Android Dashboard ci aiuterà a disconnetterci quando necessario

08 Maggio 2018 18

Android Dashboard sarà una nuova funzionalità disponibile nella prossima versione del sistema operativo che aiuterà le persone a disconnettersi dai propri dispositivi quando necessario. Anticipato appena questa mattina da un'indiscrezione del Washington Post, ora è ufficiale in occasione del Google I/O 2018. È uno dei primi sforzi di un'iniziativa che si estenderà ad ogni classe di prodotto. L'obiettivo è trasformare la paura di perdersi un aggiornamento in un sentimento positivo.

Il programma si organizza in quattro punti:

  • Comprensione delle abitudini degli utenti
  • Concentrarsi sugli aggiornamenti che contano
  • Disconnettersi quando necessario
  • Trovare un equilibrio per la famiglia


Android Dashboard, per esempio, illustrerà nel dettaglio per quanto tempo il dispositivo è stato usato (immagine in apertura), e suddividerà anche l'utilizzo per applicazione o tipo di attività; sarà in grado di bloccare temporaneamente le notifiche da alcune applicazioni considerate di importanza secondaria, quando si rischia il sovraccarico di informazioni, e riunirle tutte quante in un "recap" giornaliero; Family Link, inoltre, sarà in grado di aggregare tutte le ore di interazione con un dispositivo accumulate dai membri più giovani della famiglia.


Ci vorrà Android P per vedere Android Dashboard, ma l'iniziativa Digital Well-being partirà indipendentemente. Un sito ufficiale dedicato sarà online più avanti nel corso della giornata.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Cellularishop a 425 euro oppure da ePrice a 766 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gark121

Se ce ne fosse una utile, mi darebbe estremamente fastidio... Non essendoci, le so disattivare da solo.
In ogni caso, non ha assolutamente senso che decida lui per me.

Antonio Mariani

e poi apri e ne vedi 150-200 di botto.

Antonio Mariani

insomma come dire che siamo esseri senza autodeterminazione o qualsivoglia senso di responsabilità. Meno male che le app si posso o anche disattivare

Eros Nardi

Google è un tracking costante di ciò che usiamo.
Questo è un grafico a torta che ci mostra un minuscola parte dei dati che raccolgono

Salvo

In effetti nemmeno a me Facebook notifica più come una volta. Mi sa che notifica solo i commenti. Eppure è impostato correttamente. Vabbè alla fine sono solo i like a poco altro a non essere notificato fino a che non apro l app. Le notifiche sono impostate correttamente e non è in risparmio energetico

momentarybliss

Una nuova funzionalità su misura delle persone prive di buon senso, insomma

blablabla

Ma "Don't be evil" è ancora il motto aziendale di google? Perché questa mossa è palesemente fatta per raccogliere valanghe di dati.

Ikaro

Bravo... Io invece gli scureggerò sul microfono, magari qualcuno dall'altra parte mi sente

CAIO MARIOZ

Una funzionalità simile dovrebbe arrivare su iOS 12
Mi sa che quest’anno Apple e Google si sono messe d’accordo

StriderWhite

Mo' non esageriamo...

StriderWhite

Io non voglio disconnettermi da Matrix...

Zero

sarà mica ibm?

Horatio

Mi inquieta sta cosa...

Gark121

"sarà in grado di bloccare temporaneamente le notifiche da alcune applicazioni considerate di importanza secondaria, quando si rischia il sovraccarico di informazioni, e riunirle tutte quante in un "recap" giornaliero"
A voi viene in mente di qualcosa di peggio di un telefono che decide da solo quali notifiche farti vedere e quali no?
Sinceramente, a me no.

Michael Polisini

Motivo in più per non comprare uno smartphone in generale. Non è che Apple sia candida. E comunque i modi per bloccare, almeno in parte, il tracciamento dei nostri dati ci sono. È che siamo troppo pigri per farlo.

KaIser

motivo in più per non comprare un android.

Max

A parte che è solo un altro modo per permettere a Google di tracciare le nostre attività, io resto perplesso : certe decisioni su usi ed abitudini preferisco fare da solo.

Tzagor

Non immagino i fior fiori di quattrini che fluiranno a Google dopo sta furbata. Un tracking costante di ciò che usiamo. Conosco una compagnia blu che potrebbe esserne molto interessata :D

24 ore con Nokia 9 PureView: 5 fotocamere ma...

Huawei P30 e P30 Pro ufficiali: video anteprima

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO