Recensione Moto Z3 Play Power Edition: lunga vita alle MODS

02 Luglio 2018 81

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Quando provai il primo Moto Z nel 2016 ne rimasi soddisfatto. Non tanto per le caratteristiche hardware ma per l'idea che c'era dietro, un'idea di "modularità" che mi aveva convinto, diversa dagli approcci di altri produttori. Un'idea che, se stiamo qui a parlare della terza generazione, ha avuto comunque successo.

Parliamo, quindi, delle MODS, di una serie di accessori che si collegano magneticamente ai Moto Z. Ormai ce ne sono tante sul mercato, tutte perfettamente compatibili. Il "compromesso" per l'utilizzo di queste MODS riguarda il design dei Moto Z che, bene o male, deve essere sempre lo stesso in termini di dimensioni, per mantenere la compatibilità. E qui, devo dire che Motorola ha fatto un buon lavoro riuscendo, in questo Moto Z3 Play Power Edition, a "declinare" il design del primo Moto Z aggiornandolo con quelle che sono le attuali tendenze del mercato. 

DESIGN, MATERIALI ED ERGONOMIA

Il design, quindi, è sempre lo stesso ma decisamente "più moderno". Il profilo è in alluminio serie 6000 con un vetro Gorilla Glass 3 che protegge la parte anteriore. Anche la parte posteriore è in vetro e per avere un rapporto tra display e parte anteriore maggiore il sensore per il riconoscimento delle impronte è stato spostato sul lato destro, in una posizione comoda da raggiungere. Il Moto Z3 Play è anche resistente ad un contatto accidentale con l'acqua ma non ha certificazione IP.

Sul lato destro ci sono anche i tasti per la regolazione del volume, un po' piccoli ed abbastanza a filo con la scocca, non sempre identificabili al primo colpo. Il sensore per il riconoscimento delle impronte serve solo per lo sblocco, null'altro, e questo può creare inizialmente un po' di confusione. Per sbloccare il device, infatti, basterà semplicemente toccare il sensore ma per spegnerlo si deve premere il tasto di accensione che si trova sul lato opposto. Per lo sblocco c'è anche il riconoscimento del volto bidimensionale, meno sicuro. 


Al posto del tasto home, Motorola ha implementato un tasto virtuale che funziona allo stesso modo. Possiamo quindi toccarlo leggermente per tornare alla home, tenerlo premuto per l'assistente di Google o effettuare uno scorrimento verso sinistra o verso destra per tornare indieto o per accedere al multitasking. Ovviamente, possiamo sempre scegliere di usare i classici tasti di navigazione, a mio avviso un po' più comodi. 

Sulla parte superiore c'è uno dei quattro microfoni ed il cassettino estraibile con gli slot per le due SIM in formato nano oppure, alternativamente, per una nano SIM ed una microSD per espandere la memoria. Manca il jack audio da 3.5mm, in confezione c'è un adattatore. Sulla parte inferiore è presente la porta USB 3.1 Type-C. Sul retro, sporgente di qualche millimetro, c'è una doppia fotocamera con doppio flash LED, un secondo microfono e la contattiera per le MODS


Sulla parte anteriore, infine, una fotocamera da 8 megapixel, i sensori di luminosità e prossimità ed altri due microfoni. La capsula auricolare viene anche utilizzata come speaker di sistema. Manca il LED di notifica ma abbiamo il Moto Display che consente di visualizzare brevemente le notifiche a display spento o di mostrare alcune informazioni quando solleviamo il device o ci passiamo su la mano.

L'ergonomia, nonostante le dimensioni abbastanza generoso, è tutto sommato buona grazie soprattutto allo spessore ridotto ed al retro in vetro che assicura una maggiore aderenza alle dita. 


In dotazione in questa "Power Edition" viene offerta una MODS Power Pack, con batteria integrata da 2220mAh, che va quasi a raddoppiare lo spessore e ad aumentare di poco più di 70 grammi il peso ma il device resta comunque abbastanza comodo da utilizzare e viene protetta anche la fotocamera posteriore. La MODS Power Pack è realizzata in plastica.

DISPLAY SUPER AMOLED IN RAPPORTO 18:9

Il display è un Super AMOLED da 6,01 pollici con risoluzione Full HD+ da 2160 x 1080 pixel in rapporto 18:9. Un pannello di ottima qualità che offre dei colori abbastanza saturi che possiamo comunque rendere più naturali. Nelle impostazioni possiamo anche regolare la temperatura. 

Gli angoli di visione sono molto ampi, c'è solo una leggera tendenza del bianco all'azzurro ad inclinazioni più estreme, e non c'è nessun problema di oscuramento quando utilizziamo occhiali da sole polarizzati. Alla luce diretta del sole, invece, il pannello tende un po' a riflettere non consentedo di avere sempre una visione ottimale.


 

Tramite l'applicazione Moto Display possiamo attivare la modalità notturna, mantenere il display sempre attivo quando viene rilevato lo sguardo ed avere una breve anteprima delle notifiche a display spento che possiamo anche visualizzare quando solleviamo il device o ci passiamo su la mano.

L'analisi del display tramite Calman ha rilavato una buona copertura della gamma sRGB, 122.5%, ed un ΔE del 5.22% sui colori. 

HARDWARE E PRESTAZIONI

Il processore è lo Snapdragon 636 di Qualcomm, un octa core da 1.8GHz con processo produttivo a 14nm, supportato da 4GB di memoria RAM di tipo LPDDR3.  

Il Moto Z3 Play è molto piacevole da utilizzare, tutto gira senza rallentamenti ed anche le applicazioni d'utilizzo comune sono sempre molto rapide ad avviarsi. La GPU Adreno 509 consente di giocare con molta soddisfazione anche ai titoli più pesanti al massimo framerate.


 

I benchmark riescono a raggiungere dei punteggi in linea con la sua categoria, poco più di 4000 punti in multi core e 1300 in single core con GeekBench e poco più di 110000 con AnTuTu. Durante l'uso più intenso la temperatura si mantiene comunque sempre sotto i 40 gradi nel punto più caldo.

 

Più notizie
 
  • Dimensioni: 76,5x156,5x6,75mm per 156 grammi
  • Sistema operativo Android 8.1 Oreo
  • Display Super AMOLED da 6,01” Full HD+ 18:9 Max Vision con rapporto schermo-scocca del 79%, Corning Gorilla Glass 3
  • SoC Qualcomm Snapdragon 636 octa-core a 1.8GHz
  • GPU Adreno 509
  • 4GB di RAM
  • 32/64GB di memoria interna espandibile fino a 256GB
  • Sensore delle impronte digitali
  • Sblocco facciale
  • Connettività 4G LTE, WiFi 802.11 a/b/g/n/ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS+GLONASS, USB Type-C
  • Dual SIM (in alcuni mercati)
  • Fotocamera anteriore da 8MP con apertura f/2.0, grandangolo 84°
  • Doppia cam posteriore: 12MP con apertura f/1.7 + 5MP, Dual Autofocus Pixel, dual LED flash
  • Batteria da 3000mAh non rimovibile con ricarica TurboPower 15W

A completare il comparto hardware abbiamo anche il Wi-Fi dual band con supporto ai protocolli a/b/g/n/ac, l'NFC, il Bluetooth 5.0 ed il GPS assistito con GLONASS (non supportato Galileo). Manca la radio FM.


Il sistema operativo è Android in versione 8.1 Oreo a cui Motorola ha aggiunto la solita applicazione Moto con Moto Display, di cui abbiamo già parlato, le varie gesture di Moto Actions e l'assistente vocale Moto Voice già visto anche su altri device di Motorola. Manca, invece, Moto Key per memorizzare le password.


Nelle impostazioni del launcher possiamo scegliere se attivare o meno il feed di Google, cambiare il layout della griglia e ruotare la homescreen, cosa utile quando utilizziamo il device in auto. 

 

BATTERIA, RICEZIONE ED AUDIO

Moto Z3 Play è un Dual SIM con supporto alle reti 4G+ in Cat.12. Come detto, se utilizziamo entrambe le SIM perdiamo la possibilità di espandere i 64GB di memoria integrata. La microSD possiamo comunque impostarla come memoria predefinita.

La ricezione l'ho trovata decisamente buona, anche in condizioni più difficili così come l'audio in capsula, corposo e con un volume abbastanza elevato. Anche su questo Moto Z3 Play la capsula auricolare viene anche utilizzata come di sistema. Anche in questo caso il volume è sufficiente e non ci sono molte distorsioni.


A differenza dello Z2 Play, sullo Z3 Play manca il jack audio da 3.5mm. Per utilizzare le cuffie in dotazione, delle "in ear" di buona qualità con cavo piatto, è necessario un adattatore, anche questo offerto in dotazione.


La batteria è una 3000mAh che tramite il caricabatteria TurboPower in dotazione si ricarica in circa un'ora. L'autonomia l'ho trovato buona. In questi giorni di test, con un utilizzo intenso, sono riuscito a coprire una giornata con circa 5 ore di display attivo su circa 13 ore di attività. Il "jolly", chiamiamolo così, è il MODS Power Pack che ci offre circa un 60% di autonomia in più.


Quando connesso al MODS possiamo scegliere tra due modalità d'uso: una predefinita, che mantiene costantemente al 100% la batteria dello smartphone, ed una  più efficiente che mantiene la batteria all'80% consentendo una maggiore durata.


Durante la ricarica, la batteria integrata avrà la priorità sulla MODS e tramite impostazioni possiamo anche decidere se utilizzarla o meno. Il livello della carica della MODS viene mostrato nel pannello delle notifiche ma possiamo anche controllarlo tramite quattro LED.

FOTO E VIDEO

La fotocamera anteriore ha un sensore da 8 megapixel con apertura f/2.0. Quella posteriore, invece, ha un doppia sensore, uno da 12 megapixel con apertura f/1.7 affiancato da un secondo sensore da 5 megapixel che serve unicamente a catturare informazioni sulla profondità di campo per una serie di effetti di ritaglio e ritratto con sfocatura dello sfondo. Funzione disponibile anche per la fotocamera anteriore con risultati più o meno apprezzabili.

L'interfaccia è personalizzata da Motorola ed offre diverse impostazioni e modalità di scatto. Oltre ad una completamente automatica c'è anche una modalità PRO con regolazioni separate. E' anche possibile scattare una foto animandone solo una parte, utilizzare diversi filtri in tempo reale e registrare video in time lapse o slow motion. Nella fotocamera è anche incluso Google Lens per il riconoscimento degli oggetti e del testo.

 


La qualità fotografica è buona quando scattiamo in condizione di illuminazione ottimale. La messa a fuoco è rapida e le foto offrono una buona regolazione dell’esposizione, un accurato bilanciamento di bianco e colori e non ci sono particolari artefatti dovuti alla compressione. In condizione di scarsa illuminazione, l’ampia apertura del sensore consente di avere foto non molto rumorose. Si sente, purtroppo, l'assenza della stabilizzazione ottica. 

 

Vanno oltre la sufficienza anche le foto scattate tramite la fotocamera anteriore mentre i video, che possono avere una risoluzione massima 4K a 30fps, sono fluidi e dettagliati. La stabilizzazione digitale è utilizzabile solo in FHD a 30fps. Molto buona anche la qualità audio catturata dai 4 microfoni.

 

CONCLUSIONI

Il Moto Z3 Play viene venduto a 499 euro, un prezzo di listino poco competitivo che sicuramente lo penalizza. Probabilmente, nel giro di qualche settimana lo "street price" potrà renderlo più appetibile. Il Moto Z3 Play, comunque, è uno smartphone che mi è piaciuto, piacevole dal punto di vista estetico, sottile, potente quanto basta, l'unico vero smartphone modulare sul mercato grazie alle MODS che secondo me restano ancora un valore aggiunto.

Il Moto Z3 Play rappresenta la giusta evoluzione dello Z2 Play, aggiornato per essere più in linea con le tendenze del mercato, mi riferisco principalmente al display in rapporto 18:9.  Soddisfacenti anche autonomia e qualità fotografica, punti a sfavore, invece, metterei l'assenza del jack audio, la scelta di usare due SIM o espandere la memoria ed il sensore per il riconoscimento delle impronte che, praticamente, fa solo quello.

Possibili alternative? In questa fascia di prezzo ce ne sono davvero tante. I primi che mi vengono in mente sono Oneplus 6, Huawei P20, Honor 10, Zenfone 5... insomma c'è davvero l'imbarazzo della scelta.

 

MODULARITA'HARDWARE E PRESTAZIONIBUONA AUTONOMIADISPLAY
PREZZO DI LISTINOASSENZA JACK AUDIO 3.5MMSECONDA SIM O MICROSDSENSORE E TASTO HOME 'SEPARATI'

VOTO 8

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 269 euro oppure da Media World a 329 euro.

81

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
kedwir

ma hai capito quello che ho scritto?... credo proprio di no..

Desmond Hume

Certo il problema arriva quando la batteria avrà i primi segni di cedimento e l'ottimizzazione per quanto buona ci potrà far poco sulla capacità limitata della batteria.

Nier

moto z2 force, il migliore

Nier

e noi non compriamo così loro migliorano . Cmq l autonomia degli z è ottima lo stesso perché ottimizzata, almeno sui precedenti

matteo teo mitico
Fabios112

La serie Z play sta cadendo sempre più in basso. Erano partiti bene con il primo.

matteo teo mitico

lento per aprire le applicazioni?

matteo teo mitico

cavolo cosa costava mettere un 660 ? sta motorola me sta incominciando a ropere le palle......

liuc

no no, prendi ciò che vuoi. Anche se nella scelta entrano tanti parametri, quello della velocità per me è assurdo, perché le differenze sono davvero minime, almeno che non si paragoni un processore base al top. Domenica ne ho avuto la conferma facendo delle prove con il mio moto Play 2 e un Galaxy 9 Plus. Quindi star dietro al processore più veloce per me non ha senso.

LowRangeMan

Quindi, seguo la tua logica: devo prendere un 636 quando, con 20 euro di più, prendo un telefono:

- Più veloce
- Con un'autonomia maggiore a parità di potenza
- Più curato nei materiali
- Con più RAM, e quindi più longevo

Mhh...

DeeoK

Vero, ma è anche vero che un 845 va molto meglio. Perché dovrei pagare un hardware sovrapprezzato?
Comunque tanto calerà a breve.

sopaug

malefici... tnx del chiarimento

sopaug

qui l'unico fenomeno sei tu (con l'altro genio qui sopra) che non hai chiaro il concetto di certificazione e ti affidi al CASO. Ritenendolo un indice di affidabilità sicuro per i danni da acqua. Ripeto, poi piangete, storia già vista.

GoodSpeed

Ma si dai. Tanto un telefono c'è l'ho e spendere per le stesse cose o poco più non ha senso per me.

Jarren #ForzaNapoli

C'è l' articolo.... Cmq è una forma di protesta sulla nuova legge sul copyright

Tito73

Aspetta e spera

kedwir

Fenomeno..Non hai capito quello che voleva dire.. Ne op6 ne questo danno la certificazione, ma dicono che il contratto con l'acqua accidentale non da problemi (facendolo quasi passare come non abbiamo la certificazione solo perché costa farla) , ma anche a me come l utente sopra, il contratto accidentale con l'acqua con tutti gli smartphone che ho avuto non ha mai dato problemi, quindi quelle affermazioni lasciano il tempo che trovano.. O danno la certificazione (e quella é importante) , o meglio stiano zitti..

Max

Concordo

Simone Battista

Il brevetto include il sensore nel tasto accensione,qui invece i 2 tasti sono separati

Legend94

Ot: qualcuno mi può spiegare perché wikipedia non funziona?

sopaug

pieno il mondo di fenomeni come te che pensano che le certificazioni non servano, poi prendi l'acquazzone sbagliato con il cellulare in tasca e piangi.

sopaug

sarebbe interessante chiarire il discorso del sensore laterale. Sony in usa non poteva metterlo, motorola sì, paga o è decaduto qualcosa? L'ho sempre trovato comodissimo.

il Gorilla con gli Occhiali
Bred12

Orrendo, poi snapdragon 636 a 499€? Xiaomi allora è stupida col redmi note 5?

Pistacchio
Pistacchio

Top monkey come stai?
Tutto bene ?

Top Cat

La sola cosa che invidio a questo sono proprio le mods, tutte molto carine.

