Motorola Moto G6: Recensione

11 Maggio 2018 293

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

E' meglio Moto G. Qualche anno fa questa frase era diventata un vero è proprio tormentone, un "hashtag" che utilizzavamo un po' tutti qui su HDBlog quando si doveva dare una risposta alla richiesta di un consiglio sullo smartphone da acquistare. Le cose, poi, sono cambiate.

Motorola negli anni successivi, infatti, non è più riuscita a mantenere inalterato quel rapporto tra prezzo, qualità e dotazione hardware che rappresentava il Moto G e le successive generazioni hanno fatto un po' dimenticare quella frase. Per fortuna, tuttavia, le cose stanno (lentamente) cambiando e già dal precedente Moto G5 ci siamo accorti che "Moto G" stava tornando. Il Moto G6 ne è la prova, uno smartphone che mi è piaciuto fin da quando l'ho toccato appena aperta la confezione.

Motorola Moto G6: Recensione

2 mesi faE' meglio Moto G. Qualche anno fa questa frase era diventata un vero è proprio tormentone, un "hashtag" che utilizzavamo un po' tutti qui su HDBlog quando si doveva dare una risposta alla richiesta di un consiglio sullo smartphone da acquistare. Le cose, poi, sono cambiate.

Motorola Moto G6: Live batteria | Fine ore 22:30

2 mesi faSto usando da qualche giorno il nuovo Moto G6 di Motorola in versione con 3GB di memoria RAM e 32GB di memoria integrata espandibile. Ha una batteria integrata da 3000mAh ma il suo processore Snapdragon 450 dovrebbe consentirli comunque di avere una buona autonomia.

Più notizie
DESIGN, MATERIALI ED ERGONOMIA

E inizio proprio parlando del design, decisamente più attuale ma lontano (fortunatamente) dalla moda del momento che sta rendendo tutti gli smartphone praticamente identici. "Non c'è il notch", posso decisamente scriverlo tra virgolette. E' c'è anche il jack audio da 3.5mm che, per quanto se ne dica, è ancora maledettamente utile.

In confezione, oltre al caricabatteria rapido "Turbo Power" ed al cavo dati, viene offerta una cover in silicone che permette sia di proteggere il device che di migliorare la presa. Non c'è la cuffia auricolare.


E' grande ma non troppo e, come detto, offre subito un'ottima sensazione aI tatto grazie ai materiali che sono stati utilizzati. Il profilo non è metallo, ma è in plastica lucida. Da un lato potrebbe dare una sensazione meno "premium", ma se vi cade resiste decisamente meglio. Ovviamente se cade su uno spigolo, perché sia la parte anteriore che quella posteriore sono in vetro. Un Gorilla Glass 3 della Corning davanti ed indietro un vetro che si curva sui bordi per facilitare la presa, un po' come sui Galaxy di Samsung.


Il peso non è eccessivo, circa 167 grammi, e direi che tutto sommato si usa facilmente con una sola mano. Il vetro permette una migliore aderenza ed è anche possibile ridurre l'interfaccia tramite un gesto. Il Moto G6 non ha certificazione IP ma ha un rivestimento idrorepellente che lo protegge sia internamente che esternamente da pioggia o schizzi d'acqua.


Il sensore per lo sblocco è sulla parte anteriore, sotto il display. Oltre a riconoscere rapidamente le impronte, questo sensore può essere utilizzato anche per navigare l'interfaccia utente facendo sparire i tasti funzione.

Un tocco sul tasto home, segnalato da una breve vibrazione, fa tornare alla home; un tocco più prolungato, segnalato da una vibrazione un po’ più lunga, fa spegnere il display ed un tocco di circa un secondo fa accedere a Google Now. Swipe verso destra e sinistra per tornare indietro ed accedere al multitasking. Bisogna abituarsi a questi gesti... personalmente dopo un po' ho preferito tornare ad utilizzare i classici tasti.


Lateralmente ci sono i tasti per la regolazione del volume ed il tasto di accensione/blocco zigrinato, per essere facilmente riconosciuto al tatto. Sulla parte inferiore ci sono la porta USB 2.0 Type-C ed il jack audio da 3.5mm.

Sulla parte superiore, invece, c'è il "lungo" cassettino estraibile che può ospitare contemporaneamente due SIM in formato nano ed una microSD con cui possiamo espandere la memoria integrata. La microSD può essere impostata anche come memoria predefinita.


Sul retro, un po' sporgente, c'è il classico inserto circolare con le due fotocamere ed un doppio flash LED. Più in basso c'è il secondo microfono. Anche la fotocamera anteriore ha il flash LED, cosa utile per gli amanti dei selfie serali.

DISPLAY IPS DA 5.7 POLLICI

Come detto anche nel video, in questa fascia di mercato si tende ogni tanto a sacrificare la qualità del display per cercare di contenere i costi. Difficile trovare pannelli di elevata qualità. Fortunatamente non è il caso di questo Moto G6 su cui è stato utilizzato un IPS LCD da 5.7 pollici di diagonale in rapporto 18:9 con risoluzione FHD+ da 2160x1080 pixel ed una densità di circa 424ppi. Il rapporto "screen to body" non è molto elevato, circa 75.4%. A farsi notare principalmente è lo spazio al di sotto del display.


Questo display, chiamato Max Vision da Motorola, offre un elevato angolo di visione e dei colori non molto saturi che possiamo comunque rendere un po' più carichi tramite le impostazioni dove possiamo anche regolare la tonalità del bianco. La luminosità abbastanza elevata consente di avere una buona anche alla luce diretta del sole. Nessun problema anche con lenti polarizzate, sia in orizzontale che in verticale. Ovviamente, essendo un IPS, guardando da angolazioni particolari, più estreme, il nero tende un po' a schiarire.


Immancabile per questo Moto G6 anche la classica analisi fatta con Calman che ha rilevato un Delta E abbastanza elevato sia sui colori che sui grigi, rispettivamente 6.74 e 10.3. La copertura dello spazio sRGB è del 95,1%. Tute le misurazioni le ho fatte impostando il display in modalità colore standard con temperatura neutra.

Tra le personalizzazioni "Moto" c'è Moto Display che offe la possibilità di visualizzare subito le notifiche anche a display spento. Basta anche avvicinare la mano per illuminarlo brevemente. Quando riceviamo una notifica possiamo anche scegliere se ignorarla (del tutto o temporaneamente), avere più dettagli o sbloccare e rispondere. Il tutto con dei semplici gesti del dito.

Moto Display offre anche un filtro sui blu per affaticare meno gli occhi e lo "schermo attento" che mantiene attiva la retroilluminazione se lo stiamo guardando.

HARDWARE E PRESTAZIONI

Il processore è lo Snapdragon 450 di Qualcomm, un octa-core da 1.8 GHz con GPU Adreno 506 da 600 MHz. Il Moto G6 che ho provato ha 3GB di memoria RAM e 32GB di memoria integrata. Poco più di 7GB sono occupati da files di sistema e, come detto, la microSD può essere anche formattata come memoria interna.


  • Display 5.7" FullHD+ 18:9
  • Qualcomm Snapdragon 450
  • Android 8.0 Oreo
  • 3/4GB di memoria RAM
  • Memoria interna 32/64GB espandibile tramite microSD
  • Sensore d'impronte + Face Unlock
  • Doppia fotocamera posteriore da 12 f/1.8+ 5 MP con flash LED
  • Video FullHD 60 fps
  • Fotocamera frontale da 8MP con flash LED
  • Bluetooth 4,2 / WiFi dual-band
  • Batteria 3000 mAh con Turbo Power
  • Dimensioni: 153.8 x 72.3 x 8.3 mm
  • Peso: 167gr
  • Rivestimento nanoparticellare idrorepellente
  • USB Type C
Lo Snapdragon 450 assicura delle buone prestazioni ed il processo produttivo a 14nm FinFET consente anche di non incidere molto sui consumi. Le applicazioni che utilizziamo più comunemente, social network e messaggistica in primis, sono rapide ad avviarsi ed anche lo scroll è abbastanza fluido una volta caricati i contenuti.
La RAM riesce anche a mantenerne attive in background un discreto quantitativo di applicazioni senza doverle riavviare, ovviamente con la versione da 4GB le cose non possono che migliorare ulteriormente. I giochi più impegnativi dal punto di vista grafico riescono ad essere giocati senza particolari problemi anche se, ovviamente, non si raggiunge il framerate dei top di gamma. Qualche difficoltà l'ho notata nella fotocamera che ogni tanto mostra qualche rallentamento.

Come visto su altri Motorola, anche su questo Moto G6 possiamo gestire in modo "intelligente" le due SIM card dando priorità all'una o all'altra, in base al nostro tipo di utilizzo.

A completare il comparto hardware di questo device abbiamo il Wi-Fi dual band a/b/g/n, il Bluetooth 4.2 e l'NFC. Il GPS assistito supporta anche i satelliti GLONASS ma non quelli GALILEO. Non manca la Radio FM stereo, sempre comoda, oltre a tutta una serie di sensori tra cui quello di luminosità, prossimità, giroscopio e magnetometro. Non c'è il LED di notifica.

Android è in versione "quasi" stock, senza particolari personalizzazioni anche se non parliamo di Android One. Attualmente, la versione disponibile è la 8.0 con patch di sicurezza di marzo. Si potrebbe fare un po' meglio. Gli aggiornamenti, comunque, dovrebbero arrivare in tempi abbastanza brevi.

Come sempre, Motorola ha aggiunto la sua applicazione Moto che offre tutta una serie di funzionalità. Oltre a Moto Display di cui vi ho già parlato, c'è Moto Key per memorizzare password di applicazioni e siti web, le varie gesture di Moto Actions ed anche Moto Voice in italiano, in versione beta, un assistente vocale che consente di gestire molte funzioni ed interagire con le applicazioni tramite il riconoscimento della voce. Personalmente non lo trovo molto utile, preferisco utilizzare l'assistente di Google.

BATTERIA, AUDIO E RICEZIONE

Altra "personalizzazione" di Motorola è il Dolby Audio che consente di scegliere tra varie modalità di ascolto e di equalizzare il suono su 10 bande. I benefici si notano maggiormente in cuffia anche se la capsula auricolare, che funge anche da speaker di sistema, offre un audio pulito ed un volume elevato.

Nessun problema per quanto riguarda la ricezione del segnale di rete cellulare che ho trovato sempre ottima anche in condizioni più difficili. Il Moto G6 è un Dual SIM Dual Standby con supporto alle reti LTE che possiamo attivare alternativamente su entrambe le SIM.

La batteria integrata è da 3000 mAh con ricarica rapida tramite il caricabatteria TurboPower. L'autonomia è tutto sommato buona e con una singola carica si riesce a coprire una giornata di utilizzo intenso raggiungendo circa 6 ore di display.

Tutti i dettagli li trovate nel live batteria.

FOTO E VIDEO

Il sensore principale è da 12 MP, con apertura f/1,8, affiancato da un sensore da 5 megapixel che consente di catturare informazioni sulla profondità di campo. La fotocamera frontale ha un sensore da 8 MP a fuoco fisso con apertura f/2.2.

Il software per la gestione della fotocamera è realizzato da Motorola ed offre tante funzionalità. Oltre alla modalità di scatto automatica e manuale, con regolazioni separate, è possibile il riconoscimento di luoghi di interesse, di oggetti, la scansione di testo ed alcuni effetti di ritaglio e filtri colore. Funzionalità più o meno utili.


La messa a fuoco è abbastanza rapida ma, come detto in precedenza, lo scatto non è particolarmente veloce. A volte si perde l'attimo giusto. In generale, come detto, tutta la fotocamera non è mai molto reattiva. I video hanno una risoluzione massima FHD a 60fps ma sono stabilizzati solo a 30fps e risoluzioni inferiori. Non mi è molto piaciuta la qualità dell'audio catturato penalizzato, a mio avviso, da un'eccessiva soppressione dei rumori ambientali

Le foto sono di buona qualità, dettagliate e con una buona gamma dinamica quando le condizioni di illuminazione sono migliori. La modalità HDR funziona bene uniformando efficacemente le aree chiare e quelle scure. Anche le macro sono molto dettagliate. Di sera, invece, c'è un decadimento qualitativo con un deciso aumento di rumore. Tutti i dettagli li trovate comunque nel focus che ho realizzato nei giorni scorsi.

Tutti i dettagli li trovate comunque nel FOCUS che ho realizzato nei giorni scorsi.

CONCLUSIONI

In conclusione, questo Moto G6 mi è piaciuto non solo al primo impatto ma anche nell'uso quotidiano. E' uno smartphone che ho utilizzato davvero con piacere in questi giorni facendomi sentire a mio agio anche se utilizzo solitamente degli Android di fascia superiore. Il Moto G6 ha tutto e fa tutto abbastanza bene. Il prezzo di listino è di 269 euro, non pochi ma ben rapportati a quanto offerto. In Italia sarà venduto tra pochi giorni in versione da 4GB/64GB. Bentornato Moto G.

VOTO: 8.1

MATERIALI E DISPLAYDOPPIA SIM + MICROSDSOFTWAREQAULITA' FOTO
FOTOCAMERA UN PO' LENTAQUALITA' AUDIO NEI VIDEO

Motorola Moto G6 è disponibile su a 244 euro.
(aggiornamento del 13 luglio 2018, ore 10:46)

293

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Shane Falco

cornici di un 16:9 non vanno bene su un 18:9 fate pace con voi stessi!

lucas

facile insultare da dietro un monitor, tipico atteggiamento dei codardi

Max

Si, se non capisci un c4zz0 di telefoni si

lucas

ma che stai a dì! mate 10 pro viene asfaltato 10 volte da s9 plus! non scherziamo con queste cose :-)

GoodSpeed

Peace and love.

Brogi87

E sembrato più duro del dovuto.. Peace and love :)

GoodSpeed

Andrebbe approfondito meglio. Calma cmq che si fa per parlare...

Roxer

Meglio moto X4. Negli USA ha android one, quindi quando aggiornano quello viene anche aggiornata la nostra versione europea. Processore più potente, fotocamere migliori e impermeabilità, vince X4 a mani basse

TomTorino

A me va sempre uguale. Non spargiamo sempre paranoie.

giorgio085

tutto sta nel prezzo, e si sa che comprare un prodotto appena uscito non è mai conveniente. Quando g6 costerà 149 euro probabilmente lo comprerei come mulo

alex-b

No non va bene se quello che vuoi è un soc si di fascia media ma non vecchio. Pure lo snap 821 va ancora bene ma dubito compreresti un fascia alta con quel soc

giorgio085

ma va bene, dunque chissenefrega.

alex-b

Che ha 2 anni

Marco Aurelio Bressanello

di gran lunga il moto x4

Dav21

Spendere 270€ per questo telefono è una cosa ignobile..redmi 5 ne spendo 120 chissenefrega della micro USB

Dav21

Lo vedo quando installi le app, e quando le apri

Mpj

Io ho la spyder 4 elite, puoi calibrare monitor e tv tranquillamente, basta collegarci il pc per fare la calibrazione, nei monitor si può fare in due modi, o utilizzando i comandi di settaggio del monitor seguendo le istruzioni che ti darà il software passo passo,se questo possiede un menu completo per la modifica di tutti i parametri oppure via software se il monitor non dovesse averli, nel secondo caso il programma crea un preset che si attiverà automaticamente ogni volta che accendi il pc, per le tv ovviamente si procederà con il settaggio dei parametri direttamente dal menù dello stesso, dato che poi la tv ha un uso indipendente e che cmq solitamente sono dotate di tutti i parametri necessari per la modifica manuale.
Per quanto riguarda tablet e smartphone il discorso è diverso, esiste l'applicazione spyder da installare sul telefono che ti permetterà di far comunicare con il pc e la sonda per eseguire una calibrazione, ma quella calibrazione si attivattiverà solamente all'interno della applicazione, il che vuol dire che appena la chiudi il telefono tornera come prima, l'applicazione oltre a fare la calibtazione contiene una galleria che ti permette di guardare le immsgimm salvate all'interno del tuo smartphone, si limita a questo, non puoi fare niente altro poi, i risultati sono oltretutto abbastanza scadenti, quindi io te lo sconsiglio.
Non so se con la spyder 5 sia cambiato qualcosa, bisognerebbe provare, io con la mia ho lasciato perdere.

giorgio085

le specifiche sono ancora attualissime, octacore, 14nm.

giorgio085

lo snap 450 è pressappoco un 625.

giorgio085

ecco il solito commento esperto e ponderato... il processore non è tutto caazzo.

giorgio085

quel sensore sotto il display sa di scomodo... il sensore se non sotto il display, va dietro.

giorgio085

considera il 450 più o meno al livello del 625.

danitkd93

Ho letto della spider 5, mi sembra quella con il maggior rapporto qualità prezzo.. Ma è possibile utilizzarla anche per la calibrazione di display di smartphone Android? O magari anche iPhone?

