Come trasformare uno smartphone Android in una torcia

3Applicazioni
0Commenti

Attenzione: le applicazioni che tratteremo oggi sono molto più importanti di quanto sembri. Potrebbero anche salvarvi la vita.
Credete che stiamo esagerando? Provate a chiederlo alle comparse dei film horror di serie B. Non manca mai la scena in cui qualcuno ha la geniale idea di chiudersi in una soffitta o cantina senza corrente, armato solo di una torcia che, indovina un po', tempo tre secondi e smette di funzionare. E dire che basterebbe l'app giusta per trasformare il flash LED della fotocamera in una potente sorgente luminosa, in grado di vanificare l'effetto sorpresa del killer psicopatico di turno - e magari accecarlo quanto basta per contrattaccare. Quanto sangue finto si risparmierebbe!
Le alternative per Android non mancano. Come al solito, abbiamo app diverse per esigenze diverse; eccovi la nostra selezione.


Consigliata a:

È ottima per tutti coloro che cercano la massima rapidità di attivazione e tante funzioni aggiuntive.

Tiny Flashlight è la regina delle app torcia per Android: una conta di valutazioni vertiginosa (quasi il doppio di Skype!) decreta il successo di un'applicazione al tempo stesso semplice e completa.


Consigliata a:

Chi richiede la massima semplicità, pur sacrificando le funzioni.

Flashlight LED HD è semplice e immediata, senza troppi fronzoli o funzioni aggiuntive. C'è quello che serve: due pulsanti per attivare due tipi di torcia, e una confezione piacevole e curata.


Consigliata a:

È l'ideale se cercate una torcia molto semplice, flash on e flash off, con il valore aggiunto di una suite di comandi e switch davvero di prim'ordine.

Power Toggles non è un'app torcia vera e propria, ma se avete semplicemente bisogno di un widget per attivare il flash potrebbe fare al caso vostro. È un'espansione del widget del controllo risparmio energetico creato da Google, con decine di comandi in più e possibilità di personalizzazione molto vaste. Potrete creare widget nella homescreen, nella schermata di blocco e persino un menu nell'area delle notifiche, come avviene nelle interfacce di Samsung. Le funzionalità di torcia, tuttavia, sono molto limitate: flash on e flash off, senza metodi alternativi, codice morse o altro.

Permessi troppo invasivi?

Girovagando su Google Play, abbiamo letto diverse lamentele e recensioni negative a causa dei permessi che queste app richiedono, ritenuti troppo invasivi. In particolare, gli utenti sembrano preoccupati dal fatto che queste applicazioni possano acquisire foto e video a nostra insaputa. In realtà, “acquisizione di foto e video” è la maniera di Android per spiegarci che l’app ha accesso alla fotocamera. E questo accesso deve averlo, altrimenti come farebbe a controllare il suo flash?
Lo stesso discorso vale per la richiesta di un “accesso di rete completo”. Qualsiasi app che abbia al suo interno dei banner pubblicitari lo richiede.

Compatibilità

È bene ricordare ancora una volta che Android non viene fornito da Google sotto forma di sistema operativo fatto e finito, come avviene con Microsoft. È "semplicemente" un insieme di codice sorgente, strumenti e guide per l'implementazione, che i produttori adattano e implementano sui dispositivi a seconda delle loro esigenze, delle capacità del loro team di programmatori, e così via. Di conseguenza, per accedere al flash, possono rendersi necessari espedienti diversi per dispositivi diversi. In alcuni casi, addirittura, non c'è proprio niente da fare. Purtroppo non c'è modo di sapere a prescindere se un'applicazione funzionerà sul nostro telefono; l'unica è andare per tentativi. I telefoni più noti e diffusi, comunque, sono generalmente supportati.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

LG V30 è lo smartphone 2017 da battere? | Recensione

Huawei Mate 10 PRO: Kirin 970, 6" 18:9 e doppia cam LEICA a 849 euro | Anteprima

Guida Acquisto Smartphone Xiaomi: garanzia, limiti e potenzialità #report

Personalizzazione Android ottobre: Action Launcher protagonista | Video