Confronto: HTC U11 Plus vs ONEPLUS 5T | Video

19 Gennaio 2018 760

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Normalmente il ciclo di vita di un top di gamma, così come della maggior parte degli smartphone, è di almeno un anno. Tuttavia, ci sono alcune aziende che in questo ultimo periodo ci hanno ormai abituato all’annuncio di due dispositivi di punta nell’arco dei 12 mesi. Esempio lampante di questa strategia sono state nel 2017 HTC e OnePlus che, dopo aver annunciato i propri top di gamma ad inizio anno, hanno poi lanciato, sul finire dello stesso, due versioni “riviste e corrette” dei precedenti modelli.

Parliamo ovviamente di HTC U11+, successore di U11, e OnePlus 5T che viene dopo il fratello OnePlus 5. Due proposte che quindi hanno in comune molto più che alcune voci della scheda tecnica. Sono infatti entrambi i modelli con cui i rispettivi produttori si affacciano sul 2018 e che, in attesa dell’annuncio di tutti i nuovi top di gamma dei prossimi mesi, dovrebbero trascinare il mercato.

74.9 x 158.5 x 8.5 mm
6 pollici - 2880x1440 px
75 x 156.1 x 7.3 mm
6.01 pollici - 2160x1080 px

Proprio per via di queste caratteristiche comuni ho voluto metterli a confronto e cercare così di definire quale dei due sia il migliore. Una missione quasi impossibile!

DIVERSAMENTE BELLI

Pur con stili e materiali diametralmente opposti, tutti e due questi prodotti sono realizzati in maniera davvero accurata. L’assemblaggio è perfetto in entrambi i casi e non abbiamo alcun tipo di scricchiolio o cedimento strutturale anche sottoponendoli a torsioni.

Da un lato abbiamo però HTC con una scocca realizzata in vetro Gorilla Glass sia per la faccia posteriore che per quella anteriore, interrotto nel mezzo da una cornice in materiale metallico che contiene i tasti fisici di accensione e controllo del volume, il carrellino per le due SIM o SIM + MicroSD, uno dei due speaker e il connettore USB Type C in versione 3.0.


Manca il jack da 3.5 mm che abbiamo invece su OnePlus 5T (affiancato dalla USB Type C 2.1), che dal canto suo abbraccia un design e dei materiali molto differenti. Il corpo è interamente in alluminio e offre un design senza soluzione di continuità. Nella versione originale l’alluminio è verniciato di nero opaco ma recentemente è stata annunciata anche la versione sandstone white, che vedere in alcune immagini e che offre una verniciatura con un effetto a metà tra il vellutato e il ruvido.

Una finitura che permette di avere un grip davvero molto accentuato, cosa che invece manca a HTC U11+, che si candida come uno dei prodotti più scivolosi dell’ultimo anno. Ergonomia che in OnePlus è migliore anche per delle dimensioni inferiori sia per l’altezza che per lo spessore. Più contenuto anche il peso che in HTC U11+ è circa 25 grammi superiore.


Entrambi i prodotti offrono poi un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali molto veloce e preciso, posto sul retro. Una caratteristica utile soprattutto in HTC U11+, che offre solo quello (oltre ai più classici) come metodo di sblocco. Meno importante, invece, la presenza del sensore in One Plus 5T che può sfruttare per lo sblocco anche il riconoscimento del viso, un metodo ancora più immediato e che si è rivelato tutto sommato preciso nella maggior parte delle occasioni ma, come affermato dalla stessa One Plus, meno sicuro del riconoscimento delle impronte.

Per concludere HTC U11+ offre la certificazione IP68 che ne attesta la resistenza ad acqua e polvere, mentre OnePlus 5T non è certificato per resistere ad alcun tipo di infiltrazione.

DUE BUONI DISPLAY MA LA SPUNTA ONEPLUS

Proprio nel display di questi due smartphone risiede probabilmente uno dei motivi della loro stessa esistenza. Siamo infatti di fronte alla caratteristica che forse più di tutte li differenzia dalla versione precedente, ovvero il fatto di essere dotati di un pannello con rapporto d’aspetto 18:9, uno dei trend che ha caratterizzato tutto il mercato durante lo scorso anno.

Anche in questo caso, tuttavia, nonostante il rapporto d’aspetto identico e la misura del display in entrambi i casi di 6 pollici, abbiamo scelte completamente differente per quanto riguarda le tecnologie applicate. Da un lato troviamo infatti OnePlus con un AMOLED, mentre dall’altra HTC ha preferito continuare sulla propria linea con un Super LCD 6. Differenti anche le risoluzioni, “solo” FullHD+ per OnePlus contro il QuadHD+ di U11+, anche se, dobbiamo dirlo, le differenze in termini di definizione sono praticamente impercettibili a occhio nudo.

HTC U11+:



Nell’utilizzo di tutti i giorni si sono rivelati entrambi due pannelli molto buoni e tranquillamente utilizzabili in ogni frangente. Sulla luminosità massima ha la meglio One Plus che in realtà per quanto riguarda misure e dati tecnici prevale un po’ su tutta la linea. Tranne che per la copertura dello standard sRGB, infatti, superiore in HTC, tutti gli altri parametri sono a favore di One Plus.

OnePlus 5T:



Anche la precisione dei colori, che solitamente è superiore sui pannelli LCD, è in questo caso migliore in OnePlus, grazie ad un deltaE medio di solo 1.47, contro i 4.15 di U11+. Migliori anche il rapporto di contrasto e l’angolo di visione. Anche se quest’ultimo resta comunque molto buono anche in U11+.

DUAL CAMERA vs SINGLE CAMERA

E arriviamo ad un altro degli elementi di confronto fondamentali quando parliamo di smartphone di questo livello, ovvero la fotocamera. Anche in questo caso, come per il design e i display, abbiamo approcci completamente differenti. OnePlus conferma infatti con il 5T quando già fatto sul precedente modello inserendo un modulo doppio dotato di un sensore principale da 16 megapixel, stabilizzazione digitale e lente con apertura f/1.7, accompagnato da un secondo modulo dotato della stessa apertura ma di un sensore con risoluzione di 20 megapixel. Dall’altro lato abbiamo invece la proposta HTC con un modulo singolo con lente con apertura f/1.7, sensore da 12 megapixel, stabilizzazione ottica e tecnologia di messa a fuoco dual-pixel.

HTC U11+:

OnePlus 5T:

Analizziamo ora gli scatti che sono poi il vero metro di paragone, specifiche a parte. Ecco che allora scopriamo che, come per la maggior parte dei prodotti, ancor più in questa fascia di prezzo, le prestazioni in condizioni di luce ottimale sono di altissimo livello in entrambi i casi. La gestione delle luci è buona per tutte e due le fotocamere, i colori sono brillanti e le immagini nitide e ben contrastate. In entrambi i casi abbiamo poi anche un HDR efficace che, grazie alla buona gamma dinamica riesce a “salvare” anche i controluce più spinti.

HTC U11+:

OnePlus 5T:

Ovviamente, invece, la situazione varia quando andiamo a scattare in condizioni di luce più complicate, con prestazioni che calano per entrambi ma con un netto vantaggio in termini di resta da parte di HTC U11+ che prevale nettamente sia per luminosità degli scatti che per nitidezza e definizione dei dettagli. Probabilmente merito della stabilizzazione ottica che permette di allungare i tempi di scatto, ma anche di un algoritmo che gestisce molto meglio il rumore di fondo. In U11+ la grana risulta infatti molto più fine e i particolari risultano quindi molto meno impastati.

HTC U11+:

OnePlus 5T:

Insomma, l’unico reale vantaggio della doppia fotocamera di OnePlus 5T resta la possibilità di impostare l’effetto a profondità di campo aumentata, che permette di scattare foto con un effetto bokeh più accentuato ma che resta comunque una funzione utilizzabile soltanto in alcuni, limitati, frangenti.

Per quanto riguarda le fotocamere frontali, invece, abbiamo due moduli con risoluzione completamente differente. Parliamo di 8 megapixel per HTC U11+ e 16, invece per OnePlus 5T. Possiamo dire che a livello di resa e sensibilità alle alte e basse luci le due fotocamere si equivalgono, con un leggero vantaggio per OnePlus soltanto in termini di risoluzione.

Prestazioni molto simili anche per quanto riguarda i video che in entrambi i casi possono raggiungere la risoluzione massima di 4K a 30fps. Su HTC U11+ abbiamo tuttavia video meglio stabilizzati, anche se le immagini appaiono un pochino meno luminose rispetto a quelle riprese da One Plus 5T nello stesso frangente. OnePlus che, generalmente, conserva anche un po' più di contrasto ma offre una messa a fuoco, seppur di poco, più lenta.

OnePlus 5T:

HTC U11+:

DUE SNAPDRAGON 835 CON PRESTAZIONI OTTIME

E siamo quindi giunti al comparto hardware e soprattutto alle prestazioni che mai come in questi due smartphone si somigliano. Del resto in entrambi i casi a determinare buona parte delle performance è il medesimo SoC, ovvero un Qualcomm Snapdragon 835, l’attuale proposta top di gamma dell’azienda statunitense.

OnePlus 5T Benchmark:

Per altro in tutti e due i casi troviamo una memoria di storage di 128GB, mentre a variare è la RAM che è di 8GB in OnePlus 5T e 6GB in U11+. Un parametro che tuttavia non influisce in maniera importante sulle differente di prestazioni.

L’esperienza d’uso derivante dall’utilizzo di questi due prodotti è pressochè identica e ottima in tutti e due i casi. Si tratta di due smartphone che vanno sempre davvero molto bene in ogni situazione e qualunque sia l’operazione che chiediamo loro di compiere. Dalla normale gestione dell’interfaccia, al multitasking più spinto, finanche all’utilizzo di due app in modalità split screen non ho mai notato un rallentamento in nessuno dei due prodotti.

HTC U11+ Benchmark:

I 2GB di RAM in più di OnePlus non sono infatti praticamente mai decisivi e, nel mio utilizzo, sono risultati utili soltanto con davvero tante app aperte per trovare già pronte all’utilizzo alcune applicazioni che magari avevo chiuso ed erano rimaste in background per diverso tempo.

Buona anche la ricezione in entrambi i casi, con U11+ che perde qualcosina rispetto al suo predecessore U11, che lo scorso anno aveva staccato tutti in questo parametro, e si allinea quindi agli altri top di gamma, OnePlus incluso. Non male anche l’audio per tutti e due gli smartphone, sia in chiamata che invece nell’ascolto di contenuti multimediali dove vince OnePlus per volume ma non per qualità. Il doppio speaker di U11+ offre infatti un suono più completo con una presenza di bassi superiore.

UNO HA GIA’ OREO, PER L’ALTRO MANCA POCO…FORSE

Proprio così, come avrete intuito dal titolo del paragrafo parliamo di software, e qui una tiratina d’orecchie a OnePlus ci sta tutta. Annunciare e commercializzare uno smartphone a fine 2017 con ancora installato a bordo Android in versione Nougat non è sicuramente la scelta migliore, oltretutto con una beta di Oreo, provata in questo confronto, ormai stabilissima e pronta per essere rilasciata.

Molto meglio in questo caso U11+ che, invece, giunge con Oreo già installato e, soprattutto con una interfaccia Sense che ad ogni nuovo top di gamma aggiunge un tassello e sta pian piano ricominciando ad essere un elemento da tenere in considerazione nella scelta di un prodotto, specialmente in questa fascia di mercato.

Elementi come lo Squeeze e il nuovo Edge Launcher, che possono sembrare aggiunte inutili, si sono in realtà rivelati molto intuitivi e utili, anche per migliorare l’esperienza d’uso con una sola mano. E poi non manca la possibilità di personalizzare diversi aspetti dell’interfaccia, così come quella di poter sfruttare funzioni avanzate come la gestione audio Boom Sound, o l’equalizzazione personalizzata delle auricolari U Sonic che troviamo in confezione. Insomma, la Sense sta tornando la Sense e noi non vediamo l’ora.

Per quanto riguarda­­­­ One Plus abbiamo invece l’ormai nota interfaccia Oxygen che offre dal canto suo altre interessanti funzioni come la possibilità di duplicare le app e la sempre apprezzabile modalità dark, che permette di risparmiare qualcosina in termini di autonomia per via del display AMOLED. Sempre comode anche le gesture avanzate e non manca anche qui la possibilità di personalizzare alcuni aspetti dell’interfaccia, anche se in maniera meno profonda rispetto alla controparte HTC.

AUTONOMIA OTTIMA, SOPRATTUTTO IN U11+

Ed eccoci ad uno degli elementi più critici quando parliamo di smartphone e in particolare di top di gamma. Parlo ovviamente dell’autonomia che, tuttavia, in questo caso può essere considerata buona su OnePlus e addirittura ottima su U11+.

Ma procediamo per gradi. Per quanto riguarda la capacità abbiamo un modulo da 3300 mAh su One Plus e 3930 mAh su U11+. Una differenza che si traduce in una durata generalmente maggiore della batteria di U11+ .

OnePlus 5T:


HTC U11+:


Se avete seguito i nostri live batteria avrete infatti sicuramente notato come con One Plus 5T siamo riusciti a superare le 5 ore di schermo acceso con circa 14 ore di utilizzo complessivo. Per HTC U11+, invece, le ore complessive di autonomia sono state fondamentalmente le stesse ma lo schermo è rimasto attivo per più di 7 ore, con oltre un’ora di navigazione su Google Maps.

In entrambi i casi abbiamo poi la possibilità di sfruttare la ricarica rapida, con un leggero vantaggio in termini di velocità di carica per OnePlus.

IL PREZZO È IL VERO AGO DELLA BILANCIA

In fin dei conti ci troviamo quindi di fronte a due ottimi smartphone caratterizzati da scelte stilistiche e tecniche spesso differenti ma in grado di soddisfare comunque l’utente che decide di acquistarli. In tutti e due i casi abbiamo pregi e difetti, ma nessuno dei due evidenzia delle lacune tali da poterne escludere completamente l’acquisto per una mancanza davvero importante.

Da un lato abbiamo infatti One Plus, con una ergonomia migliore, un display più preciso e un ottimo comparto hardware. Dall’altra troviamo invece HTC U11+ che dalla sua può contare su una fotocamera complessivamente migliore, una autonomia superiore, un software aggiornato e più completo e delle prestazioni complessive comunque ottime.

Ai punti vincerebbe forse HTC, ma mai come in questo caso l’ago della bilancia è il prezzo. Il listino di One Plus 5T nella versione 8/128 parla di 559 euro, mentre HTC U11+ è fermo a 799. Sono circa 200 euro di differenza ma con l’attenuante che U11+ potrà perdere qualche decina di euro grazie agli street price delle prossime settimane, mentre OnePlus 5T, come sempre accade, resterà fisso a 539 fino al prossimo lancio. Detto ciò difficile stabilire chi sia il migliore, ma se trovassi U11+ intorno ai 650 euro forse avrei il mio vincitore.

VIDEO:

Disponibili su : OnePlus 5T a 415 euro e U11 Plus a 483 euro.
(aggiornamento del 16 agosto 2018, ore 11:16)

760

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sucaloro

se scende di prezzo è il mio preferito...

giu46

è sicuramente preferibile per longevità e resistenza agli urti, non ci penserei mai a girare senza cover con un telefono intero in gorilla glass.
Al tempo stesso il vetro costituisce dei vantaggi, come la possibilità di integrare facilmente la ricarica wireless. Personalmente non mi interessa come concetto di ricarica ma ad altri si.

Francesco Dongiovanni

Redazione un confronto con note 8 sarebbe stato più interessante

Dark!tetto

Scusa il ritardo, ero fuori sede. Non serve argomentare i punti a favore di Samsung ci sono i dati e infinite comparazione. Ora che ho visto 5T non posso che riconfermare che l'oled OP vale si e no la metà di quello Samsung, i colori troppo saturi li avevi su S8 su S8 puoi attenuarli come vuoi o basta semplicemente mettere la modalità più tenue e hai una fedeltà di colori irragiungibile al momento, Messi accanto 5 e 5t poi non è che ci sia tutta sta differenza. Ripeto buono e bello, ma resta un "vorrei ma non posso" e per il suo prezzo va più che bene senza gridare al miracolo eh.

Bio'

No le foto sono assolutamente migliori in op5t in qualsiasi situazione. G6 ha la chicca di avere una seconda cam grandangolare utile solo di mattina o in piena luce, perché il rapporto focale non è all'altezza di quello di op5t e ne alla fotocamera principale, per cui trai le conclusioni ;) può essere sicuramente più divertente , ma a qualità op5t va un gradino sopra nonostante non abbia la stabilizzazione meccanica e messa a fuoco laser.
In uso quotidiano è più comodo g6 ma di poco, il fatto è che si sente il peso, mentre op5t è più leggero. Bisogna utilizzarli entrambi perché la comodità viene dettata da più utilizzi e prendendo in considerazione il display , la larghezza, il peso etc.
In questo periodo sto utilizzando più op5t dato che mi è arrivato molto dopo, e sono di parte ovviamente. Come non dirti, prendi op5t? Poi LG con gli aggiornamenti è un disastro, considera anche la parte assistenza, LG scarsa

dicolamiasisi

alla fine con quale tra i due (OP5T e G6) ti trovi meglio nell'uso quotidiano?...le foto sono migliori quelle di G6?

Bio'

499+10 di spedizione prioritaria, arrivato 2 giorni dopo l'acquisto, versione 64 - 6gb di ram

Bio'

No senza alcuno sconto, 499..sito ufficiale ovviamente.

xcvb

fiera dei cornicioni

dicolamiasisi

grazie...quanto l'hai pagato op5t? l'hai preso sul sito ufficiale con qualche sconto?

marcoar

Non ho idea. Ma se ti tieni molto sotto la media con ogni device c'è una buona possibilità che accada

vyncenzo

Note 8 mi farebbe anche peggio giusto?

dicolamiasisi

op5t è piu bello...come display quale ti piace di piu? si nota la differenza di risoluzione?...le foto sono paragonabili o meglio G6? come maneggevolezza sono alla pari?

Bio'

Non si nota ma te la posto Comunque, dal vivo è tutt'altro https://uploads.disquscdn.c...

Bio'

Lascia perdere il 2k credimi, non serve a nulla se non a sfruttare il Vr o a far consumare prima la batteria. L'ips del g6 a luminosità sotto la luce del sole fa pena, non conta solo la risoluzione, che tra l'altro non noti una differenza sostanziale. Provo a farti un confronto con la stessa immagine a luminosità massima. G6 vince per prezzo, ma conta che ha un soc vecchio quasi 2 anni, snapdragon 821 vs 835, e anche qui non vedere la potenza, perché va bene anche il g6, ma calcola i consumi, molto piu parsimonioso op5T, e su questo già conta, risoluzione 2k + pannello lcd + snapdragon 821, i consumi non sono per nulla paragonabili.. g6 con mio utilizzo 3 ore e mezza di display attivo, oneplus 5t 6 ore e mezza.

dicolamiasisi

mi piace OP5T per la reattività e gli aggiornamenti...sai per quanti anni verra supportato?....G6 vince per prezzo...schermo 2K e fotocamera sia principale che grandangolare

Bio'

Da device a device le tarature avvengono via software, per cui non è detto che siano uguali.
Non ho un s7 per fare una foto e postartela come differenza, ma comunque i pannelli sono diversi, vanno a favore di S7 per via del maggior quantitativo di ppi e risoluzione, ma parliamo sempre di un 5.2" vs un 6.01".. Ciò non ha a che fare con i colori, ma nonostante il pannello sia sempre made in samsung per entrambi, credo che quello di s7 sia meglio d'impatto, quindi con colori più accesi e con l'impossibilità di mettere una taratura colore così spenta come può eseguirlo grazie alla oxygen op5t.. comunque non è un confronto fattibile

Bio'

Li ho entrambi, magari dimmi i punti per il quale prediligi uno dall'altro..
Ovviamente con 120 euro in più hai tutt'altro device..
Aggiornamenti
Velocità di sistema
QUalità della fotocamera
Velocità della ricarica anche in uso stress
Autonomia
Qualità del display
Oxygen os sempre aggiornata ovviamente con linee che prendono google stock ma con delle comodità e personalizzazioni
Se mi dici in particolare cosa vuoi sapere, posso risponderti con più precisione. Il punto sostanziale è che a op5t manca la certficazione ip67 per essere completo, poi è il top su quella soglia.

dicolamiasisi

consiglio: secondo te è meglio OP5T a 500€ o LG G6 a 380?

Francesco Dongiovanni

Cagata di recensione di confronto...ci sono recensioni più tecniche in giro

Zeronegativo

beh oddio, il display dell'HTC ha una luminosità massima di 350cd/m2, che è molto bassa, e una fedelta cromatica scarsa.
Certo, a differenza del suo antagonista il sito da cui lo compri non ti clona la carta di credito, però non è un telefono che consiglierei a chi ha 750€ da spendere.

Ezio

Io così faccio. Però poi la gente si chiede come mai vanno avanti solo certi brand

Francesco Dongiovanni

Hd blob e l'architetto valgono 0 sulle recensioni HTC...Meglio leggere il thread HTC degli utenti che li hanno acquista to

dicolamiasisi

ho tarato un S7 in quel modo...risultato? i colori rimangono sempre troppo sparati o troppo spenti

dicolamiasisi

non voglio farmi clonare la carta di credito

Ezio

a proposito su htc10 aggiornato ad oreo l'ultima gcam non mi funziona. o meglio è un'interfaccia spoglia che non mi fa scegliere neanche l'hdr. quella che avevo prima con nougat mi faceva selezionare l'hdr+

Emiliano Frangella

Ma non intendo bug. Intendo schermo non a livelli massimi purtroppo.

Prendi un superAmoled di s8 e superiori ecc. Sono per me insuperabili.

Anche il mio OP5 non tende all'azzurrino se lo inclini

maxfkt

Nessun buggamento.... il mio display è uno dei pochi che non vira all'azzurro inclinandolo. Ma purtroppo lo stesso problema l'ho visto anche con altri amoled. L' IPS che piaccia o no rappresenta in maniera più squilibrata la gamma colori.. E i rossi sono una delle prove del nove.
..

Emiliano Frangella

Pixel2 è risaputo che è uscito con colori strani .
Uscì un aggiornamento mesi dopo. E non so se hanno risolto più di tanto.

Hai preso lunico amoled con schermo buggato. Wow

maxfkt

Ti do la mia parola che tutti e tre i device erano con luminosità manuale al max, poi credi quello che vuoi, ma non parliamo per sentito dire...

JUDVS

Dov'è l'indicatore della luminosità che mi dimostra che sta al massimo ed ha la luminosità manuale ?

maxfkt

Puoi dirlo forte ..trova le differenze...
https://uploads.disquscdn.c...

maxfkt

Eccolo ....Pixel xL 2 sopra HTC 11 plus sotto...che cadano i pregiudizi e si faccia informazione e non disinformazione please.

https://uploads.disquscdn.c...

JUDVS

I soliti complotti?

maxfkt

Hanno omesso praticamente tutto...che barbari!!!
HTC 11 plus è attualmente quello che di meglio si può trovare. Ora con l'ultima versione di gcam ha addirittura superato Re pixel 2xl. Pazzesco anche nel comparto fotografico non ce n'è per nessuno.

maxfkt

Ma va????

maxfkt

Pessima un corno... è la nuova gogna mediatica contro un HTC che eccellente in tutto e primeggia su tutti . Ce l'ho da due mesi e si vede divinamente n tutte le situazioni...

JUDVS

Io mica giudico solo quella
Solo che essendo pessima, la fedeltà dei colori conta poco

eberg93

Si, da un mese

saetta

Ma stai parlando del oneP, se si ,stai dicendo fesserie da incompetente, ci sarebbero tante altre cose da dire ma i materiali lascia stare , si vede che non me hai mai visto uno.

Rhoken

Devi vedere la resa dei colori, non solo la luminosità massima.

E U11 Plus ha colori più naturali e meno sparati

Rhoken

Non mi sembra che un telefono prodotto in vetro, in Taiwan, con una certa qualità costruttiva sia da cestinare.

E come fotocamera HTC lo sotterra OP5T allegramente: Prima di tutto per l'autofocus, il Dual Pixel è veramente velocissimo (provato su S8 e G5 Plus), secondo la stabilizzazione ottica aiuta non solo di notte ma anche di giorno...

Senza contare che quell'HTC ha un DAC audio integrato e cuffie ottime. U11 è stato il top camera phone fino all'avvento dei Pixel 2, nessuno riusciva a buttarlo giù dal podio.

Maxhd2

Hai già oreo?

eberg93

Le stesse impostazioni sono presenti anche su oneplus5

Maxhd2

Andando a curiosare nel menù sviluppatore ho visto che U11+ é già compatibile con gli standard Bluetooth Aptx-HD e LDAC di Sony per la trasmissione in alta fedeltà, molto bene. https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Bio'

Prima prendi un 5t e poi ne parli

dicolamiasisi

provata ma i colori sembrano sempre finti

JUDVS

Solo perché la sua luminosità massima è come il cielo a mezzanotte

Raffaele

Solo perchè è un IPS invece di un OLED? ...ok.

giorgio085

menate a parte, il fascino di htc u11+ surclassa la cineseria emessa da one plus.

Recensione Xiaomi Mi 8 Globale: notch sì o no? | Bonus test con Miui 10 Global

Samsung Galaxy Watch: LTE in Italia, prezzo, specifiche e disponibilità | Video Anteprima

Samsung Galaxy Note 9: caratteristiche, prezzo e disponibilità | Video e Unboxing

Recensione Xiaomi Mi A2: un'ottima riconferma ma non è ancora perfetto