Come assegnare ai contatti della rubrica le foto del loro profilo Facebook

2Applicazioni
0Commenti

Vi è mai capitato di guardare un video pubblicitario di uno smartphone, Android, iOS o Windows Phone che sia? A noi la parte dedicata alla rubrica telefonica è sempre sembrata un po' una fregatura: 200 nomi, neanche una foto di contatto mancante. Ma che mancante, nemmeno leggermente sgranata o di bassa qualità.
(E poi, possibile che siano sempre tutti modelli, sorriso a 32 denti perfettamente smaglianti e sfondo da cartolina? Ma questa è un'altra storia.)
Poi prendi il tuo smartphone, dai una scorsa alle foto della tua rubrica: 20 su 200, 10 delle quali sgranate, mosse, sfocate o tutte e tre. 22, se contiamo anche quella della banca e del 190, di cui abbiamo scaricato il logo da Internet. Neanche tutti i preferiti. Una sfilza di Bugdroid in grigio chiaro o silhouette di teste disegnate, che non se ne vedevano dai tempi di Indovina Chi?.
La verità è che crearsi una lista contatti completa di foto al 100% è un lavoraccio. Il solo processo di ricerca delle immagini giuste potrebbe richiedere ore - e per qualche contatto sicuramente sarebbe infruttuoso. E dire che una grossa scorciatoia sarebbe proprio lì, a portata di mano: social network. Praticamente chiunque ha impostato un'immagine del profilo. Basterebbe sincronizzare quelle con la rubrica; ci è arrivata HTC con la sua Sense, francamente siamo sorpresi che Google non l’abbia ancora integrata. Per fortuna, possiamo rivolgerci a quell'inesauribile miniera che è Google Play. Oggi vediamo le soluzioni dedicate a Facebook, di gran lunga il più popolato.

Come funzionano
Come saprete, l’applicazione rubrica di Android permette di visualizzare contatti da diverse fonti. Ci sono i contatti Google, quelli sulla SIM, quelli nella memoria del telefono, eccetera. Per evitare i doppioni, questi contatti possono essere collegati tra loro; per esempio, se abbiamo salvato "mamma" sulla SIM e "madre" nei contatti Google. I contatti originali non verranno alterati / cancellati in alcun modo, ma verranno semplicemente visualizzati come entità unica nella rubrica, nell'app messaggi, e così via. Le applicazioni che vi stiamo per proporre creano una nuova fonte, e vi scaricano tutti gli amici di Facebook. Dopodiché, è sufficiente collegarli ai contatti che già abbiamo. Il processo può avvenire manualmente o automaticamente, a seconda della somiglianza tra i nomi dei due contatti. Per esempio, sul telefono è probabile che avrete salvato “mamma”, non certo con nome e cognome; viceversa, è inverosimile che lei si sia registrata su Facebook come mamma, quindi sarà necessario unire / collegare i due profili manualmente.
Questo sistema ha alcuni vantaggi e alcuni svantaggi da tenere presente. Vantaggio numero uno, molto importante, non modifica in alcun modo i contatti presenti sul telefono. Se qualcosa va storto, basta disinstallare l’applicazione e tutto torna come prima. La conseguenza, però, è che il contatto originale continuerà a rimanere senza foto; ve ne accorgerete consultando la rubrica sul sito Web di Gmail, ad esempio. Purtroppo questo vale anche se cambiate dispositivo o ne avete più di uno. Sarà necessario effettuare nuovamente tutta la sincronizzazione e gli eventuali collegamenti manuali. In alcune delle app che esamineremo, tuttavia, sono presenti dei fix e degli interessanti stratagemmi per risolvere, almeno in parte, questo tipo di limitazioni.


Consigliata a:

Se volete il top, HaxSync è l'app giusta.

HaxSync è a pagamento, ma per un misero Euro è difficile non consigliarlo. È l'app più facile, completa e avanzata che abbiamo provato. Sincronizza le foto ma non solo: email Facebook, aggiornamenti di stato / post del diario e persino due calendari, con compleanni ed eventi. Il tutto è confezionato in un'interfaccia moderna e piacevole, ben organizzata e facile da capire.


Consigliata a:

Va bene solo se proprio non volete spendere un Euro per HaxSync, ma dovrete accontentarvi non poco...

UberSync è completamente gratuito, ed è anche ricco di opzioni interessanti; ma è meno facile e veloce di HaxSync, inoltre ci ha creato diversi grattacapi. Non siamo riusciti a sincronizzare gli status / post del diario, ad esempio, e le foto sono sempre risultate sgranate, a dispetto della risoluzione impostata.

Condividi

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Recensione OnePlus 5: lo smartphone Android più potente

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto

Huawei P10 e P10 Plus: arrivano in Italia le colorazioni verde e blu Pantone

Recensione Sony Xperia XZ Premium, il primo con display 4K HDR