Google rilascia pubblicamente J2ObjC, il tool per la conversione di app da Android a iOS

04 Febbraio 2016 114

Google ha da poco rilasciato pubblicamente un comodo tool dedicato a tutti gli sviluppatori che realizzano applicazioni sia per Android che per iOS chiamato J2ObjC. Questo strumento è stato utilizzato internamente per diverso tempo da Google stessa e ha permesso, ad esempio, di realizzare la versione iOS di Inbox, dimostrandosi quindi affidabile e efficiente.

Ma cosa fa esattamente J2ObjC (Java to Object-C)? Lo scopo di questo strumento è quello di convertire il codice sorgente java utilizzato per realizzare le app Android in codice Object-C compatibile con iOS. La conversione riguarda solo il codice e i riferimenti alle varie librerie, mentre il codice binario e tutta la parte relativa all'interfaccia dell'app resta ancora "a carico" dello sviluppatore. J2ObjC potrà essere utilizzato sia come plug-in di Eclipse che, direttamente, da linea di comando e richiede che si utilizzi un computer Mac basato su OSX 10.9 Mavericks o superiore e Xcode 6 o superiore.

Per maggiori informazioni e i download vi lasciamo alla pagina ufficiale di J2ObjC.

Bordi Edge e potenza ma con risparmio garantito? Samsung Galaxy S6 edge, compralo al miglior prezzo da ePRICE a 439 euro.

114

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
CAIO MARI

Google apre la vagina ad Apple

Giancarlo Di Carlo

Qualcuno usa Xamarin ??? mi potete contattare ne avrei bisongo grazie

IlGiustiziereDelCodice

Come troll fai pena :D. E' inutile vertere le tua argomentazioni sul nonsense presunto delle mie frasi. E' sotto gli occhi di tutti gli utenti la tua incompetenza. :)

IlGiustiziereDelCodice

E grazie fin'ora non hai detto nulla di sensato o tecnicamente rilevante. Hai solo sviato e cercato di riderezionare la discussione su argomenti che non c'entrano nulla. Sgomento, tormento, ti lascio l'ultima parola. Fosse stato un dibattito, ci può stare che non si è d'accordo, ma visto che non lo è come il CVD è altrettanto insensato il commento al quale sto rispondendo. Sarebbe stato più corretto scrivere: "Visto che non posso affrontare la discussione per evidenti lacune tecniche ti lascio l'ultima parola".

Insider

Come sotto, ti lascio l'ultima parola altrimenti continui a rispondere con frasi senza senso ;)
Buona fortuna.

Insider

Dai ho capito... ti lascio l'ultima parola ;)
Buona fortuna.

IlGiustiziereDelCodice

Provocatore? :D
Guarda che qui chi ha asserito che io parlo con gli amici immaginari sei te. Quindi diciamo che di provocatorio da parte mia è solo portare a coscienza comune il fatto che tu sia una persona molto confusa e che in alcuni ambiti potresti risparmiare il fatto di dover elargire per forza disinformazione gratuita :)

IlGiustiziereDelCodice

:). Non capisco cosa hai dimostrato se non un uso improprio di acronimi!

Insider

Oppure hai solo capito che non mi va di discutere con un provocatore? ;)
Ma, davvero, pensa quello che più preferisci... non vorrei che una banalità simile ti rovinasse l'esistenza!

Insider

CVD

IlGiustiziereDelCodice

Sempre più convinto che sei molto confuso! Saluti

IlGiustiziereDelCodice

Mai detto di essere uno sviluppatore Xamarin. Ne ho parlato poiché ho lavorato su progetti nei quali veniva utilizzato. Semplicemente esprimo opinioni sensate poiché ne ho ben donde in materi! E se il mio commento ti sembra spocchioso è semplicemente dovuto al fatto che non hai modo di rispondere, se non studiando. Sinceramente non vado in blog di economia osannando teorie filosofeggianti senza sapere una beneamata cippa di economia. Non ti sentire urtato, piuttosto spronati a confutare ciò che asserisco con i tuoi decantati fatti! Che qui scarseggiano! L'informatica se non studiata bene porta a confusione e tu mi sembri molto confuso! Saluti

Insider

Nessuna ;)
Buona fortuna con il tuo secolare lavoro.

Insider

Sono sch1fato... Davvero, non mai letto un commento tanto sp0cch1oso come questo che hai appena scritto.
Hai esattamente ottenuto l'opposto, sei solo stato capace di farmi capire che non risponderti in futuro mi eviterà una perdita di tempo.
Allora, caro maestro Yoda con 6 LUNGHI anni d'esperienza, continua a convertire le app con dei tool.... Farai strada mi dicono -.-
Buona fortuna.

Saccente

Meglio un'app per convertire uno smartphone Android in un iPhone.

Alex

M i son sempre tenuto lontano dai tools di conversione che promettono mari e monti. Ma qui parliamo di Google. Domani lo provo su Eclipse

IlGiustiziereDelCodice

Le app serie non sono sviluppate da poche persone ma da team di sviluppo nella quasi maggioranza consulenti che hanno tempi strettissimi. Per app serie cosa intendi?

IlGiustiziereDelCodice

La reale domanda è: parli da sviluppatore o da uno che cita github?

Qui non si parla di oggetti di consumo, qui si parla di linguaggi di sviluppo. Quindi visto che non parlo di amici immaginari e parlo in prima persona, in quanto sviluppatore con 6 ( e sono pochi ) anni di esperienza alle spalle e 7 anni di studi informatici, vorrei capire cosa ti lascia teorizzare un'ascesa di un linguaggio di sviluppo che a quanto dimostri NON USI? Quali strabilianti e innovativi concetti incorpora per poter pensare di spodestare market come quello web ormai in mano a pochi prescelti? Sono curioso, visto che non parli di amici immaginari allora dai dimostrazione del tuo know how e dimostraci rispetto, che ne so, a Go in cosa sarebbe migliore. Una dimostrazione di sintassi? Che so quante istruzioni necessita per ciclare e fare il sorting sulla base di un comparator custom? Che metologia di sviluppo riconosciuta utilizza e di questa che certificazioni è possibile prendere? Sono proprio curioso! Parla con i fatti! Inizia però!

Sagitt

Generalmente le sì fa prima per iOS (piattaforma più remunerativa) poi per Android (piattaforma meno remunerativa) poi per WP (piattaforma desolante e ultima spiaggia)... Ovviamente nel caso di app non free

Insider

Era 22º nel 2015... Vedremo nel 2016!
Io parlo con i fatti, non con un gruppo di amici immaginari!

Insider

Se sviluppi app serie sai che non è vero ;)

Danilo

Beh chi fa App preferisce farle prima per Android (piattaforma più diffusa) e poi per iOS (piattaforma meno diffusa), così si semplifica il lavoro agli sviluppatori. Microsoft però è furba tirando su Islandwood che consente di passare da iOS a Universal App (Piattaforma più diffusa in ambito Mobile+PC+Tablet)

IlGiustiziereDelCodice

Vorrei solo far notare che è poco più usato di erlang. Se qualcuno sa di cosa parlo! Ed ha lo stesso utilizzo di Go nato pochi anni prima... Tutto sto successo... Sono d'accordo con Luca! A mio parere non sapete molto di ciò di cui parlate.

IlGiustiziereDelCodice

Domanda legittima :). Lo hai mai usato?

virtual

E Xamarin non è gratuito (purtroppo)...

firefox82

xamarin aggiunge solo altri strati sw (come se ce ne fosse bisogno). Una conversione in codice nativo è ben altra cosa in generale. E comunque il c# te lo puoi tenere stretto.

CAIO MARI

le mie fonti dicono tutt'altro

Luca

Ah ecco, non sai come dimostrare e butti parole al vento... Le risposte che ho dato finora bastano e avanzano, con l'aiuto delle tue fonti tra l'altro... Non c'è null'altro da dire, ma solo da capire, ed è quello che manca solo a te...
Ora liberami della tua presenza mi sento davvero in difficoltà a dover ripetere sempre le stesse cose perchè non sei in grado di arrivarci da solo.

CAIO MARI

ah ecco, non sai che dire e dai dell'ignorant£, ci avrei scommesso

Luca

Oddio vabbè senti... Ho sempre pensato che tu fossi uno di quelli che si pone come saccente ma alla fine è il re dell'ign0ranza e adesso continui a dimostrarlo... Ti prego, torna a dire al mondo che un cubetto di ghiaccio può raffreddare il sole... Ti permetti pure di dire che gli altri si arrampicano sugli specchi quando nemmeno te sai quello che scrivi, è davvero sconvolgente... Dai voti positivi a gente non sapendo di che parla, l'importante è che con la sua tesi appoggi le scelte di Apple... Non sia mai che Swift non venga accolto calorosamente, significherebbe una Apple non più sull'Olimpo! Ma che importa, vai di fonti di github che non fanno altro che dimostrare il contrario di quello che volevi e per di più perseveri... Io mi chiedo come ci si possa considerare persone intelligenti quando viene a mancare la logica più basilare, come ci si può convincere di sapere ciò che non si sa e basta... Pensa quello che ti pare, ma almeno smetti di convincere gli altri delle tue ca22ate.

