Recensione LG Q7: CPU vecchia in un corpo nuovo

08 Agosto 2018 109

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Come accaduto lo scorso anno con l'annuncio di LG Q6, anche in questo 2018 l'azienda coreana torna sul mercato a qualche mese dal lancio di G7 con quello che vorrebbe essere il fratello minore del suo attuale top di gamma. Parliamo di LG Q7, uno smartphone dalle dimensioni abbastanza contenute, con un display 18:9, una fotocamera da 13 megapixel, design che si allinea con in canoni stilistici del momento e un processore Mediatek che è forse il più grande difetto.

Il prezzo di listino è alto se paragonato all'offerta ma non dimentichiamoci del mercato online che ha prezzi e regole molto diverse rispetto al retail. Proprio per questo motivo siamo di fronte ad un prodotto che andrà sicuramente rivalutato nei prossimi mesi, magari in occasione delle festività natalizie.

69.3 x 143.8 x 8.4 mm
5.5 pollici - 2160x1080 px
69.3 x 143.8 x 8.4 mm
5.5 pollici - 2160x1080 px
69.3 x 143.8 x 8.4 mm
5.5 pollici - 2160x1080 px
DESIGN, MATERIALI ED ERGONOMIA

Cominciamo la nostra analisi da quello che è forse uno degli aspetti che mi ha più convinto, ovvero linee, materiali e assemblaggio. È vero, il design sa di già visto ed è impossibile negarlo, ma apprezzo comunque le linee molto pulite, le finiture sinuose e la sobrietà della scocca nel suo complesso.

Scocca che è realizzata in vetro per la parte posteriore e anteriore, con una cornice che è invece stata costruita in materiale metallico con una piacevole finitura satinata. Assemblaggio molto ben realizzato, senza disconnessioni tra gli elementi e con una struttura che si è mostrata all'apparenza molto robusta. Una sensazione confermata anche dalla presenza della certificazione militare MIL-STD-810.


Riguardo l'ergonomia poi devo dire di essere pienamente soddisfatto di come questo LG Q7 si impugna con facilità. Le dimensioni sono di 143,8 mm x 69,3 mm x 8,4 mm, con un peso tutto sommato contenuto che si ferma a 145 grammi. Proprio la larghezza ridotta ci permette di manovrarea agevolmente lo smartphone anche con una sola mano, particolare non così comune in un mercato in cui il polliciaggio dei display va sempre aumentando.

Tra i punti a favore di questo LG Q7, strettamente legata alla certificazione MIL-STD-810 di cui sopra, c'è poi la resistenza alle infiltrazioni di acqua che, specialmente in un periodo di vacanze e di mare come lo sono questi mesi, può sempre fare comodo.


Al centro della cover posteriore, nella parte alta, troviamo la fotocamera, mentre poco sotto trova alloggiamento il sensore per lo sblocco tramite impronta digitale, sempre preciso e abbastanza rapido. Una aggiunta sicurmente gradita rispetto a Q6 dello scorso anno.

DISPLAY

Il display è uno degli elementi che più mi ha convinto di questo nuovo LG Q7, parliamo di un pannello che misura 5,5 pollici di diagonale, di tipo IPS, che offre una risoluzione fullHD+ equivalente a 2160x1080 pixel, frutto del rapporto d'aspetto 18:9 che oramai caratterizza moltissime delle soluzioni commercializzate dall'inizio dell'anno. Dimensioni e risoluzione che portano ad una densità di pixel pari a 420 ppi, sicuramente elevata.

Un display che ha generalmente soddisfatto le mie aspettative. Certo non siamo al livello dei pannelli AMOLED dei top di gamme e nemmeno dei migliori IPS ma abbiamo comunque una soluzione più che buona per la fascia di mercato in cui si inserisce.

La luminosità massima è sufficiente e quando osservato frontalmente abbiamo anche un discreto rapporto di contrasto grazie a dei neri sufficientemente profondi. Un contrasto che si abbassa vistosamente quando osserviamo il display lateralmente per via di un angolo di visione appena sufficiente che causa un evidente viraggio verso il grigio delle zone più scure dello schermo.



Misurato al colorimetro il display si dimostra comunque sufficientemente corretto anche per quanto riguarda la calibrazione dei colori, con un delta E che supera la tolleranza ma non in maniera tale da rendere l'errore visibile ad occhio nudo nelle situazioni più comuni, un rapporto di contrasto di oltre 1300:1 e una copertura sRGB che si attesta ad oltre il 97%.

Presente il sensore per la regolazione della luminosità che funziona bene e permette una regolazione rapida e precisa in modalità automatica.

