Google Andromeda, nuove indiscrezioni su lancio, hardware e funzioni

16 Novembre 2016 75

Arrivano nuove indiscrezioni su Andromeda, il progetto di Google di unificare i suoi due sistemi operativi, Android e Chrome OS, in un unico sistema universale in grado di funzionare su qualsiasi classe di dispositivo - convertibile, tablet, smartphone, indossabile, PC.

Secondo le fonti anonime contattate da 9to5google, alcuni dev kit di Andromeda sarebbero già in circolazione; almeno due grossi produttori (i nomi non sono stati rivelati) ci starebbero lavorando per implementare il sistema in dispositivi pronti per i consumatori. Google starebbe già integrando "Android 8.0" in Andromeda, ma tutte le versioni di Android 7.x dovrebbero rimanere completamente indipendenti dal progetto.

Una delle funzionalità più interessanti di Andromeda sarebbe la sincronizzazione delle notifiche "intelligente", sfruttando intelligenza artificiale e machine learning. Sarà legato all'account Google, e cercherà di determinare dove mostrare le notifiche in base a svariati fattori, tra cui posizione, ora e dispositivo in uso. L'obiettivo, in pratica, è mostrare certe informazioni quando è necessario.

Alcune applicazioni sarebbero poi in grado di sincronizzare determinati contenuti, come i messaggi RCS, tra più dispositivi. In quest'ottica Google Allo diventerebbe molto più completo e multi-device - sistemi desktop inclusi.

Le fonti confermano che, secondo i piani, i primi dispositivi consumer-ready saranno presentati tra il Q3 e il Q4 del 2017, come già avevamo appreso in precedenza. I piccoli indizi emersi finora sembrano quindi indicare che Google intenda presentare novità molto grosse, sia a livello hardware che software, per il prossimo autunno 2017.

È possibile che ne sapremo di più a livello ufficiale con qualche mese di anticipo? Analizzando il passato, la risposta è sì. Le ultime release di Android sono state presentate mesi prima del lancio ufficiale, in occasione del Google I/O in primavera, e precedute da Developer Preview. Occhi puntati sul Google I/O 2017, quindi.


75

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DavyDax

God bless gli aggiornamenti veloci... ma c'è un rovescio della medaglia: le tanto criticate personalizzazioni non sono solo un modo per i produttori di differenziarsi, ma spesso e volentieri fanno pendere l'ago della bilancia anche dal punto di vista dei consumatori.
Io ad esempio ho comprato spesso Samsung perché, nonostante fosse un po più inchiodata di altre UI, aveva delle caratteristiche che me l'hanno fatta sempre preferire.
Se questo poteva avere un peso marginale un tempo dove davvero uno sacrificava la velocità del telefono solo perché si trovava meglio con quell'interfaccia, figurati ora che i telefoni sono tutti cosi potenti da far girare ognuno la la propria grafica fluidamente....

Steve

tra s8 per rilanciarsi dopo note7, iphone 2017 per il decennale, andromeda e xbox scorpio si prospetta un super anno!

Marco Russo

Lo spero vivamente. Almeno così l'AOSP continuerà a vivere.

The User

me lo ha preso qualche mese fa un amico che lavora in US.
l'ho preso senza la tastiera e con lo sconto del 25% per gli sviluppatori, complice un cambio ai tempi ancora decente, non l'ho pagato moltissimo.

il display è favoloso... ma ha il problema del giallo (aloni giallini ai bordi dello schermo)
E.. si, ho rinunciato alla garanzia, prendendomi un rischio non indifferente.

so di gente che ne ha cambiati tre prima di averne uno senza difetti... d'altro canto è il primo, e ad oggi unico, device android prodotto da google.

per il resto mi trovo bene, al netto della scarsa ottimizzazione di qualche app per i tablet. lo split screen di nougat ha migliorato di molto le cose: in orizzontale affianco due app e lavoro benissimo con tutto.

prestazioni sempre impeccabili: mai una esitazione o un rallentamento.
Touch and feel ottimo, striscia di led dietro super cool!!

