Android P: Google rilascia la prima Developer Preview

07 Marzo 2018 142

Google ha rilasciato la prima Developer Preview di Android P per Pixel 2, 2 XL e i primi Google Pixel e Pixel XL, mentre nessun terminale Nexus supporta l'ultima distribuzione Android, almeno al momento. I precedenti rumor si sono rivelati corretti e le prime build sono giunte proprio nel mese di marzo, con un leggero anticipo rispetto alla data di metà mese ipotizzata.

Tra le novità introdotte da Google su Android P segnaliamo un nuovo aggiornamento della tendina delle notifiche, concentrandosi su una maggiore visibilità e più funzionalità. Come potete vedere dalle immagini, ora è possibile visualizzare un'anteprima dei contenuti multimediali senza dover entrare nell'app di messaggistica.


Per quanto riguarda il comparto multimediale, Google ha introdotto il supporto nativo al profilo HDR VP9 Profile 2, grazie al quale sarà possibile riprodurre contenuti HDR su YouTube, Play Movies e altre fonti, mentre per quanto riguarda le foto segnaliamo l'arrivo del supporto completo al formato HEIF che permette di migliorare la compressione delle immagini senza perdita di qualità.

Importanti novità anche per quanto riguarda la sicurezza, dal momento che le applicazioni in background, su Android P, non avranno più accesso ai permessi necessari per l'utilizzo del microfono, della fotocamera e dei vari sensori. In questo modo si riduce la possibilità che un'applicazione utilizzi questi strumenti per spiare l'utente. Presente anche una nuova interfaccia standardizzata per quanto riguarda l'accesso tramite il sensore di impronte digitali.

Miglioramenti anche per quanto riguarda la gestione energetica, grazie all'aggiornamento di Doze, della gestione delle App in Standby e dei limiti alle funzionalità in background, i quali dovrebbero permettere di ottenere dei benefici in termini di autonomia.

Con Android P arrivano anche le nuove Multi-camera API, pensate per supportare al meglio tutti i dispositivi che sono equipaggiati con più di due fotocamere (una posteriore e una anteriore). Dal momento che sempre più terminali dispongono di 3 o 4 fotocamere, Google ha pensato di favorire il trend e di permettere di fondere il flusso di dati di due o più fotocamere, in modo da realizzare un miglior effetto bokeh, lo zoom senza perdita di dettagli e la visione stereoscopica.

Sempre restando in tema di tendenze, Android P introduce il supporto nativo al notch, permettendo agli sviluppatori di modificare l'altezza della status bar per visualizzare meglio i contenuti, in modo che non risultino tagliati. Un nuovo attributo del sistema si occuperà di segnalare alle app come comportarsi in presenza del notch ed è presente un'opzione sviluppatori che permette di simulare il notch per poterlo testare anche su dispositivi tradizionali.


Le app di gestione delle password trarranno vantaggio da una struttura di riempimento automatico migliorata, dotata di filtro dei set di dati, controllo dei sistemi di input e una modalità di compatibilità. Quest'ultima consente ai gestori di password di utilizzare il vecchio approccio basato sull'accessibilità nelle app che non dispongono ancora del supporto al riempimento automatico, senza impatti sulle performance o sulla sicurezza.

Novità anche nel campo dell'Intelligenza Artificiale, grazie all'arrivo delle Neural Networks API 1.1 dedicate al machine learning. I Pixel 2, grazie ad Android P, ottengono un nuovo driver Qualcomm Hexagon HVX che abilità l'accelerazione hardware per il calcolo dei modelli quantizzati.

Android P inizierà anche ad avvisare gli utenti quando questi installeranno un'app che utilizza API pensate per le versioni di Android pari o inferiori alla 4.2, dal momento che a partire da novembre 2018 tutte le app Android dovranno far riferimento alle API 26 di Oreo.

Per finire segnaliamo la presenza del supporto alla localizzazione al chiuso tramite beacon WiFi, introdotta dal protocollo WiFi 802.11mc e dal WiFi RTT (Round Trip time). Al fine di garantire la privacy dell'utente, la posizione precisa potrà essere calcolata solo dal dispositivo. Questo permetterà di offrire servizi di navigazione anche all'interno di strutture pubbliche e centri commerciali.

Il download delle prime ROM è già disponibile sul sito ufficiale e QUI potete trovare i link da cui scaricare le ROM. Nel corso delle prossime settimane verranno rilasciati nuovi aggiornamenti OTA e Android P dovrebbe essere presentato ufficialmente nel corso del prossimo Google I/O, mentre dovremmo attendere l'autunno per scoprire il nome ufficiale.

(aggiornamento del 25 settembre 2018, ore 11:46)

142

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Oliver Cervera

App che utilizzano le ultime funzionalità del sistema operativo

Marco Macchitella

Che vantaggi comporta questa cosa?

Mario Marchese

si vero, ma pepsi suona troppo male.

Giovanni

Ovvio, lo è già stato con Android Kit Kat e Android Oreo, non vedo il problema della marca

Mario Marchese

questi sono i candidati Android Pancake,Android Pie, Peanut, Pandoro e Pineapple

Mario Marchese

impossibile richiamerebbe un altra marca.