FOTOCAMERA

Per quanto riguarda il comparto fotografico questo Q7 fa un leggero passo indietro rispetto a parte della concorrenza, presentandosi con "soltanto" un sensore per quanto riguarda la fotocamera principale. Non che sia obbligatorio avere una doppia fotocamera, ma anche in questa fascia di mercato sono ormai diversi i prodotti che offrono questa soluzione.

Qui abbiamo invece un solo modulo con sensore da 13 megapixel, apertura f/2.0 e senza l'inflazionata modalità ritratto. Ovviamente presente anche il flash LED che si posiziona tra la fotocamera e il sensore delle impronte digitali.

Un comparto fotografico che offre tutto sommato delle prestazioni buone quando scattiamo in presenza di un discreto quantitativo di luce. Le foto ottenute sono in grado di restituire un buon dettaglio e la gestione delle alte e delle basse luci è tutto sommato soddisfacente. Non male anche l'HDR che interviene in maniera automatica quando necessario e riesce a compensare in maniera adeguata le situazioni di controluce.

La situazione cambia quando andiamo invece a scattare in situazioni di poca luce. In queste occasioni abbiamo infatti delle immagini che degradano parecchio, con i dettagli che vengono spalmati e perdono di nitidezza per via dell'intervento degli ISO che causano il generarsi di un quantitativo evidente di rumore di fondo.
Generalmente otteniamo quindi degli scatti con una qualità sufficiente per poter essere condivisi sui social network ma che non si prestano assolutamente per la stampa o l'ingrandimento.

Discreta la qualità della fotocamera frontale, per la quale troviamo un modulo con sensore da 8 megapixel e apertura f/1.9, addirittura maggiore rispetto a quella della fotocamera posteriore e quindi potenzialmente in grado di raccogliere più luce. Gli scatti sono effettivamente buoni, specialmente quando riprendiamo scene in presenza di ambienti ben illuminati. Inoltra abbiamo la possibilità di scattare utilizzando la modalità ritratto che, grazie ad un algoritmo sufficientemente accurato permette di individuare il soggetto della foto e applicare al solo sfondo un effetto di sfocatura in grado di accentuare la tridimensionalità della foto.

La risoluzione video si ferma invece al fullHD a 30fps, con una qualità appena sufficiente anche a causa dell'assenza di qualsiasi tipo di stabilizzazione. Buona la velocità di messa fuoco, così come la fluidità e la reattività nella compensazione dei cambiamenti di luce nei passaggi da zone illuminate a zone d'ombra. Il risultato ottenuto è accettabile solo in caso di riprese statiche, senza quindi muoversi o camminare per cambiare inquadratura.

PRESTAZIONI

E veniamo a quello che è il vero problema di questo LG Q7, la caratteristica che fa crollare buona parte delle buone considerazioni esposte fino ad ora, ovvero il SoC che LG ha voluto inserire al suo interno. Si tratta di un chip MediaTek, per la precisione un MT6750, di base una piattaforma che risale al 2016 e che in questo Q7 sta un po' come i cavoli a merenda.

Tecnicamente siamo di fronte ad una soluzione octa-core a 1,5 GHz di frequenza operativa accompagnata da 3 GB di RAM e 32 GB di ROM, di cui solo 20 disponibili alla prima accensione. Ma al di là dei meri numeri a rendere questo Q7 uno smartphone per utenti davvero pazienti è probabilmente l'implementazione per nulla ottimizzata.

Quando apriamo una applicazione, anche tutto sommato leggera, i tempi di attesa sono superiori, e in alcuni casi di molto, rispetto a buona parte delle alternative sul mercato, anche in fasce di prezzo inferiori. E una volta aperte non è detto che la loro gestione sia comunque ottimale, anzi, provate ad effettuare dei pinch-to-zoom su Maps, o a scrollare la vostra timeline di Twitter, o ancora semplicemente scattare una foto con HDR e attendere che la stessa venga visualizzata nella piccola anteprima all'interno dell'interfaccia della fotocamera. Tutto si trasforma in una questione di secondi, parecchi, anzi troppi in alcuni casi.

"Siete i soliti esagerati, voi avete sempre a che fare con i top di gamma è normale che poi dite così, non tutti hanno i soldi per comprare un Galaxy S9". Sono sicuro che in questo momento alcuni di voi possano pensare queste cose ma vi assicuro che ultimamente ho provato diversi altri smartphone, anche più economici, e quasi mai sono incappato in situazioni come questa.

E lo dico con rammarico perchè senza questo grosso difetto LG Q7 si sarebbe tranquillamente candidato come un buon prodotto nella sua fascia di mercato (magri 199€). Piccolo, compatto, ben costruito e con un buon display. Non manca nemmeno una buona ricezione, 4G+ compreso, e un comparto audio che non mi ha mai dato problemi, sia durante le chiamate che per quanto riguarda speaker e vivavoce.

Peccato, di nuovo, per il WiFi solo monobanda ma abbiamo comunque Bluetooth 4.2, NFC, GPS, A-GPS, GLONASS e tutto quello che serve in fatto di sensori.

SOFTWARE

Due parole e uno spunto di riflessione per LG in rapporto al software. A bordo di questo LG Q7 troviamo installato ovviamente Android, in versione Oreo 8.1 e personalizzato con l'interfaccia proprietaria di LG che mira a rendere l'esperienza utente più completa ma che forse appesantisce in maniera eccessiva il carico di lavoro che grava sul processore.

Rispetto al sistema operativo di Google così come la stessa l'ha pensato abbiamo una maggiore possibilità di personalizzazione tramite temi, sfondi e pacchetti di icone scaricabili e installabili a piacimento, ma anche alcune funzioni software come il doppio tap per accendere e spegnere lo schermo o strumenti come QLens che, integrato nella fotocamera permette di cercare informazioni sugli oggetti inquadrati o leggere codici QR.

Non mancano poi tutte le funzioni accessorie tipiche di Oreo, a patto che riusciate a sfruttarle. Abbiamo infatti gli shortcut da icona, il multitasking a doppia finestra e il picture in picture, praticamente inutilizzabile per la lentezza con cui viene attivato.

Insomma, è la personalizzazione che troviamo anche su G7 e sugli ultimi altri smartphone LG ma era davvero necessario portare questo software e tutte le app proprietarie anche su uno smartphone di questa fascia e, soprattutto, con questo hardware? Non era forse meglio affidarsi a una versione più leggera e praticamente stock dell'OS Google come Android One?

AUTONOMIA

Siamo quindi giunti a parlare di autonomia. LG Q7 offre una batteria con una capacità di 3000 mAh, un dato assolutamente in linea con quelle che sono le caratteristiche dei suoi principali concorrenti, così come in linea sono anche le prestazioni che questa batteria offre.

Stando alla media di quanto ottenuto durante la nostra settimana di prova, infatti, riusciamo ad ottenere quasi sempre dalle 4 alle 5 ore di schermo attivo, anche in caso di utilizzo abbastanza intenso. Un risultato soddisfacente visto e considerato il target di riferimento di smartphone come questo.

Se poi ci dovesse capitare una giornata davvero molto impegnativa in cui magari siamo costretti ad utilizzare per molto tempo il navigatore o altre applicazioni che causano un consumo importante ecco che abbiamo comunque in confezione un caricatore rapido che ci permette di caricare completamente lo smartphone in poco più di un'ora.

CONCLUSIONI

Chiudiamo ora il cerchio parlando di prezzo, la caratteristica che, insieme al SoC pone questo Q7 fuori mercato. Il listino parla di ben 349 euro ma, come ben sappiamo, in questa fascia di mercato il prezzo di listino è puramente indicativo. A poche settimane dalla commercializzazione, infatti questo Q7 è già stabilmente sotto i 300 euro presso qualunque rivenditore.

Tuttavia anche considerando i 269 euro del prezzo più basso al quale è possibile acquistare oa questo smartphone, ci troviamo a parlare di un costo davvero troppo alto; specialmente considerando le validissime alternative nella stessa fascia di prezzo.

Un esempio su tutti? Moto G6 Plus, praticamente stabile sotto i 270 euro su Amazon, ma scendendo ancora di prezzo anche Honor 9 Lite, che con i suoi 185 euro assicura prestazioni superiori, ad un prezzo decisamente più abbordabile.

Insomma, per il momento questo LG Q7 è da considerare "rimandato", nell'attesa di un aggiornamento software che migliori qualcosa o di un calo di prezzo ulteriore di almeno un centinaio di euro.

8 Hardware
6.2 Qualità Prezzo

LG Q7

Compara Avviso di prezzo
PRO E CONTRO
Design e ergonomiaDisplayImpermeabilità
PrezzoPrestazioni inadeguateVideo solo FHD 30fps

VOTO: 5.9

VIDEO

LG Q7 è disponibile su a 269 euro.
(aggiornamento del 15 agosto 2018, ore 12:16)

109

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Albi Veruari

Su amazon hai 30gg di tempo per restituire l'oggetto, senza limiti di utilizzo.

Mark

gli lg devono estinguersi

Roxer

Di niente! :)

Ale

D'accordissimo sul p20 lite (non lo comprerò anche fosse a 200€).

Darò un'occhiata a questi BQ!
Ammetto di non conoscere il brand :) quindi grazie!

Manu

ot: ma decido di restituire entro i 15 gg un telefono venduto e spedito da amzn, c'è un limite di ore di utilizzo del dispositivo? Mi pare che nei vecchi telefoni ci fosse un timer...

