Controllare un PC Windows con Android: i telecomandi universali

4Applicazioni
0Commenti

I dispositivi di input senza fili per PC hanno una storia lunga e tumultuosa. I problemi sono sempre i soliti: connessione traballante, precisione scarsa (specialmente per i mouse), batterie che si scaricano troppo in fretta e troppo spesso. Non è ammissibile che ci lasci a piedi anche la tastiera. Il lento declino dei computer desktop in favore di notebook e device mobili ha parzialmente aggirato il problema, ma allo stesso tempo è comparsa una nuova abitudine dei consumatori: la navigazione Internet dal salotto. Tra HTPC, Smart TV e console - o persino un Galaxy Note II, la gente si sta accorgendo sempre di più che Facebook si vede meglio su una TV da 40”, comodamente sdraiati sul divano, che non seduti alla scrivania, nello studio mal riscaldato.
Le app che andiamo ad esaminare oggi sono indirizzate ai possessori di computer Windows, e hanno tre grossi vantaggi rispetto alle combinazioni tastiera + mouse / trackpad tradizionali: primo, non richiedono l’acquisto di hardware dedicato. Secondo, c'è molto più dell'input "ordinario", con layout dedicati al multimedia, task manager e file manager remoti, e così via. Terzo, più importante, hanno il potere di impressionare gli amici, quando li invitate per cena. Certo, sempre che la rete sia configurata come si deve e non vi lasci a piedi sul più bello.
Sì, perché queste soluzioni sfruttano il network della vostra casa, coinvolgendo un discreto numero di apparecchi:

  • l’app client, che andrete a installare sul telefono o tablet e userete per il controllo remoto;
  • l'app server, un piccolo programma da pochi MB che va installato invece sul computer, ed eseguito automaticamente all'avvio;
  • e poi ovviamente tutta l'infrastruttura di rete, ossia router, ripetitori wireless, adattatori powerline e via dicendo.

Insomma, nulla di troppo complicato, ma nemmeno qualcosa alla portata di tutti; i risultati, però, ripagano ampiamente la fatica. Andiamo a vedere le migliori soluzioni disponibili per Android.


Consigliata a:

Se cercate un telecomando per il vostro PC Windows, Unified Remote è un ottimo punto di partenza - per molti coinciderà anche con il traguardo.

Se cercate “remote keyboard”, “remote mouse”, “remote control” e similari su Google Play, Unified Remote sarà sempre tra i primi risultati - se non il primo in assoluto. Senza dubbio è un buon biglietto da visita. L’elenco di feature sulla pagina descrittiva, poi, è talmente ampio che non si può non provare: server multipli, telecomandi specifici per app, wake on lan, trackpad multitouch, gesture... E non è neanche difficile da usare!


Consigliata a:

Utenti più esigenti ed esperti, che cercano la massima personalizzazione possibile.

Se cercate la massima personalizzazione per il vostro sistema di controllo remoto, avete appena trovato la soluzione che fa per voi. WIN Remote non è solo un’app incredibilmente versatile e ampia, ricca di feature, telecomandi e opzioni: è anche uno strumento, del tutto gratuito, per disegnarsi il proprio telecomando secondo le proprie esatte specifiche.


Consigliata a:

È la scelta obbligata se volete controllare un computer Linux.

gPad ha un'interfaccia ben realizzata, ma ormai obsoleta. Il confronto con Unified Remote, ad esempio, è impietoso. Però ha qualche feature esclusiva molto interessante: ad esempio, può funzionare anche tramite Bluetooth e USB; è in grado di pilotare anche computer Linux; e include al suo interno un editor di telecomandi personalizzati molto completo, anche se non troppo facile da usare. Ottime anche le prestazioni.


Consigliata a:

Gamer e power users che vogliono uno strumento di controllo complementare.

Più che un telecomando universale vero e proprio, Power-Grid è pensato come controller aggiuntivo, un ibrido, in grado sia di impartire comandi che visualizzare informazioni. Possiamo quindi lanciare applicazioni, pagine del pannello di controllo, lanciare la prossima traccia in VLC, persino pilotare completamente il browser, mentre in un’altra scheda avremo le informazioni sull’uso del processore, RAM e spazio su hard disk disponibile, e così via. Lo scenario d’uso ideale di Power-Grid sono i videogiochi: la maggior parte dei layout, infatti, è dedicata ai titoli di maggior successo sul mercato attuale - Skyrim, Borderlands II, Far Cry, GTA e così via. È un peccato che non offra l’emulazione di tastiera e mouse, come Unified Remote e soci: sarebbe un’ottima alternativa per la navigazione Web dal divano, tanto più che è gratuita e disponibile sia su iOS che Android.

Tastiere fisiche VS app: le principali differenze
A livello di performance pura e semplice, sono pochi gli ambiti in cui controllare il PC tramite un'app sia una soluzione preferibile alla tastiera fisica, magari cablata. Il problema principale è nella tecnologia alla base: il touch screen è poco indicato per l'immissione di testo, perché è necessario guardare sempre la tastiera, ed è più facile sbagliare, e la trasmissione dei dati tramite la rete rende il movimento del puntatore molto meno preciso e reattivo. Non è del tutto inutile, però: il cellulare, perfino il tablet, è indubbiamente meno ingombrante, e ce l'abbiamo sempre sottomano. Insomma, è una soluzione complementare, un’aggiunta che fa comodo, perfetta per i pigroni. State guardando la TV e vi viene voglia di fare un salto su Internet, ma avete lasciato la tastiera nel ripiano del mobile? Perché alzarsi, "there's an app for that"! Onestamente, noi l'adoriamo.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto

Huawei P10 e P10 Plus: arrivano in Italia le colorazioni verde e blu Pantone

Recensione Sony Xperia XZ Premium, il primo con display 4K HDR

Meizu M5s: perché SI, perché NO | Recensione