Come svegliarsi con la musica

6Applicazioni
0Commenti

Odiate il suono della sveglia al mattino e più di una volta avete dovuto combattere la tentazione di scaraventare il vostro fidato smartphone contro il muro? Comprensibile: per quanto i produttori si sforzino di fornire suonerie gradevoli, gentili ed armoniose, il nostro cervello le identificherà come il “nemico” che ci strappa dalle braccia di Orfeo, per riportarci alla dura realtà. Soluzioni? La “cura del martello” forse è un po’ estrema, e anche l’idea dello sciopero della sveglia, per quanto allettante, potrebbe risultare poco gradita al nostro capo; ci vorrebbe un suono che conosciamo ed apprezziamo, qualcosa il cui ascolto ci mette di buon umore.

Perché, in altre parole, non utilizzare le nostre canzoni preferite?

Francamente, non riusciamo a trovare un lato negativo, una ragione per cui i produttori non la implementino nelle loro offerte integrate; per fortuna glii sviluppatori di terze parti hanno colto l’opportunità e creato diverse applicazioni, reperibili sul Play Store, che dispongono di questa interessante funzione. Vi proponiamo le nostre preferite; buon risveglio!


Consigliata a:

Chi ricerca la massima flessibilità di riproduzione delle tracce.

Alarm Clock Xtreme supporta la riproduzione della musica in modo particolarmente avanzato. Ciò che la distingue dalle altre sveglie è la possibilità di riprodurre casualmente tracce di una playlist, o anche di un artista specifico: in questo modo, ci garantiamo un ricambio di canzoni continuo. Un’alternativa altrettanto interessante è data dalla possibilità di aprire un’applicazione esterna, come può essere la radio FM o un servizio di musica in streaming.


Consigliata a:

Grazie al pattern di ripetizione bisettimanale, è l'ideale per chi lavora a turni alternati.

Rispetto ad Alarm Clock Xtreme, AlarmDroid perde la possibilità di scegliere la musica in base all’artista ma supporta la riproduzione delle webradio. Manca purtroppo un browser nativo, e siamo costretti ad inserire l’URL della nostra stazione preferita manualmente. La grafica è sempre molto semplice, ma un po’ più curata.


Consigliata a:

Chi vuole costruirsi una propria playlist "del buongiorno".

Per quanto riguarda la musica, ACP è sostanzialmente identica ad Alarm Clock Xtreme; l'unica aggiunta di rilievo è la possibilità di costruirsi una playlist all'uopo, tramite l'editor integrato.


Consigliata a:

Chi è già utente di DoubleTwist Player, e vuole una sveglia meno flessibile, ma più piacevole a livello estetico.

DoubleTwist propone un design di altissima qualità e una cura grafica di notevole spessore, anche se perde molta della flessibilità tipica di app come ACP o AlarmDroid. Brutte notizie per quanto riguarda la musica come suoneria: dobbiamo necessariamente appoggiarci al player musicale sviluppato dalla software house, DoubleTwist Player.


Consigliata a:

Chi non ha particolari esigenze avanzate per quanto riguarda la randomizzazione delle tracce musicali, e preferisce divertirsi un po' con i metodi di respinta / spegnimento fantasiosi.

Benchè meno ricca di opzioni e dettagli da configurare, I Can't Wake Up! offre dei metodi di respinta / spegnimento molto più simpatici e interessanti che quelli della concorrenza. Poca la flessibilità anche riguardo alla musica come suoneria: traccia singola o canzoni in shuffle da una playlist. In alternativa c'è il supporto alle webradio SHOUTcast, ma l'utilizzo è decisamente macchinoso.


Consigliata a:

I fan delle sveglie biometriche, che non hanno particolari esigenze di controllo sulle proprie canzoni; e tutti gli altri, perchè le sveglie di questo tipo fanno bene alla salute!

In Sleep As Android il supporto alla musica è basilare: si scelgono una o più canzoni, e la sveglia provvederà a riprodurle in ordine casuale. Ma è la sveglia biometrica migliore di Google Play e, come sapete, noi abbiamo un debole per le sveglie biometriche.

L'offerta di sveglie "musicali" è sufficientemente ampia per soddisfare le esigenze di una moltitudine di utenti. Alarm Clock Plus, Alarm Clock Xtreme e AlarmDroid differiscono tra loro solo in modo marginale: qualche feature secondaria interessante (in particolare, citiamo l'orologio parlante di AlarmDroid), qualche opzione in più o in meno riguardo alla riproduzione casuale di tracce (con ACP che si distingue per completezza, permettendo anche la creazione di playlist all'uopo), ma di fatto la formula è sempre quella: tonnellate di dettagli personalizzabil, massima flessibilità, grafica scarna. Per i nostri scopi, sono le app migliori, e raccomandiamo di provarle tutte e tre per capire quale sia la miglior combinazione di feature che risponde ai vostri specifici requisiti. DoubleTwist Alarm e I Can't Wake Up, invece, sono radicalmente differenti: la prima è graficamente curata, mostra un design di altissima qualità e alcune funzioni innovative e interessanti, ma è a pagamento, e permette la riproduzione della musica solo se abbinata a DoubleTwist Player. La seconda si distingue per i metodi di respinta / spegnimento divertenti e stimolanti, anche se è meno flessibile di ACP e compagnia.

Consigli e suggerimenti

Ricordate che, quando specificate musica presente sulla memory card, la stessa deve essere montata e funzionante nel momento in cui deve suonare la sveglia; in caso contrario, si rischia anche un crash del programma, con conseguente lavata di capo per il ritardo.

Vi consigliamo inoltre di preferire lo shuffle da playlist corpose piuttosto che una canzone fissa: se ripetete una canzone troppo spesso, finirete per odiarla come le suonerie standard.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Huawei P10 e P10 Plus: arrivano in Italia le colorazioni verde e blu Pantone

Recensione Xperia XZ Premium, il primo con display 4K HDR

Meizu M5s: perché SI, perché NO | Recensione

Essential Phone è ufficiale: ecco il nuovo smartphone di Andy Rubin