Asus Zenfone 4, dual-camera grandangolare e Snapdragon 630 | Recensione

29 Settembre 2017 184

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Cercare di districarsi tra le mille soluzioni presenti sul mercato smartphone è sempre un problema. Ci sono produttori che ogni anno sfornano una quantità di soluzioni incredibili, che molte volte differiscono tra loro solamente per pochi dettagli. Ci si trova così con l’imbarazzo della scelta non solo in riferimento a tutti i marchi sul mercato ma addirittura in relazione ad una sola azienda.

Una tendenza che Asus incarna di anno in anno sempre alla perfezione. L’azienda taiwanese ci ha da tempo abituati ad una gamma prodotti estremamente ampia, che accoglie soluzioni con specifiche differenti in base alle esigenze delle categorie di utenti di riferimento.

Ed è così che anche in questo 2017 sono stati ben 6 i nuovi prodotti lanciati sul mercato in una sola volta da Asus. Paliamo dei nuovi Zenfone, tra cui troviamo due smartphone della serie Max, noti per la loro autonomia, due della serie Selfie, che non hanno bisogno di chiarire la caratteristica principale e, per concludere, i due top di gamma, ovvero Zenfone 4 e 4 Pro. In questa recensione, dopo averlo provato per alcuni giorni utilizzandolo come mio smartphone personale, vi racconto come si comporta nel quotidiano il nuovo Zenfone 4.

UN PRODOTTO BEN REALIZZATO

No, non sto parlando di uno smartphone di quasi 4 anni fa. Anche se il nome è lo stesso da allora sono stati fatti passi da gigante sia per quanto riguarda il contenuto che in relazione all’estetica.

È sicuramente evidente, infatti, come Asus abbia lavorato sodo nel corso degli ultimi due anni nel tentativo di rendere i propri prodotti più gradevoli alla vista. Ecco, con questo Zenfone 4 l’impressione è finalmente quella di avere tra le mani un prodotto sicuramente premium.

Le linee sono sobrie e pulite, senza tratti particolari o distintivi ma comunque al passo con i tempi. Molto bene anche i materiali, per i quali troviamo Corning Gorilla Glass 4 sia per la parte frontale che per quella posteriore, e alluminio per la cornice e la struttura interna alla scocca.

Piacevoli gli effetti di luce che si compongono sulla back cover quando esposta alla luce, così come il contrasto tra il lucido della faccia anteriore e di quella posteriore con la finitura satinata della cornice; la quale ospita i tasti fisici, i connettori USB Type C e jack, oltre allo speaker e ai microfoni. Nella parte frontale, sotto al display, trova poi alloggiamento il sensore per le impronte digitali, preciso ma non rapidissimo.

Le dimensioni sono ovviamente condizionate dalla presenza di un display da 5,5 pollici di diagonale ma restano comunque accettabili. Impugnare questo Zenfone 4 con una sola mano non è semplice, ma nemmeno impossibile.

DISPLAY MOLTO BELLO

Nella parte frontale dello smartphone trova alloggiamento il display che, come appena detto, misura 5,5 pollici di diagonale. Un pannello di tipo IPS+, come lo ha definito Asus, che offre una risoluzione di 1920x1080 pixel e una densità pari a 401 ppi.

Ben definito quindi e anche molto luminoso. Impostando la retroilluminazione al valore massimo, il colorimetro fa segnare un valore di oltre 500 cd/m2 che, unito a dei neri dotati di una buona profondità, porta ad un contrasto che supera agevolmente la soglia dei 1000:1. Tutto a favore di una visibilità all’aperto, o in presenza di una fonte di luce diretta, davvero molto buona.


Non male la calibrazione dei colori, specialmente in relazione al punto di bianco. Le tonalità sono abbastanza precise, manca giusto un filo di saturazione. Abbiamo però la possibilità di variare alcuni parametri e regolare il display a piacimento tramite le impostazioni dedicate, agendo sui singoli valori oppure affidandoci a dei preset tra i quali non manca la possibilità di attivare il filtro luce blu.

Sicuramente da segnalare anche la presenza di una polarizzazione del display che non permette l’utilizzo indossando alcuni occhiali da sole.

LA DUAL CAMERA GRANDANGOLARE

Nella parte posteriore dello smartphone troviamo poi una doppia fotocamera che si inserisce perfettamente nella back cover, senza sporgere e senza interruzioni della stessa. Una doppia fotocamera che offre una configurazione simile a quella introdotta da LG con il proprio G5 lo scorso anno. Parliamo infatti di un modulo principale con lente standard, risoluzione 12 megapixel e apertura focale f/1.8 e di un secondo sensore da 8 megapixel al quale è abbinata una lente equivalente 12mm e angolo di visione di 120 gradi.


La resa delle due fotocamere è molto simile e decisamente buona in caso di scatti effettuati in condizioni di luce ambientale ottimale. La fotocamera con lente standard è in grado di ottenere qualche dettaglio in più ma abbiamo comunque, in entrambi i casi, delle foto nitide, con una buona resa complessiva, una discreta velocità di messa a fuoco e un HDR sicuramente efficace. Da segnalare poi come la fotocamera con lente grandangolare riesca a contenere in maniera efficace la distorsione ai lati dell’immagine.

Il giudizio ovviamente cambia il relazione alle foto scattate in presenza di luce scarsa o in penombra, ma in questo caso occorre fare distinzione tra i due moduli. Quello con lente standard riesce infatti a comportarsi in maniera tutto sommato discreta. Complici l’apertura focale e la stabilizzazione ottica su 4 assi si riesce infatti a limitare ai soli casi estremi l’innalzamento degli ISO e a mantenere quindi un livello di dettaglio sufficiente.

Decisamente meno buone le prestazioni del modulo grandangolare. In questo caso l’intervento degli ISO è evidente, compare un rumore di fondo inevitabile e i dettagli, già di per sé meno riconoscibili per via della risoluzione inferiore, vanno impastandosi e perdendo nitidezza con più le condizioni si fanno critiche.


Nella parte frontale troviamo poi un modulo dedicato ai selfie che offre una risoluzione di 8 megapixel e apertura focale f/2.0. Una fotocamera frontale con prestazioni sufficienti in ogni condizione di luce, ma che potrebbe essere sicuramente migliorata.


Non manca la possibilità, sia per la fotocamera frontale che per quella principale, di attivare una modalità ritratto che dovrebbe simulare un effetto bokeh accentuato. Purtroppo, come vediamo sopra, si tratta di una elaborazione completamente digitale e non efficacissima. L’algoritmo fatica, infatti, a riconoscere i contorni del soggetto.

1080p la risoluzione massima dei video per la fotocamera frontale, 4K a 30fps quella della fotocamera posteriore. Non male la stabilizzazione all’interno dei video che sono buoni anche dal punto di vista della messa a fuoco e della compensazione dell’esposizione.

SNAPDRAGON 630, DEGNO EREDE DI 625

All’interno di questo ZenFone 4 troviamo poi un SoC Qualcomm Snapdragon 630, successore del 625 dello scorso anno. L’architettura è rimasta la stessa ma in 630 troviamo una frequenza di clock maggiore che permette di ottenere prestazioni leggermente superiori, non che ce ne fosse bisogno. Un SoC accompagnato da 4 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna dedicata allo storage ed espandibile tramite microSD, rinunciando allo slot per la seconda scheda SIM.

Le prestazioni di questo comparto hardware sono decisamente buone. La gestione delle applicazioni avviene sempre in maniera fluida e con una buonissima reattività. Aprire e chiudere le diverse app è una operazione che impiega pochissimi istanti e una volta aperte passare da una all’altra sfruttando il multitasking, sempre ben gestito, non è assolutamente un problema. I 4 GB di RAM sono gestiti discretamente e non è un problema tenere diverse app aperte in background.

Praticamente impossibile scorgere un rallentamento e possiamo anche godere di ottime prestazioni con applicazioni pesanti come i giochi con 3D più complessa. Anche in questo caso nessun calo di framerate e caricamenti rapidi.

La connettività è poi ovviamente completa, abbiamo WiFi dual band, LTE, Bluetooth 5.0, NFC, Radio FM e GPS con AGPS e GLONASS.

