Mentre Google Wallet permette trasferimenti via SMS, Samsung Pay lancia le carte regalo

11 Dicembre 2015 30

I pagamenti elettronici tramite smartphone sono sempre più diffusi, completi e sicuri, a patto che non abitiate in Italia. Purtroppo tutta questa serie di servizi, non è disponibile nel nostro paese e se forse la vedremo durante il prossimo anno, ci vorrà molto tempo prima che si diffonda realmente visto quanto è ancora oggi difficile utilizzare carte di credito nella penisola per piccole cose (dal casello autostradale ad importi inferiori a 20€ e cosi via).

È comunque interessante vedere come si stia evolvendo il mondo dei pagamenti da smartphone in un mercato pilota come quello Americano. Nelle ultime ore Google ha infatti attivato una nuova funzionalità per Wallet che permette lo scambio e l'invio di denaro tramite un semplice SMS.

Si allargano anche le braccia di Samsung Pay che in USA e Corea adesso supporta le carte regalo che possono essere acquistate e regalate con estrema semplicità.

Il "Pay" è ormai realtà oltre oceano con Android Pay, Apple Pay, Samsung Pay e altri servizi che stanno nascendo in questi ultimi mesi.


30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
alessandro.s

Con poste hai i pagamenti nfc dal 2013 e dal 2014 puoi pagare e accedere ai mezzi pubblici con la SIM NFC (hai l abbonamento caricato la sopra)

firefox82

Veramente?? Non vado più alla posta da 10 anni ahahah :D

alessandro.s

poste lo fa da 2 anni

Fabio81

eh!! leggi il mio primo post..me l'han proposto, ma a prezzi assurdi! basetta nfc a 50€ al mese più commissione che va a loro..ma che sono, fesso?(palmface.gif)

capawht

Esatto, anche per me è giusto che la banca prenda qualcosa per il servizio offerto, ma sulle grandi somme. Per questo penso che sotto i 20€ le transizioni dovrebbero essere gratuite.
Si potrebbe stabilire che sotto quella soglia i pagamenti con carta sono gratuiti fino a 10 movimenti al mese, poi scatta una quota fissa mensile. Sarebbe più corretto ed equilibrato.

Tra l'altro stanno già nascendo meccanismi di "scambio di denaro" tramite smartphone che non hanno spese commissione. Il lato negativo è che sono poco diffuse e che cliente e negoziante devono avere la stessa app...scomodo.

Fabio81

esattamente, per correttezza io sono anche disposto a pagare una commissione se il cliente mi paga con bancomat perchè per me è una comodità, per il cliente anche ma sono anche cosciente del fatto che il giorno dopo la banca mi deve effettuare un bonifico, quindi è giusto che una commissione spetti anche all'istituto bancario.
Come lavoro io, lavora il cliente che viene a fare la ricarica, così lavora anche la banca con i suoi addetti.
Solamente che reputo ingiusta una commissione su base percentuale, il bonifico che mi fa la banca il giorno dopo è gestito telematicamente da un computer/server, non c'è un giro di denaro fisico, quindi perchè io dovrei pagare una commissione diversa se il cliente mi paga 39,90 o mi paga 149,90€? facciamo un forfettario, non so, 20€ al mese forfettario con transazioni illimitate..contenti loro, contento io, contento il cliente che potrebbe pagare il caffè col bancomat.
Invece no, la legge è sbilanciata pro-cliente e pro-banche...chi sta nel mezzo la prende in saccoccia :(

capawht

Prima di tutto grazie della risposta chiara e puntuale, così è decisamente più chiara la situazione (personale ma anche generale).

Mi sono accorto che forse non sono stato chiaro io e ho dimenticato di scrivere che sono assolutamente d'accordo con l'abbattimento dei costi tramite POS, soprattutto per cifre basse (inferiori a 20€) per me andrebbero proprio azzerate sotto quella soglia.

Chiarito questo non ho molto da aggiungere alla sua risposta, dato che è chiara e con numeri.
La mia principale critica iniziale era diretta (nella mia testa) ai ristoratori, che in una cena di gruppo hanno un conto di 200€ e non accettano la carta. Ma appunto sono altre categorie e ce ne sono molte altre ancora.

L'unica cosa che mi preme far notare, alla politica e alle banche, è che se non si abbattono i costi dei pagamenti con POS il risultato è mettere in ginocchio i negozianti. Perché, come nell'esempio della ricarica, se non posso farla dal tabacchi sotto casa, o dall'edicola, con la carta, tanto vale che la faccio da casa, o direttamente dallo smartphone, via internet.
In questo modo, anche quella bassissima percentuale di guadagno dei negozianti (di cui lei ha spiegato molto bene) andrà persa. E sono meccanismi che già esistono.

sgru

Settore in fortissima espansione ;) $$$ to me

Fabio81

allora:
No non lavoro in un centro Vodafone ma gli accordi commerciali sono con Lottomatica e si paga un tot all'anno di noleggio POS Lottomatica più una provvigione (che tra l'altro nel 2015 hanno anche abbassato) su ogni ricarica effettuata che sfiora il 1% della transazione.
Visto che la spesa annuale si aggira intorno ai 400€ per avere questo servizio, basta fare 2 calcoli per capire che bisognerebbe fare circa 120€ di ricarica ogni giorno lavorativo solo per andare a pari con le spese di gestione del servizio Lottomatica.
Le alternative non ci sono, non posso neanche pensare di avere delle ricariche "virtuali" per ogni gestore, visto che al momento della ricarica virtuale sarei costretto a stampare al cliente l'avvenuta ricarica e col costo del foglio + corrente + toner andrei comunque a perderci.Oltre al tempo fisico che significherebbe impiegare quotidianamente per interrompere quello che sto facendo per aprire ogni 10 minuti il portale per emettere le ricariche.
Poi le ricariche esistono anche di molti altri gestori, io mi occupo dei principali 4 + fastweb..se un cliente volesse ricaricare Lyca cosa dovrei fare? Le compro al Mediaworld e gliele rivendo? No. Quindi il servizio Lottomatica serve.Punto. E visto che lo si paga, tanto vale utilizzarlo per tutto, almeno si coprono i 400€/anno di spese di gestione.
L'esempio del lavoratore del centro Vodafone non sarebbe assolutamente nè fuorviante nè "non rappresentativo" perchè si limiterebbe ad 1/4 del problema che comunque permarrebbe, visto che il negoziante vodafone ha gli stessi idenditici guadagni di un negoziante wind o tim o tre sulle ricariche, ovvero ricariche a sistema a blocchi di 100€ che io compro da vodafone a 99€ che mi portano a casa 1€ netto di guadagno. quindi l'1%.
prova a stampare 100 fogli di avvenuta ricarica + corrente della stampante + toner e vedi se ogni 100 fogli spendi 1€...
Se il cliente pagasse col bancomat, avrei inoltre la commissione da dare alla banca, senza pensare a tutti quei commercianti che hanno ancora il pos attaccato alla linea telefonica e che per ogni strisciata carta/bmat pagano 70 centesimi! in quel caso incassi 9,20€ e ne ridai 10 a vodafone/tim/wind/tre/lyca/fastweb etc etc.
Ottimo,no?
Se vuole altri pareri chieda pure ;)

capawht

Ho forse detto che u commercianti devono essere zerbini e che devono lavorare gratuitamente o in perdita? Se si, la prego di dirmi dove l'ho scritto che correggo subito.

La mia intenzione era di informare che esistono altri tipi di POS, non per forza bisogna affidarsi alle banche.
La sua prima perplessità era sulla spesa che avrebbe dovuto sostenere mensilmente con il POS. Io le ho semplicemente detto che può evitare questa spesa mensile dato che, come dice lei, non è detto che ogni mese ci siano molti clienti che pagano con la carta. Con questo tipo di POS certamente risparmierebbe rispetto alle banche. Poi i suoi personali conti e valutazioni le deve fare lei.

In ultimo lei non paga 10€ a Vodafone per una ricarica da 10€ perché, se é così, la stanno fregando. Se il suo accordo prevede che lei guadagni zero, ha sbagliato ad accettarlo quell'accordo, e di certo può denunciare tale pratica scorretta.
Ultima possibilità é che lei lavora presso un centro Vodafone e non viene pagato sulle singole ricariche che vende, ma ha un fisso. In questo caso l'esempio che mi ha riportato é del tutto fuorviante e non rappresentativo.

dgero83

Anch'io, regolarmente!!! Da almeno almeno 6 anni. BAH, notizie false e tendenziose!

Fabio81

chiacchiere? ma non volevi o pop corn?

keopem

ahhahahahahahaah
Buona giornata e grazie per queste due chiacchere ;)

Fabio81

smettila di scrivere parolacce nei commenti :P

Fabio81

oh almeno ravviviamo un po' il Thread, mi spiaceva leggere 0 commenti ahahha
no dai non sono cavolate, è che bisogna sempre di stinguere i truffatori dai lavoratori. il commerciante disonesto è un truffatore, così come è un truffatore l'idraulico che ti chiede 200€ per stringerti un dado, così come è un truffatore il meccanico che ti chiede 400€ per cambiarti i freni..basta rivolgere lo sguardo altrove, ma non puoi dire che i commercianti sono disonesti e che se la gente si trova indebitata è colpa dei commercianti perchè non lo accetto, nessuno punta la pistola alla tempia dei clienti.Così come ai clienti non piace vedersi fregati da truffatori e contratti truffaldini.

keopem

Ti avevo risposto...forse passerà dopo la moderazione.
(da capire che ho scritto da essere moderato)

keopem

Come preferisci....così tu da una parte io dall'altra facciamo una gara per chi spara più cavolate :D

P.S.: buon we

Fabio81

piccolo medio o grande?

firefox82

Queste sono tutte cose da fantascienza in Italia. Forse e dico forse le vedremo fra una decina di anni :/

keopem

I poppI cornI passali anche a me grazie. :)

Fabio81

e quando uno scrive così è perchè ha finito le frecce nel proprio arco..
la mercedes da 62000€ al pensionato? cos è successo, se l'è trovata nella casella della posta di colpo con un sicario pronto a sparargli se non firmava le cambiali?
No dai, sono curioso di sapere come ha fatto a trovarsi protestato per una mercedes che non ha voluto e soprattutto dov è la colpa del negoziante...spiega spiega che vado a prendere i poppi corni

Fabio81

Tu hai generalizzato sui commercianti definendo "Posso solo dire che è proprio colpa dei commercianti se la gente si ritrova protestata" quindi stai dando la colpa ai commercianti e hai lasciato volutamente da parte i veri responsabili di questa "crisi" ovvero banche e istituti di credito. il bancario non è un commerciante, il finanziatore non è un commerciante.
Secondo il tuo pensiero se io vado in una concessionaria bmw a comprare una serie 3 il venditore dovrebbe dirmi "mmm no dai, non te la puoi permettere, lascia stare"..così no?
O sono io che dovrei rendermi conto se me la posso permettere o no? cosa centra il commerciante?
Se vado in banca e il banchiere mi invita a fare una carta di credito che poi carta di credito non è...è colpa del negoziante vodafone se non può darti l'iphone con quella carta lì o è colpa tua che ci sei cascato quando hai firmato le carte in banca?
chi sta generalizzando su cosa,scusa? dovresti leggere meglio quello che scrivi ;)

keopem

Anche un recupero di 62.000 per una Mercedes intestata ad un pensionato? Di chi è la colpa?
Ascolta....non andare per ipotesi su cose che NON sai, non è nemmeno il tuo campo.
Abbi l'accortezza di commentare sapendo, altrimenti evita.

keopem

Nel tuo primo commento hai dato colpa all'ignoranza della gente e rimarchi come ci sia gente che ne approfitta. "Se chiedi la carta di credito ti tirano fuori la postepay..non sanno
neanche la differenza tra bancomat e carta di credito e tra carta di
credito e carta di debito. Ma la colpa non è tutta loro, molte
agenzie/banche ti fanno fare le carte revolving dicendoti "sì sì è come
la carta di credito, è la stessa cosa".

Lo hai scritto tu non io.
Quindi, il generalizzare su queste cose, è meglio evitarlo
Tu non sei l'esempio e nemmeno io lo sono.

Horatio

Il casello autostradale? ma che dite, lo pago solo con la carta!

Fabio81

certo, perchè comprare la bmw da 45000€ quando non me lo posso permettere è colpa della bmw, comprare il televisore 4k quando non mi serve è colpa del mediaworld..
PARTE LA FIERA DELL'OVVIETA'! VENGHINO SIORI E SIORE VENGHINO!

Fabio81

ah si certo, perchè io incasso 10 euro di ricarica vodafone, i 10 euro li giro a vodafone, ma se il cliente paga col bancomat ci pago sopra 15 centesimi di commissione...quindi io per fare unf avore a te incasso 9.85€ e ne giro 10 a vodafone e ci perdo 15 centesimi..
qua tutti esperti di economia !
prima apritevi un'attività e poi parlate..i commercianti sono a favore dei pos ma non delle spese per sostenerle..è un servizio che dovrebbe essere obbligatorio ma non ho mai capito perchè le commissioni devono essere così alte!
Cosa dovrei fare, rincarare dell'1,5% i prodotti se il cliente mi paga col bancomat? avete idea dei margini che ci sono sulla vendita di un servizio o di un prodotto? no? e allora cosa aprlate a fare? per i clienti come voi tutto è dovuto, vorreste avere il comerciante zerbino che deve tenere aperto il negozio h24, vi deve mettere whatsapp, vi deve ritrovare la password di instagram, vi deve risolvere il problema con la wind perchè voi non avete mica tempo per chiamare il servizio clienti (nooo ho cose urgenti io!) e vi deve sistemare le fatture e i problemi perchè molti boccaloni vanno nei banchetti dei centri commerciali a stipulare contratti truffaldini...e tutto rigorosamente gratis! chissenefrega del commerciante e della sua attività..mica è un lavoro come un altro..è uno zerbino da calpestare!

capawht

Esistono i POS portatili che hanno una spesa una tantom di acquisto (tra i 60€ e i 100€ in genere) e poi prendono una percentuale (10%) ma non hanno spese fisse al mese. Non mi sembrano tanto male ed onerosi.

Certo se ancora molti commercianti non accettano pagamenti con carta (di credito o di debito) ma soprattutto ancora oggi è ti guardano male o ti vietano di pagare un accendino o un caffè con la carta, allora il problema è proprio dei commercianti.

keopem

Da come ho letto, sei un commerciante.
Posso solo dire che è proprio colpa dei commercianti se la gente si ritrova protestata.
Riuscite e trovare tutti i modi per vendere. I vostri preferiti sono i pensionati :)

Non recupero più, ma quello che ho visto in 15 anni è da mettersi le mani nei capelli.
Senza ritegno.

Fabio81

beh certo che è difficile, per ottenere la carta di credito non devi essere protestato o moroso, da me ogni 5 clienti ne trovo uno protestato con codice fiscale bloccato, casa bloccata e animale domestico pignorato...trovare un cliente "sano" è roba rara..
Se chiedi la carta di credito ti tirano fuori la postepay..non sanno neanche la differenza tra bancomat e carta di credito e tra carta di credito e carta di debito. Ma la colpa non è tutta loro, molte agenzie/banche ti fanno fare le carte revolving dicendoti "sì sì è come la carta di credito, è la stessa cosa".
Figuriamoci con i pagamenti elettronici..naaa siamo indietro...forse tra 5 o 6 anni comincerà a muoversi qualcosa....
Nel mio negozio era passato un funzionario che mi aveva proposto una basetta per il pagamento tramite NFC dal costo di 45€/mese e 199€/anno di noleggio...ma stai scherzando? quandi milioni di clienti dovrebbero entrarmi ogni anno per pagare con nfc?
per ora credo che il primo passo sia mettere il bancomat obbligatorio agli esercenti ed eliminare le transazioni a loro carico..si evita di fare il nero e di evadere le tasse!

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone

Google Pixel 3 XL: la nostra Video Anteprima

Google Pixel 3: la nostra Video Anteprima

Google Pixel 3 e Pixel 3 XL ufficiali: specifiche e PREZZI