Sony termina il supporto a Xperia E e Xperia E Dual

01 Settembre 2014 18

Lanciati a inizio 2013, pare che sia giunto il momento della pensione per Xperia E e Xperia E Dual. I due smarphone entry level di Sony non hanno ricevuto molti aggiornamenti nel corso della loro carriera, dal momento che sono stati lanciati con Android 4.0 Ice Cream Sandwich e si sono fermati ad Android 4.1.1 Jelly Bean. Nel corso degli ultimi mesi sono stati avvistati aggiornamenti minori, principalmente riguardanti la sicurezza, ma nessuna nuova versione Android è stata avvistata o lo potrà essere in futuro, dal momento che Sony ha dichiarato che i due terminali hanno raggiunto la loro "end of life (EOL)" per quanto riguarda il supporto software.

Fortunatamente ci si può sempre affidare a soluzioni alternative per poter continuare a mantenere aggiornato il proprio smartphone.

Sony Xperia E è disponibile online da Amazon Marketplace a 100 euro.
(aggiornamento del 20 maggio 2019, ore 16:21)

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
zephyr83

insomma, è sempre questione di ottimizzazione! ho messo la cyano11 su un vecchio xperia mini (single core da 1 ghz con adreno 205 e 512 mb di ram) e viaggia meglio di ICS stock e usa ancora la dalvik, non ART. vedrai che pure su questo E una cm11 andrà meglio della versione stock JB di sony!!

Gark121

ma il punto è, meglio poter scegliere no? la ui sony ad esempio (e anche la sense) aggiungono alcune cose senza appesantire il sistema (ti sfido a far laggare uno z2 o un m8, anche uno z1 o un m7, vecchi di parecchi mesi.). ovviamente se uno vuole funzioni in più (tipo il multiwindows) deve accettare compromessi. però android non sarebbe la stessa cosa senza le funzionalità aggiuntive dei produttori... fermo restando l'esistenza dei nexus ovviamente (che imho sono imprescindibili).

Paolo Malgarise

in realtà è finito anche il supporto per xperia e1 visto che di certo non riceverà android L...

Felk

Infatti ho un Nexus 4 :D Io sono più disposto a non avere certe funzioni, che a scendere a compromessi su fluidità e velocità della ui. Non dico che funzioni come un multiwindows, app flottanti ecc. non mi dispiacerebbero, ma se devo avere una Ui che pesante, una rom piena di applicazioni che per ovvie cose sono inutili, beh.. No grazie.

Gark121

Ecco, allora non mi trovi d'accordo. Una rom aosp obbligatoria per tutti imho sarebbe una castrazione enorme. Senza mini app, stamina e app Sony il mio z1c sarebbe metà di quello che è. Non parliamo poi di cosa resterebbe di un note. Meglio non avere aggiornamenti che non avere funzioni. I device che cerchi tu si chiamano nexus e Motorola.

Luca

A me sembri sc£mo. Vieni qua a scartavetrare le p@lle sul fatto che Sony non aggiorna, ti dimostro che aggiorna e tu "nn è una gara hihihi". Ma mi pigli per il c

Lorenzo Cesari

Guarda che non è una gara a chi ha l'ultima versione..........

Felk

Grazie ma so cos'è una rom e so cos'è un launcher. Infatti intendevo solo un launcher personalizzato dei vari produttori, senza andare a stravolgere la rom in se, visto che delle 150 mila funzionalità che produttori come samsung aggiunge nelle proprie pesantissime rom, su s3, ne avrò usata una sola (il multiwindows).

Gark121

una rom on è un launcher.
una rom sono temi, app, funzionalità etc che con un launcher non puoi avere.
invece compilare una rom aosp avendo tutti i sorgenti è un gioco da ragazzi per una azienda, e permetterebbe alle aziende di continuare ad avere una loro ui e identità e agli utenti smaliziati di avere una rom aggiornata senza problemi di garanzia. molto più praticabile che costringere le aziende a rilasciare upgrade che non conviene loro rilasciare.

Felk

Una rom aosp è ancora più improbabile del pensiero che ho fatto io... L'ideale sarebbe avere ogni telefono con la rom stock, e i vari launcher nel play store (gratis o a pagamento a seconda del telefono che hai), così ci sarebbero aggiornamenti rapidi per ogni telefono, ma è un'utopia. Resterà così perché va bene ai produttori e va bene anche a google.

Gark121

imho google dovrebbe obbligare i produttori a rilasciare una stock rom aosp (flashabile in garanzia) per ogni major update uscito nei primi 12 mesi di supporto. ovviamente tutti liberi di rilasciare quanti update con ui personalizzate vogliano, stante il limite di 18 mesi di supporto (bugfix e update di sicurezza).

Gigi

Z1C è uscito tipo l'altro ieri (modo di dire), perciò, grazie graziella e grazie al c.... Quei telefono sono usciti 2 anni fa... il contratto per aggiornarli e di 18 mesi, non ci vedo nulla di male nel non aggiornali

Gark121

tolta motorola, non conosco nessuno che aggiorni gli entry level. sony almeno un upgrade lo fa (vedi anche e1, che ha kk e pure il trasferimento app su sd).

Luca

Io intanto sul mio Z1C ho già la 4.4.4 da diverso tempo, non so se tu possa dire lo stesso (e se hai un Nexus puoi anche evitare di rispondere perche ci fai solo una magra figura).

Lorenzo Cesari

Intendi quelli che diventano fascia media tre mesi dopo e fascia bassa dopo sei vero?

giangio87

Dispositivi usciti con un SoC vecchiotto s4 play con architettura cortex a5 e processore grafico scrauso come l'adreno 200... Normale che non l'aggiornino più oltre jb 4.1 sarebbe una chiavica in lentezza.

Felk

Google dovrebbe iniziare a porre i limiti in cui un telefono possa venire aggiornato, es: snap400 massimo android L, non di più, ma neanche di meno. In questo modo tutti gli OEM sono COSTRETTI ad aggiornare il proprio dispositivo, così evitano (come samsung) di far uscire fuori 15^6 telefoni senza alcuna utilità, ed evitando il supporto imbarazzante dei 18 mesi. Naturalmente lo stesso vale anche per Google stessa.
Si ridurrebbe anche il frazionamento delle varie release di Android.

Luca

Male male, ok che sono di fascia bassissima, ma non si può giustificare! Sony va bene solo in fascia alta, diciamolo...

Honor 20 e 20 Pro ufficiali: caratteristiche e prezzi | Video

Google sospende la licenza Android a Huawei dopo il ban di Trump: reazioni

Recensione Asus Zenfone 6: 5000mAh e Android Stock da 499 euro

ASUS ZenFone 6 ufficiale: nuovo fuori, potente dentro | PREZZI