Google Foto avrà Lens ed è sempre più smart

17 Maggio 2017 38

Google Foto è una piattaforma di successo che ha già raggiunto 500 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e 1.2 miliardi di scatti aggiunti ogni 24 ore. L'ottima risposta è dovuta all'estrema flessibilità offerta, con la possibilità di caricare scatti in alta definizione senza limiti (sincronizzazione mobile) e le tante funzioni aggiunte di continuo.

La piattaforma è in continuo evoluzione e quest'oggi aggiunge alcune novità interessanti: la prima è 'Suggested Sharing', grazie al riconoscimento del volto e dei nostri contatti, Foto potrà suggerirci di condividere certe immagini direttamente alle persone interessate e presenti in quegli scatti.

La seconda novità sono le 'Shared Libraries', che segue il medesimo percorso appena descritto, solo che si applica a intere cartelle e insieme di foto. Ad esempio, dopo una gita o una giornata con i nostri amici e parenti, potremo selezionare tutte le foto e condividerle rapidamente sfruttando questa funzionalità.


L'ultima novità si chiama 'Photo Books' e fa esattamente quello che si intuisce dal nome, facilità ovvero la stampa delle immagini che si trovano nella nostra galleria digitale. Direttamente dall'applicazione e con l'aiuto del AI (Intelligenza Artificiale), che sceglierà per noi le 40 migliori foto e le proporrà per la stampa. Sono previste al momento due formati, un album da 9,99$ con copertina morbida e uno con copertina rigida da 19,99$, non si hanno informazioni per i mercati internazionali.

Infine arriva l'annuncio di Lens all'interno di Foto, potremo così gestire in maniera ancora più naturale e rapida la nostra libreria di foto digitali. Potremo, ad esempio, guardare un screenshot con un numero telefonico, e per chiamarlo basterà un semplice tap.


Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 479 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
RobyMax1

Condivido pienamente :)

ComicBit

Esatto, la cosa preoccupante sono i ragazzini che sulle storie di instagram documentano ogni istante della loro vita, rendendoti possibile in un mesetto di sapere dove abitano, quanti componenti ha la sua famiglia ecc.

Adriano

lo so però almeno la voglio vendere a chi è più onesto e concreto nei modi. la google sarebbe capace di proporti il monitoraggio mentre sc0pi facendolo sembrare una burla tra amici che si danno le pacche sulle spalle

qandrav

quando mai ho parlato di dramma? trovo solo inutile quando i servizi/siti fanno cose non richieste e "suggeriscono" nemmeno fossimo dei neonati..

Tizio Caio

invece a me no.. non ho tempo da perdere per fare queste cose, se il collage che ha fatto mi piace lo salvo altrimenti lo butto via.. di sicuro non ne faccio un dramma (visto che si possono anche rimuovere i suggerimenti)

specialdo

secondo voi meglio google foto o amazon photo con cloud illimitato per utenti prime?

specialdo

no, le foto rubate erano nel cloud!

Diego Aldarese

Ma poi anche se ci fosse un tizio che le guarda una a una (non è così) cosa cambierebbe? Le foto segrete e robe così non le metti. Poi tutti i casi usciti sui giornali di foto rubate erano tutte state messe sui social.

Manuel Saibene

approvo....poi magari siete i primi a mettere foto su Facebook o Instagram...dove quasi tutti ci possono fare quello che vogliono

Simone Gliori

Ma chi si lamenta per la poca privacy lo vuole capire che a Google, delle sue foto, non se ne fa niente?

ComicBit

Ma questo qualcuno chi sarebbe? Tu pensi davvero che Google ha il permesso di accedere alle foto di tutti semplicemente perché stanno sui loro server, informati.

qandrav

oh ti ringrazio, hai compreso esattamente il mio fastidio!

"A me già dà fastidio che foto ti suggerisca i collage autogenerati... "
Concordo, e DI NUOVO mi viene da dire: se voglio un collage ME LO FACCIO DA SOLO

Giuliano81

Continuo a non capire come fare a mettere i propri ricordi nelle mani di qualcuno soltanto se è facile. Poi ci si lamenta che le foto vengono rubate.

