AllInMobile Asso 64 Plus: la recensione di HDBlog.it

13 Ottobre 2015 192

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

AllinMobile è una start-up abruzzese nata dalla volontà di produrre dispositivi dal rapporto qualità/prezzo molto interessante. Uno di questi è il nuovo AllInMobile Asso 64 Plus, smartphone basato su Android che offre nativamente all’utente sia i permessi di root che i moduli Xposed preinstallati. Un device, quindi, ideale per gli "smanettoni" ma che ha specifiche hardware in grado di poter accontentare un po’ tutti. Andiamolo a scoprire insieme nella nostra recensione.

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

AllInMobile Asso 64 Plus integra un processore MediaTek MT6752, un octa-core a 64-bit da 1.7GHz con GPU MALI T760 MP2 a 695 MHz e 3GB di memoria RAM che permettono al sistema operativo Android in versione Lollipop di essere sempre veloce e reattivo nell’utilizzo.

Il device integra 16GB di memoria, di cui 12GB disponibili all’utente, che possono essere espansi tramite uno slot microSD che può essere impostato come archivio di massa predefinito. In dotazione ne viene offerta una da 16GB. Asso 64 Plus supporta le reti LTE in Cat.4 con una velocità massima in download di 150Mbps.

Connettività completa Wi-Fi 802.11 b/g/a/n con hotspot e Wi-Fi Direct, USB 2.0 con OTG, Bluetooth 4.0 ed un ricevitore GPS assistito non particolarmente veloce. Sul retro è presente uno scanner biometrico per il riconoscimento delle impronte digitali.

  • Dimensioni: 155.6x77.8x8.3 mm
  • Peso: 160 grammi
  • Display: 5.5” IPS LCD Full HD 401ppi
  • Processore: MTK MT6752 64bit Octa-Core, 8x1.7GHZ
  • GPU: MALI T760 MP2 a 695 MHz
  • Sistema Operativo: Android 5.0 Lollipop
  • Memoria interna: 16GB espandibili tramite microSD
  • RAM: 3GB
  • Fotocamera posteriore: 18 megapixel (13.3 mpx hardware) con flash LED
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Connettività: USB 2.0 OTG, Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 4.0
  • Reti: GSM / HSPA / LTE Cat.6
  • Frequenze GSM 2G: 850/900/1800/1900
  • Frequenze WCDMA 3G: 850/2100
  • Frequenze LTE 4G: 800/1800/2100/2600
  • Batteria: 3800 mAh

Ricca la confezione di vendita che comprende un “grande” caricabatteria con porta USB, un cavo dati, una cuffia auricolare in-ear di buona qualità (mancano gli adattatori per padiglioni auricolari), una pellicola protettiva per il display e due cover: una in silicone trasparente ed una con flip attivo e finestra circolare.

La scocca posteriore del device è realizzata in plastica di qualità non particolarmente elevata, il profilo è in metallo. Buono l’assemblaggio generale ed abbastanza generose le dimensioni che, associate ad un peso di circa 160 grammi non permettono un utilizzo molto agevole con una sola mano anche se possiamo impostare delle gesture per facilitare alcune operazioni. I tasti funzione sono capacitivi e retroilluminati. Il tasto centrale funge anche da LED di notifica.

Display:


Il display dell’Asso 64 Plus, protetto da un vetro Gorilla Glass della Corning leggermente smussato ai bordi, è un IPS multitouch a 5 punti a laminazione competa da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD ed una densità di 401ppi.

Gli angoli di visuale sono piuttosto ampi, i colori sono ben riprodotti grazie al sistema MiraVision ma il nero tende un po’ troppo a schiarirsi quando il display viene inclinato. La luminosità non particolarmente elevata ed il vetro anteriore non protetto al meglio dalle ditate penalizzano la visibilità all’aperto.

Il touchscreen non è particolarmente reattivo ed utilizzando la tastiera con una certa velocità si tende a perdere qualche lettera durante la digitazione.