Squak9000

Xiaomi più piccolo sul mercato quale é?

Lupo1

Che aborto...

Ezio

Si dice m3rda riciclata. Cambiate il titolo

Red, trainer

Vergogna LG, sempre scarsa qualità a prezzi alti
Manco a 89e ha senso quel telefono

McCons

Però c'è l'NFC...

Scandaloso come ogni LG

LowRangeMan

Questi cadono sempre più in basso... E stavolta erano anche riusciti a concepire un medio gamma decente, per poi ovviamente sputtan4re tutto con CPU e fotocamera, come da tradizione LG.

Ma io veramente, mi chiedo a volte chi lavori in questi colossi e chi ne decida la strategia.

Jimbo Kern

LG fa ottimi televisori (personalmente li preferisco ai Samsung), ottime lavatrici, ecc. però forse è meglio che smetta di fare telefoni...

Fabios112

Come tirarsi la zappa sui piedi. Con un 636/660 era tutt'altra musica ma ad LG fanno di tutto per non vendere. Ci sono gli esperti di nonmarketing

Allons-y

Uno smartphone assurdo il note 5

Mako

Rip LG e rip non sta per riparazione, che sarebbe la cosa più ovvia

Tonino Tt

Il q7+ ha lo snap 450 ..4GB E 64 GB DI memoria interna...magari così si può fare Dai..

gianni ciano

Per noi e per il giappone

Desmond Hume

Schifezza immane

Desmond Hume

In lg ignorano l'esistenza degli snap6xx

Carburano

Praticamente un Ulefone minkiolo

Yuri Iovara

Puoi prendere XA2, anche usato come nuovo o ottime condizioni a 200 o sotto.

Yuri Iovara

Infatti si aggiorna prima XZ1 che XZ2 xD che nervi per me ahah

Baronz

Strano che LG venda sempre meno, chi non vorrebbe un soc osceno a più di 300 euro!

Hazard

Stima.

ReDsHaRk

Assolutamente non è frustrante A8, non è una scheggia come un Sony o un U11 ma va bene. Oltretutto non devi guardare il listino, lo trovi a 300 euro è per la qualità generale il prezzo è buono. Te lo dice uno a cui Samsung non stà simpatica,e né ho avuti diversi

Gabriel #JeSuisPatatoso

Per 100-150 euro conviene ancora lo Zuk Z2 invece che certi prodotti

Fant_Andrea

Htc U ultra
Pro- più potente di qualsiasi altra cosa ti consiglino. Migliore camerandi qualsiasi altra cosa to consiglino
Contro - dimensioni e batteria.

Allons-y

Sto coso ma con il 636. Nessuno pensa a farlo così compatto ma almeno utizzabile per un annetto?

Rozzo

Non è una padella almeno, questo mi piace, ma il resto sottozero

boosook

Per mettere giustamente in guardia i lettori che dovessero anche solo lontanamente pensare di comprarlo.

IGN_mentale

LG is W.C.

IGN_mentale

Puoi dire cagata!

IGN_mentale

No.

Worst Viking

https://uploads.disquscdn.c...

Worst Viking

anche a me, ma ormai mi sono stancato di vedere tantissimi telefoni col notch

WOrld1

Anche con i soc da te citati il prezzo online non deve andare oltre 200€

WOrld1

Dovrebbe essere solo XL con notch

Francy Ssr Ssr

È irrispettoso.

LowRangeMan

Questo DOVEVA uscire col notch. Monta roba così vecchia da dover essere stempiato.

Shane Falco

osceno

Max

Da bocciare senza appello. Vergognoso il comparto hardware e vergognoso il prezzo.

Tiwi

mamma mia che caçata

Leonardo Ledda

Ma LG lo sa che il Redmi Note 5 con Snap 636 costa 200€ su Amazon?

dario

Voto 5.9...uno dei voti piu bassi della storia da quello che ricordo

Matteo Pacha

A che serve e soprattutto a chi serve sto coso??

Dr. Home

Ecco a voi il pixel 3 https://uploads.disquscdn.c...

Ramona

Perché lg ha pagato un big Mac in cambio

Ramona

Recensione Fasola + LG merd4tek, = combo horror

MA22

Prezzo giusto? 15.99

Recensione Xiaomi Mi 8 Globale: notch sì o no? | Bonus test con Miui 10 Global

Samsung Galaxy Watch: LTE in Italia, prezzo, specifiche e disponibilità | Video Anteprima

Samsung Galaxy Note 9: caratteristiche, prezzo e disponibilità | Video e Unboxing

Recensione Xiaomi Mi A2: un'ottima riconferma ma non è ancora perfetto