Andrea65485

Se non sbaglio Samsung e Huawei hanno già detto che passeranno a OS proprietari se android diventa closed source, io penso però che sarà al livello di andoid tv o andoid wear, ovvero, si possono preinstallare app, ma le funzionalità di sistema non si toccano

acca

Non so, non lo uso, preferisco account integrati stile Google o Microsoft, non usando nulla dell'ecosistema Facebook...

Ngamer

non so quanto siano contenti di questo i produttori pero è un vantaggio per noi che vogliamo avere aggiornamenti piu veloci quando disponibili e non dopo 6 mesi.

Andrej Peribar

Ancora con questi smartphone cinesi.
Ma lo volete comprendere che non fanno testo?!

Detto questo, per ora, le coreapp google non sono necessarie.
A me pare che si muovano esattamente verso questo approccio.

Il chè in fondo è l'oggetto della discussione, il futuro di "Android/Andromeda"

Saverio Tripodi

Il play store non è necessario per far girare le applicazioni Android. Ci sono molti stare basti pensare agli smartphone cinesi con store proprietari o alternativi e ci si può istallare le app dai tanti store

Andrea65485

Simil iOS non direi, più diciamo un android stock forzato se cosi si può dire e non più personalizzabile dai produttori

ErCipolla

Sfondi una porta aperta, il modo di definire i layout in XAML e l'implementazione del data binding in WPF lo ritengo tutt'ora il migliore approccio alla definizione della UI che abbia mai usato.

Da quel punto di vista purtroppo Android è piuttosto arcaico... modifiche dirette alla UI da parte del codice java sottostante dovrebbero essere l'eccezione in un framework ben progettato, invece ahimè sono la regola :(

Andrej Peribar

E tu sai che l'asia fa un pò quello che le pare e che quindi qualunque legge internazionale e spesso soggetta al "chi se ne frega, venite a prenderci".

L'assenza dello store in quei terminali non significa nulla :)

Lonza

speriamo solo non faccia la fine di ara

giot

Terminali venduti in Asia, che costituiscono un terzo dei terminali Android venduti nel mondo.

Luca

Sono diverse le strade che puoi scegliere... Una di queste prevede una strada simile a quella di android, quindi avere delle diverse cartelle per le famiglie di dispositivi, ognuna con la sua interfaccia grafica... Un'altra è rendere l'interfaccia adattativa, un'altra invece responsive con trigger che puoi utilizzare per riadattarla (AdaptiveTrigger nel VisualState ad esempio)... Ovviamente sempre se serve e nel caso puoi combinare le tecniche tra loro... Se vuoi entrare un po' più nel dettaglio puoi dare uno sguardo a questo (msdn. microsoft. com/en-us/windows/uwp/layout/design-and-ui-intro) e sottosezioni... Per il dimensionamento dovresti già conoscere i pixel effettivi e la logica che c'è dietro, quindi niente px, niente mm, niente dp, niente dpi, niente sp... L'unica r0ttura come su android è il ridimensionamento delle immagini per le varie risoluzioni, ma puoi usare i vettoriali e il problema non si pone... Poi insomma, hai lavorato in WPF, quindi immagino conoscerai bene l'MVVM, data binding e async-await... 3 cose sinceramente di cui non potrei più fare a meno... La struttura dello XAML ed il poter (esempio banale) customizzare il contenuto di un Button come mi pare invece di settare un OnClickListener su un layout per avere un'azione su una grafica più complessa perdendo però le proprietà e gli effetti di un Button... Fallo :)

ErCipolla

Tutto vero e sacrosanto.
Diciamo però che, a meno dei dettagli implementativi, vedo gli stessi (o simili) problemi su UWP per quanto riguarda lo "scalare" della UI da dimensioni mobile a dimensioni desktop. Nel senso che, a prescindere dagli strumenti offerti dal framework, penso comunque che ci voglia lo stesso sforzo progettuale e implementativo per avere una UI che si adatta bene a ogni formato... o mi sbaglio? Come ho detto, non sono ferrato in materia UWP (e si, mi piacerebbe molto trafficarci, purtroppo il tempo è tiranno :( ma prima o poi lo farò)

Andrej Peribar

Quali terminali?

Andrej Peribar

Il segreto del vendor-lock è e sarà sempre la gradualità del passaggio che avvien dopo l'aver fornito e diffuso un qualcosa che all'inizio è economicamente vantaggioso.

Ed il preinstallato.

Quindi in fondo suono due caratteristiche. :)

ROMEN

Non vedo dell'arrivo di Andromeda! Potrebbe essere un grande passo in avanti.

asd555

Come ti trovi? L'hai preso all'estero o vivi all'estero?
Vorrei prenderlo ma si trova solo nel Regno Unito o in Germania, quindi dovrei rinunciare alla garanzia.

Adriano

Mi sembra abbastanza palese, ma figurati se la gente ormai assuefatta a Google se ne rende conto, e soprattutto se ne renderà conto in un eventuale e futuro passaggio forzato a tale ecosistema

Adriano

Pensavo che la gente con obiettività si fosse estinta

Account creato pochi mesi fa

E in Europa/USA invece a quanto ammonta la percentuale? :)

giot

Qualcosa come un terzo dei terminali Android non ha lo Store.

davide

Telegram? ;)

Luca

Che possa sostituire un pc direi proprio di no... Al più ti porta l'esperienza di un pc nell'utilizzo di quelle UWP pensate anche per il pc... Sostituirlo mi sembra esagerato...

Andrej Peribar

Di ufficiale non c'è nulla, sono piccoli indizzi giustificati in maniera diversa che visti nel complesso dipingono un percorso.

Il principale è certamente il rendere il Google app core sempre più fondamentale.

La maggior parte di quei servizi sono proprietari quindi assenti in aosp.

Se le app terze parti li usano comincia a crearsi una incompatibilità.

I problemi che sta avendo con i trust di mezzo mondo, implica che Google ha dovuto imbrogliare la natura open, ma sono sotto inchiesta, quindi non più proponibili, deve prendere il controllo lato codice.

Piccoli indizi, si saprà solo a cose fatte :)

Gianlu27

Lol, dillo ai tutti i Windows Fan che dicono che continuum (che si basa sul Windows Store) può sostituire un pc

Mako

Quelle per la TV sono più di 46, ho avuto android TV e le applicazioni sono molte più, non pensare che per Apple TV o per tizen ci siano molte più app. Per la TV ora come ora ne servono 500 massimo, poi vediamo. Andromeda avrà sicuramente un SDK nuovo

acca

...a me piace vedere quando la notifica arriva contemporaneamente su i due smartphone e sui PC, poi da dove la leggo scompaiono le altre, per questo non uso WhatsApp... :)

asd555

No mi sono spiegato male forse, volevo capire il perché del tuo pensiero per informarmi!

giandr

e cosa sarebbe per te "realmente universale"?
più universale di così... android c'è già su tv, orologi, auto, ecc. manca solo sui pc, e con andromeda ci saremo arrivati.

The User

io il pixel C ce l'ho ... e ti dirò che sono molto tentato da remixOS, ma non mi va tanto giù l'idea di downgradare ad android 6

Peraltro ho il vago sospetto che google lo abbandonerà a sé stesso quanto prima. Nazi... a dirla tutta ho la concreta percezione che lo abbia già abbandonato, e quindi non ho la minima speranza di vederci girare su andromeda.

Ngamer

quindi sistema simil iOS?? spero di no

Andrej Peribar

Ma non avrebbe supporto terze parti senza Store.

La storia di Android è identica a quella di windows.

Solamente che Google ha usato L'Open e MS la facile crackabilità dei SW.

Se uno non guarda i nomi ma i modus operandi iniziava a sentire la puzza di vendor-lock già da un po'.

Andrej Peribar

Samsung ci ha sempre provato e sappiamo ora con l'indagine antitrust il perché con certezza.

Agli altri OEM come huawei potrebbe non interessare.

Non ha la potenza di fuoco per gestire un OS, prenderà in licenza Andromeda.

Stefano Ferri

Mi sembra di leggere un articolo di un anno e più fa in un altra sezione del sito, ora esiste ma a nessuno è interessato puntarci sopra, ora il MIRACOLO , inchinatevi tutti luridi esseri inferiori !

Vive

ecco perché Samsung e Huawei si stanno cautelando portando avanti i loro OS proprietari.

gxaybzo

fortunatamente android e Linux sono talmente avanti che se Google facesse veramente sta ca**ata (cosa che invece io dubito) potrebbero continuare a svilupparsi indipendentemente

Andrej Peribar

Il mio libero pensiero e deduzioni da come Google cerca di eliminare i problemi commerciali del droide

Come si evince facilmente da 'secondo me' e 'qui lo dico e qui lo nego'

;)

Account creato pochi mesi fa

Infatti è impensabile escludere il parco app, il Play Store è la forza di Android. Vediamo cosa si inventeranno, io mi auguro che le pensino tutte tranne il classico layer di compatibilità simile a quello proposto da MS in quella (s)fortunata preview di W10.
Non abbiamo elementi per prevedere le mosse di Google da questo punto di vista, possiamo solo fare delle ipotesi più o meno realistiche. L'imprevedibilità di BigG e l'assurdità di alcune scelte compiute in passato rendono ancora più difficile il tentativo di previsione.

Leox91

I problemi cronoci di Andorid sono dovuti anche a ciò per cui è stato pensato: diffondersi il più possibile, ovunque, su ogni device esistente, e poi ottimizzare, ed è quello che ha fatto. Prima si è diffuso,e poi ha ottimizzato (in realtà sta ottimizzando adesso). Se escludono tutto il parco App, questa strategia va a farsi benedire.

Luca

Grazie per la risposta :)
Per il discorso di prima vedo il discorso dell'obbligato a fare qualcosa di universale solo se c'è comunque interesse nel farlo... Così come non è esplosa Microsoft nel mobile penalizzandola anche sullo sviluppo di app, la cosa può comunque succedere qui... A parte questo, mi risulta un po' difficile il concetto di universale in android... Ci saranno altre mille cartelle layout/drawable/dimension? Io credo di si, così come continueranno ad esistere mille unità di misura e espandendosi verso i desktop le dimensioni saranno tra le più disparate... In quanti sanno davvero costruire un layout responsive portandosi avanti? Pochi... Molto pochi... Sul play store ci sviluppa chi vuole portando i numeri alle stelle ma la qualità alle stalle... Le UWP si distaccano dalla vecchia architettura e vanno a creare un binario parallelo... Se vogliamo si, ma solo su desktop... Prendendo un esempio a caso, VLC, c'è effettivamente una doppia scelta per noi e un doppio lavoro per loro... su desktop! La loro UWP può essere installata sull'Xbox, se prenderanno un giorno piede VR e AR può essere utilizzata anche lì, ed ecco che la vecchia versione rimane confinata nel desktop... Se poi ne vale la pena o meno non lo posso dire... Comunque falla una UWP tanto per farla... Se poi conosci già WPF :)

Andrej Peribar

Lo stavo leggendo proprio ora, ti ho anche dato un up :)

manu1234

Concordo. E secondo me non sarà un sistema universale, ma semplicemente un android 8.0 con interfaccia anche per pc. Nulla di realmente universale

Account creato pochi mesi fa

Leggi il mio commento, su qualcosa ci hai preso.
Il resto è già tutto su Github prima ancora di essere lanciato :)

asd555

Hai fonti su quali basi queste affermazioni o è il tuo libero pensiero?

asd555

Voglio il Google Pixel C e ficcarci Remix OS.
Qualcuno ha un rene da prestare?

Andrej Peribar

Secondo me, Andromeda non sarà altro che un Android totalmente chiuso e proprietario, con nessun legame con aosp.

C'è anche la possibilità che non abbia kernel linux.

Secondo me non ci sarà nulla da festeggiare.

Qui lo dico e qui lo nego, ma questo sarà l'obbiettivo di Andromeda.

Fabyo

Finalmente ci sono arrivati alla sincronizzazione intelligente delle notifiche. Eh sì ci vuole proprio una intelligenza artificiale evolutissima per determinare che dispositivo stai usando e dove mandarti lì la notifica.

Recensione Honor 70, fascia media a chi?

Realme GT 2 Explorer Master: la summa dei Realme 2022 | Video

In vacanza con lo Xiaomi 12S Ultra: che smartphone e che foto! Video

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO