Google vs UE, meeting tra antitrust e Sundar Pichai domani

17 Novembre 2016 56

Google non ha ancora fatto pace con la Commissione Europea, la quale continua ad accusare il gigante del search di concorrenza sleale in merito alla gestione di Android. In particolare, sul banco degli imputati figurano le app che Google obbliga i produttori a preinstallare affinché possano usufruire del Play Store. Pochi giorni fa abbiamo visto come Google abbia pubblicato una lettera aperta per difendersi da queste accuse, ma naturalmente un'iniziativa del genere non può essere sufficiente.

Secondo le indiscrezioni riportate da Reuters, Sundar Pichai, attuale direttore esecutivo di Google, dovrebbe avere un meeting con i principali responsabili dell'antitrust europeo (Margarethe Vestager e Guenther Oettinger) domani a Bruxelles, come ultima tappa del suo veloce tour europeo che ha toccato anche la città di Londra.

Benché il meeting sia stato confermato da portavoce sia di Google che della Commissione Europea, nessun ulteriore dettaglio è trapelato. Pichai e i due Commissari si sono incontrati l'ultima volta a febbraio, poco dopo la "rivoluzione Alphabet" e la nomina di Pichai a CEO di Google.

La decisione finale della Commissione Europea sull'annosa questione, che si protrae ormai da circa sei anni, dovrebbe arrivare all'inizio del prossimo anno. Se trovata colpevole, Google potrebbe essere costretta a rivedere il business model di Android, e naturalmente a pagare qualche salata multa. Dal 2008 ad oggi, Android ha fruttato a Google intorno ai 22 miliardi di dollari, ha detto un avvocato di Oracle.


56

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
marco

tu sei certo di sapere nella tua grande presunzione, io non so nulla e nemmeno il resto del mondo. Poi non capisco cosa c'entri la faccenda intel con quella microsoft. Già hai scritto un' enorme accozzaglia di cose sbagliate nel tuo primo commento, mi chiedo davvero come uno con informazioni errate e distorte dalla rabbia personale possa avere gli strumenti per capire le cose. Ti saluto

KaIser

quell'inchiesta sappiamo entrambi come dovrebbe finire considerando il precedente di Intel e Microsoft.
"in multa" o meno
.

Gigi

E mi sembra pure il minimo che lo faccia.
Già ti dà il sistema completamente gratis, se non guadagnasse almeno dalle app che lo svilupperebbe a fare?

Bastia Javi

Appunto,approfittando dalla posizione dominante ricatta i produttori che vogliono installare playstore sui loro device, non fare finta di non ''capirlo'', se non aveva un posizione dominante Google doveva pregare in ginocchia i produttori per installare le gapps nei loro prodotti.

ErCipolla

Ma cosa stai dicendo??

Certo che io, come azienda, un mio prodotto te lo posso vendere nel "pacchetto" che mi pare e con la licenza che mi pare. C'è una valanga di produttori di software adottano questa pratica (vedi la famosa questione di windows con IE preinsallato, di cui si occupò tempo fa la UE). E questo sia che vendano ad altre aziende sia che vendano agli utenti finali. (esempio recente, stupido ma per rendere l'idea: non puoi comprare il remake di CoD:MW recentemente uscito se non compri anche il nuovo CoD:IW)

L'unico motivo per cui questa azione disciplinare è in corso è perchè c'è il sospetto di abuso di posizione dominante.

Gigi

Condivido

Gigi

Per me non ha sbagliato nulla, è una tua opinione.

Gigi

Ottima spiegazione

Gigi

Perfettamente d'accordo :)

Bastia Javi

Per me Google raccatta i produttori che vogliono mettere playstore sui loro prodotti e questo lo sanno tutti,non serve a niente fare giochi di parole, se io voglio un tuo servizio non mi devi costringere ad ''arrotondare'' e fare ''pacchetto completo''.

ErCipolla

Il punto del contenzioso è proprio il decidere se costringere a prendere il "pacchetto completo" sia in violazione di qualche regola/legge. Alla fine, PlayStore e GApps sono software proprietario, e infatti di per se nessuno ha il diritto di dire "voglio avere il play store e basta". Il play store è di google, come concederlo in licenza sono affari loro.

Infatti è proprio per quello che si attaccano alla questione dell'abuso (presunto) di posizione dominante, dicendo che "si, il play store non è obbligatorio installarlo, ma è come se lo fosse perchè è troppo indispensabile per farne senza". Che anche qui, è quantomeno discutibile. Il play store fa valore aggiunto, ma non è che senza non puoi usare il telefono, ci sono molte alternative tra cui scegliere per installare le app.

marco

in realtà "in multa" non significa nulla. E' semplicemente sotto inchiesta.

TheAlabek

Di predefinito devo ancora vedere in un android di produttori

TheAlabek

I produttori possono benissimo installare una versione senza playstore, come i cinesi o Amazon ad esempio, non li obbliga nessuno

KaIser

(grazie per la delucidazione..) :D

KaIser

rimane il fatto che Google è in multa.

Andrej Peribar
Google ha fatto l'errore di obbligare i produttori di smartphone che volevano integrare il suo play store a dover preinstallare anche tutte le altre g-app.

Non è un errore in buona fede, è una tattica per diffondere altri servizi facendoli trainare da Android e il suo store ed ostacolare la nascita e la diffusione di alternative.

(ovviamente, come ripeto, se le accuse risulteranno fondate)

marco

In realtà non è come dici tu. Il codice AOSP lo sviluppa Google ed è di sua proprietà con licenza open source. Chiunque può scaricarlo e farci ciò che vuole. Sviluppatori di ROM e produttori vari. Le Gapps non sono open source quindi i produttori nei loro terminali con a bordo LA LORO VERSIONE di Android se vogliono installare il playstore e avere la certificazione google devono sottostare ad un accordo ovvero installare tutto il pacchetto di applicazioni.

Andrej Peribar

Apple non è in posizione dominante.

Si chiama "Abuso di posizione dominante"

Mr, io ti chiesi anche consigli sui telefoni perché so che sei appassionato, ma se una cosa non è come dici, non lo è :)

a'ndre 'ci

semplicemente, apple non è indagata perchè ha una diffusione molto inferiore in UE.
se fanno anche i loro telefoni e magari li vendono a prezzi bassi per vendere i servizi... SE gli riesce... sarebbe abusare ancora di più della loro posizione dominante

Mister chuck revenge

perchè apple condivide il suo sw con altri?
Nessun abuso!

Mister chuck revenge

Peggiorare la cosa per quale balordo motivo?
Non mi sembra che apple condivida il suo sw con altri

a'ndre 'ci

tanto per peggiorare la cosa, no?
forse non hai idea di cosa sia l'antitrust.. e specialmente come sarebbe il mondo ora senza...

vincy

Menomale che non stai a capo del governo...

KaIser

Assolutamente non c'entra la volpe e l'uva..
Ho sempre usato i servizi Nokia. Trasmessi per buona parte su windows phone e poi su windows mobile.
Son restato fedele a quelli.
Inoltre google non mi piace da tempo.
Android mi attrae ma non fa nulla per convincermi definitivamente. Ragion per cui quando ho cambiato il mio Nokia 808 pureview ho scelto il lumia 950.

marco

difatti con questo ultimo suo commento si capisce il perchè di tanto livore.

StriderWhite

La volpe...l'uva...

Leox91

Mah guarda io la vedo più una menata dell'Europa a dire "Gneeeee noi non sappiamo fare OS decenti e gneeeeeee tu imponi le tue regole ma anche noi vogliamo qualcosa gneeeee".

Stavus

Sossoldi

KaIser

Bravo, "la legge non ammette ignoranza" si diceva un tempo..

Leox91

Ah bhe allora :D

KaIser

Windows mobile 10.
Che non le ha proprio (e non me ne fa sentire il bisogno..)..ahahaha

vincy

che centra?

Google ha sbagliato e deve pagare come pagano i comuni cittadini quando sbagliano.

Leox91

Quindi che App usi? Per sapere, perché voglio svincolarmi anche io ma non trovo di meglio.

Andrej Peribar

E metterle in evidenza e predefinite.

Andrej Peribar

So Soldi! XD

KaIser

A me si.
Ma soprattutto l'impossibilità di scegliere se averle o meno

Andrej Peribar

Non hai colto il punto.

Dimostrazione è che anche con la tua "" soluzione "" verrebbe indagata comunque per abuso di posizione dominante.

KaIser

Voglio sperare..

KaIser

Guarda che android NON 3 di google.
Informati bene.
Google personalizza un software open source , l'android open source project o aosp, con i suoi servizi e concede in licenza questa sua versione ai produttori.
Quindi é praticamente monopolio perché non concede la scelta all'utente se avere i servizi solo Google , o di Microsoft o di vattelapesca.
O almeno io sapevo così.
Il caso del resto é uguale a quello del fu windows xp che venne venduto con media player preinstallato e con internet explorer default broswer..
Microsoft fu costretta dalla u.e a commercializzare l'os in una versione differente che prevedeva la possibilità per l'utente finale di scegliere quale broswer usare .
Se 3 stata sanzionata Microsoft allora é giusto che lo sia anche google.
Non si scappa

Andrej Peribar

Con MS e intel non ha funzionato così

Andrej Peribar

Oppure "mi faranno un cul0 così".

:D

MartinTech

non sono sicuro, ma dalla foto sembra voler dire "gli farò un cul0 così".

Ziothor-#1/1/17

A me continua a sfuggirmi dove sia il problema, android è di google mi sembra normale che pretenda qualcosa considerato che tutti i produttori ne usufruiscono per i loro smartphone,altrimenti non volete sottostare alle nostre regole? Bene createvi il vostro os per smartphone con le vostre apps e vediamo quanto durate.

Leox91

Ti fanno schifo le GApps?

vincy

Speriamo che l'UE le faccia il sedere.
Non come Renz1 che fa buon apple f4n ha fatto diventare una multa milionaria per Apple un ridicol0 accordo.

Bastia Javi

google dice ai produttori; se vuoi play store dovrai prima installare le gapps se no nada play store.
Ue non pretende che Google o chicchessia sviluppi un OS, Ue pretende che le regole vengano rispettate.

Mario I/O

Continuo a pensare che l'europa dovrebbe iniziare a produrre i propri servizi e i propri dispositivi. Solo allora sarà possibile dettare delle regole per chi arriva da fuori.

ErCipolla

No, la questione con la UE non è "lato utente".
Quello che contestano è che google costringe i PRODUTTORI a preinstallare le GApps insieme al Play Store.
Che effettivamente dà fastidio, ma d'altra parte se non lo facessero tutti i produttori le sostituirebbero con i loro pacchetti "alternativi" (leggasi: sponsorizzati da terze parti che pagano per farsi preinstallare nel telefono e pieni di porcheria). Che non è solo un danno per l'utente ma anche per Google, dato che Android lo danno gratis e il guadagno arriva proprio dalle GApps.

Io capisco le critiche della UE, ma mi pare anche che vogliono la botte piena e la moglie ubriaca: come pretendi che uno sviluppa un OS gratis, lo dia in licenza gratis e dia accesso al suo store senza vincoli alcuni... va bene tutto ma Google non è mica una onlus...

StriderWhite

Google ha fatto l'errore di obbligare i produttori di smartphone che volevano integrare il suo play store a dover preinstallare anche tutte le altre g-app. Se all'avvio avesse lasciato all'utente la possibilità di scegliere cosa installare e cosa no, forse l'antitrus europeo non avrebbe avuto nulla da ridire. Almeno credo.

Nokia 7 Plus (3800mAh): LIVE batteria | Fine 21.35

Android GO: le prime, disastrose, 24 ore...

Sony Xperia XZ2 Premium ufficiale: doppia cam e display 4K HDR

Recensione Sony Xperia XZ2 Compact: l'unica alternativa in un mondo di giganti