Google Duo v11.0, arriva la modalità picture-in-picture su Android O

12 Maggio 2017 2

Google ha avviato la distribuzione graduale di un nuovo aggiornamento per la propria app Duo che, con la versione 11.0, introduce una nuova ed interessante funzionalità per i dispositivi con a bordo la Developer Preview di Android O: la modalità Picture - in - Picture.

Come è possibile vedere dalle immagini, grazie alla nuova modalità è possibile utilizzare il proprio smartphone per compiere qualsiasi azioni anche durante una videochiamata. Tutta l'interfaccia, infatti, viene ridotta ad una una piccola finestra (non fissa) in un angolo dello schermo che ci consentirà di continuare la chiamata utilizzando, ad esempio, Google Chrome per effettuare delle ricerche web.


Sebbene nelle impostazioni dell'app la modalità Picture-in-Picture sia attiva di default, per abilitarla durante una videochiamata saremo costretti, per il momento, ad utilizzare i keycodes di Android O (Attivare il System UI Tuner - Setting - System UI Tuner - Navigation Bar).

Con la primissima versione della Developer Preview di Android O, inoltre, l'app è protagonista di alcune chiusure forzate di troppo che, si spera, verranno risolte con il rilascio della nuova DP previsto per metà maggio. Secondo un teardown effettuato dai colleghi di Android Police, infine, Google sarebbe anche a lavoro su un registro chiamate per Duo.

Al contrario di quanto si possa immaginare però, tale registro non sarà una funzionalità in-app. Ogni chiamata effettuata, ricevuta o persa, verrà infatti memorizzata direttamente sul registro chiamate di sistema.

Google Duo v11.0 è già disponibile per il download sul Play Store e APKMirror.com.

Lo Smartphone Samsung più desiderato? Samsung Galaxy S7 Edge, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 479 euro.

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Minestra Riscaldapple

Android O sui nostri telefoni nel 2031.

E' ora di cambiare.

Ottobre 2017:
PIXEL INTEGER
-disponibile in Europa, Asia, Stati Uniti al day one
-450$ - 550€
-snapdragon 835, 4gb ram.
-schermo 5,8 pollici, cornici ridotte
-fingerprint reader posteriore centrale
-dedicato a power users, chi col telefono lavora e deve ottenere risultati
-batteria da 3800mah, carica wireless

PIXEL FLOATING POINT
-disponibile in Europa, Asia, Stati Uniti al day one
-350$ / 450€
-snapdragon 660, 4gb ram
-schermo 5.3 pollici, cornici ridotte
-fingerprint reader posteriore centrale
-dedicato a bimbiminchia, soft users, chi col telefono cazzeggia e telefona
-batteria da 3000mah, carica wireless

KeePeeR

non aspettiamo altro XD

Recensione Sony Xperia XA1: equilibrato in tutto meno che nel prezzo

Xiaomi Mi 6 vs OnePlus 3T: generazioni diverse, prestazioni molto simili | Video

Google I/O 2017: tutto quello che vi siete persi | Video

Recensione Xiaomi Mi 6: un potente Snapdragon 835 e 6GB di memoria RAM