Studente Occasionale

Mi sa che è la volta buona che passo a iOS

Nicolò Veronese

Grazie! Questa me la ero proprio persa!

Yuri Iovara

Al mio coinquilino glielo hanno cambiato 2 volte xD

Alberto

Ma il dual boot su pixel 2 grazie a treble? non è ancora possibile?

Oliver Cervera

8.1 su Custom ROM, è l'unico modo :D

Oliver Cervera

Il mio e quello di altri almeno 10 conoscenti...
No scherzo, tutti bootloopati.
Solo un quello di un mio amico è duro a morire.

Oliver Cervera
dal momento che a partire da novembre 2018 tutte le app Android dovranno far riferimento alle API 26 di Oreo.

QUESTA è la notizia più bella di sempre, anche se non è una novità di P, era stata già annunciata. Bye bye sviluppatori cani che continuate ad usare le API di Lollipop. È finita.

Giovanni

Per me sarà ANDROID PEPSI

MariuxReloaded

Ottobre/Novembre, visto che la versione finale di Android P uscirà probabilmente verso fine agosto, come avvenuto già con Oreo

Studente Occasionale

Rivisitazione in negativo, oltretutto (parere personale)

Federico Di Mauro

Secondo voi orientativamente quando uscirà una mod per Nexus 5X?

Pierre

Evidentemente mi son spiegato male, non parlo di software bensì proprio dell'hardware. Forse il "notch" ha un significato ben preciso che noi comuni mortali non conosciamo. Forse serve per implementare qualcosa, vero sto andando oltre. Ogni cosa che queste aziende fanno hanno un significato.

Palux

Si infatti hai scritto baggianate

Palux

Ottimo fateci da beta tester voi con il betapixel

c1p8HD

Per adesso tutto ok.. provato telefono GPS, SMS, bt, chiamate

Dimebag

Come gira ?fammi sapere che installo anche io la preview

Dimebag

Anche l'anno scorso sulle prime 2 beta non funzionava,vedrai che è una cosa temporanea,su oreo hanno reso substratum compatibile in maniera quasi nativa non c'è bisogno nemmeno del root ,basta Andromeda e 2 comandi da PC

db1997

I bastardi hanno tolto la possibilità di usare substratum

Thomas Schietti

Peccato, gran cavolata a mio avviso.

Pistolero solitario

Ho visto un paio di video e sinceramente non mi fa impazzire la nuova veste grafica del menù impostazioni e tendina notifiche, preferisco quella di Oreo. Molto bello invece il menù audio laterale

Mattia Albanese

Oddio in che senso il feeling del touch ahahah, é più reattivo? Ti mangia il dito? AHAHAHAH

Kyro

guarda i primi video sul tube e vedi

Dimebag

No da questo anno nessun programma beta solo tramite PC e adb si può installare ,per ora...

Dimebag

Tramite factory image con adb! Unzippi la factory,la metti dentro SDK platform tools ,dai il comando flash-all e aspetti.....

Mako

Eh, vai a scrivere i driver

Mako

È stato un po' rivisto il tutto, ma sono sottigliezze, angoli più arrotondati, viene utilizzato molto più il nuovo font al posto di roboto, icone più colorate, ecc

Mako

Ma se è blu, dice hai preso il verde

LordRed

Ho pensato la stessa cosa XD

Bestme1

Tendina Samsung 2015-2016, sei tu?

Acida Lisergica

L'intercapedine taroccata sembra un Pixel coi Pixel dello schermo bruciati, ecco perché si chiama P = Pixel Burn In

Acida Lisergica

Sei sempre avanti :)

Acida Lisergica

Android Potch...oddio quanto è brutta quella cosa! Tutto il resto mi piace. NotchCeNeFotteUnCaxxo. Voglio Android Pistacchio Ice Cream senza Notcholine

Thomas Schietti

Chiedo a chi sa, esiste un offerta di beta pubblica stile iPhone dice uno si iscrive e gli arriva tramite OTA? Chiudi per un collega che ha pixel 2XL che me li chiedeva ma io non so cosa dirgli

Felk

Un po' ti odio

giorgio085

ok tutto, ma che quella di iOS sia più bella... è un UI da paleolitico.

giorgio085

non capisco, qualcuno si domanda perché i samsung offrono la miglior esperienza?

Simone Bonfrate

Per i Nexus pure più tardi tramite custom rom...

Pask85

Come devo fare per poterla installare sul pixel 2 XL?

Kri666

Io sono serio...

Kri666

Eh?

Anto.b93

No aspetta, in che senso?? Quello non è uno schema?!

Andrew

ahahahah se ne leggono di baggianate in questi commenti

c1p8HD

verde il tema test con il notch non è quello del pixel

c1p8HD

Messo adesso sul mio pixel 2 xl... sembra andare bene, ilk feeling del touch è favoloso :P

GUIDA | Android 9 Pie su Pocophone F1 e su tanti altri Smartphone | Video

OPPO Find X LIVE Batteria (3730 mAh): fine 20.45

I miracoli della Google Camera: Mi A2 VS Mi A2 Lite | Confronto fotografico

PocoPhone vs Honor Play vs Nokia 7 Plus: confronto | Video