Aggiornamenti Android, nei prossimi mesi ci sarà un rallentamento e verranno rilasciati con cadenza annuale

02 Giugno 2010 8

Google VP Andy Rubin ha recentemente rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sulla piattaforma mobile di Google. Rubin ha visto da vicino il rapido sviluppo della piattaforma Android e i tantissimi aggiornamenti che in poco più di un anno si sono susseguiti. La corsa frenetica agli upgrade di sistema dovrebbe però rallentare drasticamente nei prossimi mesi. Froyo sembra finalmente aver portato quella maturità in più all'ecosistema Android e i piani di aggiornamento futuri sembrano permettere una maggiore tranquillità ad utenti e produttori che vedranno gli update circa una volta l'anno.

... Il nostro ciclo del prodotto è ora molto frequente e circa 2/3 volte l'anno, e probabilmente la frequenza degli aggiornamenti Android scenderà ad una volta l'anno perchè è difficile per gli sviluppatori a tenere il passo con le nuove distribuzioni. Vogliamo che gli sviluppatori di sfruttino il fondo innovazione.

Il confronto ovvio è con Apple e l'iPhone che con il loro lancio annuale di aggiornamenti del sistema operativo riescono a mantenere il sistema giovane e fresco senza creare il caos tra sviluppatori. Il paragone è comunque difficile in quanto iPhone arriva alla versione 4 dell'OS dopo 4 anni implementando quelle funzioni che Android, in modi diversi, ha sviluppato in poco più di un anno.

Sicuramente una scelta interessante che potrebbe permettere a tutti i produttori di tenere il passo degli aggiornamenti in modo coerente con i rilasci di Google. Una situazione che però potrebbe portare interessanti benefici, ma anche possibili problemi.

Considerando che un cellulare ha un ciclo di vita di circa 1 anno, ipotizzando che Google faccia uscire una nuova distribuzione di Android annualmente, un produttore che fa uscire un telefono (pensiamo all'HTC Desire) con Froyo (sempre ipotesi) che vantaggio potrebbe avere ad aggiornare lo stesso telefono tra 1 anno a Gingerbread quando magari sta per presentare il successore con il nuovo sistema? Visto le logiche viste fino ad oggi dei vari produttori, è difficile sperare che dopo 1 anno, con un successore in arrivo, un terminale venga aggiornato ad un nuovo sistema.

via


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Hüsker Dü

Ciao iNIcolò, to volevo segnalare Cronos ROM per Hero, decisamente la miglior ROM che ho provato (le ho provate tutte ;) ).
Secondo me vale una segnalazione. Durata batteria eccezionale, stabile e veloce. Meglio di una stock ma con root.

Denis Muggeo

C,Ragazzi non so perché vi lamentate di HTC: con i prodotti WM si è sempre comportata bene continuando lo sviluppo di prodotti usciti anni e anni prima.
Non è stato lo stesso con Android ok, ma le dichiarazioni fatte dopo l'uscita del Nexus sono palesemente positive e anche quelle dopo Froyo.

È da considerare che la crescita di Potenza dei terminali sarà inevitabilmente in calo, se l'anno prossimo uscirà un Nexus Two che differenze può avere che non permetta la compatibilità prestazionale con il Nexus One?

Un sistema gira grazie al processore, no? L'anno prosssimo la differenza sarà di 200mhz e sinceramente non vedo il dramma. Il massimo di evoluzione che potremmo aspettarci è in campo giochi grazie all'aggiunta di schede grafiche dedicate, cosa che poco mi interessa sinceramente.

Con il Nexus One o Desire si sarà a posto fino al 2012 se le uscite saranno a cadenza annuale.

Mauro (mauro269)

Concordo...e ripeto che 5/10 € per l'aggiornamento di un terminale vecchio di un anno non sono niente e li spenderei volentieri (sarebbero circa 5 caffè+5 cornetti!!)

mauro

a questo punto è meglio che i produttori facciano pagare gil aggiornamenti, così almeno anche loro sono incentivati a rilasciarli e gli utenti potranno benificiare dei progressi di android

Matteo

Certo Antonio!! A voja se ci sono rom cucinate. Android 2.1 ormai è da parecchio perfettamente funzionante.

Comunque hai fatto bene Niccolò a sottolineare un po' l'assurdità del confronto con gli aggiornamenti dell'IPhone OS. Non facciamoci ingannare troppo dagli aggiornamenti che spesso dà Apple annualmente. C'è da mettere in conto che moltissime delle funzionalità che spesso implementano nelle nuove versioni, sono cose banalissime, delle mancanze che dovevano essere presenti già da subito e che la concorrenza da tempo ce l'ha implementata. Praticamente stanno continuamente a rincorrere sul versante software. Certo anche Android aveva un po' di mancanze, man mano colmate. Ma niente di comparabile con le mancanze dell'IPhone OS. Tutt'oggi se mi metto a leggere le fantomatiche "100 nuove funzionalità del 4.0" c'è da ridere a crepapelle, eh? :-D

iNicc0lo

il porting sui terminali htc non è un problema..

le rom cucinate per hero con eclair ci sono da tempo e addirittura alcune gia con froyo beta...

discorso simile per molti altri htc (quasi tutti direi)

Antonio Rossi

scusate una domanda da ignorante in materia.
io frequentavo quotidianamente XDA ai tempi dei diamond provando le varie rom che uscivano, arrivando ad aggiornarlo fino a WM 6.5
ora, non avendo mai avuto un HTC Android mi domando, XDA riesce a fare porting, per esempio, di Android 2.1 su Hero?
o le rom cucinate rimagono comunque legate alla versione uscita ufficiale sul determinato modello di telefono?
in caso di risposta affermativa, è d'obbligo un HTC in futuro...

loopy

Sempre meglio di essere presi in giro... vedi HTC Hero...

Recensione Xiaomi Mi 9T: spacca la fascia media e fa concorrenza in casa

Recensione Xiaomi Mi Band 4, difficile chiedere di più a 35 euro

Oppo Reno 10x VS Huawei P30 Pro: Confronto Fotografico | VIDEO

5G in Italia: Samsung Galaxy S10 vs Xiaomi Mi Mix 3 vs LG V50