I nostri blog

Il ministero cinese dell’industria accusa Google di frenare la concorrenza controllando il mercato

Di il 6 marzo 2013

Tra la Cina e Google non è mai corso buon sangue e sebbene Android sia il sistema operativo più utilizzato e la Cina sia uno dei principali mercati mondiali per diffusione del sistema mobile di Google, il Ministero interno dell’Industria sembra non digerire bene il “monopolio” che si starebbe creando a livello mobile. In un recente rapporto viene evidenziato come Google stia controllando fin troppo il mercato locale degli smartphone, frenando la concorrenza e limitando gli altri sistemi che non riescono ad emergere a causa di Android.

Chiare e mirate le accuse rivolte a Mountain View che ruotano sempre intorno al problema legato all’apertura reale di Android:

“Mentre il sistema Android è open source, la tecnologia di base e la roadmap tecnologica sono strettamente controllati da Google”

Secondo il documento, in questo modo si frenerebbe anche lo sviluppo di sistemi operativi proprietari e tra le aziende coinvolte ci sarebbero Aliyun, ZTE, Huawei, Baidu e Alibaba con ovvi riferimenti a fatti accaduti nel corso degli ultimi mesi.



Una presa di posizione decisamente chiara quella del Ministero dell’Industria Cinese. Google al momento non ha replicato alle accuse ma il futuro non sembra certamente roseo e potrebbe portare nella peggiore delle ipotesi anche a sanzioni o a misure più restrittive.

via

Storie:
Scopri i prezzi più convenienti
Al momento non sono disponibili offerte

Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Regolamento
^ Torna in cima