Le migliori sveglie biometriche per Android

2Applicazioni
0Commenti

Vi abbiamo già suggerito, in passato, un buon trucchetto per risvegliarvi in modo meno traumatico; purtroppo, usare la musica come suoneria risolve solo una parte del problema, e nemmeno la più importante.
Il punto cruciale è che il nostro sonno non è tutto uniforme. Noi non ce ne rendiamo conto, ma si alternano fasi di sonno profondo, sonno leggero e addirittura veglia. Più il sonno è profondo al momento in cui suona la sveglia, più difficoltoso sarà il risveglio; viceversa, quando ci capita di svegliarci in fasi di sonno leggero, siamo immediatamente attivi, pieni di energia. Paradossalmente, è meglio dormire sette ore e svegliarsi al momento giusto, che dormirne otto e svegliarsi durante una fase di sonno profondo.
Le sveglie biometriche fanno proprio questo: indovinano quando suonare. Quando il sonno è molto leggero, tendiamo a muoverci di più: cambiamo posizione, ci grattiamo il naso o la testa, eccetera. Grazie ai vari sensori del cellulare (principalmente accelerometro / giroscopio e microfono), queste app "sentono" i nostri movimenti; noi non dobbiamo far altro che impostare un'ora "limite" a cui ci dobbiamo per forza alzare, e l'app sceglierà, nella mezz'ora antecedente, il momento migliore per suonare.
Ideona? Di più: secondo noi il concetto è rivoluzionario. Ci sono serie possibilità che non vi alzerete mai più dal letto col proverbiale "piede sbagliato" - e scusate se è poco. Vediamo le soluzioni disponibili per i device Android.


Consigliata a:

Chi necessita di particolare flessibilità nell'impostazione della sveglia, e non è turbato dall'interfaccia spartana e poco amichevole.

Ampiamente configurabile e versatile, Sleep As Android è la sveglia biometrica più diffusa su Google Play. Le manca un buon design e un po' di semplicità d'uso, ma le performance sono ottime.


Consigliata a:

Utenti casual meno esperti / esigenti, e fan del bel design.

Sleep Time è diametralmente opposta a Sleep As Android. Un'interfaccia sexy e ben studiata, ma versatilità molto bassa - non è neanche possibile impostare una canzone come suoneria. Per fortuna, per quanto riguarda l'efficacia le due app sono molto simili.

Usare correttamente una sveglia biometrica richiede alcuni semplici, ma fondamentali, accorgimenti:

  • Dovete piazzare il vostro device sul letto, accanto a voi. Purtroppo, significa che le performance migliori si otterranno dormendo da soli.
  • Il telefono non andrà mai in sleep, e alcuni sensori rimarranno sempre in funzione. In altre parole: consumerete batteria. Senza l'alimentazione da rete elettrica, una notte intera potrebbe costarvi anche il 50% di carica.

Infine, qualche piccolo suggerimento per dormire meglio:

  • Svegliarsi al momento giusto non è tutto: è importante anche la quantità di ore. È un'approssimazione piuttosto grossolana, ma un ciclo di sonno dura circa 90 minuti. L'ideale è completarne cinque, per un totale di 7 ore e mezza, ma anche quattro (sei ore) sono sufficienti. Aggiungendo i circa 15 minuti necessari per addormentarsi, è preferibile andare a letto circa 7 ore e 45 minuti prima che suoni la sveglia.
  • L'alimentazione è altrettanto importante. In linea di principio, è buona norma evitare cene troppo pesanti e ricche di carboidrati: pesce o legumi e verdure sono la scelta ideale. Cercate, se possibile, di mangiare presto, prima che tramonti il sole: il vostro organismo digerirà meglio.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

LG V30 è lo smartphone 2017 da battere? | Recensione

Huawei Mate 10 PRO: Kirin 970, 6" 18:9 e doppia cam LEICA a 849 euro | Anteprima

Guida Acquisto Smartphone Xiaomi: garanzia, limiti e potenzialità #report

Personalizzazione Android ottobre: Action Launcher protagonista | Video