Buona la ricezione, in alcuni casi anche sopra la media a parità di operatore. Nel corso della prova ci siamo trovati in un sotterraneo con segnale 4G stabile mentre chi ci sedeva accanto non andava oltre il 3G. Non male anche il comprato audio. La capsula riproduce fedelmente il timbro di voce dell’interlocutore mentre lo speaker di sistema offre una potenza davvero molto elevata e un suono equilibrato. In relazione proprio all’audio riprodotto da speaker segnalo poi la presenza di una modalità all’aperto che cambia equalizzazione amplificando medi e alti per essere meno infastiditi dai rumori ambientali.

UNA ZENUI FINALMENTE ALLEGERITA

Il sistema operativo con il quale è equipaggiato Zenfone 4 è ovviamente Android, per la precisione nella sua versione 7.1.1 Nougat, personalizzato con l’interfaccia utente ZenUI 4.0. Una interfaccia che non ho mai amato e che a detta di molti addetti ai lavori è sempre stata un pochino la croce degli smartphone Asus.

Devo dire che però, in questo Zenfone 4, anche il software è migliorato parecchio, soprattutto per il fatto che al momento della prima accensione troviamo davvero molte meno applicazioni preinstallate. Non sono certo sparite, e non possiamo ancora parlare di un software pulito e quasi stock ma siamo finalmente di fronte ad un compromesso accettabile.

Una ZenUI che rispetto alla versione standard di Android offre qualche possibilità in più di personalizzazione, compresa un’app Temi dedicata che permette di cambiare sfondi e icone anche singolarmente.

Nel complesso quindi un miglioramento netto per una ZenUI che ha da sempre avuto come principale problema la presenza di decine (e non stiamo esagerando) di applicazioni pressoché inutili.

AUTONOMIA AL TOP

Concludo la mia analisi parlandovi dell’autonomia. Le aspettative, dato il modulo da 3300 mAh, ma soprattutto per via del processore ottimizzato e di un software tutto sommato ormai collaudato, erano sicuramente alte e, effettivamente, i risultati sono stati soddisfacenti.

Nel nostro live batteria abbiamo superato le 5 ore di schermo nonostante un utilizzo smodato del navigatore (oltre un’ora e mezza), e la consueta gestione di due account di posta, WhatsApp, chiamate, chat varie e social network; il tutto per l’80% della giornata fuori casa e sotto rete dati.

In una giornata meno impegnata sono riuscito ad arrivare al momento di andare a letto con oltre il 30% di carica residua. Un risultato che difficilmente ottengo con la maggior parte degli smartphone che provo.

In casi davvero estremi abbiamo comunque un caricatore rapido che permette di caricare completamente la batteria del nostro smartphone in meno di due ore.

CONSIDERAZIONI

Tirando le somme non posso dire di essere stato deluso da questo smartphone, anzi. Il design, pur senza strafare, è finalmente all’altezza di buona parte della concorrenza, la doppia fotocamera con grandangolo è il concetto di dual camera che più mi convince e qui è implementato abbastanza bene, il display è ottimo, l’hardware ci supporta in ogni operazione e la batteria ha soddisfatto le aspettative.

I difetti? Beh, sicuramente una UI ancora migliorabile, la necessità di un tocco di personalità in più e il prezzo, al momento un tantino elevato.

Già, 499 euro, nonostante tutti i lati positivi, sono ancora tanti, ma non dimentichiamo che soluzioni come questa sono soggette ad un calo di prezzo abbastanza rapido e consistente. Non è da escludersi quindi che già prima di Natale possa in realtà rivelarsi una buona alternativa ad altri smartphone di fascia medio-alta

PRO E CONTRO:

Display molto buonoFotocamera GrandangolarePrestazioniAutonomia
Prezzo ancora altinoUI ancora perfettibileDesign curato ma anonimo

VOTO: 8

VIDEO:

Asus ZenFone 4 è disponibile da puntocomshop.it a 325 euro.
(aggiornamento del 25 febbraio 2018, ore 06:11)

184

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Surrucagnolo

Quello che fai con uno smartphone va bene per social e varie. Ma per questo utilizzo, da un medio ad un fascia alta, poco cambia.

Rhoken

Chi lo dice? sei per caso un ingegnere che lavora sugli smartphone?

Che poi ormai ho già cambiato idea: Sony XZ1 e ho ottime foto.

