Samsung Galaxy S, nuovo video tour e alcune considerazioni

05 Aprile 2010 15

Approfittiamo di un nuovo video sul Galaxy S per fare alcune considerazioni sul mondo Android, sulle applicazioni disponibili, sugli sviluppatori e sulla potenza che questi device ormai hanno raggiunto. Visto che nelle ultime 48 ore non si parla altro che di iPad sul Web, prenderemo in esame proprio questo device per fare alcune considerazioni.

Non ci interessa fare un confronto tra Galaxy S e iPad, ma quello che vogliamo sottolineare è la differenza molto marcata tra le applicazioni e sopratutto giochi disponibili per le due piattaforme.

iPad è l'ultimo nato in casa Apple e offre un processore A4 da 1ghz (dovrebbe essere della famiglia Cortex A8), 256 Mb di Ram e una scheda grafica PowerVR SGX 535. Ottime caratteristiche sicuramente che associate al display da circa 10 pollici con risoluzione 1024x768 lo rendono un prodotto molto interessante.

Se però prendiamo le caratteristiche dell'ultimo nato in Android, Galaxy S, ci accorgiamo di quanto iPad non offra nulla di nuovo a livello hardware rispetto a modelli piu "vecchi". Galaxy S al contrario offre un processore Cortex A8 ad 1ghz (che a livello prestazioni dovrebbe essere molto simile a iPad), 512 MB di Ram (da confermare ufficialmente) e una scheda grafica PowerVR SGX540.

Considerando solo il reparto grafico, visto anche in un precedente articolo, notiamo come iPad abbia le medesime caratteristiche di iPhone:

  • iPhone 3G S/iPad: PowerVR SGX535 = 28 million triangles/sec

mentre Galaxy S

  • Samsung Galaxy S: PowerVR SGX540 = 90 million triangles/sec

Nonostante questo la piattaforma iPhone/iPad offre prestazioni grafiche veramente invidiabili. Teoricamente Samsung Galaxy S dovrebbe poter garantire una acellerazione 3D nettamente superiore all'esperienza Apple supportata inoltre da un processore di pari valore rispetto a iPad ma con una risoluzione inferiore che ne dovrebbe aumentare la fluidità o comunque gravare meno sul processore.

Al momento, seppur qualcosa si sta muovendo, i giochi e le applicazioni che sfruttano i nuovi motori grafici sulla piattaforma Android sono abbastanza pochi. Sicuramente molti di voi avranno visto demo di giochi per iPad nelle ultime ore e avranno constatato che la differenza è sicuramente tangibile.

Chi sceglie Android quindi si potrebbe trovare ad avere un prodotto che sulla carta potrebbe offrire esperienze ludiche nettamente superiori alla concorrenza, ma che al tempo stesso si trova "limitato" dalla mancanza di applicazioni e soprattutto giochi in grado di sfruttarne il potenziale.

I motivi sono molti ma riteniamo che i principali siano:

  • enorme diversità tra gli hardware - uno sviluppatore che crea un giochino per Galaxy S sa che lo stesso titolo non girerà nello stesso modo su tutti gli smartphone Android
  • differenti risoluzioni - le risoluzioni diverse possono creare problemi anche nello sviluppo di applicazioni/giochi
  • diverse librerie grafiche - e di conseguenza prestazioni diverse tra i vari smartphone
  • minor introito sia per sviluppatori che per software house - è innegabile che chi sviluppa un gioco per iPhone sa che non avrà problemi a girare su quasi tutta la gamma Apple, iPad compreso con semplici variazioni

Questo solo in relazione al comparto ludico e allo sviluppo di giochi per la piattaforma Android. Differenze tra smartphone che sicuramente permettono all'utente di scegliere in base alle proprie esigenze e al proprio portafoglio quale device acquistare, ma che potrebbero rallentare lo sviluppo di applicazioni potenzialmente migliori.

Se dunque i device Android offrono continuamente un miglioramento tecnologico, Galaxy S in questo caso, dall'altra parte produttori come Apple, sfruttano lo stesso hardware di anno in anno con piccole variazioni, potendo offrire cosi all'utente una infinita scelta di applicazioni e giochi graficamente ottimi che sfruttano appieno l'hardware e permettendo agli sviluppatori di creare software che possono facilmente abbracciare tutta la gamma di dispositivi.

Quale sia la scelta migliore è difficile, certo che avere un dispositivo potenzialmente molto superiore ad altri e non poterlo sfruttare appieno per i motivi elencati sopra non è gratificante.


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ermy

riassumendo adesso sarà impossibile sfruttare la potenza di questa sk video ma compri un prodotto che sarà longevo nel tempo..immagino che bisognerà aspettare l uscita del iphone 4g (che dovrebbe avere la stessa sk video) e aspettare che escano i primi giochi che dovranno essere cmq compatibili con la vecchia gpu del 3gs quindi almeno un anno e verrà sfruttato al 100% nel giru di due anni..

ermy

il nexus e in genere gli snapdragon hanno un ati z430 da 22m di triangoli mentre il motorola ha un powrevr 530 da 14 milioni di poligoni.. quindi è vero mi confondevo con il powervr 535.. cmq se non erro la mancata ottimizzazione delle librerie era avvenuta anche sul galaxy.. immagino quindi sia colpa del produttore giusto?

caffeine666

secondo me tutti i problemi della giocabilita' di android spariranno quando finalmente il passaggio alla seconda generazione android sara' completo
parlo di terminali dal liquid in su...

è ovvio che fino ad ora c'era poco interesse ed ottimizzazione i telefoni android avevano quelle cpu scandalose che sono i vecchi arm, e nessuna vga....
inoltre i terminali seconda generazione, hanno tutti risoluzione 800x480 o 854
d'altronde per una software house gestire il cambio di risoluzione non è per niente difficile, a loro costa poco e nulla, devono solo aggiungere qualche opzione in fase di programmazione...
per il resto ci pensa gia' il market a scartare le risoluzioni non supportate...

Den89mi

Prima di affermare qualunque cosa sulle librerie e sulle prestazioni si deve far un giro sul market: si può notare come molte applicazioni a volte non siano compatibili con certi terminali, mentre lo vengono ad essere poi con un aggiornamento.
Si tratta tutto di ottimizzazioni.

Penso che incentrare la "battaglia" tra due terminali sul game sia una cosa abbastanza stupida, non lo dico per l'articolo che secondo me chiarisce ciò che vogliono sapere molti, ma il confronto dovrebbe essere fatto su fatti più reali come le case produttrici e uscendo da adoratori Apple che vede tutto quello che fa quello là come oro.

Il galaxy S sarà, molto probabilmente, trattato come il galaxy se non peggio. E' una questione di produttore: SAMSUNG.
Sappiamo tutti che tutti i terminali con quel marchio, non importa con quale SO, vengono abbandonati da lì a poco.

Aprite gli occhi, se volete un SuperAmoled conviene puntare sul prodotto principale Samsung sul quale verranno spese la maggior parte delle risorse: BADA.

deee

ermy ti sbagli, guardati un comparativo di gpu

ermy

non centrano le ottimizazzioni..il milestone ha una sk video molto più potente del nexus ;)

M@!K

Si, ma non è un fatto di potenza... è solo un fatto di compatibilità e di ottimizzazione, evidentemente sul N1 non vengono sfruttate a pieno le librerie.... mentre sul Milestone pur essendo meno potente va tutto alla perfezione,proprio grazie alla superiore ottimizzazione...
:-D

drcopodj

in tutto questo, io spero vivamente che samsung sappia valorizzare il suo prodotto (cosa che non ha fatto completamente finora con altri device trovatisi in situazioni similari negli anni passati, come ad esempio l'omnia hd, pubblicizzato solo all'mwc 2009, ma poi quasi dimenticato nel marketing dalla samsung stessa [non parlo di aggiornamenti software], e lo stesso il galaxy, con tanto di contest in italia, francia e germania, e poi lasciato a se stesso).

con il wave e con il galaxy s sembra che samsung ci stia credendo di più: scopriremo presto come andrà a finire...

mmorselli

E' un discorso molto simile a Console Vs. PC ... Le Console hanno sempre un hardware inferiore ai PC di fascia alta, e fossilizzano le specifiche per periodi molto lunghi, anche più di 5 anni. La scarsa spinta innovativa permette però alle software house di sfruttarle al 100% delle loro possibilità ottenendo, almeno nel periodo iniziale, risultati molto superiori a quelli ottenibili con PC che costano 3 volte tanto.

Chi vuole il massimo, però, sa che dovrà affidarsi ad un PC, perchè seppure sfruttata al 100% una console rimane solo un bel giochino... come un iPad, che fra un anno sarà obsoleto almeno quando oggi lo è un iPhone 3GS, ma sarà ancora il modello di punta di Apple.

Gestire la maggiore spinta innovativa di Android sarà la sfida che le software house dovranno saper cogliere. Non è una novità, quando uscirono i primi cloni dei PC IBM alla fine degli anni '80 un sacco di programmi non giravano più bene, perchè avevano dato per scontate le caratteristiche hardware, inferiori, dell'originale. E' bastato poco però perchè i programmatori ne prendessero atto, e imparassero a scrivere software in modo corretto.

nenco

Parlo di asphalt5, raging thunder 2 va perfettamente

nenco

Confermo su nexus va a scatti, mentre dicono che su milestone va bene

iNicc0lo

a quanto avevo letto su nexus one va a scatti :o

M@!K

Ma neanche piu di tanto... Il gioco si vedra fluido allo stesso modo.. Se facessero invece un gioco supportato solamente dal Galaxy S allora si che sul Desire si avrebbero prestazioni grafiche diverse...

iNicc0lo

si alcuni giochi sicuramente, ma per esempio, uno che compra un Desire probabilmente avrà un risolutato grafico diverso

M@!K

Di sicuro la power540 non fa 90 milioni di poligoni... Andate a vedere sul sito della imagination technologies... Sicuramente non si tratta di quella... Però dai, alcuni giochi stanno uscendo anche su Android, tipo Asphalt 5... Raging Thunder 2 ecc ecc... Poi su questo schermo sará tutto più spettacolare...

Riprova Vivo X80 Pro con Android 13: una Vivo sempre più intrigante | Video

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video

Recensione Motorola Razr 2022: finalmente moderno, non per nostalgici