Silent Circle al MWC con Blackphone 2 e il prototipo di tablet Blackphone+

02 Marzo 2015 3

È già passato un anno dall'annuncio di Blackphone, lo smartphone Android progettato da Silent Circle e costruito da Geeksphone per gli utenti più attenti alla propria privacy. È stato un primo anno piuttosto interessante, con alti e bassi, per il dispositivo, ma che ha permesso indubbiamente all'azienda di crescere ed evolvere, integrando il produttore spagnolo Geeksphone all'interno della propria famiglia. Quest'anno l'azienda è presente al MWC 2015 con due nuovi device: lo smartphone Blackphone 2 e il già vociferato tablet Blackphone+, che però è ancora distante dal rilascio ufficiale e in fase ancora molto acerba (non è ancora nemmeno deciso l'aspect ratio del display).

Anche Blackphone 2 è ancora un prototipo, ma è ormai pronto. Mostra una qualità costruttiva nettamente superiore alla prima generazione, con vetro sia all'anteriore che al posteriore. Anche le specifiche tecniche sono al passo con i tempi: abbiamo una CPU octa-core da 64 bit (provenienza al momento non nota), 3GB di RAM, 32GB di storage interno e un display full HD da 5.5".

Oltre ai device, Silent Circle ha anche parlato di software. Il fork di Android proprietario, chiamato PrivatOS, disporrà delle solite funzionalità avanzate di privacy, crittografia di chiamate e messaggi; la novità sarà Silent Meeting, che estende la crittografia anche alle conferenze. Ma non è tutto: in futuro, l'azienda ha intenzione di creare una nuova piattaforma dedicata alla privacy a livello enterprise, in cui confluiranno app, sistema operativo, store di app e servizi aggiuntivi. Altri dettagli al momento non sono noti.

Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7, compralo al miglior prezzo da Stockisti a 409 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Phantom Encrypt

Il problema è che i telefoni Android hanno così tanti " backdoor " e consente molte applicazioni per condividere la vostra posizione .

Il@ri@

è un mistero da dove sia uscito..

rsMkII

Lo smartphone di Adam Kadmon...

Recensione Xiaomi Mi 5c con processore Surge S1 e MultiROM

Huawei P10 Plus: la nostra recensione

Samsung Galaxy S8: la nostra recensione

TIPS Samsung Galaxy S8/S8+: 5 suggerimenti per sfruttarli al meglio