Batteria, Audio e Ricezione:


La batteria, removibile, è da 3800mAh. Nonostante i tanti ampere a disposizione, con un utilizzo intenso si riesce a malapena a coprire una giornata. Ci saremo aspettati qualcosa in più. Durante l’utilizzo quotidiamo il riscaldamento del retro è minimo ma sotto stress la parte posteriore tende a scaldarsi all'altezza della fotocamera, anche sulla parte anteriore dove poggiamo l'orecchio.

Davvero molto lenta la ricarica della batteria. Utilizzando un caricabatteria in dotazione ci ha impiegato circa 3 ore e mezzo per una carica completa.

AllInMobile Asso 64 Plus è un Dual SIM Dual Standby. In chiamata, l’audio risulta basso e gracchiante tramite vivavoce e non molto convincente in capsula auricolare. Ricezione buona in tutte le condizioni. Non possiamo personalizzare la suoneria per ciascuna SIM.

Software:


AllInMobile Asso 64 Plus è basato su sistema operativo Android in versione Lollipop con ALLINLauncher che offre davvero tante possibilità di personalizzazione sia dell’interfaccia utente che delle funzionalità.

Possiamo scegliere le dimensioni della griglie per le homescreen e drawer, margini, effetti di transizione, scorrimento e colori delle icone, possibile anche nascondere barra di ricerca, barra di stato e scegliere quante applicazioni tenere nella dock. Non manca la possibilità di personalizzazione dell’interfaccia con temi e pacchetti icone e l’impostazione di gesture e comportamento dei tasti.

Come detto in apertura, AllInMobile Asso 64 Plus offre già i permessi di root ed ha preinstallato Xposed Installer con una serie di moduli tra cui AppSwitch, LockScreen Mods, True Silent Mode, Lollipop Power Menu ,Fix Lollipop Memory Leak e MobileActiveRadioFix.

Per quanto riguarda la reattività generale del sistema, non ci sono particolari impuntamenti e tutto risulta abbastanza veloce e reattivo. Il browser “di serie”, Chrome, funziona abbastanza bene ed offre una buona velocità nella renderizzazione delle pagine ed nella navigazione interna.

Tramite lo scanner biometrico, oltre a sbloccare il device dopo aver prima premuto tasto di accensione del display, possiamo anche decidere di bloccare l’apertura di determinate applicazioni.

Fotocamera e Multimedia:


AllInMobile Asso 64 Plus ha una fotocamera posteriore che ha una risoluzione massima di 18 megapixel software (il sensore è da 13.3 megapixel) ed una anteriore da 8 megapixel, entrambe con flash LED. Per la gestione sono presenti “di serie” due applicazioni: una stock di Android, con le classiche opzioni, ed una preinstallata da AllInMobile, OpenCamera, che offre qualche opzione in più.

Qualità fotografica che risulta migliore quando viene utilizzata l’applicazione standard di Android. Nel complesso le foto sono discrete. Belle e definite le macro.

Poco più che sufficienti, invece, i video che hanno una risoluzione massima 1080p

Utilizzando il player audio, anche questo standard di Android, la qualità ed il volume offerti dallo speaker posteriore non sono male. Il player video riesce a riprodurre senza particolari problemi i formati più diffusi.

Il reparto multimediale è ben supportato dal processore octa core di MediaTek e dai 3GB di memoria RAM. Soddisfacente l’utilizzo per quanto riguarda il gaming con il nostro gioco di riferimento, Real Racing, che “gira” senza nessun problema e con un framerate abbastanza elevato. Durante una sessione di gioco il device tende decisamente a scaldarsi.

Presente anche la Radio FM. Tra le altre app preinstallate abbiamo Percentuale Batteria, Root Explorer e tutta la suite di Google.

