Oppo R9 confermato da una nuova immagine teaser | Agg. presentazione il 17 marzo

01 Marzo 2016 18

Aggiornamento 01/03

Oppo ha iniziato a cospargere di annunci metropolitane, stazioni e autobus, confermando la data di presentazione di R9. Il nuovo smartphone del produttore cinese sarà annunciato il prossimo 17 marzo, e per l'occasione è stata rilasciata anche una nuova immagine teaser che mostrerebbe una parte del dispositivo vista di profilo, con chassis in metallo color oro, pulsante di accensione quasi al centro del lato e il carrellino porta SIM/SD situato sopra di esso.


Oppo ha rilasciato nel corso delle ultime ore una nuova immagine teaser che conferma l'esistenza del modello R9, intravisto in alcune immagini leaked sul finire dello scorso anno, ma che fino ad oggi avrebbero lasciato molti dubbi e poche certezze sulla parte estetica, fin troppo somigliante a quella di iPhone 6.

Oltre al numero 9 riportato nella foto, da questo nuovo dispositivo ci aspettiamo prestazioni molto vicine agli attuali top di gamma (si parlerebbe di Snapdragon 650 o MediaTek Helio X20), un display compreso tra 5.5 e 6 pollici di diagonale e una parte multimediale che dovrebbe offrire ottime qualità dal punto di vista fotografico grazie ad un sensore da 21 MP.

Secondo le ultime informazioni, Oppo R9 dovrebbe rappresentare il diretto successore dell'attuale R7 con un lancio sul mercato in concomitanza con la presentazione del prossimo Oppo Find 9.

Il windows phone più desiderato? Nokia Lumia 830, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 274 euro oppure da Euronics a 329 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Martin #CapoPotato

Sempre con sti phablet che serve avere le mani di Gianni Morandi per usarlo con una sola mano.. I cinesi come fanno?? O.o

piervittorio

No, l'x20 è un deca core con solo due A72, seppure a frequenza più elevata.
Il che lo posiziona sopra lo Snap 650 ma allo stesso livello dello Snap 652 come potenza di calcolo.
Il problema è che però, sul fronte GPU l'X20 è una ciofeca, non arrivando 100 flops (gli Snap 650/652 hanno una GPU oltre il 50% più performante).
A questo si aggiungono voci di surriscaldamento dell'X20, che non risultano in capo agli Snap 65x, nonostante ormai siano sul mercato da un paio di mesi.
No, direi che potendo scegliere, gli Snap 65x sono SoC di gran lunga più equilibrati degli X20.

Gio_90

Dicono a giugno ..

frax095

Cmq one plus, per chi non lo ricordasse, è sempre oppo. Può essere che usino il brand one plus per i top gamma. In fondo one plus 3 non dovrebbe essere poi così lontano dall'essere presentato.

frax095

Si ma questi due snapdragon sono fermi ancora a 28nm, mentre il mediatek x20 almeno è a 20, anche lui octacore 4x a72 e 4x a53.
La ram è ddr3 a 933mhz per entrambe le soluzioni. Quindi, SECONDO ME, per questo round la spunta mediatek.

Simtopia23

L'evento è per Oppo R9 (c'è scritto in fondo alla locandina), su Find 9 non si sa ancora se Oppo ci punta realmente. Gli R7 (lite,plus r7s) hanno venduto di più di Find 7a e Find 7.

Simtopia23

Oppo però vende ufficialmente in Europa tramite il suo store e ha una garanzia ufficiale, con Xiaomi compri letteralmente a scatola chiusa.

nitrusOxygen

a quel prezzo prendo Mi5 ad occhi chiusi

Luca

Possibilità che il 9 si riferisca anche al Find 9?

piervittorio

Esatto

Minion

mi pare che il 650 sia esa core (2 a72+4 a53)
il 652 dovrebbe essere octacore (4 a72+4 a53)

Pistacchio

Differenze tra 650 e 652 ?

Ezio

mettete un 652 e stop

Simtopia23

Spero sopratutto in un prezzo decente (anche Oppo inizia a tirarsela un po').

399 euro e si può fare.

Giovanni Priolo

XD

rasty++

#loschizzoimportante

Giovanni Priolo

#tuschizzialluminiodorato

rasty++

#loschizzo

La gamma Note a confronto: dal 1° Phablet al 7° Note

Meizu MX6: la nostra recensione

Sfida d'Oriente: OnePlus 3 vs Huawei P9 Plus vs Zuk Z2 vs Xiaomi Mi5

ALCATEL IDOL 4S: la nostra recensione