Fotografia e Android: i filtri fotografici vintage

8Applicazioni
5Commenti

La fotocamera, si sa, è una delle funzioni più usate dello smartphone. Dall'utente occasionale allo smanettone incallito, nessuno è immune dalla necessità, del tutto umana, di documentare e immortalare i momenti speciali della propria vita.
C'è chi la usa troppo e chi la usa poco, chi si accontenta di quello che trova e chi la considera un fattore determinante per l'acquisto di un nuovo smartphone. C'è anche chi fa le foto con i tablet e, nonostante questo trend si sia ormai diffuso da tempo, a noi continua a sembrare un'idea bislacca, ma questa è un'altra storia.

Qual è la caratteristica che accomuna tutte le fotocamere dei telefonini? Che non sono un granché. I megapixel contano poco: la differenza la fanno le dimensioni del sensore. Più grosso è, più luce cattura, migliori sono le foto. 

Gli smartphone, però, hanno dalla loro un grosso vantaggio: il software, nello specifico le tantissime app di fotoritocco, effetti e manipolazione generale che si trovano a decine sui vari store di applicazioni. Oggi esamineremo una delle categorie più gettonate, ovvero quella dei filtri fotografici. Considerate come massima espressione della cultura hipster, alterano le nostre foto per somigliare a quelle che scattavano le vecchie fotocamere analogiche. Il fascino del vintage colpisce ancora; eccovi le nostre app preferite per Android.


Consigliata a:

Il lato social è talmente divertente e interessante che quasi le foto vintage diventano un optional. Caldamente raccomandato!

L'app più di successo di tutto Google Play, dopo Facebook. Oltre cento milioni di utenti sparsi nel globo. Un numero incalcolabile di foto globali. I numeri di Instagram sono i numeri del successo, ed è difficile trovare argomenti per controbattere. L'app paga tributo alle fotocamere e alle pellicole vintage più famose e riverite, inserendole in un contesto social davvero ben studiato, perfettamente in bilico tra semplicità e completezza.


Consigliata a:

I più creativi, che vogliono sperimentare con i tanti filtri e le infinite possibilità offerte dalla fase di post-elaborazione.

Non troverete una scelta così vasta di filtri da nessun'altra parte. È vero, non sempre la quantità va di pari passo con la qualità, e ammettiamo che alcuni dei filtri di Camaringo sono semplicemente esagerati, inverosimili; ma chissà, forse forse per tutti i filtri c'è almeno un soggetto giusto, in grado di risaltarlo come si deve.

Segnaliamo che quest'app è molto giovane, quindi potreste avere qualche problema prestazionale. Sul nostro Nexus 4, ad esempio, il flash scatta in ritardo; la galleria / modalità post-elaborazione necessita di qualche sostanziale miglioramento funzionale.


Consigliata a:

Chi vuole un'app più completa e versatile, senza dimenticare facilità d'uso e qualità dei filtri.

Pixlr Express è un'app di fotoritocco completa, ma dispone anche di una vastissima scelta di filtri vintage, cornici ed effetti di vario tipo che faranno la felicità del vostro hipster interiore. Inoltre è gratuita, facile da usare e invoglia a sperimentare.


Consigliata a:

Chi richiede un po’ più elasticità e versatilità di Instagram, ed è disposto a pagare un (piccolo) prezzo per ottenerle.

La scelta di filtri vintage di Camera Zoom FX non è la più estesa che abbiamo visto, ma la loro qualità è innegabile. La possibilità di attivare l’elaborazione ad alta qualità, inoltre, permette di creare scatti con risoluzioni che Instagram non si sogna nemmeno. In aggiunta, abbiamo moltissime cornici, altrettante maschere di graffi, leak di colore ed effetti bokeh, che aumentano ancora se scarichiamo i tanti pacchetti aggiuntivi a disposizione. E una volta trovata una combinazione che ci piace, possiamo salvarla e aggiungerla ai preset già caricati.

Certo, non c’è la semplicità di Instagram, ma i risultati sono decisamente più convincenti. Una qualità che si paga, purtroppo: l’app è disponibile solo in versione premium - in questo periodo è anche in saldo, per cui il momento è propizio.


Consigliata a:

Chi è disposto a sacrificare l’immediatezza a favore di una maggior versatilità.

Tra le tante altre cose, PicsArt offre anche una discreta selezione di filtri ed effetti vintage. Scordatevi, però, la semplicità e l’immediatezza di app come Instagram o Cameringo: PicsArt è una suite fotografica molto vasta e completa, che offre un’interfaccia meno intuitiva ma una versatilità impareggiabile. Tutti i filtri possono essere modificati, aggiustati e regolati di fino tramite una serie dedicata di parametri, e i più avanzati potranno anche applicare bordi, maschere grunge con graffi e strappi, e molto altro ancora. E se vi siete stufati di Instagram, potete sempre condividere le vostre foto tramite il social network interno; e persino partecipare a qualche concorso.


Consigliata a:

Appassionati veri e propri della fotografia vintage, interessati ad espandere le potenzialità di Instagram.

ShutterFX è dedicato agli amanti delle foto vintage - in particolare, agli amanti di Instagram. Più che un'app a sé stante, forse è più giusto considerarla come una grossa plugin proprio della popolare app proprietà di Facebook: carichi una foto dalla galleria, le applichi effetti grunge di vario tipo (bokeh, leak eccetera), aggiungi una vignettatura e regoli i parametri di luce, contrasto e saturazione; poi la importi in Instagram, la completi come meglio credi e la condividi sul network.

Certo, nulla vi vieta di considerarla come un rimpiazzo completo di Instagram: dopotutto, l'offerta di filtri vintage è davvero valida, e le foto salvate hanno una qualità molto simile. Ma dovrete rinunciare a cornici, sfocature ed effetti HDR. Secondo noi non ne vale la pena.


Consigliata a:

Chi non cerca il realismo, la credibilità a tutti i costi.

La selezione di filtri inclusa in Repix non è la più ampia che abbiamo visto, ma dopotutto neanche quella di Instagram: contano la varietà e la qualità, e qui non manca nessuna delle due. Se dobbiamo proprio trovare un lato negativo, è che mancano di realismo: troppo carichi, troppo colorati, ma perfetti per immagini dalla forte personalità. Se siete disposti a spendere qualche spicciolo, potrete godervi una selezione di luci dinamiche davvero interessante, e divertente da usare.


Consigliata a:

Non è la migliore in assoluto, ma si riscatta con una versatilità più unica che rara.

I filtri vintage sono uno dei pochi aspetti in cui Cymera non ci ha convinto fino in fondo. Sono tanti, è vero, ma paragonati a quelli di Instagram o Cameringo ci sono sembrati piatti, poco espressivi, non dinamici a sufficienza. Gli effetti a corredo, però, sono al top: tanti effetti di luce come leak, bokeh, burn e lens flare, una carrellata di cornici, vintage e non, corposa e variegata (e ce ne sono molte altre da scaricare gratis sul market interno), e un tool di sfocatura Tilt-Shift ancora più versatile di quello di Instagram. E c'è molto altro da scoprire: un'app fotocamera originale e artistica, una suite di fotoritocco vasta e di gran qualità, e una galleria alternativa versatile ma non troppo dispersiva.

Qualità e bellezza: non sempre vanno di pari passo

È facile trovare dei motivi per denigrare app di questo tipo. Spesso a fornirle sono gli utenti stessi. Non siete fotografi professionisti, modelli o "designer" solo perché applicate un filtro, un blur e una cornice su Instagram. E poi c'è la faccenda della qualità; perché, in soldoni, le app che vi abbiamo proposto altro non fanno che peggiorare le foto scattate. Sfocature, colori alterati e non fedeli alla realtà, riquadri di fatto inutili e contrasti esagerati.

Il punto è che non sempre "realistico" è sinonimo di "bello". La troppa precisione è spesso noiosa, fredda, inespressiva; specialmente se non state usando una reflex full-frame da 20 MP. I filtri che vi abbiamo proposto movimentano le immagini, le rendono interessanti proprio in virtù della loro imperfezione. È il fruscio del vinile tra una canzone e l'altra, il batterista che colpisce un piatto un pelo in ritardo, il ritornello che viene cantato in modo leggermente diverso ogni volta. E, nella giusta misura, ci vuole.

Condividi

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Huawei P10 Plus: la nostra recensione

Samsung Galaxy S8: la nostra recensione

TIPS Samsung Galaxy S8/S8+: 5 suggerimenti per sfruttarli al meglio

Recensione Samsung Galaxy S8+ (S8 Plus): "la grande bellezza"