ErCipolla

Per tutti quelli che si lamentano di "perdita di privacy"... ma cosa credete che facciano questi algoritmi? Sono algoritmi generici e automatici che operano PURAMENTE a livello di somiglianza visiva, nient'altro.

Riconoscono dalla foto contatto chi è chi e vi generano il suggerimento di condividere col diretto interessato... ma non sono certo coscienti ne interessati a chi sia effettivamente questo individuo o che rapporto abbiate con lui/lei.

Se ci pensate, è poco più di una versione fotografica dell'autocompletamento quando digitate il nome di un contatto...

ErCipolla

Purtroppo il pubblico a cui sono rivolte le app, oggi, sono i bbk selfisti minorenni... che sono troppo cerebrolesi per condividere le foto da soli, gli serve l'assistente.

pack.

app incredibile.

Simone Dalmonte

veramente ben fatta e trovo la ricerca per parole chiave una vera feature killer. Lens nn pare da meno

dario

trovo sempre molto divertenti i proclami di successo per app che si trovano preinstallate in più smartphone di quelli dove sono usate...
detto questo, apprezzo gfoto, soprattutto per il cloud illimitato, ma anche per altro.

Minestra Riscaldapple

Smart in questo caso è un acronimo, relativo ai dati personali

Stavolta Mi ARraffo Tutto!

Andrej Peribar

è decisamente sintomatico su chi è il prodotto, in effetti :|

Andrej Peribar

secondo me

solo chi non ha nulla da mostrare, ci tiene a mostrare che ha qualcosa da mostrare

qandrav

Uso gfoto da sempre e l'ho fatta installare (ed usare) a decine di persone, trovo sia l'app migliore di google, ma....

" Foto potrà suggerirci di condividere certe immagini direttamente alle persone interessate e presenti in quegli scatti."

CHE DUE CO******** sta mania dei suggerimenti, ormai ogni sito/servizio/IA/assistente vocale vuole "suggerire" qualcosa

gfoto va già benissimo così, che spostino gli ingegneri a sistemare i milioni di vuln che ancora ci sono nel mediaserver

Ciorius

Sono un anno e mezzo che mando feedback e ho aperto anche 2/3 discussioni su Google forum e niente

Matt Ds

solo chi non ha niente da nascondere ci tiene a nascondere che non ha niente da nascondere

RobyMax1

La privacy? Se questa è la tua preoccupazione dovresti rinunciare anche al tuo spazzolino.
Purtroppo è così :(

mic-chrome

Prova a mandare un feedback dall'applicazione.

Re Deckars

Mandagli qualche feedback

Ciorius

perchè devo modificare le date delle foto che hanno già la data corretta, solo perchè google decide di shiftare le date in base ai fusi orari?

Mako

te le propone, poi fai te

Adriano

Mai e poi mai mi avrete fino a questo punto e così spudoratamente. Starò diventando vecchio, sarà che sto restando indietro, ma mi limiterò ad usare almeno chi mi da una parvenza di rispetto in più per la mia provacy

Mako

e non lo usare

Will737NG

Sempre più inquietante, toni di festa per ogni pezzo di privacy che se va a donnine.

mic-chrome

Puoi modificarla manualmente la data e l'ora.

mic-chrome

Una delle App migliori di google e del playstore a mio parere.

Simone

Bene bene, sanno proprio tutto XD

YiCheng

Beh, sempre meglio di niente. Sicuramente l'intelligenza artificiale non fa progressi mostruosi e deve sviluppare le sue abilità partendo da piccoli dettagli.

Ciorius

E ancora hanno il problema che le foto caricate tramite web e scattate dalla macchinetta fotografica hanno la data sbagliata (se caricate da un fuso orario differente)

nicola

Ci voleva proprio l'AI che sceglie per noi le foto da stampare......ma dove cacchio stiamo andando ??? "con l'aiuto del AI (Intelligenza Artificiale), che sceglierà per noi le 40 migliori foto e le proporrà per la stampa"

Recensione Sony Xperia XA1: equilibrato in tutto meno che nel prezzo

Xiaomi Mi 6 vs OnePlus 3T: generazioni diverse, prestazioni molto simili | Video

Google I/O 2017: tutto quello che vi siete persi | Video

Recensione Xiaomi Mi 6: un potente Snapdragon 835 e 6GB di memoria RAM