Mpj

Devi comprarti una sonda tipo la spyder..

Mpj

Sara anche un buon smartphone ma veramente brutto come la morte!

Ratchet

Meglio una via di meizu

Max

Potete credere a tutte le favole che volete, ma Nova è un ulteriore layer software che aggiungete ad un già pesante Android

Max

Ci sono cinesi e cinesi. Huawei ad esempio è un gradino sopra. Poi c'è Sony.

Tiwi

scendesse un po potrebbe essere interessante, anche se avrei preferito uno snap serie 6xx

Supertecnico_

Un po scadente, meglio Note8 per questo

Supertecnico_

Ah si mediocre? Che prenderesti tu? Xiaomi, Oppo e cinesate varie?

JUDVS

Ma cosa vai ad incasinare? Ma cosa appesantisci? Il più delle volte Nova è anche più leggero dei launcher dei vari telefoni

Worst Viking

Mai più Meizu

Fiore97

il fatto è che la miui è molto più pesante di quando sempra,per qualche mese pare fluida poi vedi come inizia ad appesantirsi(oltre per chi non piace un'interfaccia grafica simil ios e con i temi che dalla prossima versione non ci sono più non è proprio il massimo) e nel 2018 vedere ancora la micro usb è una cosa ignobile

Dav21

Son tutte cose che non uso(nfc, wifi 5) schermo HD meglio si risparmia batteria, micro USB non cambia una mazza. Mentre con Xiaomi ho il sensore infrarossi che uso molto, ho la Miui, i temi..e cmq una fluidita elevata anche nei base gamma

Alessio B.

Non l'avrei mai detto

Ratchet

Meglio Moto G

Fiore97

basta vedere come moto x4 da 400€ si trovi già verso i 230-250€

Rozzo

I redmi comunque sono un gradino sotto come qualità generale, materiali, display, fotocamera meno buona, sensore dietro, ricezione, software... Non guardare solo al "motore" . Qui in ogni caso il prezzo scenderà velocemente.

Fiore97

-schermo hd
-micro usb
-no nfc
-no banda wi-fi 5Ghz
-fotocamera molto meh senza la mod per gcam

Fiore97

parlando in termini di aggiornamenti meglio questo,per il resto stanno quasi alla pari(rapportando il fatto è che solo su amazon moto x4 si trova sempre versione i 250€ in giù,visto che ora quando sto scrivendo questo commento sta 233,92€)

B3K

Intende come potenza assoluta, non come architettura o altri dati tecnici in questa discussione inutili...

Max

Android non finisce mai di stupirmi (in negativo). 32bit nel 2018...

Jericho

Meglio questo o il moto x4?

danitkd93

Ragazzi qualcuno sa dirmi come posso calibrare il monitor di tv smartphone e pc per avere un'ottima fedeltà cromatica?

lupo

G6 senza dubbio

Dav21

avrei preferito uno snap 636 a questo prezzo, no?

Dav21

snapdragon 450 a 250€? ahahaha... allora vado di xiaomi redmi 5, costa la metà

Antonio Monaco (@cinquetacche)

no ma il retro in vetro lo fa aderire molto bene alla mano e di conseguenza puoi tenerlo più verso la punta delle dita

Simo 14

Su xda ci sono vari thread

Recensione ASUS Zenfone 5Z, Snapdragon 845 fa la differenza

Anteprima Asus Zenfone 5Z: Snapdragon 845 a 449 euro fino a domenica

Nokia 7 Plus: fotocamera Stock Vs Google Camera | Confronto fotografico #GCamMod

Recensione Honor 10 a 399 euro spiazza tutti (anche Huawei)