Conclusioni:

AllInMobile Asso 64 Plus viene venduto a 309 euro. Un po’ tanti per questo device che ha nel suo mirino i cosiddetti “smanettoni” che cercano modding ed un’elevata possibilità di personalizzazione. Nell’uso quotidiano, invece, questo Asso delude un po’ con un’affidabilità non sempre al top per quanto riguarda parte telefonica, reattività del display, ricezione del GPS ed per il fastidioso surriscaldamento che si concentra proprio dove si poggia l’orecchio.

Voto 6.9


192

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca F.

orrendo peggio di mia suocera!

Tzagor

Parlo dell'unroot.

Roby

300€ ma come gli vengono fuori sti prezzi è sempre un mistero, quanto ci vogliono guadagnare il 100/150% è veramente esagerato

Roby

disinstallare app preistallate, usare titanium backup, ottimizzare l'avvio di sistema, disabilitare app che agiscono ad eventi e connessioni, c'è ne sono tanti ma tanti motivi

Tzagor

In che situazione è utile?

Tzagor

Ah sarebbe italiana la cosa? Ora si spiegano molte cose

Satira Italiana

Io mi fido di #Hdblog , e di altri pochi siti. Come di Andrae e di pochi altri

Ciccio

che in una giornata si riesce a capire la qualità/durata di una batteria

Dige90

Sono sempre gli stessi i componenti interni, non si corre nessun rischio con i telefoni cinesi

Extradave

Ma ma... Sei davvero tu?

Satira Italiana

temo di non capire

Fabio

Il root lo si può fare su qualsiasi telefono e il vero modding è impossibile con un mediatek.
Le critiche nascono perché ancora una volta ci troviamo di fronte a un telefono cinese rimarchiato spacciato per progettato in Italia!

Dige90

Diciamo che dopo l'avvento degli Android One (di cui la maggior parte hanno chip MediaTek), qualcosa è cambiato. Per l'MT6752 si trovano i codici sorgenti (anche del Kernel) Come anche per l'MT6732 (però quest'ultimo fino ad Android 5.0.2). Non hanno ancora cambiato politica quelli di MTK ma qualcosa sta cambiando.

Dige90

Per l'MT6752 è da un bel po invece.

Marco Campiglio

che orrore!

nexusprime

Ma da poco e non su tutti i processori

Dario

Secondo me è un ottimo terminale e il prezzo è accessibile. Logicamente è uno smartphone per gli smanettatori e per persone esperte grazie al root si possono fare tantissime cose. La fotocamera vedendo i test fa delle ottime fotografie. Non capisco perché dite certe cose senza nemmeno averlo provato!

Repox Ray

Vuoi dire che qualcosa si sta muovendo? Sperèm...

Dige90

I codici sorgenti sono stati pubblicati per questo processore. Per altri telefoni con questo processore, ci sono abbastanza ROM da accontentare tutti e comunque facilmente adattabili anche con questo.

Dige90

Già rilasciati ahahahah da un bel po di tempo anche

Dige90

Per quel processore, i sorgenti sono già stati pubblicati infatti ahahahah

Trippi

troppo caro, però il root/unroot con un clik è una figata

Ale92

Gli iphone credo li avesse già provati e recensiti alcuni giorni prima e solo i video sono stati pubblicati il 7/10.
Lg wine credo che non servisse molto per provarlo e infatti la recensione dura solo 4 minuti.

Marco D

Ma cosa ci sprecate tempo a fare a recensire questa roba?

bobbu

AllInMobile. il telefono per gli amanti del rischio.

Ciccio

di sicuro Topo Gigio...

Ciccio

si ma anche per la batteria un test non supera la giornata

D@vide

Ma ke cavolo di nome è? Mia nonna ne avrebbe trovato uno migliore... prossimo modello AllInOne Mobile Asso Pigliatutto Scopa Briscola Neo Plus Ultra

D@vide

Ma ke cavolo di nome è? Mia nonna ne avrebbe trovato uno migliore... prossimo modello AllInOne Mobile Asso Pigliatutto Scopa Briscola Neo

Satira Italiana

si ma se scatta 20 foto la fotocamera la sapra valutare no?
e cosi la reattività i giochi e tutto il resto.

L'unica cosa che ci vuole un pochino più di tempo è la batteria

Antonio Rossi

la grammatica figliuolo...

Antonio Rossi

non torna anche smanettone e miui, ma tant'è che per questo blog è così...

Antonio Rossi

infatti sono degli elephone rimarchiati, con un prezzo quasi raddoppiato...

M.5.0 il

Si ma permettimi che uno che lo fa come "lavoro" (e su questo lavoro molte persone basano il loro acquisto) vorrei che almeno lo testasse come si deve...ok che ne puo provare 2 assieme (.....) ma 7 nel giro di 10 giorni

Satira Italiana

non dico che lui faccia dieci minuti,
io dico per capire come funziona uno smartphone .
Altrimenti non ci vuole neanche una settimana, ma un anno non so se mi spiego.

Oltre al fatto che non è vietato provarne due contemporaneamente

M.5.0 il

Eh beh certo...uno fa una recensione e da un voto provandolo 10 minuti (o 1 giorno che sia)....caspita.....analisi completa direi

Satira Italiana

ma guarda che ci si mette 10 minuti a capire uno smartphone (tranne lato batteria) su .. non fossiliziamoci sulle stronzatè

Satira Italiana

Senza ciao os non si va da nessuna parte

Mario

Hahaha ma ho ironizzato sulla lunghezza! Lo stesso sarebbe stato SAMSUNGGALAXYGRANDNEOPLUS ad esempio ;)

Gianluca Fusco

Che è un cell molto bello ma ti dura dallo spuntino mattutino al pranzo. Dato via per disperazione.

PapayaMan

potete disquisire quanto vi pare. ma i fatti sono questi:
-dal nome del telefono "Asso" e del produttore "All in mobile" si direbbe che ci troviamo davanti ad un gruppo di persone che vuole recuperare le somme perse col gioco d'azzardo
-si tratta di un rebrand di un prodotto vecchio di 4 mesi che costa poco più della metà e nonostante il carrozzone necessario per spedire dal italia, pagare le tasse in italia, fornire assistenza qui ecc ecc rimane comunque un cinese da 5.5" con mediatek di cui nessuno ne sentiva la mancanza.

Extradave

Beh... Sul discorso tasse e assistenza anche diversi top competitors sono "fumosi"... Vedi Apple che offre solo un anno di garanzia, nonostante la legge ne preveda due... o Google che paga le tasse dove, come e quando vuole!

Luca

Senza ombra di dubbio il ZTE Vodafone è molto meglio di questo, ZTE per esperienza personale sa ottimizzare molto bene i suoi device, e si vede sul Vodafone dalla durata della batteria che sicuramente è sopra la media

Extradave

Come testimonial dovrebbero prendere Pino Scotto o Richard Benson... iL Top!

Extradave

Beh... Ci sono riusciti con stallone in Demolition Man... Io non lo ripeterei due volte! XD

Heisenberg #JeSuisPatatoso

brutto come la fame

Baronz

Credo sia impossibile sfondare in questo mercato in cui si trovano top di gamma dello scorso anno a meno di 300 euro.

muradreis

E io ribadisco: guarda il video. Capirai che l'interfaccia non ha alcun problema, la cosa che conta. Poi sono esigenze. Se io dovessi usare lo smartphone per mandare 20 mail al giorno e scrivere 100 messaggi di testo.. farei domanda per essere assegnato ai lavori forzati. Preferirei.

muradreis

Ma soprattutto.. quale (tristissima) persona può chiederti che telefono hai?

M.5.0 il

PS: se poi mi dite che vengono provati per giorni dagli altri dello staff, e lui ci fa solo il video allora mi rimangio quello che ho detto!

Recensione Realme 7 5G: 229 euro per 120 Hz e 5G

-7KG in 30 giorni: ecco la tecnologia che ha monitorato la mia dieta!

Recensione OnePlus Nord N10: difficile da comprendere

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android