Nextbit Robin: la Recensione di HDblog.it

08 Marzo 2016 188

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Nextbit Robin appartiene a quell'insieme di smartphone che difficilmente vedrete in commercio, in mano a qualche vostro amico o in centri commerciali ma che piace molto alla community di appassionati e agli utenti attenti alle novità tecnologiche. Nato da un progetto Kickstarter, è arrivato in questi giorni nelle mani dei primissimi acquirenti. Ma cosa ha di speciale questo smartphone? Scopriamolo nella recensione completa.

 

Hardware, Materiali ed Ergonomia:

Nextbit Robin sicuramente si fa notare per la sua originalità. Oltre a colori unici nel panorama smartphone, troviamo una linea molto semplice, rettangolare e con cerchi che caratterizzano tutto il design. Le dimensioni non sono certo contenute e considerando che parliamo di un 5.2 pollici, abbiamo un ingombro non lontano da quello del Note 5. 

La causa è la cornice intorno al display e i bordi superiori e inferiori che alloggiano le casse stereo. Casse tonde come la fotocamera anteriore e i sensori di prossimità e luminosità. Tondo anche il flash Dual Led posteriore, la fotocamera principale e, per finire, i tasti del volume laterali. 

Design che dunque si fa notare, può piacere o meno ma che sicuramente ha qualcosa di unico.

  • Dimensioni: 72 x 149 x 7 mm
  • Peso: 150 g
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 808 MSM8992
  • CPU: 2x 1.8 GHz ARM Cortex-A57, 4x 1.44 GHz ARM Cortex-A53, Numero di core: 6
  • GPU: Qualcomm Adreno 418, 600 MHz
  • Memoria RAM: 3 GB, 933 MHz
  • Memoria interna: 32 GB
  • Display: 5.2 pollici IPS, 1080 x 1920 pixel
  • Batteria: 2680 mAh
  • Sitema operativo: Android 6.0
  • Fotocamera: 13MP
  • Scheda SIM: Nano-SIM
  • Wi-Fi: a, b, g, n, ac, Wi-Fi Hotspot, Wi-Fi Direct, NFC
  • USB: 2.0, USB Type-C
  • Bluetooth: 4.0
  • Navigazione: GPS, A-GPS
     

In mano, complice la dimensione e gli angoli pronunciati, l'ergonomia non è certamente ottima e l'impugnatura non risulta confortevole. Fortunatamente non scivola e la finitura delle plastiche della scocca è gradevole anche se la sensazione è che, nell'utilizzo prolungato, possa sporcarsi e diventare giallina. 

Bizzarre le scelte dei LED. Nella parte posteriore troviamo infatti una nuvoletta con 4 led che indicano l'upload dei dati nel Cloud. Purtroppo non mostrano quanto spazio abbiamo libero o occupato e si accendono solo in fase di caricamento dei dati ma, essendo nella parte posteriore, difficilmente li vedrete. Discorso analogo per il LED di notifica. Nexbit lo ha posizionato nella parte inferiore del telefono, vicino alla USB Type-C e dunque difficile da vedere se non di taglio. Considerando l'enorme spazio delle cornici, sfruttare un sistema di led frontali poteva essere più interessante e funzionale. Probabilmente il design ne avrebbe risentito in parte.

Display:



Robin ha un pannello IPS da 5.2 pollici Full HD. In linea generale parliamo di un buon display con un touch reattivo e senza reali difetti. È molto simile a quello del Nexus 5X e quindi non ha colori particolarmente accesi, la visibilità in esterna è solo sufficiente e si ha un certo effetto slavato dovuto anche alla scelta cromatica della UI personalizzata dall'azienda. 

È presente la possibilità di selezionare una taratura dinamica del display che ho preferito e che vedete nella recensione video. Per il resto angoli di visuale buoni e pannello che non delude sebbene sia considerabile un display medio. 

Parlando del lettore di impronte la posizione laterale non è sicuramente quella più comoda e ritengo l'utilizzo del lettore posteriore o anteriore più efficace. Detto questo comunque il sensore è buono e dopo aver registrato bene l'impronta la reattività e precisione è notevole. Peccato vada premuto ed essendo il tasto incassato non è sicuramente smart.

Batteria, Audio e Ricezione:


Nextbit Robin non mi ha convinto del tutto da questo punto di vista. Da un lato la batteria da 2680mAh, unita all'hardware presente, non mi ha dato sorprese. Essendo praticamente identico a G4 e Nexus 5X a livello HW, la batteria non delude ma non soddisfa. I valori sono in linea con i due prodotti citati solo che, avendo meno mAh la giornata non si chiude sempre, sopratutto con uso intenso. Se poi ci aggiungiamo l'utilizzo del Cloud anche senza Wi-Fi, ecco che una ricarica intorno alle 18 sarà necessaria molto spesso. 

Audio che devo dividere in due parti. Da un lato quello telefonico, potenzialmente con buon volume ma con una cassa auricolare che al massimo distorce e non riesce a soddisfare come qualità. Dall'altro le casse stereo frontali sono potenti, hanno un volume alto ma, anche qui, la qualità non è certamente quella degli ultimi HTC. Si apprezza comunque la scelta sopratutto in game e durante la riproduzione video.

Ricezione infine con luci ed ombre. In generale il telefono prende bene e con tutte le connettività ma il passaggio di cella è particolarmente lento o non avviene proprio. Ho provato in varie condizioni e il passaggio da HSPA a LTE ha presentato alcune difficoltà non viste sulla quasi totalità degli smartphone provati recentemente. Un peccato visto che non è possibile bloccare la rete sul solo 4G per verificarne l'efficacia.

Software:


L'immagine in apertura è emblematica e nonostante due reset completi fatti nei giorni di prova, è indubbio che ancora ci sia da lavorare. Nulla di problematico, si tratta del primo firmware di vendita e sicuramente l'azienda sa come lavorare e inoltre non ha bloccato il bootloader e permette modifiche senza perdita di garanzia. Purtroppo la stabilità non è ancora reale sopratutto con i software proprietari Nextbit.

Il sistema è infatti basato su Android 6.0 (nel test nostro) e ha una personalizzazione che in parte sfrutta la UI stock di Google e in parte modifica molto l'esperienza. Il launcher è sicuramente la parte che o piace o viene subito cambiato. Prima di tutto ha una griglia di sole 4x4 icone, troppo poche per un 5.2 pollici e che non possono essere aumentate. Nell'angolo in basso a destra troviamo poi un tasto non modificabile, sempre fisso e presente in tutte le schermate che server per la gestione del Cloud. 

Non esistono i Widget, o meglio, non è possibile far vivere app e Widget nella stessa schermata. Nexbit ha scelto di mettere un layer accessibile con un pinch sulla home, nel quale posizionare tutti i Widget che vogliamo. Una scelta particolare ma che cozza un po' con l'idea di scorciatorie e mini app che dovrebbero essere di immediato accesso e che, con la scelta fatta, possono essere aperte solo con due mani visto che per fare il pinch servono due dita. 

Inoltre Robin non ha il supporto multi utente e non ha l'eplora risorse, eliminati per far spazio ad una gestione proprietaria del Cloud. 

In generale comunque i 3GB di RAM permettono una buona reattività anche se comunque ancora si vede che manca morbidezza a fluidità che potenzialmente potrebbe essere superiore. Il telefono non va comunque male e tolti alcuni crash sporadici l'esperienza è gradevole.

Cloud: pregi e difetti:


Ho lasciato questa parte separata in modo da cercare di spiegare meglio il concetto su cui ruota questo smartphone. L'idea di base è molto interessante: utilizzare il cloud per la gestione di applicazioni e contenuti senza doversi preoccupare della memoria a disposizione. Una sorta di Chrome OS per smartphone che potenzialmente potrebbe essere fantastico. 

Il "problema" è che il telefono ha già 32GB di memoria interna che potrebbero essere più che sufficienti per molti e si rischia di utilizzare davvero raramente il cluod. Ma andiamo con ordine:


Per prima cosa il launcher ha la possibilità di visualizzare le app che sono disponibili nel cloud e non installare nel telefono (funziona anche con altri launcher). Possiamo decidere di inserire le app in una lista per impedirne la cancellazione. L'upload sul cloud avviene nel caso in cui l'app si utilizzi raramente e/o quando stiamo esaurendo la memoria interna.


Il ripristino dei programmi è tutto tranne che rapido. In pratica sarà come scaricare e reinstallare completamente un'applicazione dal PlaY Store con la differenza che verrà ripristinata con impostazioni e preferenze che avevamo lasciato prima dell'upload nel cloud. Una comodità sicuramente ma una gestione che non permette un uso "al volo" di questo sistema per aprire e archiviare i programmi.

Inoltre non è possibile caricare forzatamente applicazioni ma saranno gestite in autonomia dal sistema. 


Altra scelta che speriamo possa essere rivista riguarda la gestione dei dati. I 100GB di spazio sono legati al nostro account Google il che è un vantaggio visto che non è necessario fare alcuna registrazione. Purtroppo non c'è modo, ad oggi, di vedere cosa sia presente nel Cloud. Quindi, ad eccezione delle app che vediamo oscurate nella lista, non possiamo sapere quali file mutimediali e contenuti siano stati caricati o siano presenti. Possiamo vedere solo lo spazio libero e occupato.

Un peccato visto che anche l'app galleria, che carica tutte le immagini in automatico, non ha alcun sistema per capire se quella determinata foto o video è già stato caricato sul cloud. Insomma, ancora il lavoro da fare è tanto ma considerando che il Cloud è "l'anima" di questo prodotto, mi sarei aspettato da subito una maturità maggiore. 

Parere personale: considerando i 32GB di memoria e come funziona attualmente questo sistema e la "lentezza" con cui vengono gestite le app da ripristinare, alla fine dei conti non ho trovato un reale vantaggio nel sistema Nextbit. Usare Google Foto per caricare le immagini (con tanto di icona che ci fa capire cosa è online e cosa no) e sfruttare i già ampi 32GB per le applicazioni non cambiano la sostanza dell'utilizzo dello smartphone. Sicuramente ci sono margini di miglioramento a livello software per questo aspetto e speriamo che tra app proprietarie e sistema di archiviazione le cose possano migliorare. 

Va comunque detta una cosa: solo con Robin il sistema Android mi ha rinstallato e ripristinato senza reali problemi tutte le 70App che ho ripreso da un altro telefono sincronizzato con il mio accoun (Google impara).

Fotocamera e Multimedia:


SOno 13 i megapixel a disposizione e la qualità generale è buona. Purtroppo ci scontriamo nuovamente con il software. L'avvio della fotocamera è lento, lo scatto non è rapido e se facciamo più scatti non è possibile accedere alla galleria dall'app fotocamera. Sarà necessario uscire e entrare nella galleria vera e propria.

Inoltre la galleria Nextbit ha un difetto: anche se le foto non sono state caricate nel cloud (abbiamo fatto la prova anche con il telefono in modalità aereo per sicurezza), la gelleria proprietaria non mostra la reale definizione delle immagini ma sgrana leggermente le foto facendole apparire di qualità inferiore alla realtà. Usando altri programmi si nota la differenza e si apprezza l'ottica.

Video che vengono registrati a UHD. Esempio a seguire:

Bene il lato multimediale grazie alla tanta memoria interna, all'hardware potente e alle casse stereo che permettono di apprezzare sia i contenuti video sia i giochi 3D come Asphalt 8 e RR3.

Conclusioni:

Nextbit Robin è il classico prodotto che piace alla community, che parte con un'idea di base ottima e che trova nell'estetica e scelte di design i suoi valori aggiunti. Uno smartphone che però si scontra con l'utilizzo quotidiano e con valori aggiunti che difficilmente si riescono a partecipe come tali.

Dimensioni importanti, ergonomia scarsa un software ancora da affinare, un audio in chiamata che non soddisfa e un sistema cloud che alla fine non è proprio cosi smart rendono Robin una scelta per utenti atipici, consapevoli di cosa compra e sopratutto che si vogliono differenziare dalla massa.

OriginalitàCasse FrontaliIdea alla base del progetto
Dotazione (gli accessori si comprano a parte)Sistema Cloud ancora acerboAudio in chiamataStabilità software

Voto 7.2

Nota personale: voglio sottolineare come ritenga l'idea Nextbit vincente in senso generale. Il Cloud utilizzato in maniera completa e in grado di funzionare in modo immediato anche per applicazioni è probabilmente la strada più logica pensando al futuro. Scontrarsi con la rete e le connessioni oggi è sicuramente da considerare ma spero che questo concetto di smartphone Cloud possa migliorare arrivando a dei sistemi in grado di riuscire davvero a sfruttare installazioni remote richiamabili in pochi istanti come se fosse "uno streaming" continuo..

Lo smartphone ideale per entrare nel mondo windows phone? Microsoft Lumia 532 è in offerta oggi su a 71 euro.

188

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alberto Les Vischia

Io ce l'ho da un paio di giorni e sono pienamente soddisfatto, oggi ha ricevuto il primo update del firmware, staremo a vedere come si comporta. Per ora l'unica cosa che mi preoccupava era la batteria sottodimensionata ma, a quanto pare, sembra comportarsi bene, battendo anche il mio Note 4, forse complice un'ottima gestione delle risorse/applicazioni e la sincronizzazione cloud attivata solamente durante la carica sotto Wi-Fi.

Rbb

Come linea è decisamente uno dei telefoni più belli che si trovano attualmente in circolazione. sono un pochino scettico sulla funzione cloud visto i limiti imposti dalle compagnie telefoniche

Knight

Integro quanto scritto sotto dicendo che in effetti il recensore ha semplicemente "omesso" tale particolare nella recensione scritta qui sopra. Comunque ribadisco: l'utilizzo del cloud è opzionale, si può decidere cosa o meno sincronizzare (app in caso di esaurimento GB e/o foto) e di default la sincro avviene solo con Wi-fi e cell sotto carica. E' solo una delle cose più importanti di questo argomento, mi chiedo come si faccia a non scrivere nella review...

Knight

Vorrei solo ricordare che la parte "cloud" si può anche non utilizzare e comunque di default sincronizza solo in alcune condizioni ovvero wi-fi più telefono in carica. Lamentarsi dei GB di dati dell'operatore in relazione al telefono in oggetto è pertanto inutile.

Bischeraccio

p.s: sei un eroe, io ho staccato ad un minuto e tre secondi

Bischeraccio

Concordo e sottoscrivo tutto: pallosissima.

furlo

C'è chi abbina il telefono alla borsetta,io alla torta LOL.

furlo

C'è chi abbina il telefono alla borsetta,io alla torta.

il Franz

Premetto che la mia è una critica costruttiva e vorrei chiedere alla redazione di prenderla in considerazione quanto tale: concordo con chi lamenta una certa noiosità nella recensione, più che una recensione sembra una guida all'uso, decisamente lenta e piatta non lo dico per penalizzarvi ma dopo due minuti non ce l'ho fatta a continuare la visione nonostante mi interessi lo smartphone: ci si dilunga inutilmente in dettagli e microdettagli e elencando caratteristiche, ma tenendo un tono di voce troppo piatto, lento e costante. Il mio consiglio è di vivacizzare un po' l'esposizione oppure accorciare almeno della metà la lunghezza del video agendo con tagli più stretti, e soprattutto evitando di ripetere gli stessi concetti più volte o impuntarsi e dilungarsi su dettagli che potrebbero essere liquidati con poche parole e soprattutto meno "parentesi". Vorrei far notare che il recensore ha impiegato più di CINQUANTA secondi solo per dire che la galleria stock ha un problema nella visualizzazione delle immagini ad alta risoluzione... è un problema ok, ma bastava dirlo non serviva aprire altri programmi e perdere tempo a descriverci tutto il processo mentale con cui lo si è scoperto :D

naoto

Ci vorrebbe una batteria ben zavorrata ma soprattutto una capacità di spesa in termini di dati che, a parte i contratti business, in Italia gli operatori non forniscono.
Esteticamente a me piace molto. :)

losteagle17

Il 7.2 di valutazione spero sia per "l'idea vincente", perchè in se lo smartphone non è che sia granchè.

look47

Htc one m9

pioppone

condivido appieno!!

RESET!™

Il G4 non è male, poi come da te detto gode di un buon supporto dalla comunità modding. Mentre i "cinafonini" tante volte buoni terminali, ma a livello di supporto e modding sono abbastanza carenti.

Youngstown

commento triste. I colori pastello e le linee pulite e omogenee sono un must nel design contemporaneo

Youngstown

non bisogna confondere il design minimal scandinavo con ikea. Ikea lo ha adottato per i suoi prodotti, economici, ma basta interessarsi di interior design per le aziende (ad esempio gli hub per il coworking) o per le residenze di lusso per notare che il design scandinavo è molto ricercato anche per arredamenti di valore elevatissimo

Youngstown

evidentemente di design non capisci nulla, capita

Lorenzo

Ti prego n i c c o l ò, monta meglio i video, mi sale l'angoscia con tutti sti tagli!

<-- La merendina di Giumbolo

Mamma mia... un design del genere va bene nei negozi di giocattoli...

Mario256

Non ne specifica nessuno, si riferisce a contenuti sul cloud. Se vai nelle singole app ti rimandano sempre li, vale per tutto.

Tiwi

con il bundle di GB a disposizione dei clienti ricaricabili in italia..questo smartphone è perfettamente inutile..meglio mettere una micro sd e salvare quel poco di internet che quegli operatori dalle braccine corte ci danno ogni mese

Giacomino15

Nulla da dire infatti, design pazzesco insieme alla rotondità della fotocamera, pulsanti del volume ecc...

Marco

Mi ero accorto dell'errore ma a causa della noia non l'ho corretto. Grazie cmq.

s789

Nei termini di servizio di Google non c'è scritto nulla di Google Photo

atropo9

e la lira si IMPENNA :D

atropo9

del possesso, Marco, del possesso. La possessione è quella diabolica.

atropo9

eh?

istin

Ma sto montaggio ad altissimi livelli? Veramente professionale, dopo 1 minuto ti salgono le beste mmie dal cuore.

Mario256

Vai a leggere.

Mister chuk revenge

La gente criticava il modello di vendita infantile e sciocco semmai.

Myself

No non muorire, il design gioca brutti scherzi ma non fino a sto punto.

stuck_788

volete he muoro? e' di una bruttezza indicibile

eric

;)))

Repox Ray

ovverosia le casse Fontal Nazionali

Ando Weiss

sono sicuro che se lo usassi mi ritroverei a premere continuamente l'altoparlante rotondo in basso come se fosse un tasto home... :D

Ngamer

lo odio come il vizio di non vendere piu il software ma fare abbonamenti , abbonamenti ovunque e io non voglio avere vincoli ...

al404

mi ricorda un bagno rosa porcello che ho visto tanti anni fa quando cercavo casa, con questo azzurro all'interno della tazza ci sarebbe stato bene

Doc

decisamente!

al404

uno dei telefoni più brutti visto fino ad ora

CaptainQwark®

a me il design piace,il colore un po' meno,l'idea è buona ma oggi con i piani tariffari che ci sono la cosa non è applicabile

Ezio

OT: htc 10 da più vicino. F5

reft32

Esatto Marco

reft32

Anche io lo odio !

dan

prima falli arrivare gli aggiornamenti..

Francesco Cimini

Un muratore rumeno questa recensione l'avrebbe fatta molto meglio?

dan

il cloud è ovunque. lo ami, ma ancora non lo sai xD

dan

lo "stile scandinavo" è ovunque perche non c'avemo i sordi

hassunnuttixe

dalla rubrica stessa (sui 3 puntini a fianco di "Contatti da visualizzare") c'è l'opzione Gestisci cont.>Importa/Esporta>Esporta in archivio
Te li salva in un file .vcf che puoi importare praticamente ovunque

furlo

ma se questo sembra il telefono della clementoni,troppo infantile come design.

Pistacchio

Sul mio note 4 ho 32gb e con 20 euro ho preso una microsd da 64gb evo classe 10, in totale ho 96gb disponibili subito senza limitazioni e caricamenti dati da internet, proprio non capisco come si faccia a concepire una cosa simile, anche con gli aggiustamenti software questo cellulare non mi convince per niente, lodevole lo sforzo di creare una cosa nuova ma per me non avrà successo.....

Lenovo Moto G4 & G4 Plus: la nostra recensione

Google I/O 2016: tutte le novità presentate durante il keynote di apertura

Moto G4 e Moto G4 Plus #inprova | HDblog

Galaxy S7 vs HTC 10 vs LG G5 vs Huawei P9: la "sfida" tra top di HDBlog.it