i'm Watch: prime impressioni sull'orologio Android by HDblog

28 Agosto 2012


i'm Watch è sicuramente l'orologio Android più pubblicizzato e chiaccherato nel web. Un oggetto indubbiamente di nicchia che si caratterizza per essere creato da un team di designer e sviluppo italiano e che offre diverse soluzioni estetiche mantenendo comunque invariato il cuore del prodotto. Spinti dalla curiosità abbiamo deciso di provarne uno, il modello base con 4GB di memoria, che abbiamo da diverse settimane ma che, causa vacanze, stiamo usando solo da un paio di giorni. Sebbene il mercato offra soluzioni alternative e il prodotto Sony sia forse quello che più si avvicina al concetto di i'm Watch, l'orologio italiano è comunque diverso sia per tipo di utilizzo sia per il prezzo che lo relega ad un mercato più ristretto visti i 299€ necessari per il modello base.

Materiali, ergonomia e peso:

Dopo averlo spacchettato, scatola cubica con manuale, orologio e cavettino usb, il primo impatto è sicuramente piacevole anche se il cinturino risulta essere decisamente largo e con una maggiore superficie di appoggio rispetto ai classici orologi da polso. Esistono varianti cromatiche e di materiali che arrivano a costi proibitivi ma in generale le dimensioni rimangono quelle che vedete.


Il peso non è eccessivo e non stanca particolarmente al braccio e può essere paragonato ad un orologio in metallo con cassa di acciaio. L'assemblaggio, le gomme e la costruzione sono ottimi e non si notano imperfezioni, punti luce o sbavature tra i compenenti.

Un piccolo appunto lo dobbiamo fare al cinturino che, oltre ad essere largo, potrebbe risultare corto. Noi non abbiamo un polso particolarmente grande ma lo indossiamo con soli 3 buchi di avanzo rispetto alla massima larghezza e l'ultimo buco è praticamente inutilizzabile perche non chiude con sicurezza il cinturino.

Prima accensione e impressioni d'uso:

i'm Watch ha il sistema Android, può entrare in recovery (quasi emozionante) e offre svariate funzionalità che si controllano tramite touch e l'unico tasto fisico presente sul lato. Il primo avvio è molto semplice e ben spiegato. Purtroppo i'm watch necessita di registrazione online sul sto ufficiale e configurazione dei servizi web sul sito i'm cloud. Nulla di troppo complicato ma un passaggio comunque da fare per usare facebook, twitter, mail, immagini e altri servizi web come il meteo.


Il sistema operativo è una sorta di mini iOS. Icone colorate con una grafica assolutamente ispirata da Apple, immediato e semplice nell'utilizzo ha poche applicazioni in generale ma comunque utili per praticamente tutte le esigenze. Con swipe destra e sinistra si accede ai programmi o alle impostazioni che riprendono lo stile di Android 1.6.

A livello di programmi, praticamente tutti, i'm watch non offre una vera e propria interazione, ma si limita a offrire notifiche e contenuti in sola lettura si Facebook, Twitter, Gmail, picasa e meteo. Non abbiamo una vera interazione e i twitter o le mail non possono essere realmente aperte. Ovviamente si tratta di una scelta che riteniamo giusta in quanto lo schermo piccolo impedisce la lettura e apertura di testi e le notifiche sono sufficienti per capire se il messaggio è importante o meno.

i'm watch gestisce anche le chiamate e sembra funzionare anche se su questo aspetto dobbiamo fare ulteriori test con dispositivi con aggiornamenti ufficiali e non con rom sperimentali che non risultano completamente compatibili.

Purtroppo i'm watch per funzionare necessita ovviamente della connessione Bluetooth, ma è necessario anche attivare il Tethering Bluetooth dal telefono all'orologio per la connessione internet. Operazione semplice sicuramente, ma che va comunque a consumare batteria allo smartphone. In caso non utilizzaste il tethering bluetooth, non avrete le notifiche dei vari servizi ma solo la gestione chiamate.

Prime conclusioni:

In attesa di utilizzare in maniera maggiore l'orologio e di mostrarvi il video, possiamo dire che ci saremmo aspettati qualcosa in più per 299€. La sensazione è che l'utilizzo finale sia più o meno lo stesso del dispositivo Sony che costa oltre il 50% in meno. Inoltre le dimensioni sono importanti, non è possibile cambiare il cinturino dopo l'acquisto e qualche limite software è presente.

La casa aggiorna continuamente il device e abbiamo già effettuato un update. Il software è abbastanza veloce e piacevole considerando l'hardware presente. 4GB di memoria interna sono sufficienti anche se per il prezzo 8GB sarebbero stati meglio. Buone le prestazioni del piccolo altoparlante e buona la luminosità del display considerando le dimensioni e i bassi consumi che deve avere per offrire l'autonomia sufficiente a chiudere la giornata.

Slideshow:

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

OnePlus One: Prezzi, Disponibilità e caratteristiche tecniche

LG G3: nuove screenshot della UI, resistenza all'acqua e S801 a 2.5GHz

Ekoore GoWatch: la Recensione di HDblog.it

OnePlus One: le tante notizie, smentite, immagini, screenshot e prezzi uscite nelle ultime 12 ore | Foto Scattate