Ok non saranno il massimo con poca luce ma vabbè, non sono uno che fa foto sempre e solo di notte.

Surrucagnolo

Ma non avrai mai uno smartphone che ti fa ottime foto :)

sgommone

E qui mi debbo associare a faccia di drago. Pagai zenfone 2 al prezzo di due stracci, era ok a quel prezzo. Puntavo ad acquistare un decente mid inferiore, e un decente mid inferiore ho trovato.
Stessa cosa volevo fare con zenfone 4 che ho acquistato dall'asia (320 spedito) a prezzo inferiore perchè 450 mi sembrava troppo per quello che puntavo (e al budget che mi ero prefissato), ora non dico che tornando indietro lo prenderei a prezzo pieno ma rispetto al passato è tutta un'altra roba. Il volume degli speaker mi ha piacevolmente sorpreso, così come la fotocamera, che quasi quasi mi invoglia a non portarmi SEMPRE dietro la fidata mirrorless. La personalizzazione asus ha finalmente eliminato praticamente tutta la mondezza software, il sistema è assolutamente pulito. Non mi metto a fare confronti con i prezzi degli altri modelli a 450 semplicemente perchè non li posseggo, ma mi fido della loro bontà visto le valanghe di recensioni e successo che hanno in rete. Posso dire che almeno rispetto al prezzo da me pagato, questa volta ho assolutamente trovato un mid di classe superiore. Il suo problema è il nome, capisco la bassa popolarità visto che è legato ai predecessori...

sgommone

E qui mi debbo associare a faccia di drago. Pagai zenfone 2 al prezzo di due stracci, era ok a quel prezzo. Puntavo ad acquistare un decente mid inferiore, e un decente mid inferiore ho trovato.
Stessa cosa volevo fare con zenfone 4 che ho acquistato dall'asia (320 spedito) a prezzo inferiore perchè 450 mi sembrava troppo per quello che puntavo (e al budget che mi ero prefissato), ora non dico che tornando indietro lo prenderei a prezzo pieno ma rispetto al passato è tutta un'altra roba. Il volume degli speaker mi ha piacevolmente sorpreso, così come la fotocamera, che quasi quasi mi invoglia a non portarmi SEMPRE dietro la fidata mirrorless. La personalizzazione asus ha finalmente eliminato praticamente tutta la mondezza software, il sistema è assolutamente pulito. Non mi metto a fare confronti con i prezzi degli altri modelli a 450 semplicemente perchè non li posseggo, ma mi fido della loro bontà visto le valanghe di recensioni e successo che hanno in rete. Posso dire che almeno rispetto al prezzo da me pagato, questa volta ho assolutamente trovato un mid di classe superiore. Il suo problema è il nome, capisco la bassa popolarità visto che è legato ai predecessori.

Rhoken

Allora portami te la reflex in giro al posto mio per quando devo fare le foto

sgommone

Ho fatto di recente un cambio telefono, mi sono guardato parecchi modelli su quella fascia di prezzo ma 450 (prezzo medio attuale) mi sembra troppo, considerando la qualità delle alternative.
Alla fine l'ho acquistato per 320 spedito dall'Asia. Una bomba, senza la massa schifezzuole Asus preinstallate, davvero gradevole esteticamente. Soddisfatto per la cifra.

tiamomagirati

salve ragazzi,
secondo voi è meglio ZenFon 4 oppure S6? Soprattutto dal punto di vista di registrazione video in penombra.
Grazie per eventuali consigli.

Surrucagnolo

Ma lo smartphone non credo abbia la qualità di una compatta buona.

Rhoken

beh si dia il caso che portarsi in giro sia una compatta buona che uno smartphone è un pò stancante, ergo perchè non avere entrambi?

Non a caso io uno smartphone guardo in primis la fotocamera perchè la uso abbastanza, e portarmi in giro anche una compatta, un pò me scoccia.
Se posso avere entrambi sarebbe più comodo.

Surrucagnolo

Ma che te ne fai di queste pochezze della fotocamera che fanno comunque foto inadeguate per essere considerate decenti? Lo smartphone va bene per scattare qualche foto che serve al momento, qualche ricordo da mettere sui social, stop. Non ha senso fissarsi sulla fotocamera e purtroppo invece questo avviene perchè il marketing spinge su questo fronte. Spingessero piuttosto sulla qualità audio, sulla batteria duratura e su un software ottimizzato. Un dispositivo tuttofare deve avere uno schermo visibile in ogni condizione, durare nell'uso anche intensivo per lunghe sessioni (video, musica, qualche gioco, utilizzo via remoto, ecc), scattare qualche foto per ca22eggio oppure catturarle all'istante, essere fulmineo in ogni utilizzo e avere uno sblocco immediato. Imho.

Rhoken

calcola che su eprice, venditore esterno, è a 375 € brandizzato tim.

amazon poi fa belle offerte ogni tanto

Light93

Si ma non nei negozi fisici che comunque sai di avere una garanzia sicura e sopratutto pagano le tasse xD

Rhoken

è destinato a scendere comunque.

Rhoken

Irrisorie non direi.

Surrucagnolo

Si però lo schermo dal momento che riesce ad essere abbastanza luminoso per leggere sotto il sole è apposto e quello del P2 l'ho provato e va bene. La fotocamera di uno snartphone da top gamma a quella di uno da 200€ sono irrisorie: insufficienti per un professionista, sufficienti in entrambi i casi per un utente medio. Le funzioni importanti le hanno ormai tutti gli smartphone. La differenza reale è la batteria e la reattività del dispositivo.

Steinman89

Più che altro mi preoccupo per le tasche dei jeans. E no, non cambio i jeans.

Light93

Raga siamo seri per ora ci sta a 400euro s7 nei negozi fisici e fino a quando ci starà lui il caso è chiuso. La ti porti a casa un telefono pensato per fare il top di gamma in tutto ed è adatto a tutte le esigenze dei consumatori per prestazioni, batteria e fotocamera con un'interfaccia completa e intuitiva senza parlare del display... Questo è un medio di gamma con un prezzo da classico centro commerciale che può comprare solo chi non ha una buona conoscenza in questo ambito..!

Light93

Honor 9 sei tu?

Rhoken

Però stai escludendo tutto il resto:

Schermo, SoC, fotocamera, funzioni...

Che anche se il 630 è un 625 sottosteroidi, porta ottime migliorie tra cui il nuovo modem X9, Spectra 160, nuova gpu, nuovo DSP e così via...

Rhoken

Ottimizazione software finchè non si prova la ZenUI 4.0, non si può dire molto.

Ma comunque escludi il resto però:

Schermo molto luminoso (solo il P2 potrebbe raggiungerlo essendo un AMOLED),
SoC più aggiornato (tra il 625 e il 630 non cambia chissà che, però il 630 è più spinto, ha una GPU leggermente migliore, miglior modem integrato e ISP).

E fotocamera naturalmente, che praticamente li fa da maestro su quei tre che tu hai citato.

Francesco

Molto interessante, non a 499 euro! Per quel prezzo prendo un Mi6 (anche in Itlaia da Honorbuy) da 128 GB e mi rimangono soldi in tasca!

Surrucagnolo

Lenovo p2 a 250€.
Honor 6x 200€
Honor 8 280€

Avranno una fotocamera un po' più scarsa, ma hanno più autonomia e una migliore ottimizzazione software.

Rhoken

Slow Motion in realtà lo ha.

eric

...tralasciamo il comparto foto-video che comunque è da medio alto di gamma ... trovo che si siano persi in alcune "piccolezze" tipo non avere l'impermeabilità....l'NFC....l'utilizzare il vecchio gorilla glass....niente slow motion...niente gesture...niente wi-fi direct ed il download a 1000 mbps ... ecc

Rhoken

Beh si, la versione col 660 ha anche 6 gb di ram, schermo FHD ma chissenefrega tanto il 2k è inutile su un 5.5" xD,

Rhoken

Però da questo modello e i vecchi asus c'è una bella differenza con la zenui 4.0

Anzi, con l'update a 8.0 per gli zenfone 3 è prevista anche la zenui 4.0

Raw

per 349 e con una batteria da almeno 3800mAh lo avrei preso subito

Max

Io concordo con te. E guarda che uso Android anche io. Ma Android non è leggero e certi produttori peggiorano le cose

Max

Questo modello non ho ancora avuto modo di provarlo, ma diversi Asus si. Mediocri e con software inutilmente pesante.

eric

....non è solo il soc e quel che gli gira intorno a fare un buon device .... a quel prezzo (anche a meno) c'è di meglio .... anzi per quel prezzo si cominciano a prendere i VERI top di gamma del 2017 con ben altri processori........non credo possa esserci chi, ripeto allo stesso prezzo, lo possa preferire ad un S8 tanto per fare un esempio ...

Rhoken

Il problema è che certe aziende ingrassano android con una carriola di app bloatware.

Le prime TouchWiz Samsung erano un esempio:
Ora la TouchWiz è stata alleggerita e ottimizzata, ma anni fa era un mattone.

Rhoken

Vatti a vedere come gira bene il 660.

Quella CPU è un top di gamma killer

Rhoken

Prima di dire che siamo su livelli mediocri, sarebbe opportuno provarlo un bel pò.

Io in anteprima ho potuto provarlo poco, sennò lo smanettavo ore filate per comprendere al meglio i miglioramenti apportati.

Rhoken

P10 che ha tra le fotocamere più inutili sul mercato!
Non capirò mai perchè non abbiano messo un classico grandangolo o teleobiettivo come tanti altri smartphone dual camera.

Ma come ho già detto prima:
S7 è un top di gamma precedente, ancora valido ma per il mercato è un modello vecchio, ergo in futuro avrà meno supporto conoscendo Samsung.

Su questo posso darti ragione se parliamo di un OnePlus, dove l'azienda offre ancora supporto e aggiornamenti per il modello precedente anche a distanza di anni

Ikaro

A questa cifra trovi s7, g6, p10 tutti con garanzia italiana...

efremis

Carino ma Asus quest’anno prezzi troppo alti

mttm

Lol no ma di cretinate ne hai dette in ogni punto eh XD design ed estetica rimane al top, anche perché è tra i più compatti per lo schermo che ha, fuori produzione?! Ma proprio no in quanto è ancora venduto anche dalla stessa Samsung sul sito ufficiale, sul sostituirlo appunto altra cretinata proprio perché continuano a venderlo ufficialmente, quanto a supporto Samsung è tra le migliori insieme a Sony e vedrà tranquillamente Android O. Processore che scalda e consuma?!?! LOL quello era s6 non s7.. Rumore con poca luce?! Sei serio?? Ma se continua ad essere tra i migliori a fare foto con poca luce XD quello che descrivi tu è s6 non s7.

Vive

Boh io ho un Huawei P9 Lite e la stessa EMUI non è stock, eppure di problemi di lag non se ne vedono. I processori sono molto più potenti rispetto a 2-3 anni fa.

Tiwi

bene, ma che prezzo!

eric

https://uploads.disquscdn.c...

frizzo

Non capisco perchè Asus non faccia un minimo di promozione pubblicitaria, almeno per farsi conoscere. Il prezzo mi sembra alto ma sicuramente è destinato a calare in fretta.

Zapic99

Servono le patch

Rhoken

sulla grandezza dipende da quanto grande hai la mano.

Io uso un 5" ma quando l'ho provato diciamo che con una mano riesco ad usarlo bene.

ma se hai la mano piccola lo sconsiglio

Rhoken

Che poi non ho mai capito perchè sti Oppo costano così tanto...

Rhoken

ZenUI 3.0

Ecco il colpevole

Rhoken

sugli aggiornamenti, a volte portano interessanti funzioni e/o fixano severi bug gravi.

Rhoken

Ho sbagliato prima a scrivere, ho scritto medio gamma adesso.

Max

Non è un top di gamma. Neppure per sbaglio.

Rhoken

Beh rispetto ad un altro medio gamma, lo preferirei per il suo comparto fotografico ad esempio.
E per l'ottima autonomia che ha.
é impossibile trovare un medio

Google Pixel 2 XL con Pixel Visual Core, cosa cambia? | FOCUS

Xiaomi Mi Mix 2 ITALIANO: unboxing, MIUI 9.2 e garanzia | Video

Recensione Amazfit Bip: è lo smartwatch da battere

RECENSIONE Alcatel 3C: 18:9 economico ma senza stupire