Recensione Moto Z Play: lo smartphone per chi usa lo smartphone

19 Ottobre 2016 383

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

L’altro giorno ho delirato sui cluster di A72 e A53 di quel nuovo tablet Huawei, mentre oggi voglio restare lucido e partire così: ho appena caricato questo Moto Z Play. Boom! L’ho staccato ora dal suo caricabatterie dopo 36 ore di uso medio. Da quando l’ho preparato per farne il principale, da quel tardo pomeriggio di lunedì 10 ottobre, ho dovuto farlo solo adesso. E solo perché voglio stare sicuro e non rischiare nulla durante il matrimonio. Vi spiego meglio.

Moto Z Play è uno smartphone di fascia media con un paio di difetti anche fastidiosi, ma cavolo che autonomia! La batteria da 3510 mAh su uno schermo Full HD e sul SoC Qualcomm 625 vi regge per tre o quattro giorni se ci andate leggeri, due se lo usate con impegno, uno intero se ci avete collegato uno dei Moto Droid. È un insieme di cose, hardware e software, a renderlo possibile.

Nelle mie 36 ore in Dual SIM ne ho fatto il dispositivo principale per due ore di treno, ci ho fatto tethering per il PC e l’ho usato senza accortezze per tutto il resto, notifiche, chiamate, sincronizzazione con Fitbit e Garmin Connect. Lo schermo non ha mai superato il 50% di luminosità, questo è vero, ma ho anche staccato la linea dati e il Wi-Fi solo durante la 2° notte per trovarmi, questa mattina, con la schermata sotto. E, appunto, non ho voluto rischiare. Ho collegato la USB-C per vederlo salire, dalle 9:23 alle 10:14, al 90%; merito del TurboPower e del caricatore 5V 3A incluso nella confezione.


Intanto è passato il pomeriggio, il matrimonio e il pranzetto in riva al mare. E’ anche arrivato un nuovo giorno, il quinto con Moto Z Play, e il tempo per fare un po’ di analisi a questi santicore così parsimoniosi.

Moto Z Play: i segreti dell'autonomia

Inizio col dirvi che con il Mods True Zoom di Hasselbland i consumi cambiano parecchio: dalle 10:24 alle 16:10 del charge-day ho perso il 40% facendo 30 foto e un video da 10 secondi di prova. Ma di questo parleremo in una recensione dedicata. Il test PCMark Work 2.0 arriva a 7 ore e 47 minuti con il 20% di carica residua.Nella riproduzione Netflix HD, con schermo al 50%, ho consumato la batteria di Moto Z Play dell'8% in 60 minuti, per un'autonomia che arriva a 12 ore di mezza di riproduzione in streaming. Non è impressionante?

Sì, ma c'è una ragione di fondo: il SoC Qualcomm Snapdragon 625. È un Octa Core Cortex A53 a 14nm quindi senza gestione big.LITTLE. Per provarlo, ho controllato i consumi, il clock, il carico CPU/GPU e le temperature durante quattro contesti di stress più o meno elevato. I grafici sotto sono il risultato di questo lavoro. I core lavorano sempre tutti alla stessa frequenza, si muovono tutti assieme, non staccano mai. C'è un gamma di frequenza che va da 652 a 2016 MHz e questo significa flessibilità. Fate caso, nelle immagini sotto, al carico sulla GPU Adreno 506, anche lei tirata al massimo per diverso tempo durante i benchmark.

Analisi hardware 3DMark


Analisi hardware Antutu


Analisi hardware GFX Bench


Analisi hardware Asphalt 8


Questo comportamento così "spinto" degli 8-core di Snapdragon 625 è tenuto a galla da basse temperature interne (ed esterne). I sensori leggono una massima di 63°C in alcuni istanti di Antutu, ma nella maggior parte del tempo-stress si resta sui 50°C. Nell'uso di tutti i giorni, senza lanciare benchmark alternati a giochi, Moto Z Play ha una temperatura interna sui 35°C, poco. La massima esterna è di 33°C in una parte del vetro sbilanciata verso la zona pulsanti. Lo spessore del telaio aiuta (e anche la cover lo attenua) ma a conti fatti resta un ottimo risultato ed è la cartina tornasole del bilanciamento energetico che permette quell'autonomia.

I risultati dei benchmark pagano dazio a tutto questo. Per quanto Moto Z Play sia fluido, piacevole e adatto all'uso di apps comuni, generiche e popolari, non può reggere il confronto con SoC di fascia alta. Guardate i valori nella tabella a seguire per farvi un'idea.

Moto Z Play
S625/2/32/MM
Galaxy Note 7
Exynos 8890/4/32/MM
HTC 10
S820/4/32/MM
Huawei P9 Plus
Kirin 950/4/32/MM
3DMark Slingshot 462
ISU 13859
Slingshot 2123
ISU 28062
Slingshot 1709
ISU 22768
Slingshot -
ISU -
GFXBench Car Chase 211/197
Man 405/375
Rex 1242/1231
Car Chase 468/913
Man 933/1709
TRex 2963/4525
Car Chase 584/987
Man 719/1541
TRex 2443/4085
Car Chase 409/312
Man 487/767
Rex 1294/1201
Antutu v6 59283 134701 107063 90982
Vellamo Chrome 3501
Multicore 1872
Metal 1495
Chrome 6190
Multicore 3333
Metal 2067
Chrome 4382
Multicore 3010
Metal 3241
Chrome 6634
Multicore 3079
Metal 3417
PCMark Work 5220 4850 5505 7161
GeekBench Single 699
Multi 2524
Single 2095
Multi 6163
Single 2059
Multi 4248
Single 1758
Multi 6536
Jetstream 1.1 28472 55955 43374 60368
Octane 2.0 4231 10254 7511 10450
eMMC MB/s Read 170
Write 34
Read 307
Write 137
Read 253
Write 47
Read 174
Write 105

Ripeto: su Android, non si nota. Tra l'altro si riescono a gestire su MX Player filmati 4K H264 e 1080p H265 con decodifica hardware, e non è cosa da poco per un medio gamma. Ho collegato la mia chiavetta USB passando per un HUB USB-C Minix. Però un punto debole c'è: la memoria eMMC.

Tre difetti di Moto Z Play

Prima di perdermi ancora nel delirio big.LITTLE vi avevo accennato ai difetti fastidiosi di Moto Z Play. Sono questi.

  1. Il tasto centrale finto-home. È solo un lettore di impronte digitali ma servono giorni per capire che non vi porta alla home di Android. Anzi, funziona come un tasto power se lo premete a telefono acceso quindi vi spegne lo schermo. E quante volte mi sono trovato a schiacciarlo pensando di tornare alla home per trovarmi con il display nero! Ha i bordi rialzati, reagisce vibrando, si trova ad occhi chiusi: perché non è una home?
  2. Una questione di ergonomia. I tasti volume su, volume giù e accensione hanno la stessa forma e sono alla stessa distanza. D’accordo, il power ha un rivestimento rigato, ma quando ho il dito a metà tra lui e il volume giù non riesco a sentire la differenza. Inoltre, come faccio a capire se sono all'altezza dei tasti volume o sto appoggiando anche sul power? Si sbaglia spesso anche qua. Magari farne uno più lungo? O magari più separato? Mi sto soffermando su un problema che è solo mio? Non credo.
  3. C'è solo la capsula. L'impianto audio non è male: il volume è adeguato e non ci sarà mai bisogno di portarlo al massimo durante le chiamate voce. Ma l'unico altoparlante è nella capsula frontale, quindi molto direzionale e sopratutto facile da coprire quando giochiamo o teniamo il telefono in landscape. Perché non inserire uno speaker sul fondo del telefono? Le dimensioni lo avrebbero permesso.

In tutto il resto Moto Z Play mi è piaciuto parecchio. Ha un Android 6.0 MarshMallow pulito, 3 GB di RAM per non andare in affanno, due fotocamere più che decenti, un buon audio, la capsula, il LED flash anche frontale, un corpo bello robusto e la comodità del Dual SIM con microSD (ma la versione italiana dovrebbe essere Single SIM). Non è un top di gamma, ma davvero non ho sentito il bisogno di una scheda tecnica migliore. E nemmeno di un software più pompato.

Scheda tecnica Moto Z Play

  • Display 5.5 pollici SuperAmoled 1080p 403 PPI
  • CPU Snapdragon 625 Octa Core / GPU Adreno 506
  • 3 GB RAM LPDDR3 / 32 GB eMMC / microSD / USB-C
  • Wi-Fi n Dual Band / 4G LTE / Bluetooth 4.0 / GPS / NFC / NanoSIM
  • Fotocamere 5 MP f2.2 Flash + 16 MP F2.0 Doppio LED Flash
  • Batteria 3510 mAh / jack 3.5 / Telaio 156 x 76 x 7 mm / 165 grammi

Le tre o quattro personalizzazioni di Lenovo sono utili e fanno comodo. Cose come poter personalizzare “OK Google” con “Spock chiama Enterprise” – o quello che vogliamo (Moto Voice), far illuminare per qualche istante lo schermo passandoci la mano sopra o scuotere il telefono per accendere la torcia (Moto Action). C’è anche Moto Display per vedere l'anteprima delle notifiche senza "accendere" il display. Sono le funzionalità che Antonio ha approfondito nella recensione a Moto Z, inserite anche in questo modello.

La prova dei Moto Mods
Moto Z Play è il modello più economico della linea a supportare i Moto Mods. Abbiamo analizzato la camera con zoom ottico 10x Hasselblad True Zoom e il mini proiettore Insta-Share Projector in una video recensione dedicata. Clicca qui per raggiungerla.

Considerazioni finali

Moto Z Play è consigliato a chi cerca uno smartphone con autonomia di giorni. È un telefono bilanciato nella dotazione hardware, con una parte software identica ai modelli superiori e le chicche dei Moto Mods, del lettore di impronte, della registrazione 4K, del LED Flash frontale. Nell'uso quotidiano non fa sentire il distacco prestazionale dagli smartphone top di gamma, e riesce anche a difendersi bene nel gaming e nella gestione dei filmati multimediali. L'unica vera noia della sua implementazione è il lettore di impronte; vi servirà del tempo per capire che non è un tasto Home. Ma in tutto il resto è davvero ok quindi prendetelo in considerazione se volete qualcosa da usare per 2 giorni senza collegarlo al caricabatterie. Altri dettagli sulle pagine ufficiali Lenovo.

Motorola Moto Z Play è disponibile su a 311 euro.
(aggiornamento del 27 marzo 2019, ore 02:41)

383

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aerith

Tra questo e l' x style qual è più "potente"?

optimusconsul

l'osservazione sui tasti a schermo è giusta, la seconda è questione di gusti, diciamo che è punto di forza e debolezza di android stock... il terzo punto che significa? ce l'ho da un po' e corrisponde a quanto detto. Unici lag con Facebook ma è un'app fatta con i piedi che laggava anche su un Meizu pro 5 con exynos 7420

Eventine

Io di questo telefono ho letto solo recensioni positive, qui i difetti secondo me Terribili:
1) lo schermo è più piccolo, sono 5,2" poiché la fascia inferiore è occupata dai pulsanti virtuali, e poiché il telefono è enorme con un ratio schermo/superficie basso sembra ancora più inferiore
2) sconsigliato a chi cerca un telefono normale: devi giocare con impostazioni e schede nascoste per arrivare alle più basilari personalizzazioni e devi praticamente installare tutto, dal gestore file alla galleria
3) non sono soddisfatto, me lo aspettavo molto differente da tutte le recensioni che avevo letto. Andate a vederlo in negozio prima di acquistarlo!

stefano formentin

Si si e funziona bene

Piergiorgio Congregalli

Trovo la tua osservazione esattissima !

barone2k

inoltre, qualcuno sa se supporta il tv-out via usb-c?

barone2k

ma... non ha la banda 20???

Mario I/O

Certo che se decidi di vendere questo hardware a quasi 400 euro, almeno una memoria di ultima generazione non avrebbe ucciso nessuno...

Pistacchio

Come ti ho già detto la rom la aggiorna bb72 in base a quella nuova stock, quindi hai sempre l'ultima release.
Nulla ti vieta di tenere l'originale e gustarti gli aggiornamenti originali e seguire la rom stock....

Yuto Arrapato

Io però vorrei tenere il firmware originale per avere gli aggiornamenti OTA... non penso sia meglio?
Così come lo hai tu il tel resta sempre quello...

Pistacchio

Il terminale è spettacolare, veloce e reattivo come un Pixel.
Batteria oltre 6 ore di schermo acceso con uso intenso.
Ho la rom di bb72 con italiano, PlayStore e senza cineserie.
Mai un problema....

Yuto Arrapato

Come va il le pro 3?
Hai il firmware originale?

Gabriele

Ma è impermeabile questo z play? non trovo info in merito da nessuna parte

Ge_

Sto pensando di comprarlo pure io (magari il single SIM se lo trovo) come va? Ti trovi bene?

Brenton

Dual sim

Ge_

Scusami hai la versione dual-sim o singola sim?

Brenton

Il volume delle notifiche è altalenante. Quasi sempre è molto basso ,ma se provo ad ascoltare la notifica dal menù per selezionarle il volume risulta più alto..boh

topogigio

eh dipende dalle esigenze ovviamente, ad esempio per me è molto utile l'impermeabilità, e sono quindi ben felice che facciano smartphone con questa caratteristica :-) anche a discapito della batteria removibile

topogigio

questo moto z play mi andrebbe a genio se fosse un po' più piccolo, tipo al massimo 5"...
ma vabbè, non è un grave problema... non ne ho bisogno

Mario Leone

Ma io lo uso. Faccio e ricevo telefonate, uso WhatsApp, controllo il meteo e la posta, cerco informazioni su Internet quando non ho un PC a disposizione, scrivo appunti e promemoria, ecc. La batteria mi dura 3-4 giorni semplicemente perché non uso né social né giochi né app spazzatura.

AndreaBGO

Per me il telefono e' bilanciato. Ha una buona durata della batteria, un buon schermo (bene che non sia 4K), fa buone foto, e' fluido e viene aggiornatato da Motorola con l'ultimo Android.
Daccordo, non ha l'ultimo Snapdragon, ma avere le specifiche TOP quando poi nn si puo' usare perche' e' attaccato alla corrente a che serve? Sono solo aspetti Marketing, sull'uso pratico incidono 0!
Rispetto allo Slim Z e' decisamente da preferire.

AndreaBGO

scusa se i samsung/LG (tra poco anche Huawei) vanno sugli 800€ cosi come gli iPhone, 400€ e' il prezzo di un medio di gamma del 2016..

AndreaBGO

se li usi i 90% degli smartphone fanno una giornata (chi piu' chi meno), se li lasci sul comodino in flymode, e senza app ci stanno anche una settimana senza scaricarsi ;)

nic74

mazza quanto sono brutti questi nuovi moto(rola)...

Tiwi

era ora che ti mettessi a fare recensioni anche per i telefoni! :D
ottima recensione, buon telefono, peccato per il prezzo

PadreMaronno

Ho il G4 mi basta :P

MotoGigio

Compra V20 allora :D

PadreMaronno

Le possono fa pure da 5000mha le batterie, ma se non le mettono sostituibili non compro una seg@ per principio. L'imperbeabilita e altre vacolate non me ne faccio nulla, non ci vado sott'acqua col telefono

Kaovilla

farei fare tutte le recensioni a lui, ma anche a Salvathor Carrozzzini. I due top player di questo blog.

Pistacchio

Il redmi note 3 pro con snap 650 e adreno 510 sta a 130€.
Per la garanzia ne compro 3 e spendo 390€

Pistacchio

Il redmi Note 3 pro, non quello internazionale, sta a 130€.
Io ho quello senza banda 20 ma non ne sento la mancanza, ho Tim.
Con snap 650 e adreno 510 le prestazioni sono ottime e si parte dalle 6 ore di schermo acceso con uso intenso fino a 8-10 con uso blando.
Stra consigliato....

Pistacchio

Il fatto che lo mettono in moderazione non vuol dire che lo cancellano, infatti il tuo commento è più sotto

Pistacchio

Grossoshop

SteveMcQueer

se l'è dimenticato evidentemente, ma con l'attenzione che mette in tutti gli altri aspetti della recensione per me si potrebbe dimenticare di dirmi anche quale soc monta e lo perdonerei lo stesso

Ezio Crank Saske

tu userai adattatori io userò le cuffie del telefono. ripeto: "Per me personalmente non è un difetto."

Nurgiachi

Si vocifera che lo Xiaomi Redmi 4 avrà anche la versione con Snap 625, la solita batteria da 4100mah ed uno schermo da 5". Dopo aver visto le prestazioni del soc con questo Zplay son curioso di vedere cosa riuscirà a fare il nuovo Redmi.

Nurgiachi

Alla fine l'autonomia di una automobile dipende sopratutto da come la utilizzi.
Quindi poco importa se fai 1km con un litro o se ne fai 6 e poco importa se hai un serbatoio da 30 litri o 60 vero?

Ma che diav..!

