Ricerca Google per Android mostrerà i risultati da qualsiasi app e... Ve le farà usare in streaming!

19 Novembre 2015 24

Settimana ricca di novità importanti per i prodotti software di Google, in particolare, abbiamo visto come il motore di ricerca è in procinto di diventare più intelligente grazie a un nuovo sistema di riconoscimento vocale di frasi complesse, ma c'è dell'altro, e potrebbe essere una cosa ancora più grossa.

Google Search inizierà a mostrare i risultati di un progetto iniziato un paio di anni fa, che consiste nell'indicizzare il contenuto di tutte le app; esattamente come Google fa da anni con il Web. Tra i risultati di qualsiasi ricerca, quindi, troveremo anche contenuti che appaiono esclusivamente nelle app. La differenza con la novità introdotta ad aprile 2015 è che finora Google mostrava sì i link alle app, ma solo se quel contenuto era disponibile in modo paritetico sul Web. In pratica si limitava a suggerirci un veicolo più efficiente per consultare certe informazioni.

Con questa novità, invece, Google potrà pescare contenuti da qualsiasi app presente sul Play Store, diventando effettivamente un nuovo tool per suggerirci app che noi ancora non conosciamo. Si tratta di un passo avanti tra i più importanti avvenuti di recente nel campo della cosiddetta app discovery, una marcia in più rispetto ai due principali concorrenti, iOS e Windows Mobile, da non sottovalutare.

Ma Google non si è fermata qui: le app saranno addirittura consultabili “in streaming”, cioè senza necessità di essere installate - e occupare inutilmente memoria; comodo per le app che si usano quella volta ogni tanto. Ecco una breve animazione dimostrativa:

Come vedete, una volta eseguita una ricerca apparirà la dicitura “stream” in corrispondenza dei risultati interessati; basta premerlo e attendere qualche istante per veder caricare l'app.

Al momento questa feature è in stadio embrionale/sperimentale: funziona con una manciata scarsa di app (HotelTonight, New York Subway, Chimani, Daily Horoscope) e richiede una connessione WiFi molto solida. Abbiamo provato a fare la stessa ricerca dell'animazione qui sopra ma non è uscito nulla; è possibile che per ora lo streaming funzioni solo in USA, anche se al momento informazioni certe non ce ne sono. Bisognerà quindi pazientare ancora un (bel) po’ prima di poterla usare con la stessa nonchalance con cui cerchiamo sul Web.

L'iPhone più classico di sempre? Apple iPhone 6s è in offerta oggi su a 349 euro oppure da Amazon a 499 euro.

24

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Alex'99

Mi pare una bella trovata :D

Alessandro Montix

questa è una figata bisogna ammetterlo.. già il nuovo google now di android 6 è un bel passo avanti, con queste novità non so come si possa preferire la concorrenza

Alberto

Canali pornografici..ahah! Cmq informazioni di criptaggio/hack e varie informazioni che a quanto pare non rientrano nei contenuti sicuri per google.

bldnx

Se il miglioramento del riconoscimento vocale riuscirà a fargli superare Hound di SoundHound, che per quel poco che mi è riuscito di vedere in inglese dà circa 67 piste a tutti gli assisatenti vocali, con l'aggiunta di questa funzione delle app Now farà un balzo in avanti da non vederli nemmeno più i competitors

Alastor

Possibilità veramente interessante e potenzialmente rivoluzionaria. Non vedo l'ora della fusione tra Chrome e Android.

VaDetto

Cosa dovrai mai ricercare che su google non trovi?!

marcy9487

Certo.

optimus81

Ma la ricerca dei risultati all'interno delle app installate (e la proposta di nuove app in base alla ricerca ) che oggi avviene con iOS 9 e Spotlight/Siri suggerimenti , è già presente su Android con la normale ricerca del telefono ?

rsMkII

Prevedo un'impennata di ricerche su google per questo hotel, in questi giorni.

M4nder

Non male,qualcosa mi dice che google abbia intenzione di portare la ricerca web tramite dispositivi mobile ad un nuovo livello,soprattutto dopo le dichiarazioni del fatto che la navigazione tramite dispositivi mobile sta letteralmente esplodendo,mi chiedo solo quanto sia efficace tramite rete 3g/4g (sia ora che in un possibile futuro)

TheFluxter

"Sto scaricando l'album degli Abba"
"Do..babba!! BABBA!!"

talme94

Ma adesso il logo di Windows è di un colore solo :D

gioby

E con le app a pagamento ? Mi fa lo streaming pure di quelle ? A ni cred...

Francesco R

"contatto non trovato: BABBA" :D

SteDS

"RIVOLUZIONE", "Oggi cambia per sempre il modo in cui gli utenti si rapportano alle app", "Un grande passo avanti per l'umanità!"
No aspetta, si tratta di Goolge... allora si carino, niente di che, solo un changelog corposo.

A parte gli scherzi, veramente interessante, soprattutto la parte delle app consultabili in streaming.

Alberto

Ma solo io mi accorgo che con la censura e i link a pagamento google omette molti siti? Per fare una vera ricerca sul web uso piú motori di ricerca.

TheFluxter

Cioè che se stritoli il logo di Windows, devi aggiungere Ram

TheFluxter

Tipo che invece di dire "video su YouTube" dici "bideo vu IuHuub" ahahahah!

Black_prime

Ma bravi accidenti, bella idea. Poi il riconoscimento vocale è spettacolare per me già adesso. Non sbaglia quasi mai... anche quando ho il raffreddore leggendario.

Mario256

Spettacolo.

TheFluxter

Che spettacolo! Questa funzione è bestiale, speriamo solo che non castrino i download dell'app visualizzata, ma che la gente dopo averla usata in streaming dica "Che comoda questa App, la installo!"..però ovviamente per ora, solo USA..strano! xD

material

Ottimo!

Claudio Antonetti

non capisco.....

Saku72

..

Honor 9, la nostra recensione | Video

HTC U11, la nostra recensione

Recensione OnePlus 5: lo smartphone Android più potente

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto