Moto Z2 Play confermato da Geekbench, Snapdragon 625/6 e 4GB RAM

25 Maggio 2017 23

Geekbench aggiunge ulteriore carne al fuoco sulle specifiche del prossimo e atteso Moto Z2 Play, pronto al debutto entro poche settimane, insieme a tutta la nuova gamma 2017 di Lenovo. Secondo i risultati del test, i punteggi si sarebbero fermati a 891 in single-core e 4538 in multi-core, perfettamente in linea con le performance del processore, ancora in dubbio tra l'attuale Qualcomm Snapdragon 625 o il più recente Snapdragon 626.

Per il resto, troviamo la distribuzione Android 7.1.1 Nougat e fino a 4GB di memoria RAM, informazioni già trapelate attraverso la certificazione dell'ente cinese TENAA, riconfermate anche in questo ennesimo test.


Completando la scheda tecnica in base alle indiscrezioni dei giorni scorsi, Moto Z2 Play dovrebbe montare un display AMOLED da 5.5 pollici con risoluzione FullHD, memoria integrata espandibile fino a 64GB ed un comparto fotografico formato da un sensore posteriore da 12 MP e doppio flash LED, una frontale da 5 MP e batteria da 3000 mAh.

Non resta che avere ancora un pò di pazienza, per scoprire tutte le novità della prossima gamma di Lenovo.

Motorola Moto Z2 Play è disponibile su a 568 euro.
(aggiornamento del 21 settembre 2021, ore 09:47)

23

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Leonardo Gualandris

Esatto, si allinea

Leonardo Gualandris

Esatto

proxyy

gusti!

Rock21

5,5" e batteria 3000mah = Scaffale
Minimo sindacale 3500mah, meglio da 4000mah

Antonio Guacci

La forma e le dimensioni devono rimanere quelle, sennò i MotoMODs dell'anno scorso non si agganciano ai nuovi smartphone.

turbognu

OT: a quanto potrei vendere un moto g3 (2gb/16gb) con 1 anno e 6 mesi di vita?

Mario I/O

Mi tengo mille volte un GB di RAM in meno ma 500+ mah in più.

Daniele

O forse perché non sono ancora arrivati i chip ai Brand, dato che gli hanno presentati poco tempo fa?

Cenzo

Le gesture come le ha lo zuk 2 (sempre lenovo) con l'U-Touch sarebbero una cosa spettacolare, purtroppo però non c'è nessuna implementazione che io sappia, nemmeno con app di terze parti

Giulk since 71'

Come per il mi max 2, si suppone per questioni di costi, consumi e temperature di esercizio

lupo

Esteticamente sempre brutti forte sono...

Mciro

Perché non lo snapdragon 630 o 660?

Michele Toia

Io ho il moto z e posso dire che ad oggi, il sensore biometrico non funziona con le gesture, soltanto come sensore e basta.

Raw

Devono eliminare fisicamente chi progetta il design di questi smart, che il 90% delle volte è indecente...

marcoar

Si vociferava di una implementazione delle gesture sul sensore una volta arrivato android 7.1 (che le supporta nativamente).

Zer07

Solo sensore biometrico. A meno che non vi siano App di terze parti che lo supportino in modo alternativo.

flaviog7

Direi solo i mod.... ma anche con il g5plus (non S) le differenze sono pochine (mod e display da 5.5 contro 5.2)...

GioCarro

Ma che differenza ci sarà tra questo ed il Moto G5s Plus?

Dea1993

vabbè poi ci vanno i moduli che hanno il loro spessore

geepat

Più che una fotocamera sembra un tumore in fase avanzata

Patatoso_Morbidoso!!

Mitico!! Ma quanto super tecnologica è quella mini sporgenza della fotocamera??

Minestra Riscaldapple

L'intero Molise è in fila per acquistarlo

flaviog7

Una domanda (che potrebbe essere essenziale per decidere tra il vecchio Z play (o Z liscio) e il nuovo): sui vecchi Z il sensore, con gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo, può funzionare anche con le gestures (e quindi nascondere la navbar) o funziona sempre e solo come sensore biometrico e quindi non serve a una cippa? Grazie

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia

Recensione Oppo Reno 6 Pro 5G: tanta potenza, piccolo restyling