Come personalizzare una suoneria

2Applicazioni
0Commenti

 

Non c’è nulla di meglio di iniziare bene la giornata svegliandosi la mattina con la propria musica preferita. O, ancora meglio, con il leitmotiv del cuore, con quella frase o con quella melodia che riassumono in sé una filosofia di vita o una semplice risata. Emozionarsi al trillo del telefonino, ricordare qualcosa e…comunicare. Tutto questo è il mondo della suoneria ed oggi, avere un proprio timbro musicale, è divenuto un must. Funzionale, sicuramente, per poter educare le proprie orecchie al riconoscimento e alla ricerca del device, quando si è dispersi fra la folla o si ha le mani immerse in una borsetta colma di cose ma, anche e soprattutto, esclusivo, unico, selettivo. L’opportunità di personalizzare suonerie, calibrandole su durate in genere medio-brevi, é alla base di tutte le App dedicate all’editing delle suonerie. Scoprirete ben presto però che non tutte permettono di modificarne i volumi, o inserire effetti di fade in o fade out, o ancora di condividerle con gli amici tramite i social network più noti… Vediamole insieme più nel dettaglio.

 


Consigliata a:

Per chi vuole una libreria musicale strutturata e ama taggare i propri file. Anche per chi é annoiato dalla monotonia delle App a sfondo nero e si accontenta di funzioni basiche.

Un'applicazione ad alti e bassi...A fronte di un layout brillante, vi sono limiti nella creazione delle suonerie, che consiste nel taglio di una (breve) parte di un file musicale. Buona gestione dei propri file musicali, classificabili in un catalogo organizzato secondo indici precisi.


Consigliata a:

chi cerca un’App completa per creare suonerie di ottima qualità personalizzabili a livello di suono anche in termini di volume e dissolvenza

Ottima applicazione. Destinata a tutte le tipologie di utenti come facilità di utilizzo, permette di creare nuovi brani ben fatti, con qualche effetto speciale come la dissolvenza in entrata e in uscita a renderli unici e d'effetto. Molto interattivo il pannello di editing che consente la creazione di suonerie senza limiti di durata (altro punto sicuramente a favore per questa App).

Dall’analisi delle Applicazioni finora recensite si evince come tutte, con interfacce simili, intendano l’editing delle suonerie esclusivamente come la selezione di una parte del brano per adeguarlo alla durata di uno squillo da chiamata. Niente effetti speciali, insomma, nessun mix di due o più suonerie o ancora creazioni di parti strumentali ad hoc: per questi dovremo continuare a cercare, o indirizzarci ad altri tipi di applicazioni, magari qualche lettore musicale avanzato.
Tornando alle nostre App, qualcosa in più rispetto alle altre è offerto da Ringtone Maker (by Big Bang Inc.), che dà la possibilità di regolare il volume della suoneria superando i limiti imposti dal dispositivo e permette di impostare una dissolvenza iniziale / finale per sfumare i toni.
Ringtone Maker (by Mobile 17,Inc.) interagisce con Facebook e Twitter, permettendo di condividere le proprie creazioni con i propri amici/contatti, mentre il grosso valore aggiunto di Ringtone MP3 Maker è l’integrazione di un potente motore di ricerca di MP3 sul web.
Nel complesso supportano quasi tutti i formati più diffusi e producono suonerie caratterizzate da una qualità audio pari all’originale, associabili al tono principale del cellulare, a quello di un singolo contatto o alla sveglia.  Le versioni gratis non presentano particolari limiti di utilizzo e l’upgrade a quelle a pagamento elimina per lo più solo la visualizzazione di messaggi pubblicitari.
Concludendo, si tratta di applicazioni molto semplici da utilizzare, performanti, adatte a tutti, che presentano funzioni “base” senza pretese ma che differiscono fra loro per piccole peculiarità, cui vi invitiamo a prestare attenzione, per indirizzare al meglio la vostra scelta.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

LG V30 è lo smartphone 2017 da battere? | Recensione

Huawei Mate 10 PRO: Kirin 970, 6" 18:9 e doppia cam LEICA a 849 euro | Anteprima

Guida Acquisto Smartphone Xiaomi: garanzia, limiti e potenzialità #report

Personalizzazione Android ottobre: Action Launcher protagonista | Video