La Rubrica dei Lettori | Coolpad Cool Changer 1C: il RE dei low cost | Recensione

12 Marzo 2017 174

Torniamo oggi con l’appuntamento della Rubrica dei Lettori è una sezione del blog che permette a tutti gli utenti di porre i propri dubbi, quesiti, prove, test e pensieri ai fan del mondo Mobile. Oggi l'affezionatissimo Mister chuck revenge ci propone una lunga puntuale analisi sul Coolpad Cool Changer 1C, uno smartphone che viene definito come il RE dei low cost.

Cosa ne penso del re dei low cost!

Senza dubbio è stata un’annata difficile per il marchio LeEco, soprattutto dal punto di vista finanziario, ma, la bontà dei suoi prodotti rimane notevole. Molti si staranno domandando chi sia questo brand dal nome goffo: ebbene, si tratta di un broadcast cinese che un giorno ha pensato bene di mettere ovunque “le mani in pasta”, dalle auto elettriche alla produzione di smartphone, questi ultimi direttamente pensati per integrare nonché estendere l’attività primaria originaria.

Incoraggiata da risultati apprezzabili, ha tentato ciò che nessun brand cinese aveva osato prima, ovvero estendersi in altri continenti, bruciando preziosi capitali che l’hanno portata a un lieve ridimensionamento.

Fatto un doveroso sunto del brand, vi voglio raccontare la mia esperienza col Coolpad Cool Changer 1C nato con la partnership con Coolpad, azienda peraltro acquisita dalla stessa LeEco.

Caratteristiche tecniche:
  • Dimensioni: 74.8 x 152 x 8.2 mm
  • Peso: 172 g
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 652 MSM8976
  • Processore: 4x 1.8 GHz ARM Cortex-A72, 4x 1.4 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 8
  • Processore grafico: Qualcomm Adreno 510, 550 MHz
  • Memoria RAM: 3 GB, 933 MHz
  • Memoria interna: 32 GB
  • Display: 5.5 pollici, IPS, 1080 x 1920 pixel
  • Batteria: 4060 mAh
  • Sitema operativo: Android 6.0 Marshmallow
  • Fotocamera: 4160 x 3120 pixel, 3840 x 2160 pixel, 30 fps
  • Scheda SIM: Nano-SIM
  • Wi-Fi: a, b, g, n, n 5GHz, ac, Dual band, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, Wi-Fi Display
  • USB: 2.0, USB Type-C
  • Bluetooth: 4.1
  • Navigazione: GPS, A-GPS, GLONASS, BeiDou

Confezione:

Direi standard, all’interno troverete un caricabatterie rapido, graffetta per la nano sim e cavo usb type C. Oltre alla solita manualistica.

Materiali, Design ed Assemblaggio:

La prima sorpresa riguarda la qualità dei materiali e l’assemblaggio, la scocca infatti è in lega di magnesio, assemblata in modo ottimale senza vistose sbavature, bella alla vista e al tatto restituisce una gradevole sensazione premium. L’ergonomia è piuttosto buona grazie alla rastrematura ai lati della scocca e alle cornici laterali dalle linee decise e spigolose, il tutto consente una presa salda evitando che scivoli facilmente dalle mani.

Design del frontale gradevole ma un po’ anonimo, più originale il posteriore con la cam che si estende in verticale e il sensore di impronte a specchio.

Display:

Si tratta di un 5.5 pollici FHD ips dalla buonissima qualità, i neri non sono profondi e tendono lievemente al grigio, i colori sono ben rappresentati cosi come l’angolo di visuale è molto buono. Ottima la visualizzazione all’esterno, dove si distingue per una elevata luminosità.

Gradevolissima sorpresa per quanto riguarda le conici nere interne al display, ci sono, ma piuttosto sottili (simili a quelle di htc 10) a differenza dei LeEco precedenti. Mi piace! Presente led di notifica rgb, i tasti sulla scocca sono retro illuminati e vibrano.

Prestazioni:

Senza compromessi, equipaggiato con un potente Qualcomm Snapdragon 652, 3 B di ram e 32GB di storage.

Nonostante il processo produttivo non sia dei più recenti, ho rilevato un’ottima efficienza in quasi tutti gli smart che ho provato, e anche questo cool 1c non fa eccezione, scalda poco e nulla anche in operazioni multiple complesse senza incidere mai pesantemente sull’ autonomia.

Il terminale è sempre molto veloce, e grazie alla GPU Adreno 510 anche i gamer più incalliti possono giocare a qualunque titolo con totale soddisfazione.

Fix gps semplicemente fulmineo, tenuta segnale esemplare.

Autonomia:

Oltre 4000 mah, display full HD e snap 652 sono una combinazione esaltante. Con uso medio si possono coprire 2 giorni con circa 7 ore di display acceso, riuscirà a gestire tranquillamente una giornata molto stressante fino a sera con riproduzione musicale, web browsing, tanti messaggi tramite le App IM e gaming. Promossa senza alcun riserva.

Foto e video:

Cominciamo parlando della camera posteriore, una 13 mpx Sony imx258. Si è proprio il sensore presente sul nuovo G6, in quel caso x 2 però. Ha un sw di gestione abbastanza completo, prevede una modalità pro per chi desidera regolare finemente i parametri. In automatico regala buoni scatti ricchi di dettaglio e una messa a fuoco abbastanza rapida, mantenendo toni e colori fedeli alla realtà, buon livello anche con poca luce in ambienti interni cosi come le macro. Gradevole anche la modalità slr, in sostanza tramite sw permette di avere un effetto bokeh. Flash abbastanza potente, senza effetto “zombie”.

Manca lo stabilizzatore ottico.

Camera anteriore da 8 mpx discreta, va benissimo per esigenze social o per videochiamate. Per quanto concerne i video, meglio del previsto, qualità discreta e stabilizzati decentemente, ho visto smartphone da 600 euro fare peggio, intendiamoci non sono da top gamma ma la qualità non vi deluderà.

Audio:

Speaker posizionato nella cornice inferiore, ha un suono di buona qualità, non gracchia e oltre a qualche basso percepibile non impasta eccessivamente i medi. In capsula ha toni caldi e abbastanza fedeli rispetto alla voce del nostro interlocutore, piuttosto piacevole, mentre in cuffia mi ha stupito positivamente con un buon range dinamico. Presente il jack da 3.5.

  • Reparto telefonico:

Manca la banda 800 nonostante quasi tutti i LeEco ne siano dotati. Peccato si, ma segnalo un’ottima ricezione, inoltre non ho mai avuto problemi di nessun tipo nello switch delle celle, in movimento avviene sempre molto rapido.

Software:


Eui 5.8.018s stabile basata su android 6.0.1 con patch di febbraio. Nonostante l’ interfaccia LeEco sia ogni giorno più internazionale, con lingua italiana e riduzione di app cinesi, in questo caso la rom è in inglese, per cui dovrete installare la lingua italiana con morelocale2. Play store e gapps facilmente installabili tramite google installer.

Le notifiche arrivano in modo puntuale, basterà attivare i relativi permessi, presenti i temi e dual app, questo sw si caratterizza per un’ampia personalizzazione pur senza eccedere in banalità, tutto si integra molto bene col potente hw regalando un’ottima esperienza utente.

Conclusioni :

Tra i tanti low cost provati, questo è quanto più mi ha appagato. Costruito davvero bene, display molto buono FHD, fotocamera che mi è piaciuta, soc potente, autonomia eccellente, tasti sulla scocca che vibrano e sono retro illuminati e type C non affatto scontata in questa fascia.

Soprattutto va molto bene, sempre velocissimo e reattivo con ram gestita egregiamente, il tutto con autonomia fantastica. Cosa non mi è piaciuto? La mancanza della banda 800 e il sw ancora in inglese, con qualche app cinese di troppo. Ma nel complesso lo promuovo col massimo dei voti, dando fiducia a LeEco e attendendo l’agognato agg sw che supporti per bene l’italiano.

Non possiamo che ringraziare Mister C. del contributo.

Il best seller rinnovato in chiave 2016? Motorola Moto G4, compralo al miglior prezzo da Amazon a 166 euro.

174

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
IdontCare

In base a fotocamera, cool1 o mi5?

Luca

ot..... non pensi di provare il LeEco cool challenger S1?

Luca

no..non ci credo 8 ore...io ho sostituito il le max2 con il cool1 dual proprio per l autonomia....

Valerio Vitello

Molto simile sia come prezzo che caratteristiche al redmi 4 pro. È davvero migliore di quest'ultimo? Grazie Mister per la bella recensione! (Cesso compreso XD)

dario

non so cosa tu intenda per know how, io intendo l'insieme degli strumenti, teorici e materiali, per realizzare qualcosa, e non include in sé l'invenzione della cosa, tant'è che il know how è un qualcosa che si può tranquillamente acquisire da terzi (solitamente pagandolo).
comunque, l'articolo che ti ho citato fornisce dati che, su ricerca e innovazione, dicono tutt'altro rispetto a quanto da te ipotizzato su spesa e risultati ottenuti nell'ultimo decennio.

Max

L'unica scienza dove sono avanti è il retro engineering... Immagino tu sappia cosa sia. Non hanno know how, hanno gli strumenti e la capacità di copiare la tecnologia (intesa come progetto e disegno).

Max

Anche sui materiali alcuni modelli sono ben fatti

Guido Carenza

Ma ZuK Z2? NO?

Pistacchio

Ognuno a casa propria fa quello che vuole, ci mancherebbe

floc

i prezzi dei "soliti marchi noti" sono molto meno pompati di quello che si pensa, solo che fa comodo pensare al complottismo piuttosto che alle vere ragioni del costo di un device.

red wolf

è in gran parte come dici tu...ma non tutto. Ti ricordo che tutti i brand di telefonia decentrano la loro produzione in cina ma poi i prezzi, da noi negli store fisici, sono parecchio pompati sui soliti marchi noti (lg, samsung, apple, sony) con hardwere che spesso fa storcere il naso (dei mtk p10 a 300????). La stessa huawei avrà anche alzato il tiro sui top, ma nella fascia medio\bassa da ancora un rapporto prezzo\prestazioni notevole. Il discorso è semplice: non devono alzare il prezzo i marchi cinesi, devono abbassarlo i marchi globali a prescindere dalle infrastrutture che tengono in piedi per riparazioni, garanzia e quant'altro. Poi ci sarebbe da fare un discorso sulla garanzia ma staremmo qui fino a notte senza concludere...

floc

la cina è avanti in molti comparti industriali come conseguenza di ciò che scrivi, se sei di fronte a una deregulation TOTALE è chiaro che puoi muoverti in maniera più agile e veloce, ma cresci anche in maniera disorganizzata e con un vantaggio concorrenziale inaudito rispetto alla concorrenza.
Ricordo che nei primi anni dell'industrializzazione cinese girava la battuta "Come fermiamo la cina?" "Esportiamogli i sindacati!". Ecco, non è così tanto una battuta.
Sindacati a parte, se sottostassero alle normative internazionali sulle proprietà intellettuali 3/4 dei produttori cinesi tanto amati su questo blog non esisterebbe nemmeno, e l'altro 1/4 avrebbe prezzi di pochissimo inferiori ai marchi internazionali più conosciuti, e vale così per tutto ciò che viene dalla cina, ed è anche il motivo per il quale molti produttori non hanno interesse a portare direttamente in europa o usa la propria catena di distribuzione, non a caso chi è sbarcato propriamente qui da noi (esempio nel settore telefonia, Huawei) alla fine ha allineato i prezzi a quelli locali tra oneri e balzelli di vario tipo che prima non pagavano.
Quindi i cinesi non sono certo meglio di noi, semplicemente essendo arrivati ieri non hanno niente che li tenga a freno e (giustamente dal loro punto di vista) ci marciano.
Sta a noi riguadagnare competitività ma anche fargli capire che se vogliono giocare in casa nostra le regole devono essere le stesse per tutti.
Chi guarda al proprio orticello contento di comprarsi un LeEco a 100 euro non guarda più in là del suo naso e meriterebbe di finire in mezzo a una strada per colpa della concorrenza sleale cinese.

Danny #

So soddisfazioni...

Desmond Hume

Può darsi tu abbia ragione ma lo facevamo quasi tutti i giorni. La libido ce l'ho un po' con tutte è questo il problema :D

smartwatch_ita

Ma come "Gradevole anche la modalità slr, in sostanza tramite sw permette di avere un effetto bokeh"??
Posteriormente ha due fotocamere appunto per gestire le profondità di campo differenti, ma non ne hai fatto menzione!
Per il resto confermo tutto, lo posseggo da un mese circa. E' assolutamente un best buy, lo uso tantissimo come navigatore e le prestazioni del GPS sono fenomenali. Grande acquisto.

Desmond Hume

:D la cosa ti turba amico?

FuckingIdUser

Domanda: se si installa una rom custom si perde tanto in termini di prestazioni fotografiche?

FuckingIdUser

Scrivilo così rimane per i posteri e per tutti quelli che cercano una soluzione a questo problema.

o u

Grande Mister Chuck!!!

Ottima rece... non prendo in considerazione questo device solo perchè la EUI mi ha un po stancato...

red wolf

beh sono telefoni che semplicemente rompono il cu*o a qualsiasi altro telefono nella fascia di prezzo (europea) dai 150 ai 200 e anche in quella cinese...ma nn hai garanzia, nn hai assistenza, nn vedi pubblicità da nessuna parte del tuo marchio e quando lo fai vedere a qualcuno che nn ne sa niente di telefonia, ti guarda e ti dice "ma cos'è quel pataccone cinese li?" . ...poi il bello è smerdarlo per direttissima, cambiando canale alla tv del locale con due semplici passaggi, o facendogli vedere che le foto sono belle meglio del suo ifogn SE o la velocità del sistema...ma nn ti darà mai ragione perchè ha speso 600 carte e sa, nel profondo, che poteva avere di più spendendo un quarto e un po' gli rosica, ma si consola sapendo di essere in folta compagnia...

red wolf

la cina è avanti a noi su tantissimi comparti industriali. E' indietro per tutela del lavoratore e metodi di abbattimento dello smog...tant'è vero che mandarono da noi il ministro di non so cosa, per delle commesse italiane di aziende specializzate in questo ambito.

piervittorio

Quel livello di intimità fa perdere la libido.
Normale che poi le pulsioni erotiche ti abbiano portato altrove...

vincenzo francesco

Quindi le due griglie in basso in realtà sono un altoparlante ed un microfono?

Repox Ray

Considerando tutti modelli che hai avuto, più che dei "buono", "più che discreto" ecc. - soprattutto per i video e le foto in serale/poca luce di cui non ci sono esempi - potevi dare dei termini di riferimento es. con terminali qui recensiti, tipo "per le foto siamo al livello di g5, ecc"

floc

tant'è vero che l'hw ormai gli viene benissimo (un po' meno scelta di materiale e assemblaggi), il sw.... Lasciamo perdere, al di là degli spyware che ci infilano dentro.

floc

a parte l'italiano stentato in cui ti esprimi, stai scrivendo una vaccata. Il sensore è lo stesso, ne esiste solo uno con quella sigla. Ciò che cambia può essere l'ottica o la distanza focale ovviamente.

floc

robe
da
pazzi
.
Scrivete di cose che non sapete cosa siano

Barabbas

si stiamo avanti giusto in prosciutti e formaggi

Giorgio Mastrota

Non mi batteranno mai...

Giorgio Mastrota

Il primo era #DaVinci?

Giorgio Mastrota

Verissimo, la m0d3r4z10n3 è diventata veramente indecente... Ho scritto arch1tettura e mi hanno cancellato il commento...

Mister chuck revenge

Devi flashare la rom indiana per averla :)

Manuelicata

Anche per me non fanno differenza :D

Roxer

No no vai tranquillo

Pistacchio

Sul LeEco pro 3 c'è una gabola da fare, puoi settare tutto come ti pare ma con le notifiche ho sempre avuto problemi, nel senso che non tutte funzionavano.
Poi scoperto l'arcano non ho più avuto problemi.
In pratica c'è da fare una stringa al menu telefono e disabilitare una voce, il cosiddetto uovo di Colombo.
Se vuoi ti dico come fare

Roxer

Ni
No perché secondo me la MIUI è ancora un bel po' avanti
Si invece perché come costruzione e hardware ci siamo

Poi son gusti ma l'interfaccia di leeco non mi piace proprio e con il le pro 3 avevo problemi di notifiche (nonostante avessi settato tutti i permessi e bloccato le app), per questo sono passato alla cyanogenmod :)

Antonio D'Agostino

Chiacchiere...

Pistacchio

Cosa ?

Pistacchio

A me sembra già ora un'ottima alternativa a Xiaomi e compagnia bella

Roxer

Leeco ha ancora un bel po' da lavorare sul software (però per il resto il rapporto qualità prezzo è ottimo).
Ma se migliorerà con il tempo sarà davvero un'ottima alternativa a Xiaomi!
Incrociamo le dita :D

mdma

Alla faccia della fratellanza tra le due.. si volevano bene immagino!

ciro

Informatevi poi ne parliamo.

dario

non parlo di creatività, parlo di potenza industriale, strumenti per produrre, cose prodotte. non hanno il know-how è assurdo affermarlo, ce l'hanno e da moltissimo tempo ormai, altrimenti produrrebbero in industrie di occidentali prodotti ordinati da occidentali, mentre industrie cinesi al 100% ce ne sono quante ne vuoi (e molte di più). che copiano... certo, lo fanno indiscutibilmente. con molte eccezioni eccellenti.

GianlucaA

Perche ti permette di valutare i bordi neri attorno allo schermo. Personalmente a me non fregano troppo ma per gran parte dei lettori qua son il metro di giudizio per prendere o scartare un telefono quindi gli darei importanza in una recensione

Antonio D'Agostino

Il G6 ha lo stesso sensore del telefono provato da chuck. Ti sbagli.

RiccardoII

Comunque ti ha insultato hahaah
Non ringraziarlo! Non se lo merita hahaha

Max

Nel high tech hanno la manodopera ma non il know how..... I cinesi copiano, e non è un semplice modo di dire. Loro non sono in grado di progettare nulla di valido, ma sono bravi a riprodurre, con piccole variazioni, quello che altri disegnano. Questo vale in ogni campo, che sia moda, militare, high tech o automobilistico

ifluffy

Peccato. La penultima frase poteva essere un bell'aforisma da tenersi a mente... Ma ciò che hai scritto dopo gli fa perdere di significato.

Antonio72

Scusami ha la radio FM? Grazie

Manuelicata

Cosa c'è di male?

Honor 9, la nostra recensione | Video

HTC U11, la nostra recensione

Recensione OnePlus 5: lo smartphone Android più potente

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto