Android O, Google illustra tutte le novità per gli sviluppatori | Video

29 Marzo 2017 42

Android O è ormai tra noi, sotto forma della prima Developer Preview, da un paio di settimane ormai, ed è tempo che anche gli sviluppatori inizino a scaldare i motori per sfruttare tutte le novità in arrivo. Per facilitare loro le cose, Google ha pubblicato un video che illustra tutte le principali novità ad essi dedicate. Un riassunto interessante condensato in appena sei minuti, che ha il pregio di spiegare più nel dettaglio tutte le novità relative alla gestione di multitasking e servizi in background.

Interessante, per esempio, scoprire che le app rimarranno in esecuzione per pochi istanti dopo che finiscono in background; le app più vecchie, per Nougat e precedenti, potranno aggiornare la posizione GPS solo qualche volta ogni ora, e non potranno più invocare wakelock quando saranno in cache.

Naturalmente è un video tecnico approfondito; per chi è solo curioso di scoprire le ultime novità lato utente finale, potrebbe fare più comodo la nostra video anteprima:

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

42

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
firefox82

Si ma il problema è il rilevamento degli eventi fatti dai plugin. Sinceramente dalla documentazione non si capisce se il momento spostamento dell'app in whitelist è dovuto a tutti gli intent o no, si parla di SMS/MMS boh. Poi non si capisce quanto dura questo momentaneo spostamento.

ErCipolla

Non conosco l'architettura di tasker, ma da come funziona posso immaginarne l'architettura.

Se l'architettura è ben progettata, non ha senso che ogni plugin tiri su un servizio dedicato, l'overhead è eccessivo. Ha molto più senso un'architettura in cui i plugin sono invocati dal servizio foreground di tasker per svolgere i loro compiti.

Io penso che sia già così, ma ripeto: non conosco bene tasker. Se non funziona già così... dovrebbe farlo.

Desmond Hume

efficacissimo guarda... con app che si chiudono a caso.

Desmond Hume

tanto il 90% dei possessori di android lo vedranno tra 2 anni, quando cambieranno telefono :D

firefox82

Tanto per fare un esempio concreto (ma ne posso fare mille), io uso Tasker e insieme a Tasker ho installati almeno 12 plugin. Tutti questi plugin "lavorano" in background. Solo Tasker è in foreground. Con la nuova gestione, tutti i plugin dovrebbero rimanere in primo piano per poter svolgere le loro funzionalità.

optimus81

Quello lo lasciano per il 2020 ;-)

Krait

Bene così, ma in questo caso ha poco senso paragonarlo al multitasking di iOS, al contrario, la differenza di gestione dei processi in background diventa ancora più marcata tra i due sistemi, dove Android mantiene comunque tutti i vantaggi del caso, e collateralmente elimina i drain causati dai wakelock spontanei

ErCipolla

Tipo?

Cioè, fammi un esempio di uno scenario d'uso... quali decine di operazioni "silenti" hai in background che necessiterebbero di uso continuativo? A me vengono in mente i media player, che è normale abbiano una notifica, ma non molto altro.

ErCipolla

No, piano... tutto ciò che risponde a broadcast specifici, fa piccole operazioni periodiche o usa le notifiche push (vedi la messaggistica, email, ecc.) continua a funzionare.

Quello che non puoi più fare è operazioni lunghe continuative in background senza mostrare una notifica.
Es: per l'upload in background delle foto probabile che verrà mostrata una notifica "sincronizzazione in corso" o roba del genere. Ma non la vedo così tragica come cosa.

firefox82

Magari avessero copiato! Almeno ci sarebbe stato un permesso ad-hoc gestibile dall'utente

Topax

Grazie, gentilissimo!

firefox82

Sono fatti, non supposizioni. Se trovi il bottone per disabilitare queste ottimizzazioni in background (e non sto parlando delle ottimizzazioni batteria che sono ahimè un altra cosa) facci sapere. Mi dispiace dirtelo ma è tutto scritto nella documentazione non è che mi sto inventando niente.

cip93

E ma guarda Android gira su pochi dispositivi e nessuno aspetta Android o

optimus81

In pratica si sono resi conto di come dovrebbe essere uno smartphone in termini di ottimizzazione software e riconoscono di aver sbagliato tutto fino ad ora e che iOS che da sempre funziona con questi principi è il paradigma da cui attingere per rimediare.

ZampTom

Hai ragione, è solo installato su qualche centinaio di milioni di pc, nonché preinstallato in quasi la totalità dei dispositivi venduti

Mako

doze non doveva limitare i consumi in generale, ma quando non si utilizzava il telefono per lunghi periodi

c1p8HD

Questa ancora è solo una preview e non fa parte del ramo beta, è per quello che ti dice di installare la 7.1.2... rimuovi l'iscrizione alla beta fino alla prossima dp e così smette di proportela :)

Gabriel #JeSuisPatatoso

lol

Gabriel #JeSuisPatatoso

tutte le rom orientali hanno una cosa simile, per questo non capisco che preferisce un Android stock ad una MIUI che ha nmila funzionalità, anche cose del genere.

cip93

w10 sicuramente non ha lo stesso hype e share di Android o ios per esempio

Mattia Righetti

Mi dispiace dirtelo ma non sarà così, è un pò pressapochista come pensiero il tuo...

firefox82

Sarebbe tutto fantastico se non fosse per due piccoli dettagli: a differenza di iOS non c'è un nutrono o permesso per escludere o includere l'app da queste fantastiche ottimizzazioni. Inoltre le app con target sdk 25 continueranno a funzionare come prima ad eccezione del discorso posizione, il risultato è che quelle poche app che si adeguano vi intaseranno di notifiche persistenti l'area di notifica, la maggior parte lascerà il target a 25 e tanti saluti.

firefox82

Quando comincerai ad avere 10 notifiche persistenti cambierai idea

virtual

Ricordiamo però che anche Doze doveva limitare i consumi e invece...

club

che poi tra l'altro non è nemmeno una majior release ma aggiunge càcchette qua e la ...

manu1234

si ma nonostante questo android adesso tiene le app meno di windows mobile ahahah, una volta era l'opposto

steek

Cioè raga'....avete un po' stancato con il mettere in evidenza questo articolo. Sarà la 24ma volta nel giro di 2 giorni. Basta...nel contempo l'articolo del rilascio di CU di w10 l'avete fatto scendere in fondo. Come siete...com'è che si dice???? Imparziali....no..mi sto sbagliando con il termine.

Mi é venuto in mente persino il tempo! WP8.0 dava esattamente 12 secondi per farti salvare i dati, quando il sistema ti chiudeva l'app.

Ma comunque anche Android usa questo sistema non essendo multitasking... Secondo me ha scritto una cavolata, tanto per cambiare

Topax

A quelli che hanni installato la dev: anche a voi compare la notifica dell'aggiornamento alla 7.1.2? Perché a me continua a comparire, evidentemente devono ancora fare partire l'ota...

FuckingIdUser

Il punto è che Google non limita gli sviluppatori perchè tutte quelle info sono costantemente tracciate dai Play Services ERGO sarebbe sufficiente prenderle da là piuttosto che mandare in pappa lo smartphone. E ci credo che poi servono batterie stellari e ram a non finire.

FuckingIdUser

Se non sbaglio un'app che si appoggia "pesantemente" ai Play Services è Telegram, che lo fa da una vita, ed è sempre stata apprezzatissima per il basso consumo di ram e per non perdere mai una notifica.
Pensa un pò se FB usasse i PS: in un lampo finirebbero gli incubi di miliardi, letteralmente, di persone.

franky29

e dare la possibilità comunque di selezionare e vedere quali app usino poi le istante del ps

manu1234

Esatto. Anche se in realtà solo da w10m è molto efficace senza praticamente ricaricamenti

Fabiola De Sena

Hai colto perfettamente il senso!

Prima di scrivere multitasking, dovresti però anche capire cosa significa. Faresti meno la figura di chi scrive senza sapere di cosa stia parlando

In pratica quello che fa windows mobile dal 1' giorno di vita?

Gabriel #JeSuisPatatoso

stanno pescando a piene mani da iOS, rischiando di rovinare ciò che rende Android superiore agli altri. Comodo in fatto di ottimizzazione delle risorse, ma limitante.

FuckingIdUser

Bravi, le app che vogliono tutte quelli info inizino ad appoggiarsi ai play services: non ha senso avere mille istanze per la stessa cosa quando di default ne abbiamo uno attivo.
Qualcuno mi corregga se ho frainteso la natura dei play services.

Krait

relativamente: molte app è comodo se comunque continuano a funzionare in background

mi vengono in mente i servizi cloud, che su iOS per esempio non effettuano l'upload fino a che non vengono avviate, o anche i servizi di messaggistica, che non permettono proprio di mandare messaggi in assenza di rete dati, mentre su Android il messaggio viene lasciato in stand-by finchè non viene recuperata la connessione

insomma, non vorrei ritrovarmi con uno pseudo-multitasking come quello di iOS, lo riterrei un bel passo indietro

ErCipolla

Aumentano i limiti per l'esecuzione in background, e un "freeze" delle app che non sono più in primo piano, più simile ad iOS.

Direi cosa buona, e se proprio serve che un'app resti attiva e in esecuzione in background i ForegroundService continuano a funzionare, quindi no problem per media players, navigatori, ecc. Solo le app che stanno attive ma "invisibili" in bacground vengono limitate, che ci sta.

Batman

beh, gia il fatto di limitare e chiudere le app in background e ridurre/eliminare gli aggiorniamenti della posizione gps e ai wakelock mi sembra una grande novità. perchè si tradurrà in batterie piu durature! e non mi sembra poco. l'ottimizzazione del sistema ormai è ciò a cui si deve puntare.

Deddy

Per adesso non mi sembrsa molto interessante... vedremo
Comunque adesso sono tutti a commentare negli articoli dell'S8 ;)

Recensione General Mobile GM 6: ha Android One ma...

Recensione BlackBerry KeyOne: produttività, sicurezza e tastiera fisica

Recensione Zenfone AR: Tango phone e top di gamma da 899€

Recensione Motorola Moto Z2 Play, sottile, ottima autonomia e MOTO MODS