CAIO MARI

per costruire app e programmi partendo dagli oggetti grafici

Luca

Oddio ma stai bene? Ma lo sai per cosa viene utilizzato Objective C???? Lo sai????

CAIO MARI

non hai afferrato il discorso ma ti attacchi agli specchi per screditare swift che è il linguaggio di programmazione con la più rapida adozione della storia dell'informatica

Luca

Oddio aspè, quindi stavi implicitamente dicendo che Objective C viene usato anche per lo sviluppo su android, windows, linux?? E quindi Objective C rimane più popolare in generale ma non nel segmento iOS? Ho capito bene?

CAIO MARI

non è il grafico di iOS

Luca

No tu hai difficoltà a capire... Riguarda il grafico che hai postato e cerca Objective C.

CAIO MARI

iOS non è il mondo, esiste android/windows/os x/linux, difficile da capire?

Luca

Swift più usato in ambiente iOS e ovviamente non può raggiungere Objective C? Ma ti accorgi della contraddizione? Come può essere il più usato se il più usato è un altro?

CAIO MARI

più usato in ambiente iOS, non in generale, ovvio che essendo nuovo non può raggiungere in pochi mesi Objective C che insegnano pure a scuola

gelko

loool

sergio

no io ho messo la cifra massima. quella di default anzi

Luca

Per prima cosa, l'articolo su ghitub parla di Swift come most popular language IN ACTIVE, e ci mancherebbe pure!! Essendo uscito da relativamente poco c'è anche relativamente meno materiale... Inoltre, riferendosi al grafico che hai postato sotto, Mi pare che Objective C sia ancor più in alto e a destra in quel grafico, e con un bel distacco direi, insieme a tutti i linguaggi più utilizzati... Quindi com'è che funziona? La maggior parte usano swift ma allo stesso tempo la maggior parte non usa swift? No perchè insomma, sommando due maggior parti rischi di spaccare l'insieme... Facciamo attenzione :-|

gelko

leggo un sacco di commenti fuori luogo. Qualche precisazione:
j2objc non è stato rilasciato certo oggi: è un progetto sui cui lavorano internamente da più di un anno ed è pubblico da oltre 6 mesi.
Questo tool, open source, inoltre non serve a creare una app in android e convertirla magicamente in ios: serve però a poter mantenere uno sviluppo unico della BUSINESS LOGIC della app e poter sviluppare al di sopra di essa UI native (o anche ui html5 se ti pare) con ulteriori agevolazioni: ad es. è possibile debuggare il codice java mentre stai eseguendo il simulatore ios (col codice objC convertito). Parliamo di uso in app di un certo livello, con una business logic non banale, ovviamente.
Xamarin è un strumento a pagamento, che invece permette uno sviluppo unico ma utilizzando strumenti specifici, che ha estimatori come contrari: è qualcosa di diverso focalizzato solo per lo sviluppo mobile.

Malca Gatto

meno maleh! ;-)

optimus81

Dormi 8 ? Beato te !!! Quando arrivò a 5 ore io già festeggio !!!!!

bejelit

la programmazione android è una cosa, xamarin è un altra (come del resto tutta la fuffa fatta negli anni da miguel delcaza)

CAIO MARI

questo invece Swift 2 mesi fa:
thenextweb .com/dd/2015/12/08/how-popular-is-swift-its-already-the-number-one-language-on-github/

EmEr

Ahah! Ti capisco! xP

CAIO MARI

ah beh se lo dici tu,
credo che gli 11 milioni di sviluppatori iOS la pensino diversamente
questa è la classifica dei linguaggi più utilizzati di 12 mesi fa,
16 gennaio 2015
F5

zdnko

Dopo le puoi convertire in universal app e raggiungi il top! :D

Android compie 8 anni: Buon Compleanno Android!!!

Nubia Z11 vs OnePlus 3: il confronto di HDBlog.it

Guida all'acquisto | Migliori Android Q3 2016 a 399€ | Video

Honor 8 vs Honor 7: la sfida tra best buy