Nubia N1 Lite, versione meno potente dell'N1 con medesime dimensioni | Anteprima MWC 2017

28 Febbraio 2017 5

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dopo avervi mostrato i tanto attesi nuovi smartphone presentati da LG (G6), Huawei (P10 e P10 Plus), e Sony (Xperia XA1, XA1 Ultra, XZs e XZ PRemium), vi presentiamo N1 Lite, l'ultimo device di casa Nubia. A differenza di quanto si possa pensare, non si tratta di un prodotto con display e dimensioni inferiori rispetto all'attuale N1, ma semplicemente di una versione equipaggiata con un hardware meno potente ed economica.


Il dispositivo è caratterizzato da uno schermo con diagonale da 5.5 pollici e risoluzione HD, un processore MediaTek MT6737 con 2GB di RAM e 16GB di memoria interna espandibile tramite Micro SD, una batteria da 3.000 mAh e un sistema operativo basato ancora su Android 6.0 Marshmallow.


Possiede, inoltre, il supporto per due SIM, connettività LTE, un lettore per le impronte digitali posto nella parte posteriore ed un reparto fotografico composto da un sensore principale da 8MP con apertura f/2.0 e da uno anteriore da 5MP, entrambi con Flash LED.

Nubia N1 Lite sarà disponibile a partire da marzo anche in Italia ad un prezzo ancora non comunicato.

Qui sotto potete guardare la nostra anteprima registrata al MWC.

(aggiornamento del 29 giugno 2017, ore 09:15)

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Carburano

Meno potente di un p10 c'é solo un p10(Huawei)

Gark121

100€ a star larghi

Gef

130€ è il suo giusto prezzo.

Yuto Arrapato

Dai Nubia caxxo ancora mm.....

Chuck

"Padelle meno potenti ma sempre padelle, per chi non può rinunciare a cuocer le uova a fuoco lento.."

Honor 9, la nostra recensione | Video

HTC U11, la nostra recensione

Recensione OnePlus 5: lo smartphone Android più potente

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto