 8

VIDEO

8.7 Hardware
7.6 Qualità Prezzo

Honor Play

Compara Avviso di prezzo
Honor Play è disponibile su a 255 euro.
(aggiornamento del 14 novembre 2018, ore 17:36)

514

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
IlCasco

Sicuro?

Alucard

se rompi le balle al gommista alla fine le paghi uguale, ti costano in media 40-50 euro di meno on-line e poi ne spendi 40 per fartele montare, non ha senso

Alucard

Pare che questo funzioni bene, visto da altro recensore

Gb 99

Già si trova a 300€ su Amazon

Orlaf

Già gli shop Cinesi uno ci va piano, poi addirittura citi Ebay (a trovarlo a quel prezzo).

1 anno di garanzia su shop (con tutte le magagne del caso) ce l'hai comunque, su ebay proprio boh...

Orlaf

Sfida... con Kirin 970

HA HA HA

matteo teo mitico

anche il Nokia xD

matteo teo mitico

anche il Nokia XD

Sam

Peccato, display tallone d'Achille del Poco...

Alucard

si, ora della fine è questione di abitudine, cmq dalle recensioni di gsmarena pare migliore la fotocamera del Poco, mentre per lo schermo vale il contrario, meglio il Play

slash79

Beh non lo so nel complesso perché ancora non l'ho provato però ti posso dire che ho avuto LG G7 con il notch e è un problema che si supera poi facilmente ci fai l'abitudine quando vedi che ci sono tre puntini sai che hai altre notifiche e io Comunque già sono abituato che la tendina L'altro comunque per leggere l'anteprima

Syd79

Quali sono nello specifico i problemi con Android Auto? per me è una funzionalità fondamentale. Honor 10 su Seat Ateca funziona bene, avevo capito che gli ultimi huawei/honor non avevano problemi. Cosa significa "ancora fermo dal benzinaio"? Funziona o no? Oppure ha il problema delle bande nere che affligge quasi tutti gli Xiaomi e pare anche il Pocophone?

Alucard

le foto proprio no, meglio Il Pocophone, l'unica cosa è che qui non hai problemi con le notifiche che si vedono, sul Poco devi scorrere il menù a tendina

Dennis Lee

Ciao Nic, non hanno detto niente della disponibilità e del prezzo del player edition? Grazie

Dennis Lee

Dove posso trovare e quanto costa la variante player edition?

Desmond Hume

no!
ha la usb 2.0...

AndreW

Avendo il kirin 970 ha il Desktop Mode come il fratello Honor Note 10?

Max

Capisco... Infatti ho tolto Chrome

KoAle

No

Fiore97

gboard con chrome,capiscimi

Max

I benchmark sono gli unici dati OGGETTIVI. I vostri deliri sono... deliri.

Max

Balle le tue.
Informati

Max

Tu invece devi cambiare telefono perché hai evidenti problemi a scrivere

Max

La fotocamera del Redmi Note 5 è onestissima.

Max

No no, non parlavo di listino. Anche in offerta il Mate sta sopra i 400€... Un ottimo telefono, ma sempre molto più costoso.

Max

Beh certo. Ha un anno di vita...
Ma il Poco già si trova import a 280€... Insomma la differenza è importante.

Dark!tetto

Però c'è da dire che ultimamente si trovano sempre belle offerte per il mate, vediamo a quanto si trova questo play dopo qualche settimana.

https://huawei.hdblog.it/2018/08/30/huawei-mate-10-pro-miglior-prezzo-399-euro-ebay/

Valoroso Guerriero

Per un utente casual è sicuramente la scelta migliore.

Però per uno un po' smaliziato che non si accontenta di un android One a mezzo servizio e di un soc medio e meglio f1

Sam
Mister chuck revenge

amico....semplicemente non sai cosa dici, e guarda che quello che ho detto l'ha ribadito il recensore di mila no, addirittura lui ha cosnigliato moto g6 plus al suo posto xD

sseddiss

La garanzia ce l'hanno, i tempi sono variabili e dipendono da diversi fattori, il marchio non è sinonimo di qualità nell'assistenza e nemmeno il costo. Non critichiamo sempre tutto per passatempo. E la data di scadenza è ovvio che ce l'hanno ed è di 3 anni in media, in media però.

Sam
The frame

Certo, Huawei é un cinesone, cos’altro credi che sia?

Fabrizio

Non penso, quest'estate la polarizzazione verticale su OP6 l'ho odiata

Nuanda

Lo so, correggevo solo la sua affermazione che X4 ha una apertura focale migliore, poi sicuramente x4 farà foto migliori anche di note, ma tanto è, rn5 ha apertura focale migliore...

Fabrizio

Dalla versione LTE supportata dal modem (CAT. xx).

Nuanda

Allora non hai ben chiaro come funziona l’apertura focale, più è bassa é meglio è di notte, Redmi Note 5 la ha di 1.9, X4 da 2.0 quindi questo parametro è a vantaggio del Redmi Note 5......

x s.

Il pocophone ha audio stereo (la capsula auricolare fa quel che può ma meglio di niente), sblocco con camera ir che funziona anche al buio, soc più potente ed efficiente, batteria un pelo più grande e sensore fotografico principale migliore che con Gcam va ancora meglio. Poi c'è anche un maggiore supporto al modding

Desmond Hume

In genere per 4 gomme risparmi come minimo 100 euro sullo stesso modello tra streetprice online e quelli dei negozi fisici salvo promo particolari delle grandi catene di distribuzione le quali recuperano poi sulla vendita degli alimentari. In sintesi basta saper acquistare e quindi muoversi in anticipo rispetto al tempo prestabilito per il cambio.

Parlo di gomme nuove, rigenerate o usate anche no grazie.

blkid

Occhio che l'XZ1 in offerta dal mediaworld a 299 è brandizzato TIM.

Poveromarikkodentro

e quanto risparmi con l'acquisto delle gomme online? Sono gomme nuove o parzialmente usate?
Chiedo perchè dovrò mettere le invernali.

Nicola Baccillieri

Haha no, semplicemente non ho mai sentito la necessità di attaccare una chiavetta al telefono, di sim ne ho una e mi basta e avanza :D l NFC mai usato quando lo avevo sul p8 lite(per lo scambio di file ormai si usa whatWhat o drive, per i pagamenti ci sono le carte contactless). La fotocamera la uso solo se faccio qualche gita e visito nuove città, o magari per farsi una foto quando si esce tra amici. Di sicuro non sono un fotografo :D però per quanto riguarda le prestazioni sono molto esigente. Faccio 9h di schermo anche solo in una giornata, quindi lo uso molto il telefono. Pretendo che sia veloce nel passare da un app all' altra e che non la ricarichi. Spesso uso il multi screen per fare 2 cose alla volta e mi concedo anche un po' di giochi. Insomma, l uso è comunque molto intenso, e a volte eseguo operazioni che solitamente faccio al pc

Desmond Hume

Quali storie dovrebbero fare? Perché non le compri da loro? Ma no... Li paghi comunque per la manodopera per loro è lavoro facile... Mi sembra di aver pagato qualcosa tipo 30 o 35 euro.

Mister chuck revenge

huawei cinesone xD

Pistacchio
finestre

Sarebbe fantastico speriamo ad un prezzo non troppo alto allora

The frame

Per chi ama i cinesoni é lo smartphone top. Spendere di più e assurdo e le mancanze sono irrilevanti per il 99% degli utenti.

Nota: nei display ips i bianchi non tendono mai all’azzurrino, casomai al grigio.

iclaudio

xiaomi mi 6

Next

seguo. Dalla scheda tecnica come si fa a capire se supporta il 4g+ o no?

iclaudio

"intelligenza artificiale" ma de che .... è un filtro posticcio che esalta colori e contrasto

Google Pixel 3: live batteria (2915 mAh) | Fine 18.55

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

Samsung Galaxy A7 2018: live batteria (3300mAh) | Fine ore 22:55

OnePlus 6T (3.700mAh): Live Batteria concluso alle 22:50