OnePlus 6: recensione e confronto con OnePlus 5T

21 Maggio 2018 1029

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Devo dire la verità, utilizzare gli smartphone di OnePlus mi piace. Si, mi fa piacere quando devo recensirli perché ormai ne conosco i principali pregi, la velocità in primis, quella che cerco maggiormente in uno smartphone. Ed anche il nuovo OnePlus 6 non è assolutamente da meno.

Ma come ho iniziato il video che vi invito a vedere, così voglio iniziare anche la recensione scritta: "Dove eravamo rimasti?". Con OnePlus ci siamo lasciati lo scorso Novembre con un OnePlus 5T che mi aveva convinto. Tanta velocità, un bel display, ottimi materiali, una buona fotocamera ed anche una discreta durata della batteria.

Insomma, un ottimo smartphone con qualche "compromesso": porta USB Type-C ancora con supporto 2.0, assenza di ricarica wireless e di resistenza all'acqua con certificazione IP. Il tutto ad un prezzo di listino concorrenziale rispetto al listino di altri top di gamma, ma parliamo di prezzo di listino.

75 x 156.1 x 7.3 mm
6.01 pollici - 2160x1080 px
75.4 x 155.7 x 7.75 mm
6.28 pollici - 2280x1080 px

Ripartiamo da qui, da questi tre "contro", chiamiamoli cosi, non strettamente necessari ma che reputo in un certo senso necessari per essere del tutto competitivi considerando che gli "street price" riducono notevolmente il gap di prezzo con altri top. Sappiamo bene, infatti, che oggi con circa 650 euro possiamo comprare un Galaxy S9 Plus o un P20 Pro di Huawei e nei prossimi mesi, probabilmente, la differenza di prezzo potrebbe essere anche inferiore.

Questi tre contro sono ancora lì, anche su OnePlus 6. A questi, volendo, si potrebbe anche aggiungere l'assenza di un secondo speaker che avrebbe potuto migliorare ulteriormente la già ottima qualità audio. Ma andiamo per ordine.

MATERIALI, DESIGN ED ERGONOMIA

In confezione, come sempre, troviamo il caricabatteria Dash Charge (5V 4A), il cavo dati ed una cover in silicone trasparente. Anche per questo OnePlus 6 sono disponibili diverse cover sul sito OnePlus tra cui anche una con retro in nylon.

Il design rimane simile a quello di OnePlus 5T, il profilo è in alluminio e mantiene quella che OnePlus chiama la "Horizont Line", un bordo più sottile lungo tutto il profilo. Le dimensioni sono quasi le stesse, solo lo spessore è leggermente maggiore su OnePlus 6 che ha il retro in vetro, un Gorilla Glass 5 leggermente curvato verso i bordi, un Gorilla Glass che protegge anche la parte anteriore. Rispetto al OnePlus 5T il vetro posteriore migliora l'ergonomia garantendo una migliore aderenza alla mano. Non ci sono funzionalità software per ridurre l'interfaccia.


Lo switch a tre posizioni, per escludere rapidamente le suonerie, è stato spostato sul lato destro subito sopra al tasto di accensione. "Cambia" il comportamento rispetto al OnePlus 5T: con il primo step si attiva la vibrazione, con il secondo vengono silenziate tutte le suonerie. Sul lato opposto ci sono i tasti per la regolazione del volume, un po' troppo in basso, ed il cassettino per le due SIM, entrambe in formato nano.


Come detto, anche OnePlus 6 non ha certificazione IP ma è in grado di resistere comunque al contatto accidentale con l'acqua, non alle immersioni. Sulla parte superiore c'è unicamente il secondo microfono. Sulla parte inferiore, invece, il microfono principale, il singolo speaker di sistema mono, il jack audio da 3.5mm e la porta USB Type-C 2.0.

Cambia anche il posizionamento delle fotocamere che ora sono disposte in verticale nella parte centrale, al di sopra del doppio flash LED e del sensore biometrico, leggermente incassato, che assicura un riconoscimento delle impronte sempre molto rapido ed accurato. Per lo sblocco possiamo comunque utilizzare anche il rapidissimo, ma meno sicuro, riconoscimento bidimensionale del volto.

Sulla parte anteriore, infine, ci sono i sensori di prossimità e luminosità, la capsula auricolare ed un piccolo LED di notifica RGB che possiamo personalizzare tramite le impostazioni, tutti posizionati nella "tacca".