MotoGigio

In alcuni punti sono sinceramente d'accordo con te, certo che però alcune cose (come le Moto Gesture) dopo una volta che le provi sono irrunciabili (così come il Moto Display). Secondo me l'esigenza del 625 non è da valutare in termini di velocità, ma in termini di autonomia: è il primo (e attualmente anche l'unico) procio che non sia l'820 di Qualcomm ad essere 14nm. Ed è per questo che non concordo con te quando parli di processore di fascia medio-bassa, ma secondo me ha proprio un senso nella fascia media: per quelli utenti che utilizzano lo smarpthone a tutto tondo (per chi ad esempio come me deve fare 2 ore di hotspost wifi per usare un portatile visto i lunghi viaggi in treno o per chi viaggia molto e non vuole portarsi dietro il navigatore, ma ci sono altri usi, io ho elencato solo gli esempi principali). Poi non si sa se la fluidità scemerà: la cosa è possibile, ma non sottovaluto l'ottimizzazione di motorola su certi processori (sul 400 del MotoG aveva fatto miracoli).
Secondo me è un ottimo smartphone per un buon 80% degli utenti e senza scomodare grossi nomi o smartphone di importazione: ovvio il 10% sono quelli malati da scheda tecnica che se non ha l'ultimo processore fa schifo e l'altro 10% sono chi giustamente compra smartphone d'importazione. Percentuali sparate ovviamente, ma non volevo essere troppo basso o troppo alto.
Poi dopo ognuno vede ciò che vuole, questa è la mia impressione.
Secondo me già a 300€ è interessante, io ho fissato quello come prezzo per vedere se acquistarlo o meno, visto che il mio MotoG 2013 comincia a invecchiare ;)

Franchino

Il sensore dovrebbe essere lo stesso del g4 plus, salvo miglioramenti per lo z play, non li ho confrontati purtroppo

Fabu

Comprendi e rispetti? Poveraccio, sei più indottrinato di quelli che votano Trump, ammesso che tu sappia chi sia. Ti danno quello che vogliono e te lo fai stare bene, punto. Non ci vedo nessuna forma di rispetto e comprensione in tutto ciò.

dickfrey

Ho guardato, ma dovrebbe essere il Moto Z Droid.
Infatti alla fine ci sono due commenti che richiedono la prova sul Z Play.
Sempre che non abbia letto male io...

Desmond Hume

Me lo spieghi perché dovrei usare adattatori per cose che fino a ieri facevo tranquillamente?

BicioB

Hey, non ti arrabbiare per una quisquilia che così ti viene un'ulcera, e poi acceleri la tua menopausa... Mica è colpa mia se hai le mani di Brontolo!
Io non mi rassegno alle scelte altrui: semplicemente le comprendo e le rispetto. Tu invece vorresti che tutto il mondo fosse alla tua altezza (da nano)...
Ciao, salutami Pisolo.

Ezio Crank Saske

Per me personalmente non è un difetto. L'unico neo rilevante è che non puoi metterci un powerbank mentre ascolti la musica, ma appunto quello è un problema dell'phone 7

Desmond Hume

Si e poi chi se lo pia quello schifo di MotoZ con batteria opzionale?

Walter

quando si tratta di microsoft.. do il meglio di me

Desmond Hume

Neanche tanto perfetta visto che si perde il Jack

Desmond Hume

(qualsiasi) è un tocco di classe

NEXUS

io ho anche un motorola e gli aggiornamenti sicurezza arrivano veloci quasi come il nexus

Mario Leone

Alla fine l'autonomia dipende di uno smartphone dipende soprattutto da come lo utilizziamo.

Io ho un Nexus 5X, la cui batteria viene generalmente definita come mediocre, e riesco a farlo durare sempre 3 giorni, a volte anche 4. Questo perché tengo installate solo le app indispensabili, non uso i social network e metto la modalità aereo tutte le volte che non voglio ricevere notifiche (di notte, al cinema, quando mi alleno, in luoghi in cui non c'è segnale, ecc).

Al contrario, se uno installa 200 app di cui 20 social network e IM sempre in background e con le notifiche push attivate, utilizza launcher o giochi pesantissimi, ascolta la musica o guarda i video per ore e tiene sempre tutto acceso non c'è batteria che tenga 2 giorni. Fatevene una ragione.

Huawei P30 e P30 Pro ufficiali: video anteprima

Recensione Samsung Galaxy S10e: ecco perchè lo preferisco ad altri

Android Q: tutte le novità in costante aggiornamento | VIDEO

24 ore con Samsung Galaxy S10e: difficile tornare indietro...