Il Punto | Intel @ MWC 2012: un nuovo concorrente in gioco ma ancora lontano... (video by HDblog)

05 Marzo 2012 6


Una delle novità presenti al MWC 2012 è stata indubbiamente la presenta di intel insieme all'ecosistema Android. Annunciati e mostrati al CES 2012, i prodotti Intel con processore Medfield sono arrivati anche in Europa. Abbiamo provato praticamente tutti i dispositivi presenti e siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla velocità dei prodotti nonostante siano ancora in fase di sviluppo. Intel è sicuramente uno dei colossi del mondo dei processori e il suo ingresso nel segmento mobile potrebbe portare nuova concorrenza e alimentare il settore con idee nuove e soluzioni diversificate.

Intel è dunque un nuovo ed importante concorrente anche se la sua corsa inizierà tra qualche mese e i prodotti mostrati arriveranno solo in alcuni mercati con Intel Orange destinato alla Francia. Nonostante non ci siano piani al momento per l'Italia, il nuovo processore sembra riuscire a muoversi senza problemi anche in situazioni complesse, con la connessione HDMI esterna e l'interazione con giochi 3D.

La navigazione Web è davvero piacevole sia nel render che nello scroll della pagina. Ovviamente si tratta di prototipo ed quindi è difficile fare considerazioni complete. Certamente pensare di avere davanti un single Core da 1.6GHz con Hyper-Threading che offre prestazioni paragonabili ai nuovi processori Tegra e Snapdragon è indubbiamente interessante.

Secondo quanto dichiarato durante le dimostrazioni fatte, il processore Intel ha un consumo energetico decisamente basso e in grado di garantire ottime performance senza inficiare l'autonomia. Sebbene sia presto per dirlo, la sensazione è che il famoso produttore di processori possa veramente riuscire a trovare un importante mercato in Android dopo le non felici scelte passate.

Oltre al Tablet mostrato abbiamo "giocato" con alcuni smartphone che verranno commercializzati nei mercati asiatici e, come detto inizialmente, in Francia.

Quello che stupisce è che Intel ha sempre dichiarato di voler entrare nel mondo Android solo con Android 4.0 ma, durante la presentazione, è stato mostrato Intel Orange, un device creato in collaborazione con l'operatore Francese ma basato su Android Gingerbread.

Tralasciando questa piccola incongruenza, non possiamo che sperare in un arrivo di Intel nel mercato Android anche se gli scenari possibili non sono tutti positivi. Sebbene Intel possa rappresentare un nuovo produttore in grado di accendere ancora la competizione tra i vari hardware nella corsa all'innovazione migliore, questo potrebbe portare ad una ulteriore frammentazione di Android. Rispetto ai chip utilizzati fino ad oggi, Intel necessita di una ricodifica delle applicazioni affinchè queste possano essere utilizzate sugli hardware di smartphone e Tablet dotati di processore Medfield.

Dunque potremmo assistere ad una iniziale non completa compatibilità di giochi e programmi per i primi prodotti che implementeranno Medfield. Un problema sia per gli sviluppatori che per gli utenti che potrebbero non trovare importanti apps nel Market. Tutto questo ragionamento comunque è ancora prematuro in quanto in Europa i nuovi smartphone non arriveranno prima della seconda metà del 2012.

Vedremo se Intel riuscirà a scavarsi una nicchia in questo mercato.


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
vin Salmena

Perchè è così che si pronuncia. Intel in Inglese è molto usato come diminutivo di "intelligence", se separi "Intel" dalla parola (pronunciata correttamente, ovvio) ottieni proprio Intèl.

vin Salmena

Dubito fortemente, la Microsoft ha lavorato duramente per ottimizzare il codice per ARM e rendere il tutto più fluido che su android. Inoltre i rimor parlano di un prossimo uso dei SOC Nvidia Tegra nel prossimo futuro.

Michele Bastianelli

Come mai dici Intèl e non ìntel?

cavaboy

spero che questi processori vengano utilizzati con windows phone

N#O#R#U#L#E#S

si per quest anno si va sul sicuro con quelli nuova generazione che hai citato + il solito ottimo exynos samsung

Tony_the_only

Insomma morale della favole non conviene prendere smartphone con processori intel...meglio tegra 3 a questo punto o qualcom tutta la vita XD

Recensione Asus Zenfone 6: 5000mAh e Android Stock da 499 euro

ASUS ZenFone 6 ufficiale: nuovo fuori, potente dentro | PREZZI

OnePlus 7 vs OnePlus 7 Pro: le differenze | VIDEO

Recensione OnePlus 7 Pro: un bel passo avanti ma cambia la fascia di prezzo