Google annuncia Daydream 2.0, pronto per i visori VR standalone

18 Maggio 2017 0

Ad un anno dalla presentazione ufficiale, la piattaforma per la Realtà Aumentata (mobile) di Google è pronta a compiere un nuovo passo avanti. La notizia è stata confermata in occasione del Google I/O 2017: nome in codice Euprathes, il nuovo step di sviluppo di Daydream è progettato per offrire un sistema operativo mobile ottimizzato per i nuovi visori standalone che arriveranno sul mercato entro fine anno.

Lo suggerisce, tra l'altro, una delle novità integrate, ovvero la dashboard in sovraimpressione che consentirà di accedere a tutte le funzionalità di Android mentre l'utente esplora lo spazio virtuale.

Tra le novità di Daydream 2.0, basato sul sistema operativo Android O, si segnala la possibilità di catturare screenshot della scena virtuale, la capacità di proiettarla sulla TV compatibile con un dispositivo Chromecast e di visualizzare i filmati di YouTube in VR con altri utenti (sempre nello spazio virtuale).

YouTube VR

Non manca una versione di Chrome ottimizzata per l'utilizzo in VR. Non si tratta di una funzionalità certamente inedita (anche altri competitor la utilizzano, si pensi ad Oculus o al Gear VR di Samsung), ma la popolarità del browser di Google è indubbiamente superiore. La declinazione Daydream di Chrome consentirà, tra l'altro, di importare i preferiti e di sincronizzare le impostazioni così'come avviene con qualsiasi dispositivo che vi ha accesso.

Daydream Euphrates e il browser VR saranno rilasciati nel corso dell'estate.

L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s è in offerta oggi su a 400 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Recensione Sony Xperia XA1: equilibrato in tutto meno che nel prezzo

Xiaomi Mi 6 vs OnePlus 3T: generazioni diverse, prestazioni molto simili | Video

Google I/O 2017: tutto quello che vi siete persi | Video

Recensione Xiaomi Mi 6: un potente Snapdragon 835 e 6GB di memoria RAM