HOUND Voice Search & Assistant esce dalla fase beta (solo USA)

01 Marzo 2016 7

Presentato a giugno dello scorso anno, Hound si è aggiornato poche ore fa su iOS e Android entrando nella tanto desiderata fase stabile. Per chi non sapesse di cosa parliamo, ricordiamo che Hound nasce dal colosso SoundHound, una delle più famose applicazioni dedicate all'ascolto e al riconoscimento dei brani musicali in stile Shazam. L'obbiettivo principale di SoundHound Inc. è quello di creare un sistema che permetta di dialogare in maniera naturale con il PC, utilizzando frasi normali e senza includere alcuna apparente comando specifico. Questo progetto ha il nome di Hound e, a quasi 10 anni di distanza dalla sua origine, è apparso sotto forma di beta su Android e iOS a fine primavera 2015.

A differenza dei principali competitor come Cortana, Siri e Google Now, Hound utilizza un sistema di riconoscimento vocale molto più avanzato, in grado di integrare nello stesso processo la fase di analisi semantica con quella di riconoscimento delle parole pronunciate dall'utente, un processo molto simile a quello che noi tutti effettuiamo quando parliamo e ascoltiamo una persona. Questo permette all'applicazione di "ascoltare" l'utente, eliminando i tempi di attesa dal momento che Hound può cominciare le ricerche già nel momento in cui ha capito il tema della frase, restringendo i campi sempre di più mano a mano che vengono forniti nuovi criteri. Questo processo viene definito speech to meaning e si contrappone al classico speech to text classicamente adottato sino ad oggi.

Ma non solo un potentissimo sistema di riconoscimento vocale, bensì anche un ricco bacino di partner sono gli assi nella manica di Hound, il quale può accedere a ben 50 domini di ricerca contro i 22 di cui dispone Siri. Questo rende Hound in grado di effettuare ricerche sempre più complesse grazie all'enorme quantità di informazioni a cui può accedere. Il filmato che vi proponiamo qui sotto ci mostra un esempio di tutte queste potenzialità in azione: l'utente pronuncia una lunga frase nella quale cerca "un hotel da 4 o 5 stelle a Seattle per tre notti a partire da venerdì tra i 50 e i 250$ a notte", aggiungendo in seguito "con WiFi gratuito e palestra, che non siano dei B&B". Il sistema da prima offre una risposta alla prima domanda e, in seguito, restringe i campi di ricerca sugli stessi dati forniti in precedenza, aggiungendo le nuove informazioni fornite dall'utente.

Ora, a distanza di parecchi aggiornamenti e sviluppi, il software è uscito dalla fase beta anche se è ancora confinato al solo mercato USA. Un peccato anche se è chiaramente comprensibile come la lingua inglese sia l'unica supportata al momento. Non resta che attendere sviluppi futuri per capire se ci saranno possibilità di un supporto multilingua.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact è in offerta oggi su a 339 euro.
Thanks to sardanus

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Fabrizio

Già meglio ma è sempre un 5,7" e con batteria non troppo proporzionata.
Ma uno esteticamente identico (anche come materiali), da 5,2", snap820 e batteria da 3300/3400 sarebbe il top definitivo.
Niente di impossibile alla fine

4lxp

più che altro intendevo il moto x style

Fabrizio

Esteticamente si, ma aggiornato nella scheda tecnica. Il moto X (2014) era dietro alla concorrenza anche a quel tempo, lato batteria, memoria e soprattutto display

4lxp

hai descritto il moto x

TheRealTommy

Lo sto provando. È effettivamente ottimo nelle domande molto complesse, un po' meno in quelle più semplici.
In allegato alcuni screenshot che ho fatto dall'app per iOS.

TheRealTommy

Ecco Hound per iOS.
Lo sto provando, effettivamente alle domande molto complicate risponde bene. A quelle più semplici ogni tanto ha qualche difficoltà...

Fabrizio

Eppure il Nexus 6 non era niente male esteticamente. Dovrebbero farne una versione aggiornata e leggermente più piccola

OnePlus 3 mette il "turbo": arriva il nuovo OnePlus 3T | Recensione

Lenovo Moto Z: analisi tecnica della fotocamera

Recensione Google Pixel: è fantastico ma non lo ricomprerei

Galaxy S7 ANDROID 7.0 NOUGAT | Anteprima HDblog