Blocks, il primo smartwatch modulare è realtà: prezzi a partire da 259 dollari

10 Gennaio 2018 23

Blocks: dice niente? Forse è passato un po’ di tempo dalle ultime volte in cui si è parlato del “primo smartwatch modulare” al mondo. L'idea era nata nel 2014, anno in cui il “modulare” iniziava ad andare di moda, prima con Phonebloks e poi, appunto, con il dispositivo indossabile Blocks. Ebbene, a distanza di tre anni, lo smartwatch è disponibile all’acquisto sul sito ufficiale a partire da 259 dollari.

Tuttavia, tra uno smartwatch modulare ed uno smartphone modulare ci sono delle belle differenze: se nel secondo si possono aggiungere - o togliere - componenti “primarie”, nel primo caso - nello smartwatch - il concetto di modularità è più limitato, consentendo di inserire solamente funzionalità aggiuntive. Al momento Blocks prevede 6 moduli (si arriverà a 18): un sensore ambientale, un sensore per il battito cardiaco, il GPS, una torcia LED, un pulsante smart programmabile ed una batteria aggiuntiva.


Lo smartwatch Blocks ha un case in acciaio, è dotato del sistema operativo Android 8.0 Oreo (ebbene sì, non si tratta di Android Wear) ed ha un display AMOLED da 1.39” con risoluzione 400x400, un SoC quad-core MediaTek MTK6580M a 1.39GHz, 512MB di RAM, 4GB di memoria interna, connettività Bluetooth LE, WiFi 802.11 b/g/n ed una batteria da 350mAh.

Ciascun modulo costa 35 dollari, quindi se siete interessati ad indossare uno smartwatch modulare “full optional” il prezzo crescerà fino a 469 dollari. Per quanto riguarda le colorazioni, è possibile scegliere tra il sobrio Gunmetal Black ed un più originale Sunrise Red. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito a QUESTO link.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 588 euro oppure da ePrice a 735 euro.

23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
makeka94

Le cose modulari/ componibili costano sempre di più di quelle fatte e finite..

Marco Seregni

mezzo giga con OREO? WTF?

Nuanda

Veramente gli smartwatch con 1gb di RAM si contano sulle dita di una mano monca....

Garrett

Modulare nel senso che i soldi te li prendono a tranche.

Garrett

512mb di ram? Immagino sarebbe stato lecito aspettarsi almeno 1gb....Il minimo sindacale per uno smartwatch.

Tzagor

Che dire! Modulare sì, ma non nel prezzo direi.

Markiarom

E grazie. Se la modularità deve essere una scusa per far pagare tutto a parte allora non ha senso. Cioè sto smartwatch di base costa 259$ e non ha sensori che molti altri modelli hanno pur costando tanto quanto, non ha una piattaforma SW/HW dedicata. Dov'è la convenienza?

stefano

immondizia...

gli smartwatch con oreo devono avere almeno 2 gb di ram e 16 di storage, altrimenti non hanno senso

makeka94

Prima tutti volevano lo smartwatch modulare, ora che esiste non lo vuole nessuno.XD

LaVeraVerità

E per quelli che non praticano il wrestling c'è qualcosa?

IDGAF

meno della durata della batteria

ice.man

cmq una ciensata android con lo stesso processore e tutto l'hardware integrato (senza bisogno dei moduli qui extra) costa circa 100E su aliexpress
stesso diaply 400x400px amoled
.
quindi non mi sembra neppure particolametne vantaggio
ripeto l'unica cosa furba e spostare fuori dal corpo centrale le antenne e una batteria secondaria
perchè su molto gps smartwatch la sensibilità non è eccelsa (per esempio Suunto ha una linea in cui il gps è fuori dal cerchio che costituisce il corpo centrale, un po stile jog comandi delo sportwatch TomTom

Gark121

A me l'idea di mettere la batteria nei blocchetti del cinturino (per sfruttare anche quello ed estendere l'autonomia sempre troppo limitata degli smart watch) è sempre sembrata ottima. Il resto invece si dà per scontato che stia nella cassa.
Purtroppo l'accoppiata mediatek + Android "full" lo rende totalmente inutile.

ice.man

la modularità rimane compatibile con l'impermeabilità?
IMHO l'unica cosa che ha senso "spostare sul cinturino" sono le antenne (per una migliore ricezione) e la batteria (in modo da mantenere un bilanciamento del peso tra orologio e cinturino
.
Lo dico da possessore di Garmin Fenix5x
che è un enorme pataccone, se poi monti il cinturino metallico diventa quasi un polsiera da allenamento

.
io immagino un oroglogio con classico modulo centrale, piu due moduli direttamente collegati per antenne e batteria agiuntiva e poi da li parte il cinturino classico e sostituibile
ma i 2 moduli li lascerei snodati ma non intercambiabili, perchè sono feature fondamentali in uno smartwatch
invece la parte di personalizzazione estetica la lascerei slegata dalle funzionalità

Everything in its right place.

Modulare nel senso che gli cambi il cinturino?

StriderWhite

In certi ambiti ha funzionato (e funziona bene), in questo caso...mah!

Non sono io

Ancora a pensare che la modularità abbia futuro??? xD

The

Elegante ed economico, mi piace!
...
per quanto riguarda l'orologio dell'articolo lo ritengo una merdä

TheBestGuest

Come se gli smartwatch non fossero già abbastanza grossi..

Desmond Hume

non lo so Rick...

Modho

Dopo tanto tempo, e tutti questa problemi, la vedo dura per loro.
Vediamo le recensioni cosa diranno, se attendere così tanto ne è valsa la pena.

FCava

Il supporto verrà fornito per quante ore?

turbognu

le boiate quelle belle

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

Motorola Razr 2019: un tuffo nel passato e uno sguardo al futuro | Anteprima Video

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Xiaomi Mi Note 10: live batteria (5260 mAh) | Fine ore 22:45 con il 14% rimanente