GoodSpeed

È un po' pesante come affermazione. Io abbasserei i toni... danno sempre un servizio gratis e senza di loro molti che qui si lamentano non saprebbero cosa leggere la mattina in metro. Ciao

GoodSpeed

Ammesso che nessuno abbia il doppio speaker stereo aveebbero potuto fornire uno speaker dedicato piuttosto che fornire l'audio vivavoce dalla capsula auricolare... per me è un no. Questo 2018 in generale è l'anno della calma piatta, spero in un 2019 carico di novità. Ciao

liuc

Il prezzo di 500 euro è quello di listino e dopo 15 giorni sui vari siti diventa tranquillamente 400/420... Per quanto riguarda il processore, mi sembra la classica rincorsa a che ce l'ha più grosso, nonostante un utilizzo limitato.

che non si possa bloccare con il sensore -> ok ma è una cavolata...

marco

beh 500€ per un 636 è un furto visto che con 20 euro ci esce l'op6 che ha un 845.

Worst Viking

aaaaaaaa, me ne sono accorto ora XD

liuc

… cosa avrebbe sto Snap 636 che non va?

liuc

Concordo, poi pagato già lo scorso settembre 280 euro, un affare.

Tiwi

costa troppo, bene i moduli, ma cmq non vale

Worst Viking

??

marco

I veri prezzi dovrebbero essere:
g6 a 149
g6+ a 199/210
x4 a 200 max 250
z3 play non ha senso d'esistere per me, alla fine è un x4 ma con supporto alle mods, comunque..299.

Vittorio599gtb

Mi hanno ucciso un telefono meraviglioso. Il moto z2 play aveva il jack 3.5, era in metallo, aveva il sensore d'impronta davanti... Invece questo z3 mi ha deluso. Volevo comprarlo quando ho visto i primi render(ovviamente quando sarebbe sceso di prezzo)

marco

Bello è bello, peccato per lo snap 636 e il fatto che non si possa bloccare con il sensore (magari con qualche futuro aggiornamento si risolverà)

Stefano Ferri

Lo z2 play ora è a 220€. Basta aspettare un pochetto.
Questi come prodotti sono molto interessanti, non si perdono in cag@te da bimbo minch1a ma sviluppano quelle poche cose che sono comode davvero.
Android stock o quasi lavora molto bene e dopo 12 giorni di uptime la ram oscilla sempre tra i 1.6 e 2.1 GB utilizzati, senza chiusure inaspettate od saturazione del sistema. Niente da dire, perfino per uno che Android lo schifa un po'

Stefano Ferri

Soddisfatto pure io. Un ottimo compromesso ad un prezzo che evitando il listino lascia pochi dubbi

Paolo Soddu

Che poi qua andrebbe ripassato anche il concetto di speaker stereo

Paolo Soddu

Moto Z3 Play è anche resistente ad un contatto accidentale con l'acqua ma non ha certificazione IP...
Dite quel che volete sull'impearmeabilità e su quanto sia obbligatoria, ma io in 6/7 anni di telefoni senza alcuna certificazione non ho mai avuto problemi pur usandoli di tanto in tanto sotto la pioggia (con leggera cautela ovviamente) per fare foto, chiamare, guardare le mappe... Queste cose di "resistere ad un contatto accidentale con l'acqua" tipo op6 o sto z3 lo possono far tutti dai avete rotto

Volpe

lunga vita alla fìca

Anto.b93

E invece...

Il solito prezzo sparato e folle della serie Moto "play".
Ci compri due Moto X4 con quei soldi, ma scherziamo?

Un altro. Senza '.

Castoremmi

Troppo costoso per i miei gusti

Tito73

Prossima volta evita o porta prove complete non ci vuole Sherlock x scoprire le recensioni di HD blog di smartphones senza 3.5!

Recensione ASUS Zenfone 5Z, Snapdragon 845 fa la differenza

Anteprima Asus Zenfone 5Z: Snapdragon 845 a 449 euro fino a domenica

Nokia 7 Plus: fotocamera Stock Vs Google Camera | Confronto fotografico #GCamMod

Recensione Honor 10 a 399 euro spiazza tutti (anche Huawei)