DISPLAY DA 6.28 POLLICI CON LA ''TACCA''

Altra principale novità di questo OnePlus 6 è in display. Si tratta sempre di un Full Optic AMOLED ma la diagonale sale a 6.28 pollici con un rapporto screen to body dell'84%. Un ottimo pannello. La risoluzione è di 2280 x 1080 pixel, non è HDR ma sono supportati sia lo spazio colore sRGB che il DCI-P3.


Rispetto al OnePlus 5T, quindi, aumentano leggermente le dimensioni ma arriva anche la "tacca" sulla parte superiore che ormai viene utilizzato dalla maggior parte dei produttori. Un "notch" che, ovviamente, può piacere o non piacere. Proprio per questo, anche OnePlus ha implementato una funzione che consente di "nasconderlo/a" scegliendone anche il comportamento per ogni singola applicazione.


Tramite impostazioni possiamo attivare una modalità di lettura, una notturna e calibrare al meglio il display regolando anche la temperatura del colore. Possibile anche lo screenshot rapido con tre dita e l'attivazione di alcune gesture a schermo spento tra cui il doppio tap per accendere il display e l'avvio rapido di funzioni o applicazioni tracciando una lettera. Non manca il display Ambient che si illumina brevemente quando solleviamo il device o riceviamo una notifica.


Cosi come su OnePlus 5T, anche il pannello utilizzato da OnePlus su questo OnePlus 6 è di ottima qualità, definito, luminoso e con dei colori ben calibrati. Ho trovato buona anche la visibilità alla luce diretta del sole anche se c'è una leggera perdita di contrasto. Sono molto ampi anche gli angoli di visione e solo ad inclinazioni estreme il bianco tende leggermente all'azzurro. Buona anche la leggibilità alla luce diretta del sole e con lenti polarizzate.


L'accurata calibrazione del pannello viene confermata anche dall'analisi del display tramite Calman che ha evidenziato un Delta E di 1.67 sui colori, 2.1 sui grigi ed una copertura della gamma sRGB del 97.3% e P3 del 97.8%. Tutti valori decisamente buoni.

SNAPDRAGON 845 + 8GB RAM = POTENZA

Il processore utilizzato da OnePlus per questo OnePlus 6 è lp Snapdragon 845 di Qualcomm con GPU Adreno 630 supportato da 6 oppure 8GB di RAM di tipo LPDDR4X, a seconda della versione, ed affiancati rispettivamente da 64GB o 128GB di memoria UFS 2.1. Novità in questo OnePlus 6 è che la versione da 8GB è disponibile anche con 256GB di memoria integrata, sempre non espandibile.

Le prestazioni sono l'aspetto che mi convince maggiormente nei OnePlus. Come sul 5T anche su questo OnePlus 6 tutto è rapidissimo, le applicazioni si aprono quasi istantaneamente, i giochi più impegnativi offrono il massimo in termini di velocità e framerate e la RAM è sempre ben gestita. Ho fatto diversi test riuscendo a tenere attive in background tante applicazioni, giochi compresi. Il tutto si traduce in un'esperienza d'uso che definirei unica nel panorama Android.


Lo Snapdragon 845 si conferma, a mio avviso, il miglior processore attualmente sul mercato ma lo Snapdragon 835 del OnePlus 5T si difende ancora molto bene e l'esperienza d'uso quotidiana è praticamente simile. Le differenze emergono facendo i benchmark. Con GeekBench, infatti, si raggiungono circa 9000 punti in multi core e poco meno di 2500 in single core. Con AnTuTu, invece, si raggiungono circa 266.000 punti, tra i risultati più alti mai raggiunti.
Android P DP beta 2 arriva su OnePlus 6 con Google lens e face unlock

6 giorni faLa seconda versione beta della Developer Preview di Android P arriva anche su OnePlus 6. Con questa release arrivano anche diverse funzionalità tra cui il supporto a Google Lens, funzionalità che consente il riconoscimento di ciò che viene inquadrato basato su Intelligenza Artificiale.

Più notizie
Chipset Qualcomm Snapdragon 845 10nm con GPU Adreno 630
Display Optic AMOLED da 6,28" Gorilla Glass 5 19:9 (2280 x 1080 pixel) sRGB, DCI-P3
Memoria 6/8GB di RAM LPDDR4X, 64/128/256GB di storage UFS 2.1 dual lane
Fotocamera Posteriore: doppia fotocamera 16 MegaPixel Sony IMX519 (f/1,7 / 1,22 micron) OIS + 20MP IMX376K (f1/1,7 1,00 micron)
Anteriore: 16 MegaPixel Sony IMX371 (f/2,0 / 1,00 micron) EIS
Batteria 3300 mAh con tecnologia di ricarica Dash Charge 5V 4A
Sistema operativo OxygenOS basata su Android 8.1 Oreo
Dimensioni 155,7 x 75,4 x 7,75 mm
Peso 177 grammi
Connessione Wi-Fi 802.11 a, b, g, n, ac 2 x 2 MIMO/ Bluetooth 5.0 BLE aptX e aptX HD / NFC / USB Type-C 2.0
Colori Mirror Black / Midnight Black / Silk White
Altro Video 4K e FullHD a 30 e 60 fps H.265, Super Slow Motion 1080p @ 240 fps e 720p @ 480 fps, modalità ritratto anteriore e posteriore, Dual Nano SIM, LTE Cat 16 1Gbps DL, Cat 13 150 Mbps UL, GPS, Glonass, BeiDou, Galileo, Dirac HD Sound, Dirac Power Sound, Sensore di impronte digitali, jack audio da 3,5mm, Alert Slider

Migliora anche la connettività, almeno relativamente al modem, che su OnePlus 6 supporta l'LTE in Cat.16 con una velocità massima di 1Gbps in download, su entrambe le SIM (passaggio rapidissimo da una all'altra), un passo in avanti, quindi, rispetto alla Cat.12 di OnePlus 5T. Per il resto, tutto invariato: Bluetooth 5.0, Wi-Fi dual band, NFC ed anche la porta USB Type-C, come detto, ancora 2.0. Il GPS assistito supporta anche i satelliti Galileo e sono presenti anche tutti i vari sensori tra cui il giroscopio e la bussola.

Per un'ottima esperienza d'uso non basta solo l'hardware ma anche il software fa la sua parte. Il sistema operativo è Android in versione 8.1.0 con la Oxygen 5.1.3, un'interfaccia semplice, leggera ma al tempo stesso arricchita dalle giuste funzionalità. Tra queste, la modalità dark la possibilità di personalizzare facilmente le icone di sistema e di duplicare alcune applicazioni social e di messaggistica.

Su questa versione della Oxygen, inoltre, sono arrivate diverse novità che attualmente sono ancora in fase di test sulla Open Beta di OnePlus 5 e 5T, in primis le gesture per navigare l'interfaccia al posto dei classici tasti funzione. Con uno swipe verso l'alto chiudiamo un'app, swipe dal basso al centro per accedere al multitasking ed uno swipe verso l'alto dal lato desto o sinistro per tornare indietro.

Altra novità è la modalità gioco che, oltre a silenziare le notifiche, permette anche di limitare l'accesso ai dati da parte di altre applicazioni. Su OnePlus 6, inoltre, è possibile già installare, seppur con qualche limitazione, la beta preview di di Android P.

BATTERIA, AUDIO E RICEZIONE

Nessun problema per quanto riguarda la ricezione, sempre elevata anche in posti che considero abitualmente più "difficili". Tramite impostazioni possiamo scegliere la SIM predefinita per chiamata, messaggi e connettività dati. La scelta della SIM per i dati può avvenire rapidamente anche tramite un toggle rapido nel pannello delle notifiche. Nella gestione delle SIM possiamo anche attivare una funzione chiamata "Smart Callback" che consente di effettuare chiamate usando la stessa scheda SIM in base alla cronologia delle chiamate precedenti.


Ottima la qualità audio sia tramite la capsula auricolare che tramite l'unico speaker di sistema posto sulla parte inferiore che offre un audio pulito con un volume elevato ed anche corposo. Peccato che non sia stereo. Soddisfacente anche la qualità audio tramite cuffie grazie al supporto Dirac HD Sound ed alla possibilità di migliorare ed equalizzare il suono con curve predefinite o personalizzate.


Rispetto al OnePlus 5T resta invariata anche la capacità della batteria, una 3300mAh con ricarica rapida Dash Carge che in 30 minuti riesce a riportare l'autonomia a circa il 65%. Assente ancora la ricarica wireless.
In questi giorni di test sono riuscito mediamente a raggiungere circa 6 ore di display attivo con utilizzo intenso su 14 ore di attività. Direi un po' meglio del Galaxy S9 plus ma un po' peggio del Huawei P20 Pro. In 20 minuti di gioco si consuma circa l'8%. Con Netflix (nessun problema con Widevine L1), invece, in 20 minuti di streaming in HD si perde poco più del 3%.
FOTO E VIDEO

Il comparto fotografico l'ho trovato migliorato rispetto al OnePlus 5T in modo particolare per quanto riguarda il dettaglio e gli scatti in condizione di scarsa illuminazione, sicuramente merito anche della stabilizzazione ottica del sensore principale, un Sony IMX519 da 16 megapixel con pixel da 1.22 micrometri ed apertura f/1.7. Questo sensore è più largo di circa il 19% rispetto al predecessore.


Al sensore principale è affiancato un secondo sensore, anche questo con apertura f/1.7 ma pixel da 1 micrometro. Si tratta sempre di un Sony, un IMX376 da 20 megapixel, che consente di catturare informazioni sulla profondità di campo per realizzare foto con effetti di sfocatura dello sfondo. L'effetto bokeh risulta abbastanza buono a patto di non utilizzare i nuovi effetti che sono stati aggiunti da OnePlus, con stelle e cuoricini, decisamente superflui. Tramite un prossimo aggiornamento firmware, la modalità ritratto arriverà anche sulla fotocamera anteriore che ha un sensore da 16 megapixel, un Sony IMX 371 in questo caso, con apertura f/2.0 ed un'ottima stabilizzazione digitale.


L'interfaccia della fotocamera è molto semplice e tutte le funzioni sono facilmente accessibili tramite uno scorrimento del dito. Oltre alla modalità completamente automatica c'è la modalità PRO con regolazioni separate di messa a fuoco, ISO, bilanciamento del bianco ed esposizione. Non mancano l'istogramma ed il salvataggio del formato RAW. Presente anche l'HDR automatico che si comporta egregiamente quando le condizioni di illuminazione ambientale lo richiedono. L'interfaccia offre anche un tasto rapido per lo zoom 2X ma si tratta di un ingrandimento digitale che comporta una leggera perdita di qualità.

La qualità fotografica è soddisfacente, migliorata rispetto al OnePlus 5T. OnePlus, secondo me, ha fatto un ulteriore passo in avanti con questo OnePlus 6 avvicinandosi molto ad altri top di gamma. Personalmente lo posizionerei di poco al di sotto del P20 Pro, del Pixel 2 e dell'S9 Plus ma a livello, solo in qualche circostanze, di iPhone X.


In condizioni di buona illuminazione ambientale si riescono ad effettuare degli scatti che offrono un buon livello di dettaglio, un contrasto non eccessivo, ed un buon bilanciamento dei colori. Ho notato solo uno sharphening un po' più accentuato verso i bordi, cosa che possiamo notare effettuando degli ingrandimenti delle immagini. Rispetto a OnePlus 5T, inoltre, Oneplus 6 riesce anche a mantenere più basso il livello generale di rumorosità, in modo particolare quando le condizioni di illuminazione sono più difficili.

Altre foto da OnePlus 6:

Nonostante il sensore sia lo stesso, la fotocamera anteriore sembra comportarsi un po' meglio di quella del 5T, merito, evidentemente, di alcuni miglioramenti software. Le foto offrono un elevato dettaglio ed una buona gamma dinamica che consente di ottenere un tono della pelle naturale. Ottima la stabilizzazione digitale nei video che sembrano essere ripresi da una steady-cam.

La qualità ed il dettaglio delle foto lo ritroviamo anche nei video che possono arrivare ad una risoluzione massima 4K a 60fps con cattura audio stereo. In questo caso abbiamo un limite temporale di 5 minuti a video. Saliamo a 10 minuti, invece, utilizzando il 4K a 30fps.

La stabilizzazione digitale è molto meno evidente, direi nulla, quando registriamo a 60fps. Di buona qualità anche lo slow motion fino a 480fps in HD, o 240 in FHD, che ci consente di registrare un intero minuto che possiamo decidere di rallentare tutto o solo in parte.

CONCLUSIONI
Ma veniamo alle conclusioni ed inizio dai prezzi. OnePlus 6 sarà in vendita da domani, 22 maggio, sia sul sito OnePlus che su Amazon (ottima cosa) in due varianti di colore, Mirror Black e Midnight Black a seconda della versione. I prezzi vanno dai 519 euro della versione da 6GB di RAM e 64GB di memoria ai 569 euro per la versione da 8GB di RAM e 128GB di memoria. La versione da 8GB di RAM e 256GB di memoria verrà venduta a 619 euro Dal prossimo 5 Giugno, invece, OnePlus 6 sarà disponibile anche in versione limitata nella colorazione Silk White, con 8GB di RAM e 128GB di memoria, sempre a 569 euro.

I PRO ed i CONTRO posso "copiarli" esattamente dalla recensione di OnePlus 5T, a questi aggiungo l'assenza degli speaker stereo, diventati ormai "di serie" su tutti i top di gamma. E concludo con la risposta a due domande:

Prima domanda: "Vale la pena passare da un OnePlus 5T al OnePlus 6?". Come ho detto nel video, se avete un OnePlus 5T il mio consiglio è quello di godervelo ancora per un po', in attesa, magari, di un OnePlus 6T che potrebbe arrivare verso la fine dell'anno. I miglioramenti su OnePlus 6 ci sono, evidenti, ma non tali secondo me da giustificarne il passaggio.

Secondo domanda: "OnePlus 6 o un altro top di gamma?". Se volete acquistare un OnePlus, questo OnePlus 6 lo trovo davvero ottimo, veloce e potente. E' sicuramente uno dei top di gamma che comprerei, quello che mi ha offerto la migliore esperienza d'uso. Ma ovviamente c'è anche da considerare il prezzo e, listino alla mano, come detto in apertura, conviene molto di più acquistare un OnePlus 6 che altro. Considerando lo street price, invece, il discorso cambiare e con una differenza di 150 euro credo che valuterei l'acquisto di un Huawei P20 Pro o di un Galaxy S9 Plus.
HARDWARE E PRESTAZIONIDISPLAYBUONA AUTONOMIAQUALITA' FOTOGRAFICA
USB TYPE-C ANCORA 2.0MANCA RICARICA WIRELESSMANCA CERTIFICAZIONE IPSPEAKER MONO

VOTO: 8.3

OnePlus 6 è disponibile su a 514 euro.
(aggiornamento del 23 giugno 2018, ore 11:36)

1029

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Massimiliano

uscita la 5.1.8 maggiore stabilità ricezione

Stepa

Comprato appena uscito . Soddisfatto

Massimiliano

Ho preso 8/128 dopo aggiornamento firmware va benone.

Niko

ciao,
qualcuno mi sa' dire quale storage è meglio: 128 oppure 256? non vorrei restare a secco!
grazie in anticipo.

Mar

La qualità costruttiva è talmente ottima che ci stanno già foto e video
della guarnizione che salta fuori nella parta alta del display. applausi

MCarb1

Buongiorno, per caso qualcuno sa se acquistandolo su Amazon la fattura riporta l’IVA? (In quanto poi potrò detrarla).
Ho contattato l’assistenza Amazon e mi hanno detto che tutti gli articoli sono compresi di IVA, però se si acquista il OP6 dallo store ufficiale la fattura riporta IVA 0, quindi mi chiedo perché anche su Amazon non dovrebbe essere così.
Qualcuno mi può confermare la sua presenza in fattura. Grazie!

MCarb1

Grazie dei consigli, credo che prenderò OP6 alla fine.

Carburano

Si xiaomisti

Alessio

Dove la trovo la tua recensione?

animmous

raga voi non avete capito niente.. meglio rubarlo eheheeheh

animmous

si ma non durano niente

animmous

si ma il VR sul mobile non è per niente paragonabile a uno per pc

pirata_1985

Domani sono al White Rabbit

pirata_1985

Up

Yellowt

E anche software a parte.

Carburano

Beh se il tuo dubbio era con 5 plus, il note 5 ha CPU e GPU migliori, RAM più veloce e fotocamere migliori

Batman

Per uso intenso? io lo uso in maniera intensa anche per giocarci

Carburano

Graxie! Si si mi è arrivato ieri..

Vai di note 5

Batman

Ottime recensioni complimenti. Ma la farai del Xiaomi note 5? Sono indeciso con il Redmi 5 plus. Te che dici? Grazie

Tiwi

e finalmente anche una stabile per op3 e 3t, dopo 5 mesi :D

Davide

Ahahahahhahaha che paura

pirata_1985

Se op6 prendilo con il codice sconto

pirata_1985

Sbagli

pirata_1985

Quello è Carl che è un infame

pirata_1985

Ragazzi ho lo sconto di 20 euro dal totale sul sito ufficiale potete scrivermi su instagram pirata_1985 per risposta immediata

Zlatan10

davide_cannata, presto sarai bannato.

fire_RS

TU - STAI - MALE
fatti curare. MALEDUCATO di m€rdã

Zlatan10

Potrebbe, però per tutto il resto c'è un abisso.

vincenzo francesco

Nokia 7 Plus e Oneplus 6 è un confronto che può avere senso quanto ad autonomia e fotocamera?

Nick126

Ho visto che sei a testa in giù e pensavo fosse perché scrivevi dall'altro emisfero

Alex

Cingalese... ma che c'entra?

Zlatan10

Sei un autentico babbeo

Davide81

Stocazzo

Davide81

Si parlava di Oneplus del ca22o. E poi nelle catene con alcune offerte i prezzi sono molto simili agli store online. Quindi.....fottiti

fire_RS

Meglio di farsi spillare 300€ in più in negozio solo perché si fanno dei ragionamenti da medioevo, non credi ?

Zlatan10

Che ti sei bevuto minchione.

Davide81

Suka

Davide81

Ma perché GENTAGLIA come te parla? ASSURDO ammazati

Davide81

WOW che Figaccione

Davide81

Ma perché acquisti su Amazon e ti senti un Figo? Baaaaaa SEI PROPRIO UN POVERACCIO

Davide81

WOW ma sei proprio un Figaccione.Ahahhahahah ma ammazzati SFIGATOOO

LastSnake

Ti consiglio OP6 se ho capito quello che ti serve, decisamente superiore a livello software. Per le foto P20 pro fa leggermente meglio grazie al sensore più grande, ma dipende anche dalla circostanza, non è detto. OP6 fa OTTIME foto.

Joey Tempest

Perfetto, prendo atto delle tue indicazioni, grazie; quindi il voto che danno in scheda sull'hardware è cannato palesemente! O mi sfugge ancora qualcosa??

dicolamiasisi

per fotocamera e batteria meglio P20 pro

Davide Bonadeni

vedo se vendono lo xiaomi mi mix 2s ad arese e ci penso

dicolamiasisi

annulli l'ordine o lo tieni?

dicolamiasisi

anche io...5% su op6 e 10% sugli accessori...quindi solo OP6 da 569 a 540 circa

Davide Bonadeni

Incredibile amazon, Data di consegna prevista: 26 giugno 2018 - 14 settembre 2018

Davide Bonadeni

Incredibile Amazon, Data di consegna prevista: 26 giugno 2018 - 14 settembre 2018

MCarb1

Buongiorno, Vorrei chiedere se mi consigliate di comprare OP6 o P20Pro, ingnorando la differenza di prezzo.

Cerco un telefono che faccia ottime foto, scatto tanto e per lo più in movimento (sport) e paesaggi, ognitanto di notte. Mai ritratti, pochi selfie, video ogni tanto (per riprese serie uso la GoPro); credo che il P20Pro sia leggermente migliore anche se ripeto che la modalità ritratto, bokeh e B&W non le utilizzerei.

Mi interessa tanto la longevità del telefono e della batteria, e credo che OP in questo sia meglio.
L’interfaccia grafica di Huawei non mi piace per niente, ma spero di poter sostituire il launcher con qualche alternativa dal play store.
L’impermeabilita sarebbe un punto a favore non da poco, ma come anche il jack audio.

Spero possiate suggerirmi bene, vi richiedo di non considerare il prezzo dei due telefoni ma solo le caratteristiche che cerco.
Grazie!

Anteprima Asus Zenfone 5Z: Snapdragon 845 a 449 euro fino a domenica

Nokia 7 Plus: fotocamera Stock Vs Google Camera | Confronto fotografico #GCamMod

Recensione Honor 10 a 399 euro spiazza tutti (anche Huawei)

Nokia 7 Plus (3800mAh): LIVE batteria | Fine 21.35