ZTE: Trump si impegna a salvare la società cinese

14 Maggio 2018 69

ZTE potrebbe riuscire a superare la crisi causata dalle sanzioni USA, che hanno già portato alla cessazione di quasi tutte le attività della società cinese. Ad aprire questo spiraglio di speranza è niente meno che lo stesso Presidente degli Stati Uniti Donald J. Trump, attraverso un tweet pubblicato nel corso della giornata di ieri che cambia notevolmente le carte in tavola di questa vicenda spinosa.

Nel messaggio è possibile leggere che Trump e il Presidente cinese Xi Jinping hanno aperto un tavolo di discussione volto a salvare ZTE e i tanti posti di lavoro messi a rischio dalla sua possibile chiusura. Si parla di ben 75.000 impieghi nella sola Cina, i quali potrebbero continuare ad avere un futuro grazie alla revisione delle sanzioni imposte.

Il tweet, infatti, cita chiaramente l'intenzione di permettere a ZTE di tornare rapidamente sul mercato e per fare ciò, Trump ha comunicato al Dipartimento del Commercio di iniziare a lavorare in questa direzione. Una soluzione di questo tipo potrebbe allentare le tensioni in atto tra Stati Uniti e Cina, al centro di una guerra commerciale giocata nel campo di dazi, sanzioni e blocchi.

L'intera vicenda che ha coinvolto ZTE, a questo punto, appare come una prova di forza degli USA per ribadire la loro centralità nel del mercato della tecnologia. Sebbene gli States non rappresentino il principale mercato di riferimento per molte aziende cinesi, il loro ruolo è fondamentale per avere accesso a numerosi componenti chiave, la cui assenza può provocare la scomparsa dal mercato di un colosso del calibro di ZTE.

La Cina non resterà a a guardare; nonostante si prospetti un finale positivo, è probabile che il governo cinese intensificherà i propri sforzi per rafforzare la propria indipendenza tecnologica dagli Stati Uniti, in modo che un caso simile non debba mai più ripetersi.


69

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mattexx

Ma che si deve impegnare se non riesce a camminare da sola che fallisca, ogni azienda cinese in meno è una vittoria per il mondo intero. Lui è l'uomo giusto per togliere lo stra potere alla Cina e mettere in riga aziende Americane come Apple che fanno i furbi, possono tardare ancora un po, ma prima o poi dovranno assolutamente spostare la loro produzione dei device in USA come è giusto che sia, se non gli sta bene chiudono l'azienda e la aprono con un'altro nome in Cina.

Remo Labarca

mi fa piacere :)

josefor

ma che guerra avrebbero perso i palestinesi lol, queste collllllion@te fanno slo aumentare la tensioni in medioriente

josefor

ma che guerra avrebbero perso i palestinesi lol

Tecnono

La versione moderna del telefono senza fili. Quando si dice una parola e ne arriva un altra con tutte le relative conseguenze!

Diabolik82

Come previsto ZTE ritorna in business come è giusto che sia. Finalmente una cosa buona la fa quest'uomo inutile.

romoloo

bullismo allo stato puro.

ydlale

E vero sono troppo grossi entrambi.....

ydlale

Per molte aziende tipo gm Apple la cina è il mercato principale .... Trump non puo fare niente.
Trump fa crollare zte. Xi fa bloccare Apple in Cina.

TLC 2.0

ha fatto benissimo, sono 60 anni che quei quattro beduini non riescono a mettersi d'accordo..i palestinesi devono mettersi l'anima in pace, hanno perso la guerra e devono accettare Israele, punto..anche a costo di costringerli, questi quattro pecorai straccioni adesso hanno seriamente rotto..mai visto un israeliano fare attentati, mentre i palestinesi ce l'hanno nel sangue

josefor

Ehh si veramente un genio Trump, oggi 40 morti almeno, per gli scontri a Gerusalemme per sta cavolata di voler spostare l'ambasciata, veramente un gran statista questa testa vuota.

Andrej Peribar

Ha scritto *vi* ... perché a lui non gliela si mica, sai?!

Andrej Peribar

Il premio novel però lo meriterebbe

DKDIB

Il tavolo avrebbe anche potuto aprirlo sostenendo, molto schiettamente, di voler "normalizzare" il proprio paese: questa sarebbe stata però una resa, il che lo avrebbe messo in netto svantaggio.

Ora, invece, potrà offrire la risoluzione d'un potenziale conflitto bellico e le materie prime del proprio paese.
Barattare la de-nuclearizzazione con la fine delle sanzioni e, di conseguenza, una graduale apertura al libero mercato (sul modello cinese?), sarebbe una vittoria per tutti.

Antonio Mariani

ti faccio notare che questa cosa della zte parte in era obama, dunque trump non ha fatto altro che reso effettiva una decisione gia presa e che sarebbe stata presa lo stesso, ma con i modi eleganti ed illusori di obama che sapeva come prenderti. A me fa specie che ora vada a preoccuparsi di zte; ma come...non era 'america first' ? Giustamente con la cina non si scherza, evidentemente non e un modello che va sempre eh.

Kevinacho Murillo

Trump è il migliore. Non ha bisogno del premio novel della pace, la pace è il suo premio

Top Cat

Ciau, Cesco!

BLERY

ci*

Fiore97

più che altro l'armamento nucleare serviva per fare un tavolo di trattativa,anche con la corea del sud

qandrav

non negli Usa o comunque pochissimo (c'è tutta la telenovela al riguardo, secondo NSA huawei spia gli americani...)

DKDIB

Sempre che ci fosse qualcuno da calmare...
La mia umilissima sensazione, infatti, è che la Corea del Nord avesse bisogno di armi e FUD, per non arrivare al tavolo negoziale senza nulla da offrire.

Comunque sì: concordo sul fatto che Trump non abbia avuto un ruolo (serio) nella vicenda.

stiga holmen

Stai dicendo che Huawei non vende? O.o

stiga holmen

Si, sei il 3 che lo dice..

specialdo

figurati... si staranno mettendo d'accordo per farci saltare tutti in aria.. non ha firmato l'accordo di parigi, ha messo dazi doganali per importare america, rompe i rapporti internazionali con diversi paesi e invece con Kim ha fatto pace... mah.. non mi suona bene..

Shadow Man

guarda che gli smartphone sono una piccolissima quota del fatturato ZTE che in primis è un vendor di apparati di telecomunicazioni per gli operatori mondiali.

qandrav

exynos non sono vendibili in Usa a meno di pagare qualcomm, infatti come sai samsung negli Usa (ed in Cina) vende telefoni con snap.
Huawei prova da anni ad entrare coi suoi telefoni (e quindi coi soc Kirin) ma non ha combinato ancora nulla

ErCipolla

Può fare "tira e molla" quanto vuole, ma la Cina produce quasi tutto ciò che si consuma in usa e ha in mano gran parte del loro debito pubblico... stai sicuro che se Trump tira la coperta da una parte i cinesi la tirano dall'altra, di "rubinetti da chiudere" ne hanno anche loro. E alla fine dei giochi gli equilibri rimangono quelli, ma intanto lui si è fatto un po di propaganda, l'unico prodotto concreto che esce da questa operazione...

ReArciù

alternative se ne trovano, già la Cina per petrolio e gas si rifornisce da Russia, Venezuela e Iran

Gupi

si lo so, ma ritorno a dire che gran parte dell’economia della Cina si basa sulle materie prime ferrose, se gli tagli quelle, si ferma la giostra.
La Cina da questo punto di vista sta minacciando gli usa con un coltello, peccato che gli Stati Uniti in mano abbiano un bazooka

CAIO MARIOZ

Almeno quello

pietro

Allora, hw Intel e Qualcomm non lo può usare, gli altri competitor, Huawei esclusa, non hanno il know how necessario nel settore delle infrastrutture di rete, e Huawei già compete in quel settore, quindi non fornirà zte, o quantomeno non in modo concorrenziale.
Quanto riguarda gli smartphone, con le sanzioni usa, non possono usare i play services e le gapps in tutto il mondo, perché semplksemplic, causa sanzioni, Google non gliele può fornire.

Antonio Guacci

- Google è una compagnia USA, quindi con questo veto non può offrire i suoi prodotti a ZTE: di conseguenza ZTE non può installare sui suoi smartphone un Android certificato da Google, ovvero i suoi smartphone vengono tagliati fuori dai servizi Google;

- le infrastrutture di rete non si basano solo su "tecnologia proprietaria", ma sulla sinergia di tantissimi elementi provenienti dalle moltissime aziende operanti nel settore. Togli uno di questi elementi (quale può essere un componente che giunge da una azienda USA), e rompi la sinergia. Vuoi ripristinarla sostituendo quel componente con uno tuo proprietario? Ok: se riesci a farlo senza violare nessuna licenza, minimo comunque ti serve un lustro di R&D, praticamente rimani indietro e sei fuori dai giochi.

Non vedo confusione nel mio commento: la vedo nei tuoi, che cercano di incastrare tasselli laddove non ne hai a causa della tua disinformazione.

ReArciù

lo sai che nel mid west campano sull'agricoltura (tra l'altro è stato uno dei principali bacini elettorali di Trump) se la Cina metterà dei dazi mi sà che da quelle parti non salteranno dalla gioia

Gupi

ah beh, allora!!
se ai cinesi tagli le materie prime sono morti

ReArciù

Infatti i cinesi stanno progettando dazi sulle importazioni di soia

Alberto Mion

il problema non sono i telefoni, che sono una percentuale irrisoria del business di zte, ma gli apparati di rete e telecomunicazioni

stiga holmen
fuori dalla Cina non avrebbe mercato perché obbligata a installare un Android AOSP senza servizi Google

Perché? E' in Cina che non si possono installare i GServices..
Si parlavo solo del settore telefonia.

mentre ZTE è un colosso nelle infrastrutture di rete, ed ha fatto la sua fortuna utilizzando le tecnologie offerte da Qualcomm e Intel:


...in una riga dici questo...e poi

fare un ragionamento come il tuo equivarrebbe a ipotizzare che Ferrari possa sopravvivere smettendo di fare auto e continuando a vendere solo gadget col cavallino

Non ha senso.
Nel campo delle infrastrutture di rete, negli anni Nokia e Huawei hanno fatto mercato perché hanno proposto soluzioni proprietarie.

Insomma, il tuo commento è confusionario. Se ZTE è riuscita a far mercato nelle infrastrutture usando componenti terzi, nella telefonia potrebbe fare lo stesso. Nelle infrastrutture invece no, non ci sono alternative a quanto ne so.

Giulk since 71'

E si certo, infatti i Bush padre e figlio che sono andati in giro per il mondo a fare gli sceriffi sono stati migliori? Clinton che ha forza di firme ha permesso alla finanza di ri-appropiarsi del potere che ha portato negli anni al "botto" dei subprime è stato migliore? dai su.

Io non sono un fan di Trump, ma fino ad ora a parte sbraitare e minacciare non ha fatto un granchè a livello di politica estera, intesa come guerre, la miccia del nord corea oramai sembra disinnescata, vedremo come andrà in Iran.

Per il resto sta facendo ne più ne meno quello per cui la gente lo ha votato, cercare di dare lavoro ai suoi cittadini, che poi è una cosa che dovrebbero far tutti i governi di tutti i paesi

Antonio Guacci

Ma non venderebbe più un corno: fuori dalla Cina non avrebbe mercato perché obbligata a installare un Android AOSP senza servizi Google, e in Cina verrebbe schiacciata dalla concorrenza, svincolata da queste imposizioni, dei vari Huawei, Xiaomi, Oppo, Vivo, ecc. che sarebbero forti di h/w più potente, recente o senza problemi di quantità in fornitura.

...Senza contare che qui stiamo parlando del SOLO settore telefonia, mentre ZTE è un colosso nelle infrastrutture di rete, ed ha fatto la sua fortuna utilizzando le tecnologie offerte da Qualcomm e Intel: fare un ragionamento come il tuo equivarrebbe a ipotizzare che Ferrari possa sopravvivere smettendo di fare auto e continuando a vendere solo gadget col cavallino, per di più prodotti da un momento all'altro solo con materiali scadenti.

gioboni

Ah perchè invece i dazi su acciaio e alluminio non gli danno fastidio? La politica estera passa anche attraverso questi "giochi": se entrambe le parti mettessero il muso per ogni singola frecciatina saremmo già arrivati alle atomiche...

stiga holmen

Cercare un accordo con MediaTek, con Huawei per Kirin vecchi o con Samsung per vecchi Exynos..pur di continuare a vendere smartphone

stiga holmen

chiedere i processori a MediaTek? O cercare collaborazioni per avere un Kirin di Huawei o un Exynos di Samsung? Anche vecchie versioni, quanto basta per poter sfornare telefoni.

Tanto per il target a cui vengono venduti, chi va a vedere il soc? Nessuno..

josefor

tu dici? per me peggio di lui in pochi

Luca

L invasato è Trump non kim...kim ha E aveva una strategia è degli obbiettivi...diventate potenza nucleare e poi trattare e incontrare i potenti del mondo..bene....come fai a chiamare invasato kim Non lo so visto che a portato a spasso il cagnolino Trump dove voleva lui..

Francesco

sì, intanto vi stra trollando tutti

Top Cat

Trump non ha minimamente il senso della prospettiva.

gennaro di sarno

E salutami Mr. Robot

Antonio Guacci

Che alternative hanno a livello di SoC, modem e antenne radio, tolti i fornitori statunitensi?

ydlale

Infatti riescono pure fare un telefono da zero sotto una scala

Maxhd2

Sta scherzando con il fuoco, non so dove voglia parare ma non vorrei essere al suo posto

Recensione Asus Zenfone 6: 5000mAh e Android Stock da 499 euro

ASUS ZenFone 6 ufficiale: nuovo fuori, potente dentro | PREZZI

OnePlus 7 vs OnePlus 7 Pro: le differenze | VIDEO

Recensione OnePlus 7 Pro: un bel passo avanti ma cambia la fascia di prezzo