C'è un po di Cyanogen anche in Ubuntu Touch

06 Marzo 2013 7


Potranno essere contenti gli sviluppatori ella Cyanogen visto che addirittura Canonical ha utilizzato parte del codice della CM10.1 per realizzare Ubuntu Touch e farlo muovere sui device Nexus. Nulla di male dato che per entrambi i mondi si parla di open source e i codici sono liberamente reperibili in rete, ma un chiaro segno di come il mondo Android e affini debba essere grado alla community di sviluppatori in generale e al team Cyanogen che da sempre offre un supporto davvero esemplare.

Ovviamente Ubuntu Touch è molto lontano da una distribuzione CM e il codice utilizzato all'interno del sistema Canonical è solo in piccola parte preso dal lavoro del Team Cyanogen e dunque non sarà possibile muovere applicazioni Android o avere elementi in grado di richiamare la UI di Google (magari un giorno qualche sviluppatore troverà una compatibilità tra app Android e Ubuntu Touch).

Il codice CM presente in Ubuntu per smartphone e Tablet è preso direttamente dalla repository CyanogenMod, che a sua volta si basa sulla AOSP e la stessa Canonical ammette apertamente l'uso del codice CM in Ubuntu Phone:

You can find all the needed Android code on the Android layer's public git repositories. This is essentially a mirror of CyanogenMod 10.1, but containing only the needed low level services used by Android (e.g. no Dalvik at all).

Non resta adesso che attendere una versione più stabile ed ‘utilizzabile’ entro poche settimane.

via

Condividi


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Raad

ha molto piu senso sui nexus, il samsung ha i tasti fisici sotto alla fine

Antonio_lovy

Uso LMT launcher su gs2 e lo trovo di una comodità assurda...

Gerry Ares

Scusate se vado in off topic ma volevo segnalare che hdblog è di nuovo segnalato come sito malevolo. Chi di dovere ponga rimedio.

Mario Sernicola

Tasti fisici intesi anche come tasti virtuali? Io non trovo alcuna differenza tra i tasti del Nexus 4 (virtuali) e quelli che avevo sul Galaxy S (fisici) Anzi... meglio quelli virtuali perché configurabili e con più opzioni e funzioni.

mmorselli

Era noto dalla pagina con le istruzioni per il porting, ma il senso era una cosa molto positiva, non "abbiamo usato un pezzetto di cyanogen", ma "ogni device su cui gira la cyanogen 10.1 può far girare ubuntu touch, e il porting è molto semplice"

Raad

adesso c'è la moda del pie control in tutte le nuove rom, non ci sono neanche piu i tasti su schermo.

Alessio Assante

non mi piacciono molto la ui senza tasti fisici la trovo poco pratica per l uso quotidiano

YouTube Music Key: musica in abbonamento, streaming e offline ad alta qualità e senza pubblicità

ZTE Nubia Z7 Mini: la Recensione di HDblog.it | Snapdragon 801 Dual SIM!

Asus Zenfone 5: la Recensione di HDblog.it

Xiaomi Mi4 con MIUI V5: la video recensione di HDblog.it